Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di : Motor.it

Buick

27 discussioni in questo forum

    • 17 risposte
    • 5551 visite
    • 18 risposte
    • 3317 visite
    • 14 risposte
    • 4695 visite
    • 3 risposte
    • 2237 visite
    • 8 risposte
    • 3780 visite
    • 8 risposte
    • 3082 visite
    • 2 risposte
    • 3629 visite
    • 3 risposte
    • 2872 visite
    • 12 risposte
    • 5736 visite
    • 3 risposte
    • 2000 visite
    • 5 risposte
    • 2274 visite
    • 4 risposte
    • 1836 visite
    • 19 risposte
    • 4985 visite
    • 13 risposte
    • 2936 visite
    • 2 risposte
    • 1720 visite
    • 19 risposte
    • 3234 visite
    • 2 risposte
    • 1753 visite
    • 15 risposte
    • 2970 visite
    • 1 risposta
    • 1562 visite
    • 14 risposte
    • 3443 visite
    • 11 risposte
    • 2691 visite
    • 9 risposte
    • 1955 visite
  1. Buick GNX 2008

    • 3 risposte
    • 1711 visite
    • 3 risposte
    • 2439 visite
    • 3 risposte
    • 1943 visite
  • Risposte

    • Moderata crescita per il mercato dell'auto in Europa (+3,3%): 
      la 4° consecutiva. 
      15.634.687 immatricolazioni nel 2017   Secondo i dati diffusi oggi dall’ACEA, l’Associazione dei costruttori Europei, il mercato dell’auto dell’Europa dei 28 + EFTA, nel 2017, ha totalizzato 15.631.687 immatricolazioni di autovetture nuove, 500.000 in più dei 15.131.778 dell’anno 2016 archiviando una crescita del 3,3%. Il mese di dicembre 2017 ha registrato una flessione del 4,8% con 1.136.552 unità contro 1.193.731 di dicembre 2016.  Influente, nel saldo complessivo delle vendite, la performance del Regno Unito che segue ormai da 9 mesi un trend negativo e chiude l’anno con una flessione del 5,7% rispetto al 2016 Germania – 2017 il migliore degli ultimi 8 anni: 3.441.262 (+2,7%)
      Regno Unito – 2017: 1° negativo (-5,7%) con 2.540.617 vendite in sei anni ma è il 3° più alto degli ultimi 10
      Francia – 2017 a +4,7% e 2.110.748 auto ma prosegue il calo del diesel al 47% di quota
      Spagna – 1.234.931 immatricolazioni e una crescita del 7,7%     FCA sorpassa Ford e si piazza davanti a BMW e Mercedes  
    • Giulietta non è detto...  dipende come verrà facelift 
    • A quanto sembra come ho già detto per amore verso il marchio, finchè lui lo ha ritenuto opportuno prima di passare al gruppo VAG...poi chissà come sono andate le cose con certezza assoluta, non lo sapremo mai...però a prescindere i suoi sono aneddoti li ho trovati molto interessanti e molto simili su vari aspetti ad altri talenti diicamo "incompresi" di quel periodo che hanno seguito le stesse orme (cioè fuoriusciti dal gruppo Fiat per altri lidi). Mi scuso se è stato un argomento già trattato , per il resto sarà stato pure poco signore ma la sua schiettezza mi è stata simpatica e la 156 (che era già tra le mie Alfa preferite) dopo averlo ascoltato mi piace ancora di più. 


      PS. nonostante la 155 che lui ha denigrato l'ho avuta ed è stata la mia prima auto da neopatentato.  
    • Infatti, è un documento già discusso e la conclusione generale era stata... che è stato poco signore con delle uscite così
    • certo, se erano un cesso allora (parole sue) come mai le ha difese? Facile davanti alla platea ormai ''caricata'' con l'aneddoto della Monroe, fare il bravo alfista. Tra l'altro non vi sono gli interessati a poter controbattere....
    • La 156 è off-topic visto che poi è nata, ma visto che ci siamo  linko anche questa testimonianza dove invece ha dichiarato che per amore per il marchio ai tempi ha difeso anche l'indifendibile (la 155 di Spada e la SZ di Zagato).     
    • si ma la sua 166 è bella solo sul suo disegno (tra l'altro molto Alfa,bello, e aggiungerei attuale). Il manichino almeno nel frontale lasciava molto a desiderare Comunque fa tanto il grosso, ma la 156 non è sua e può atteggiarsi solo su quella. Perchè non difende le 145-146 o gli aborti Seat?
      Poi sto ''vanto'' all'inizio di essere l'ultimo dipendete della vera Alfa. Se era davvero innamorato del Marchio sarebbe restato, anche con tutti gli screzi o con un salario non all'altezza. Quanto al suo ''capolavoro'' tedesco, l'A5, ha ripreso l'idea che ha portato alla 156 (ovvero rifarsi al passato più iconico), quindi anche qui ci sarebbe da capire quanto c'è di suo (intendo come imput d'idea di stile)
    • In questo video che chiamerei "le verità di Walter de Silva"...viene illustrata la genesi del design della prima 166 (progetto 934, poi fatta fuori per la "seconda scelta" che conosciamo tutti) e un pò di interessanti aneddoti e critiche su come funzionavano le cose tra il Centro Stile Alfa di Arese e la dirigenza del gruppo Fiat di quel periodo.

      "Un sogno Alfa che è svanito per delle logiche incomprensibili" (cit.) 
         
    • Onestamente non so quanto beneficio possa dare un sistema ibrido così mignon, su una bestia del genere. Imho forse vantaggi in termini di "catalogazione" del mezzo...   Sono molto affascinato invece dagli studi aerodinamici che hanno fatto per limare qua e là l'effetto camion   Interessante anche l'impianto di raffreddamento/riscaldamento, che arriva fino al differenziale posteriore.
    • Non ho idea, comunque presumo che per essere scelti per proggetti di ricerca, i nuovi motori gse/gme siano veramente da best in class per le rispettive categorie 
    • a meno che non si parli di Sauber, lì si galvanizzano 
    • Che strano.. Io avevo la 1.4 tsi e facevo i tagliandi ogni 30000km, ogni anno e 3/4 mesi con le mie percorrenze. E ho sempre fatto in rete ufficiale. Il cdb era puntualissimo

      ☏ SM-G950F ☏

    • Tieni presente che son praticamente fatti a mano e sulla base di un modello fuori produzione e personalizzabile a piacimento. È il classico giocattolino da ricconi, che in futuro avrà una rivalutazione del suo valore!   😉
×