Sign in to follow this  
Followers 0
Koogar

Ferrari 348

69 posts in this topic

Primo post e presentazione di rito: Sono Max di Roma e per i miei 40 anni mi sono regalato una 348 TS del 1993 con batteria anteriore per intenderci. Mi sono spizzato per benino tutti i post del forum riguardanti la mia macchina trovandoli interessanti e utili. Personalmente non posso che parlar bene della 348, per mia incapacità non riesco a spingerla così avanti da percepire i noti limiti telaistici e quindi a me va bene così. La macchina mi piace molto come linea, la trovo affidabile meccanicamente, persino parca nei consumi per essere un V8 e (non da poco) entrando in area interesse storico credo che l'elettronica molto poco invasiva sia un gap in più positivo ... come disse Henry Ford: "ciò che non c'è, non si può rompere!"

P.S. Sul libretto d'uso viene consigliato il Sint2000 come olio motore ... a me sembra un pochino datata come ricetta, consigli??

Un abbraccio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti per l'acquisto, e auguri.....:agree:

se non erro, dovresti avere la versione con il motore H da 320cv....insomma l'ultima release.

Mi piacerebbe sapere come ti trovi, impressioni e altro....pensavo ank'io di orientarmi su questo modello

Fammi sapere,

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

La 348 da subito mi ha dato una grande sensazione di robustezza ... se inserita in un contesto temporale di 20 anni fa è davvero una macchina ottima. Ovviamente ogni modello successivo è migliore di quello precedente ma, dovendo usare un termine borsistico, se proprio devo comprare azioni ... preferisco comprare azioni di titoli sgonfi piuttosto che sovraquotati. L'iniezione Bosch Motronic è affidabile. Tra i difetti ho riscontrato. in velocità, l'alleggerimento dell'avantreno con relativa sensazione di perdita di direzionalità delle ruote anteriori ... in questo non riesco a portarla al limite. Devo controllare bene la geometria dopodiché ci metto una sacchetta di cemento da 50 Kg nel cofano :mrgreen:. Come linea è una evergreen ... molto bella e si fa decisamente notare. La mia ha gli scarichi tutti aperti in inox e forse è un tantino troppo in alto come sound ... alla lunga le orecchie ne risentono ... qualche assemblaggio interno è un po' lasco ma la pelle e la moquette sono di ottima tenuta. A me piace! Corta, larga, bassa e aggressiva! Consumi bassi ed il motore è decisamente gestibile anche in ciclo urbano. L'escursione della leva cambio è precisa ma piuttosto dura nell'inserimento ... ci vuole decisione anche se è tutto sincronizzato... a me piace così ...

se non erro, dovresti avere la versione con il motore H da 320cv....insomma l'ultima release.

Ciao

Su questa cosa sono un po' confuso ... ovvero credo che i modelli con la batteria avanti dovrebbero avere tutti 320 hp ma la mia pur avendo la batteria avanti sui documenti presenta 300hp ...:pen:

Come numero telaio dovrei essere tra i modelli con 300hp ... però bhooooo

Edited by J-Gian
uniti i messaggi - Cercate di rispettare le richieste

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Max, innanzitutto mi congratulo per l'acquisto dell'auto.

Mi chiamo Silvio e Ti scrivo perché anche io già da un po’ di tempo sono intenzionato ad acquistare una 348 e, per tale motivo, mi sto documentando raccogliendo tutto il materiale che trovo in internet. Allo stesso proposito mi piacerebbe parlarne con un recente possessore come Te facendo tesoro dei consigli. Tra l’altro, come Te, sono di Roma.

Facendo seguito ai Tuoi commenti nel Forum, la Tua auto, essendo una TS (naturalmente anche la TB), se non erro, deve avere 300 cv: era solo l’ultima serie prodotta, e cioè la 348 GTB e GTS che ne aveva 320. La 348 GTB è stata prodotta solo nell’anno 1993, ma successivamente all’uscita di produzione della TB/TS. La GTB/GTS è stata prodotta in pochi esemplari e oggi, essendo relativamente più rara, ha delle quotazioni generalmente più alte.

In ogni caso, tra tutte le Ferrari, mi voglio orientare su una 348 Ts o una Tb, seconda serie (con batteria anteriore). I motivi sono diversi. Innanzi tutto il prezzo è, per me, accessibile. E’ vero che ci sono delle Ferrari anche un po’ più economiche (Mondial, 328, ecc.), ma, nonostante alcuni ancora ne minimizzino le caratteristiche (vedi l’aneddoto di Montezemolo e la Golf al semaforo, vedi la leggenda del telaio che “flette”, ecc.) secondo me, la 348, è una delle più belle e ancora tecnicamente valide Ferrari: Tu dici bene una “evergreen”. Credo inoltre possa avere dei margini di incremento di valore nel tempo.

Un altro motivo è che si tratta della più recente Ferrari (di gamma bassa naturalmente) che possa essere iscrivibile ASI. Ciò non è da poco. Infatti mi orienterei sulle annate 1991 e 1992, anche se riconosco che nelle ultime serie prodotte, come la tua, tutti i piccoli difetti dovrebbero essere quasi risolti. In ogni caso al compimento del ventesimo anno, l’iscrizione ASI garantirebbe: passaggio di proprietà per poche decine di euro (a fronte, mi sembra, di oltre 1.000) , un bollo di circa 25 euro (a fronte di oltre 900 euro) e una RC auto di circa 200 euro annui. Considerando che vorrei effettuare l’acquisto entro il 2012 penso di escludere le ultime ts/tb prodotte nel 1993. Al momento penso anche di escludere le serie iniziali con la batteria posteriore per avere, spero, un modello un po’ più affidabile.

In ogni caso mi farebbe piacere conoscere le tue motivazioni e le tue valutazioni che ti hanno portato ad acquistare quest’auto.

Per quanto riguarda le informazioni su internet ho trovato di grande aiuto questi siti (sono praticamente tutti inglesi/americani), ma se sai di altri siti di riferimento mi farebbe piacerebbe conoscerli:

- http://www.my348.com/: l’ho trovato molto utile. Ci sono tantissimi consigli per l’acquisto e per la manutenzione. Il sito è molto dettagliato e riporta suggerimenti non banali. Ti faccio un esempio: alcuni proprietari rilevando il malfunzionamento dei catalizzatori con accensione delle spie dello slow down, hanno staccato il contatto di queste ultime. Quindi il sito dice di controllare che queste spie all’accensione si accendano e poi si spengano. Se non si accendono proprio significa che il cruscotto è stato manomesso per nascondere l’anomalia. Il sito, per quanto riguarda i costi di manutenzioni dell’auto stima una media, grosso modo, di 1000 dollari ogni 1000 miglia. Tu che ne pensi dall’esperienza che hai?

- http://www.ferraridatabase.com: in questo sito si possono scaricare tutti i libretti d’uso e d’officina di quasi tutte le Ferrari;

- Altri siti utili sono: http://ferrari348registry.com/ e http://www.ferrarichat.com/

Per l’acquisto potresti gentilmente dirmi come hai proceduto? Ad esempio, se hai trovato l’auto su internet o concessionarie o in altri modi; se hai fatto controllare l’auto da un meccanico di tua fiducia; se hai fatto controlli sul n. di telaio, ecc. A proposito del meccanico e della manutenzione, Tu come Ti sei regolato? Manutenzione da officine autorizzate o no? Per quanto riguarda la manutenzione in genere farei tesoro di ogni Tuo cortese consiglio in merito (ad es. problemi e criticità riscontrati, mercato dei pezzi di ricambio, ecc.). Se hai un meccanico da consigliarmi qui a Roma potresti cortesemente comunicarmi i riferimenti?

Per quanto ho potuto informarmi, una questione delicata e costosa dell’auto è la distribuzione visto che per la sostituzione delle cinghie si tratta di estrarre tutto il motore. Alcune auto in vendita presentano tale intervento come effettuato di recente, ma, considerando le conseguenze di un problema sul sistema di distribuzione, potrei valutare comunque di rifarla subito dopo l’acquisto. Tu in proposito come ti sei regolato?

Un’ultima cosa. Hai pensato di iscriverti ad un Ferrari Club?. Qui a Roma sono diversi, sebbene non siano ufficiali.

Sono consapevole di averti fatto molte domande, ma credo che, se sei, come sono sicuro, un appassionato, non Ti costerà grande fatica farmi partecipe della Tua esperienza. Così come invito a farlo anche altri felici (o meno) possessori (o ex possessori) di una 348. Grazie e cari saluti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io, da proprietario di una 348 del 1989 ti posso dare solo un consiglio: comprala e non stare a sentire le cazzate che si dicono in giro su questo modello. E' una macchina che ti regala sensazioni forti, non consuma una mazza ed è veloce e affidabile. Devo aggiungere altro? Ah, si, dimenticavo......quando ti dicono che la versione con la batteria anteriore è migliore di quella con la batteria posteriore...tu fatti spiegare perchè secondo loro è così. Poi ti dico io come stanno davvero le cose ovvero che è il contrario.

Koogar, quali sarebbero i "noti limiti telaistici" del 348?

Edited by Regazzoni
--- uniti messaggi ---

Share this post


Link to post
Share on other sites

tyziocayo ti do qualche informazione sommaria. Per prima cosa non esiste una 348 prima e seconda serie o meglio tutte le 348 TB - TS appartengono alla cosidetta 1^ serie (ripeto tutte sono prima serie sia quelle con la batteria anteriore che posteriore). La cosidetta 348 2^ serie è la versione GTB - GTS che si differenzia dalla cosidetta prima serie per queste caratteristiche: Motore con 320 CV (versione H + 20 Cv ottenuti aumentando il rapporto di compressione da 10,4:1 a 10,8:1), fascia inferiore colorata come il resto della carrozzeria (sulle Tb - TS tale fascia è nera), colorazione in tinta come la carrozzeria per la parte non grigliata del cofano posteriore (la TB-TS ha questa parte colorata di nero), adozione del cavallino cromato anzichè nero sulla griglia posteriore, adozione del cavallino cromato sulla griglia anteriore (sulla TB-TS il cavallino è assente), tappo dell'olio cromato anzichè nero, pomo del cambio cromato anzichè nero. Furono prodotte a partire dal 1993 solo 222 GTB e 218 GTS contro le 2.894 TB e 4.228 TS. inoltre furono prodotte altri esempllari di serie limitata di 348: 56 esemplari di 348 GTC (gran turismo competizione) attualmente se ne trovi una la paghi oltre 100.000 Euro, 80 esemplari di "versione speciale USA", e 1.090 versioni spider tutte con motore H. Sono anche da citare 22 esemplari di 348 trasformate da Zagato e 11 esemplari trasformate da Michelotto. In totale furono prodotte 8.788 esemplari di 348.

Ti ricordo che la versione 348 Challenge non è mai uscita come versione specifica dalla Ferrari ma le 348 Challenge non erano altro che 348 TB-TS allestite con uno speciale Kit fornito direttamente dalla Ferrari ai partecipanti al campionato monomarca denominato appunto "challenge" che prese il via proprio nel 1993 con la 348.

Leggenda della batteria anteriore che è migliore di quella posteriore. questa leggenda nasce perchè a metà del 1992 (quindi ancora 348 in versione TB-TS) la Ferrari decise di spostare la batteria dal posteriore all'anteriore per il seguente motivo: l'accesso alla batteria per la manutenzione e la sua sostituzione, stando al posteriore li dove era stata collocata, non era agevole quindi si decise di montarla all'anteriore. PUNTO. Tutte le cazzate che si dicono che la batteria fu spostata all'anteriore per appesantire l'anteriore......sono appunto solo cazzate. E' tanto una cazzata che come si può pensare di bilanciare i pesi montando una zavorra (la batteria) solo su un lato della macchina??????? (infatti la batteria fu montata anteriormente nel vano bagagli sul lato sinistro vicino al passaruota. Inoltre la 348 con la batteria all'anteriore ha un problema: necessita di cavi + lunghi per raggiungere il motorino d'avviamento posto dietro nel vano motore....quindi c'e + dispersione di corrente. Questa dispersione ha come risultato che, nelle 348 con batteria anteriore, che se ci sono fari accesi o altro assorbimento elettrico l'auto non va in moto cioè giri la chiave nel quadro ma il motorino di avviamento non gira. Per ovviare a questo inconveniente si monta un relais prima del motorino per avere uno spunto maggiore. Altra cosa: sempre con l'adozione della batteria anteriore la Ferrari decise di cambiare il gruppo frizione della 348: da bidisco diventò monodisco ovvero meno efficiente dal punto di vista prestazionale. Quindi, quando ti dicono che la 348 con la batteria anteriore è migliore di quella con la batteria posteriore...tu rispondi che non capiscono una mazza e che è esattamnente il contrario perchè la 348 con la batteria anteriore ha il problema della messa in moto e ha la frizione monodisco che è meno performante rispetto alla bidisco montata sulla versione con la batteria posteriore.

Capitolo costi di manutenzione. fare il tagliando ordinario al 348 costa relativamente poco (8 candele = 120 Euro, filtro olio 45 Euro, filtro aria 40 Euro, filtri benzina (2) 20 Euro l'uno, olio 11 Kg ovviamente il costo dipende da quello che metti. La Ferrari consigliava (oltre 20 anni fa) l'Agip Sint 2000 10w-40. Tu se oggi ci metti un olio totalmente sintetico (5W-40)....fai la cosa giusta (personalmente metto un Tamoil Sint 100% che costa 20-25 Euro la lattina da 4 litri quando è in offerta). Quello che costa sulla 348 è il tagliando per la sostituzione della cighia di distribuzione. per farlo bisogna smontare il motore dalla macchina. Se lo fai in un'officina Ferrari ti partono anche oltre 5.000 Euro, se lo fai fare da un'officina ottima ma non Ferrari ti costa meno della metà. Naturalmente il costo di acquisto della macchina è in funzione se è stata tagliandata della distibuzione o meno. La Ferrari raccomandava di sostituire la cinghia ogno 2 anni o ogni 40.000 km. Non tener conto di questa indicazione perchè è solo terrorismo psicolologico per indurre i proprietari a spendere i soldi presso le officine Ferrari. Io sono la prova provata che dopo 7 anni la cinghia ancora fa il suo dovere (in 7 anni ho percorso circa 15.000 Km). Addiruttura un signore che conosco è stato per ben 18 anni sempre con la cinghia originale prima di sostituirla.

Per esempio l'altra leggenda metropolitana che circola sul 348 è che ha il telaio che flette. Cazzata colossale perchè è esattamente il contrario. Questa LEGGENDA METROPOLITANA nasce dal fatto che con la 348, per la prima volta nella sua storia, la Ferrari abbandonò la costruzione di telai interamente tubolari e progettò il telaio con struttura semi-portante ovvero il motore e i componenti della sospensione posteriore sono alloggiati su di un telaio tubolare che a sua volta è imbullonato al telaio principale in acciao scatolato che a sua volta forma un corpo unico. Questa inedita (fino ad alora) soluzione si rivelò un successo perchè dai test eseguiti in Ferrari si ebbe come risultato un incremento della rigidità torsionale del telaio del 348 maggiore di ben il 60% (sessanta percento) rispetto ai telai interamente tubolari utilizzati sulle auto fino ad allora costruite.

Dalla 348 in poi tutti i telai delle Ferrari non furono più interamente tubolari. Quindi le cazzate se le porta il vento....i fatti contano. Non solo la 348 non ha il talaio che flette ma è più rigido del 60% rispetto ad un telaio (ad esempio) del 328.

Edited by Regazzoni
--- uniti messaggi ---

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro Brancati66,

grazie per il prezioso contributo che, tra l'altro, dimostra grande competenza e grande passione per la 348.

*** rimosso riferimento esterno poco corretto ***

Qualche settimana fa ho preso in mano un vecchio Quattroruote (ora non ricordo il numero, mi pare fosse di inizio 93) dove c'era l'impressione di guida della 348 c.d. erroneamente 2a serie (oltre a quella del 512tr e forse della 456). L'articolo, senza entrare nei dettagli, diceva che, oltre al posizionamento della batteria, l'auto era stata rivista anche nel sistema delle sospensioni. L'intervento garantiva un comportamento più facile da gestire. Tu sai qualche cosa di più in proposito di questa modifica introdotta, credo nel 1992, alle sospensioni?

Grazie, Silvio.

Edited by Regazzoni

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro Brancati66,

ti volevo chiedere un'altra cosa che non mi è chiara delle Tb/Ts.

In particolare, se non sbaglio, queste ultime dovrebbero avere:

- il cavallino in coda nero;

- spoiler e minigonne nere;

- assente il cavallino sulla griglia anteriore;

- parte non grigliata del cofano motore nero;

- tettuccio (le TS) nero;

- scudetti laterali assenti;

Eppure molte delle 348 non rispettano queste specifiche.

Questi dettagli, all'epoca, erano optional, oppure successivamente i proprietari li hanno modificati per migliorare l'estetica?

Il dubbio però è questo:

laddove tali modifiche fossero state aggiunte dai proprietari, posono compromettere l'iscrizione ASI?

Grazie, Silvio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora:

la 348 versione TB-TS ha le seguenti caratteristiche:

Motore da 300 CV;

Impianto di accensione-iniezione Bosch Motronic 2.5;

Frizione bidisco (a partire dalle 348 TB-TS prodotte da metà 1992 in poi, monodisco);

Batteria posteriore (a partire dalle 348 TB-TS prodotte da metà 1992 in poi, anteriore);

Cavallino nero sulla griglia posteriore;

Cavallino assente sulla griglia anteriore;

Parte inferiore della carrozzeria (minigonne e parte inferiore dei paraurti) colorata nero opaco;

Parte non grigliata del cofano motore (vicino al lunotto), colorato nero opaco;

Tettuccio (versione TS) nero opaco;

Pomo del cambio nero;

Tappo dell'olio nero;

Gli scudetti laterali erano optional quindi c'è chi li ha e c'è chi non li ha.

La 348 versione GTB-GTS ha le seguenti caratteristiche:

Motore da 320 CV:

Impianto di accensione-iniezione Bosch Motronic 2.7;

Frizione monodisco;

Batteria anteriore;

Cavallino cromato sulla griglia posteriore;

Cavallino cromato sulla griglia anteriore;

Parte inferiore della carrozzeria (minigonne e parte inferiore dei paraurti) colorati come la carrozzeria;

Parte non grigliata del cofano motore colorata come la carrozzeria;

Pomo cambio cromato;

Tappo olio cromato;

Scudetti laterali di serie;

Servofrizione Valeo optional (permette la cambiata delle marce senza premere la frizione);

Tettuccio (GTS) in tinta.

Molti possessori di 348 TB-TS hanno apportato le modifiche simil GTB-GTS per una questione puramente estetica ed è per questo che molte 348 TB-TS hanno perso le caratteristiche originali.

Per quanto riguarda l'ASI, dipende:

- per la cosidetta "iscrizione ASI" (che da diritto al bollo e all'assicurazione ridotti) non è necessario che l'auto sia completamente originale;

- per quanto riguarda la cosidetta "omologazione ASI" l'auto deve essere originalissima in tutte le sue parti.

Edited by brancati66

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cavolo Brancati66, pensavo di essere un grande esperto di auto, ma la tua conoscenza sulla 348 è davvero notevole e mi ha fatto fare un bagno d'umiltà!!!!

Comunque, sono contento di apprendere che la 348 è una buona auto, primo perchè è uscita nell'89, il mio anno preferito, secondo perchè è ancora pre-Montezemolo, persona che detesto (e guarda caso che critica aspramente proprio la 348..) terzo perchè come linea la trovo bellissima, assai più di una F430 (davvero orrenda) tanto per intenderci!!!

Pertanto ti faccio i complimenti sia per l'ìauto che per la tua preparazione.

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0