Sign in to follow this  
Followers 0
The Summarizer

Kit Xenon Aftermarket - Perché è ILLEGALE su strada [VEDI 1° MESSAGGIO!]

185 posts in this topic

Cita

 

 

Perché i Kit Xenon Aftermarket non sono utilizzabili su strada pubblica?

 

Articolo aggiornato al 18/01/2011

 

 

Negli ultimi tempi stiamo purtroppo assistendo al dilagare di un pessima moda sulle nostre strade: l'installazione post vendita di lampade Xenon su proiettori che originariamente montano lampade alogene.

La facile reperibilità nel web ed in negozi di ricambi, la disinformazione fatta da alcuni commercianti che devono cercare di vendere il prodotto, utenti poco informati o lusingati dalla possibilità di avere dei fari HID a prezzo inferiore (ma non basso in assoluto) rispetto a quanto viene proposto dalle case costruttrici (le quali offrono dispositivi realmente efficienti ed in regola): quelle appena elencate sono tutte concause che hanno favorito la diffusione di questi micidiali accessori.

Il termine "micidiale" suona forte, ma non è casuale e nemmeno così spropositato: chi installa i kit di cui sopra, il più delle volte trasforma l'auto in un mezzo potenzialmente pericoloso per gli altri e quindi indirettamente anche per sé stesso.

Perché se da un lato l'utilizzatore di mezzi con lampade HID aftermarket desidera trarre giovamento circolando con dei dispositivi d'illuminazione sovradimensionati, dall'altro - in maniera del tutto egoistica - non tiene conto che in strada statisticamente non è mai da solo...

Il fascio luminoso emesso dai proiettori modificati (con lampade HID) successivamente all'acquisto dell'auto, non rispetta più le specifiche che hanno consentito l'omologazione del gruppo ottico. Cambia infatti la risposta in termini d'intensità luminosa e di distribuzione spaziale: questo significa abbagliamento quasi assicurato degli utenti provenienti in senso opposto.

E se ai veicoli incrociati capita la tortura peggiore, anche chi precede un'auto con i fari fuori norma di certo non ringrazierà: l'eventuale rimedio sull'oscuramente del retrovisore non risolve del tutto il problema, così i riflessi che si generano in abitacolo, uniti all'abbagliamento, causano stress ed irritazione per gli occupanti.

In ogni caso, un guidatore abbagliato (anche se per pochi istanti!) è un guidatore con alterate capacita visive e può pertanto diventare un pericolo per tutti.

Le ragioni tecniche

Le ragioni per cui un faro abbaglia una volta modificato con lampada allo xenon, in luogo all'originale lampada alogena, sono:

 

  • Il flusso luminoso di una lampada allo xenon del tipo DS1 è di 3.200 lumen, contro i 1.500 di un'alogena del tipo H7.

 

 

  • Una lampada allo xenon non può rispettare le specifiche geometriche di una lampada alogena, difficile infatti che l'arco elettrico che si genera in una lampada a scarica rispetti l'esatta disposizione spaziale del filamento dell'alogena originaria. L'installazione inoltre comporta la modifica della sede proiettore o di un adattatore, il che rende ancora più variabile ed incompatibile la geometria della parabola con il posizionamento della sorgente.

 

 

  • L'assenza del correttore automatico dell'assetto fari normalmente presente nelle auto che montano impianti xenon di serie. Tale dispositivo, interpretando il segnale proveniente da un sensore posizionato sulle sospensioni, compensa quasi in tempo reale le variazioni d'assetto del veicolo, impedendo che l'eventuale "impennata" dell'auto, magari dovuta ad un'accelerazione intensa o alla presenza di un carico pesante nel bagagliaio, abbagli gli altri utenti della strada.

 

 

  • L'assenza del lavafari, ovvero quel dispositivo (oggigiorno getti di liquido ad alta pressione) che consente di ripulire i fari dall'eventuale sporcizia depositatasi durante l'utilizzo e soprattutto eventuale condensa, brina, o nevischio che non può sciogliersi come su un normale faro alogeno, dato che le lampade HID emettono poco calore. Normalmente si attiva in caso di pulizia dei cristalli mediante ugelli lavavetro ed evita che lo sporco sui fari causi fenomeni di diffrazione, con conseguente dispersione di luce in direzioni non consone al corretto funzionamento.

 

Ma se tale spiegazione non dovesse essere convincente, a far abbassare la cresta ai più smaliziati ed incuranti dell'incolumità altrui, potrebbe pensarci (non a caso) la legge.

 

Cosa dice la legge?

 

rivista dice:

<< Qualsiasi intervento sui dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione, modifica le caratteristiche costruttive del veicolo (art.78 del C.d.S.e art.236 e Appendice V, Titolo III, del Regolamento del C.d.S.) >>

 

L'installazione di kit xenon aftermarket (lampade più centraline d'alimentazione) su proiettori esistenti, o di altre lampade con specifiche tecniche differenti da quelle previste dall'equipaggiamento originario, rientrano nella situazione di cui sopra. Si tratta di una modifica strutturale dei proiettori e pertanto ne fa decadere automaticamente l'omologazione, la quale è legata sia al gruppo ottico (faro) che alla sorgente luminosa (lampada) utilizzata.

In altre parole, una lampada che non rispetta le specifiche previste per quel proiettore - lo ribadiamo - ne fa decadere l'omologazione e di conseguenza il permesso di circolazione del veicolo su strada pubblica.

In caso di controllo da parte delle forze dell'ordine preposte, è prevista una sanzione pecuniaria di 389 € ed il ritiro della carta di circolazione.

 

Quindi sì, avete capito bene: le forze dell'ordine possono ritirare il libretto con conseguente impossibilità di circolare ed obbligo di revisione, la quale - per inciso - non avrà mai esito positivo nel momento in cui si utilizzano dispositivi manomessi.

Non ultimo, è da tenere in seria considerazione anche la possibilità di rivalsa da parte della compagnia assicurativa, nel caso in cui si dovesse venire malauguratamente coinvolti in un incidente stradale che richieda perizia tecnica dei mezzi incidentati.

Il veicolo risulterebbe manomesso e, visto che in queste circostanze solitamente i danni sono ingenti (specie in presenza feriti), il dover risarcire la compagnia di tasca propria ed eventualmente sopportare problemi legali e penali d'importanti entità, significa rovinarsi la vita in tutti i sensi...

Da rifletterci su.

Altre controindicazioni?

 

  • Parlavamo di revisione "forzata" in caso di ritiro della carta di circolazione, ma sappiamo bene che la revisione non si fa solo in questa grave circostanza: ogni 2 anni (o dopo i primi 4 per auto nuove) infatti, bisogna sottoporre l'auto alle opportune verifiche previste dalla legge per verificarne lo stato e l'efficienza. Ovvio che un revisore serio e professionale non accetterà mai un'auto con dispositivi d'illuminazione evidentemente non originali e fuori legge.

 

 

  • L'assenza di un'ottica specifica in grado di tollerare emissioni di spettro differenti (e spesso fuori norma) da quelle di una lampada alogena che rispetti le specifiche. In caso di lampade di bassa qualità (specie sopra i 6.000 K), il filtraggio della radiazione UV potrebbe non essere adeguato. Ciò porta ad un precoce invecchiamento della parabola, della protezione trasparente in policarbonato e di eventuali lenti. Il tutto si traduce in decadimento prestazionale o alla peggio, sgradite "diffusioni" di luce che peggiorano la visione e creano ulteriore abbagliamento.

 

 

  • L'utilizzo di elettroniche di alimentazione economiche o mal progettate, potrebbe crear problemi agli impianti elettrici (sofisticati e talvolta delicati) delle moderne automobili. E' bene andarci cauti, poiché le correnti in gioco sono sì piuttosto basse, ma le tensioni d'innesco (migliaia di volt!) e di mantenimento (circa un centinaio di volt) sono elevate e spesso "sporche" come segnale. Questo può causare sfarfallii del fascio luminoso o interferenze con altre apparecchiature elettroniche presenti nell'auto, con inopportune ripercussioni su affidabilità e sicurezza.

 

 

  • Eventuali danni riconducibili all'utilizzo di tali kit, potrebbero invalidare la garanzia dell'automobile, o parte della stessa.

 

 

  • Se è vero che lampade a scarica di qualità - abbinate a dispositivi di alimentazione di qualità altrettanto valida - riescono a durare anni senza perdere efficienza o guastarsi, è verificato anche che negli impianti aftermarket non va sempre così liscia. Ed in questi casi il prezzo dei ricambi non è mai a buon mercato...

 

Per il momento è tutto, speriamo che quanto detto fin'ora sia sufficiente a scoraggiare chiunque dall'installare questi accessori e più in generale a riflettere sui possibili pericoli conseguenti all'utilizzo di componenti non debitamente omologate.

Se vi è stato utile questo articolo, il passaparola tra conoscenti (magari su Facebookin questi casi è gradito ed incoraggiato: ne va della sicurezza di tutti! ;)

 

 

Articolo di Autopareri.com

 

 

 

Come si esprime in merito all'argomento la Motorizzazione Civile di Napoli?

 

Cita

Qualora successivamente all'immatricolazione del veicolo, vengano installati proiettori con lampade allo xeno oppure lampade allo xeno sui proiettori che equipaggiano il veicolo sin dall'origine utilizzando kit (lampade, centraline, cablaggi, ecc.) che si reperiscono facilmente in commercio, si ritiene che, assunto come valido il principio secondo il quale il veicolo deve mantenere la conformità al tipo omologato, tale installazione non sia ammessa.

L'art. 78, comma terzo, del codice della strada configura come illecito amministrativo la circolazione con veicolo modificato rispetto alle caratteristiche risultanti dalla carta di circolazione che non abbia sostenuto con esito favorevole le prescritte visite e prove, finalizzate all'approvazione delle modifiche apportate a dette caratteristiche costruttive. Tale verifica non può essere sostituita dalla revisione prevista dall'art. 80 dello stesso codice, che consiste in un controllo periodico avente la diversa finalità di accertare che nel veicolo ad esso sottoposto sussistano le condizioni di sicurezza per la circolazione e di silenziosità e che il veicolo stesso non produca emanazioni inquinanti superiori ai limiti prescritti.

L'installazione di taluni accessori ancorché non comporti modifiche alla struttura portante del veicolo, richiede l'aggiornamento dei dati annotati sulla carta di circolazione ai sensi dell'art. 78 CDS per modifiche apportate alle caratteristiche costruttive di cui all'appendice V - art. 227 regolamento CDS;

L'installazione, l'eliminazione o la modifica delle caratteristiche dei dispositivi installati deve essere accertata tramite la visita e prova del veicolo presso gli UMC, previa presentazione di apposita istanza.

I dispositivi installati sono, generalmente, riconosciuti idonei allo specifico impiego sui veicoli o su determinati tipi di veicolo mediante apposito accertamento tecnico (omologazione o approvazione del dispositivo).

Il formale riconoscimento (omologazione) viene rilasciato dal Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici sulla base dell'esito favorevole delle prescritte prove eseguite da parte dei competenti CPA.

Gli estremi di riconoscimento del dispositivo vengono generalmente riportati tramite apposita targhetta o tramite apposita punzonatura collocate in posizioni ben visibili sugli stessi dispositivi.

L'installazione degli accessori viene effettuata quasi sempre da parte di officine specializzate e salvo rari casi (pneumatici in alternativa e dispositivi per disabili) non comportano la presentazione di specifico nulla osta del costruttore del veicolo.

Per quanto riguarda i proiettori abbaglianti e anabbaglianti con lampade allo xeno si svolgono le seguenti considerazioni.

In sede di rilascio dell'omologazione del veicolo (accertamento tecnico sul prototipo) vengono eseguite una serie di verifiche (altezza e orientamento del fascio di luce, coordinate tricromatiche della luce dei fasci emessi da proiettori, tipo di proiettore (compreso l'alimentatore), dispositivo di regolazione dell'altezza del fascio, illuminazione, ecc.) per accertare che i proiettori abbaglianti e anabbaglianti siano efficaci e sicuri nelle varie situazioni di marcia (veicolo scarico e veicolo carico).

Pertanto, i proiettori con lampade allo xeno (xenon in latino) previsti fin dall'origine ed installati dal costruttore del veicolo debbono ritenersi conformi alle vigenti disposizioni (il costruttore ha omologato il veicolo con tali dispositivi). La circostanza si rileva dal libretto di uso e manutenzione del veicolo ove risultano indicate il tipo e le caratteristiche delle lampade presenti per consentirne l'eventuale sostituzione.

Qualora successivamente all'immatricolazione del veicolo, vengano installati proiettori con lampade allo xeno oppure lampade allo xeno sui proiettori che equipaggiano il veicolo sin dall'origine utilizzando kit (lampade, centraline, cablaggi, ecc.) che si reperiscono facilmente in commercio, si ritiene che, assunto come valido il principio secondo il quale il veicolo deve mantenere la conformità al tipo omologato, tale installazione non sia ammessa. Infatti, ad eccezione del caso in cui l'installazione dei predetti dispositivi sia prevista come opzionale dal costruttore del veicolo in sede di omologazione, bisogna considerare che:

 

  1. l'installazione di lampade allo xeno richiede l'utilizzo di centraline ad alto voltaggio (migliaia di Volt) necessarie per l'alimentazione delle lampade e di cablaggi che, talvolta, per essere installati, richiedono anche la modifica della scatola del proiettore (coperchio) e/o l'adattamento dell'attacco della lampadina;
  2. il colore della luce emessa alle lampade può variare notevolmente da luce con lievi tonalità di rosso (basse temperature di colore) fino a spiccate tonalità di blu (alte temperature di colore);
  3. l'impianto elettrico collegato ai proiettori risulta modificato e può risultare addirittura pericoloso per il rischio di folgorazione (come indicato anche sui libretti di uso e manutenzione dei veicoli equipaggiati fin dall'origine di tali lampade).

 

Pertanto, alla luce delle considerazioni svolte, si ritiene che eventuali modifiche dei proiettori abbaglianti/anabbaglianti del tipo suddetto possano configurarsi come modifiche alle caratteristiche costruttive del veicolo e, pertanto non siano ammesse.

 

Tratto da: Sostituzione luci con lampade allo xeno

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alcune problematiche relative ai Kit Xenon Aftermarket incontrate nel web

Aggiornato al 11/02/2011

Esempi di Malfunzionamenti - Problemi Garanzia

ciao a tutti,

ho da poco acquistato la ix35 e ho deciso di montare un kit xeno.

dopo averlo montato, due giorni fa, ho notato che mi da i seguenti problemi:

1) quando lampeggio con i fari spenti si accendono anabbaglianti e abbaglianti.

2) quando accendo i fari xeno si accendono quattro spie nel cruscotto, tra cui esp

3) quando sospetto che creino una piccolo interferenza con la radio in quanto passa da phone plaier a usb reading o da usb reading a fm

visto che non ho ancora pagato i fari voi cosa consigliate di fare?

smonto tutto e monto lampade elettriche 100w

lascio le cose così come stanno?

grazie tante

Fari xeno o lampade alternative ix35
[...] Se la tua auto è del gruppo Vag ( Wolks,Audi etc) ed è del 2003 in poi togli i fari pena grossi problemi alla linea Can con facile bruciatura motorini tergi ant/post.
interferenza tra fari xenon e autoradio • ElectroPortal Forum
1- sulla mia Sportback, dopo aver montato un kit xenon aftermarket, per ben due volte si è bloccato il motorino del tergicristallo anteriore.

La stessa cosa è successa ad un mio amico e, a quanto ho letto da qualche parte su internet, il problema è diffuso?

Sapete da cosa possa dipendere? [...]

Audi Sport Club Forum - Visualizza messaggio singolo - Problema motorino tergicristalli con Xenon aftermarket + info luci a LED
Salve,

anche a me dopo aver montato un kit XENON LAMP (il più costoso..) si è bruciato il motorino del tergi anteriore.

Qualche soluzione?

Costo del motorino?

Audi Sport Club Forum - Visualizza messaggio singolo - Problema motorino tergicristalli con Xenon aftermarket + info luci a LED
Confermo l'esistenza di questa circolare!

Inoltre, si rifiutano di mettere mano all'impianto elettrico di qualunque macchina che abbia xeno after market.

E non solo .. a me non hanno disattivato la funzione fari accesi anche di giorno proprio perchè avevo lo xenon HID...

Audi Sport Club Forum - Visualizza messaggio singolo - Problema motorino tergicristalli con Xenon aftermarket + info luci a LED

Un esempio di "scarica barile" di un venditore: Audi Sport Club Forum - Visualizza messaggio singolo - Problema motorino tergicristalli con Xenon aftermarket + info luci a LED

ciao ragazzi sulla mia golf 4 serie ho montato le centraline allo xeno da 8000 k.stasera mentre venivo a casa di colpo mi si e spento il navigatore,ee poi si e subito accesso.poi faccendo un'ora di cosa quando sono andato x mettere la freccia x girare mi ha dato un vuoto e sul quadro 2 spie accesee scritto abs guasto e l'altra non sono riuscito a vederla,spengo i fari e viaggio con i fendi,poi dopo qlc km vado x frenare e il pedale era duro,arrivo a casa e spengo la macchina e il navigatore si spegne e si riacende.vi dico che avevo i sedili in pelle x riscaldarli accessi,e i led piu potenti nella plaffoniera,e poi con noto che il piccolo computer di bordo sembra quasi che lampeggia.cosa puo essere.ciao grazie
..:: VW GOLF MANIA FORUM ::.. - problemi con i fari allo xeno

Esempi di Problemi con la legge

A un mio amico la settimana scorsa hanno sequestrato il libretto perche li aveva montati su una 147 1 serie impression 1600 t.s.

Il carabiniere gli ha detto che devono essere riportati a libretto...Conseguenza fermo del mezzo sequestro del libretto e revisione alla motorizzazione. lol.giflol.gif

Fari Xenon after-market su Alfa 159
oggi di rientro da un giretto in moto con un amico la polizia stradale ci ha fermato e al mio amico gli ha fatto una multa di 600 euri piu' il sequestro del libretto per il faro a xeno nulla sono valse le parole, l'agente non ha voluto saperne .........

ora gli tocca rimettere il faro normale e fare la revisine della moto ....BOIA ci sono rimasto di [...]

Quellidellelica Forum BMW moto il più grande forum italiano non ufficiale - Visualizza un messaggio singolo - sequestro libretto per faro xeno
io li ho tenuti xkè dico vabbè li montano tutti..fino a quando non sono andato a fare la revisione la sett scorsa..e m ha detto hai i fari allo xenon..nn te la posso

passare la car!!

AlfaVirtualClub Forum • Leggi argomento - Xenon illegali!!delucidazioni importanti!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti

Dopo aver parlato e visitato diversi siti continuio a non trovate l'art. del codice della strada dove si dice che non so possono montare lampadine a scarica di Xenon Aftermarket anche se la vettura ha la regolazione dei fari automatica (mancherebbe solo il lavafari.

Qualcuno mi potebbe aiutare ?

Grazie mille in anticipo

:confused:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao a tutti

Dopo aver parlato e visitato diversi siti continuio a non trovate l'art. del codice della strada dove si dice che non so possono montare lampadine a scarica di Xenon Aftermarket anche se la vettura ha la regolazione dei fari automatica (mancherebbe solo il lavafari.

Qualcuno mi potebbe aiutare ?

Grazie mille in anticipo

:confused:

Non fa parte del codice della strada, ma dei regolamenti omologativi europei.

La questione, comunque, è più complessa di come l'hai messa giù.

Oltre alla regolazione automatica e al lavafari è obbligatorio anche che ci siano parabole e lenti specifiche (insomma tutto il faro e non solo la lampadina).

Ma, cosa molto più importante, tutte queste cose (lampada, gruppo ottico, regolazione automatica assetto e lavafari) devono essere omologati assieme, come un unico sistema.

In commercio questi "impianti" ci sono, anche di buona qualità. Certo la spesa è ben più consistente delle "invitanti" e farlocche offerte che si trovano su e-bay e siti de e-commerce, dove ti vendono lampadina e ballast, scrivendoci "omologato" ECE, ma di fatto rifilandoti prodotti illegali (su strada) e pure da 4 soldi. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille

Prevedo che la prossima vettura la attenderò mesi ma la prenderò con ' DI SERIE' gruppi ottici omologati a scarica di Xeno ( o Xenon).

:(((

Per rischiare multe lascio tutto come è !!!!

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao se non sbaglio la macchina deve uscire di serie in quel modo perchè i fari sono indicati sul libretto (spero di non aver detto una caxxata, tempo fa lo avevo letto ma non trovo l'articolo)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sto cercando su internet dei fai xenon per la mia mito...ho trovato un buon affare e non sapendo nulla in campo di omologazioni ho chiesto al venditore se potessi metterli senza incorrere a sanzioni e il venditore mi ha risposto semplicemente "sono omologati ce"

ora da completo ignorante chiedo a voi...per montarli serve l'omologazione ce e sono apposto oppure no? grazie...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sto cercando su internet dei fai xenon per la mia mito...ho trovato un buon affare e non sapendo nulla in campo di omologazioni ho chiesto al venditore se potessi metterli senza incorrere a sanzioni e il venditore mi ha risposto semplicemente "sono omologati ce"

ora da completo ignorante chiedo a voi...per montarli serve l'omologazione ce e sono apposto oppure no? grazie...

Non li puoi montare se usi la macchina su strada, pena rischio di sequestro della macchina, nonchè il rischio di avere grosse grane in caso di incidenti o guasti alla vettura.

Il fatto che siano "omologati CE" significa solo che sono prodotti vendibili in base alle normative di sicurezza minime, ma non significa che puoi montarli sulla macchina e andarci in strada.

I fari allo Xeno o li si compra insieme alla macchina o ci si accontenta di non averli. Montare dopo l'acquisto un impianto xeno omologato ha un costo che è uguale se non parecchio a quello dell'optional di listino e non sempre è una cosa possibile.

Quindi, a conti fatti, tieniti le tue lampadine alogene e alla prossima occasione compra o consiglia a chi conosci di comprare, una macchina con già i fari xeno. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisogna dire che La norma CE da sola dice assolutamente niente.

Sono le aziende stesse che possono metterli se si credono a norma.

Meglio l'aggiunta di qualche ente nazionale tipo TÜV o roba del genere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bisogna dire che La norma CE da sola dice assolutamente niente.

Sono le aziende stesse che possono metterli se si credono a norma.

Meglio l'aggiunta di qualche ente nazionale tipo TÜV o roba del genere.

Ma neppure quello, nel caso dei fari e delle lampadine HID/xeno. ;)

Ti possono vendere una lampadina xeno certificata TUV, ma non vuol dire che la puoi usare sulla macchina. Le lampadine a risparmio energetico si trovano con signore certificazioni, ma non si possono certo usare su un auto.

Le uniche lampadine xeno che possono essere usate per circolare su strada sono le DS1, DS2, DS3 e DS4.

E possono essere montate solo su fari che sono omologati per montare quelle specifiche lampadine.

Guarda caso, gli unici fari auto che sono omologati per montare quelle lampade, sono i fari delle macchine che montano un impianto xeno completo, montato dalla casa.

Non ci si scappa. :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0