Sign in to follow this  
Followers 0
garofalofal

valutazione auto d' epoca

4 posts in this topic

Salve sono nuovo di questo forum e vorrei avere alcune informazioni volendo acquistare qualche auto d' epoca:

Non ho ancora ben chiaro in base a cosa vanno valutate sul mercato le auto d' epoca,in base alla marca, l' anno? non è facile come comprare una qualsiasi macchina di qualche anno che sul quattro ruote trovi le valutazioni e quindi vorrei capirne di più.se mi poteste darmi più informazioni possibili ve ne sarei infinitamente grato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi in Italia le quotazioni di riferimento sono quelle di Ruoteclassiche, Automobilismo d'epoca le compara con quelle di altri paesi europei, AutoDigest ne pubblica delle altre (al pari di Granturismo) basate su diversi parametri.

ASI tramite il suo organo (la Manovella) non pubblica alcun tipo di quotazione.

Quindi, come dicevo, RC è bene o male il punto di riferimento per l mercato e per il mondo assicurativo.

Tieni presente che se già le quotazioni delle moderne sono un punto di partenza per la trattativa (ma nulla di più) le differenze tra singoli esemplari sulle storiche variano ancor di più.

Altra cosa è la rivendibilità del veicolo; generalmente le versioni aperte (spider in particolare) hanno una maggiore rivendibilità dei coupè che la hanno maggiore rispetto le berline.

Quindi facendo un esempio nella famiglia Giulia Spider vale di più ed è meglio rivendibile di GT che lo è di Giulia.

Questo poi spessi viene smentito dal mercato in cui GT ha valori di vendita superiori a Spider (che essendo stato prodotto nelle varie serie per più anni ha una maggiore disponibilità).

Spesso ti sentirai chiedere cifre maggioi delle quotazioni giustificate dai soldi spesi per il restauro, anche qui c'è da discutere.

Esempio una Nuova Giulia è quotata circa 2500-3500 eurini, è sottovalutata come tutte le berline anni 70 (questa di più); io conosco una persona che ha speso per un resturo superlativo (è impossibile trovarle un difetto) in Lire circa 35 milioni.....!!!!!!!

Quanto saresti disposto a pagare un esemplare simile?????

Di certo non la quotazione ridicola di 3.5, ma di certo non trovi nessuno che ti da i 17.000 del restauro più il valore del mezzo (ci avviciniamo ai 20)

Io personalmente giudico intorno ai 10 K il prezzo giusto di quel esemplare, ma ovviamente è del tutto opinabile.

Altra cosa importante è l'andamento del mercato della marca, Alfa in questo momento è in salita, anche troppo (alcuni modelli sono sotto effetto di speculazioni, ho sentito chiedere 17 k per un 2000 GT Veloce!!!)

Lancia era in ribasso fino a poco fa, ora sta risalendo.

Maserati è in risalita dopo anni di fermo (anche Biturbo).

Ferrari dopo le speculazioni anni 80 e il crollo anni 90 ha raggiuto una certa stabilità realistica.

Cosa importantissima:

Il prezzo d'acquisto è solamente la prima rata per una vettura d'epoca, poi ogni mese ci sono le sucessive.

Esempio:

Ho 17.000 eurozzi; mi compro una 147 1.6 TS? un 2000 GT Veloce da vetrina ?, un Montreal in buone condizioni???

- 147 (auto moderna e nuova): la compro la uso giornalmente mi ricordo del meccanico (salvo sfighe) solo ogni 20 k km. So già quello che spendo per la manutenzione.

- GT Veloce (Auto storica e affidabile), la compro....ma siccome non esistono auto perfette, le devo fare un bel tagliando, e già che ci sono una lucidata alla carrozza.

Il cambio olio è ogni 5000 km, e le candele idem; la uso solamente se so dove parcheggiarla e possibilmente se non piove; ogni 2 anni devo farle un graffittaggio al sottoscocca per tenerla sana, l'interno del sedile guidatore è un pò usurato, lo faccio rifare, ma già che ci sono faccio anche l'altro (quasi 1000 eurozzi).

La plastica posteriore si sta scolorendo, ne cerco una originale ecc. ecc.

- Montreal (Auto storica, che avendo un motore derivato dalle competizioni necessita di cure maggiori): idem come sopra, ma la messa a punto deve essere più frequente, e pochi sono i meccanici che san mettere bene la mani.

Per le pompe poi, li serve uno specialista; la SPICA è difficile d mettere a punto.....se un fregio si rovina recupararlo è un bel casino......

Insomma ponderare sempre bene quello che si vuole.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ponderare bene sempre quale budget vuoi dedicare alla vettura significa anche ponderare bene quanto vuoi dargli di "anticipo" come dice duettino..per farmi capire ti faccio un esempio di acquisto con due "idee" di vetture differenti

c'è un mio amico che vuole uno scalino..ne trova due:

-il primo è un mezzo cesso dalle foto, fermo da chissà quanto, con luci non omogenee, con tanto di parti mancanti, rimessato all'aperto

-il secondo è un gt 2000 veloce, completamente smontato (meccanica "impeccabile" esclusa), con tutti i pezzi, restaurato da carroziere ma deve essere solo verniciato

quindi la questione è: spendo poco subito per poi non sapere a cosa vado incontro oppure spendo abbastanza subito ma sono molto più sicuro di non avere sorprese sgradite?

anche l'idea "acquisto un cesso per poi sistemarlo almeno so quello che vi ho fatto" va bene fino ad un certo punto..va bene per i cinquini, che a rottami vengono venduti a pesoe trovi tutto, ma se devi prendere una lancia ardea no..

Share this post


Link to post
Share on other sites
.......anche l'idea "acquisto un cesso per poi sistemarlo almeno so quello che vi ho fatto" va bene fino ad un certo punto..va bene per i cinquini, che a rottami vengono venduti a pesoe trovi tutto, ma se devi prendere una lancia ardea no..

Parole Sante, altrettanto devi fare attenzione a presunti "Restauri Professionali", che poi si rivelano una semplice velatura di vernice senza aver bonificati i punti di ruggine o senza aver smontato la vettura.

A parole son tutti professionali, in realtà bisogna chiedere la dcumentazione del restuauro ed informarsi sulla validità del resturatore in questione.

Altra cosa importante, quando vai a vedere una vettura falla visonare da almeno 2 persone:

- Un esperto del modello in questione che controlli l'originalità dei particolari (se ti ritrovi con cruscotto della 2° serie, interni della 3° sei nei casini) ben fornito di libri e documentazioni per controllare il numero di telaio.

- Un meccanico-carrozziere che visioni bene le condizioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0