Sign in to follow this  
Followers 0
puntone1983

Punto 1.2 del 2001: problemi vari & consigli

133 posts in this topic

ciao raga.

ho una fiat punto 1.2 8v benzina del 2001 con 178000 km

sempre ben tagliandata.(ogni 15.000km)

qualche giorno fa ha iniziato ad avere problemi di avviamento.quindi, scendo e toccando leggermente il cavo di fase l'auto riparte. decido cmq di inserire un flacone di pulisci iniettori della arexons al costo di € 7,00 pensando potesse essere benzina sporca.

dopo circa un mese, improvvisamente, inizia a strattonare e si spegne di colpo.

dopo circa un'ora e trenta di tentativi di messa in moto e strattonamenti vari, per strada, riesco a farla partire, sempre toccando il cavo fase, tenendolo fissato con un laccio ad un legnetto per evitare movimenti e quindi spegnimenti.(quando riuscivo a metterla in moto e toccavo quel cavo si spegneva di colpo).

arrivo dal meccanico dopo 30km con la spia di avaria motore lampeggiante. l'auto andava benissimo per tutti il tragitto..nessun calo di potenza o altro.

lo strumento della texa collegato dal meccanico rivela un problema alla FASE.

in effetti la cosa corrispondeva perfettamente!!!

quindi, sostituisce il cavo sensore fase (lato maschio) al costo di € 30,00 , il problema sparisce e l'auto riparte.

riverifica con il computer eventuali anomalie per ben 7 volte e il computer rivela 0 errori!!tutto normale quindi.(all'apparenza)

cosa strana: la spia di avaria motore continua ad oggi a lampeggiare.

il motore va però bene.

nessun calo di potenza

corretta accellerazione

regime minimo a 700giri senza movimenti della lancetta.Perfetta insomma

ho dato una tirata ad alta velocità e l'auto andava normalmente.

il meccanico ha scollegato la centralina per 10 minuti( e la batteria), ma una volta ricoleggate la spia continua a lampeggiare.(sperava che si cancellasse la memoria).

ieri ho staccato la batteria per 12 ore ma non è cambiato nulla. la spia lampeggia ma la macchina va bene.

ragazzi....trovate una connessione tra tutto questo???

se il problema del cavo di fase che ha causato lo spegnimento e gli strattotamenti è stato riparato, se l'auto va normalmente, se il computer non rivela problemi, quale può essere la causa di questo lampeggio della spia??

il meccanico dice che magari si spegnerà col tempo, camminando, ma siamo sicuri che non rimango a piedi??

grazie a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non ci penserei più, se non resta l'errore in memoria dovrebbe essere un falso allarme fastidioso, ma non pericoloso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

no...effettivamente secondo il computer la diagnosi dopo la sostituzione di quel cavo ha dato 0 errori.

i tentativi di diagnosi sono stati svariati(almeno 7 dicevo) e sempre uguali, sia prima che dopo la disattivazione batteria.

il motore come dicevo va bene.....però vorrei essere più sicuro che quella spia non nasconda qualche altro problema. e cmq....penso che dovrebbe esistere(se non è indice di un reale problema)un modo per disattivarla.

inoltre..è moolto fastidiosa! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se gli errori in centralina sono stati azzerati dovrebbe spegnersi dopo qualche giorno.

Se persiste portala ad una officina autorizzata a farla controllare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao.

l'altra sera ho staccato la batteria per 12 ore consecutive(per vedere se riusciva ad azzerarsi).

risultato:nessuno!

dalla sostituzione del cavo ho percorso circa 100km, sembra andare tutto bene, dall'accensione a tutto il resto, ma la spia resta.

una curiosità: i centri fiat ufficiali, hanno computer diversi per effettuare i controlli.

il mio meccanico prima ne aveva uno(non ricordo la marca), adesso ne ha uno nuovo, della texa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I computer di diagnosi dei meccanici generici solitamente sono compatibili con molte marche ma non riescono a modificare e/o azzerare alcuni parametri, come i computer specifici dei centri autorizzati, che lavorano solo sulle centraline dei motori della marca e simili.

Per quello ti consiglio di passare da un autorizzato, che ha la strumentazione diagnostica specifica.

Edited by bik

Share this post


Link to post
Share on other sites

controlla la massa del cavo negativo della batteria. Io ho messo una rondella dentellata sotto perchè era fissato su un pezzo di carrozzeria verniciato e nn faceva bene contatto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vai su un centro Fiat, se non rilevano altri problemi loro possono resettartela ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vai su un centro Fiat, se non rilevano altri problemi loro possono resettartela ;)

esatto.. non ti prendono nemmeno niente se con l'examiner ufficiale non trovano problemi....

Share this post


Link to post
Share on other sites

salve a tutti.

anche in questa discussione(forse collegata alla mia precedente)"Spia avaria motore.....non si spegne!!!punto 1.2" vi racconto un nuovo problema.

ho una punto 1.2 60 cv anno 2001 km 182.000 tagliandata ogni 15.000 km

ultimo tagliando di manutenzione straordinaria a 150.000 per bruciatura guarnizione testata (sempre usato liquido e mai acqua).

cmq.....

da circa 15.000 km mi consuma olio.

totale: 1litro ogni 1000km (quasi indipendentemente dal tipo di guida).

a 178.000 sostituisco il cavo fase € 30,00 e la spia avaria motore non si è più spenta anche dopo il resettaggio.

cmq....percorro altri 4.000 km e da ieri inizia a perdere potenza.

esempio: pigio (da fermo) l'accelleratore e lei arriva a 2.000 giri e (senza muovere nulla)scende a 1.800, poi ritorna a 2000 e cosi via. stessa cosa in movimento.....sale e scende...come se frenasse (è l'effetto che da ovviamente).

cmq.....parlo col mio mecca e mi dice che sono le fasce (relazionandolo solo ai km),

cosi.. mi reco da un rivenditore auto per vedere che costi hanno e abbandonare la mia; iniziamo a parlare e gli spiego dei problemi cn la mia auto. subito mi consiglia di rottamarla.poi, mi chiede se può vederla e provarla. io accetto.

la prova in accellerazione, poi da fermo accellera e rilascia.....ascolta il motore etc etc e mi dice: NON SO COME, MA QUESTA MACCHINA E' MIGLIORE DI UNA NUOVA!!!!HA UN MOTORE PERFETTO E FLUIDO. NON HA NESSUN PROBLEMA DI FASCE. SUPPONGO CHE TI ABBIANO FATTO LA GUARNIZIONE TESTATA E SBALLATO LE SEDI VALVOLE.L'OLIO LO PERDI DA LI. LA POTENZA DEL MOTORE CHE PERDE è INVECE IL CORPO FARFALLATO. FATTI SISTEMARE LE SEDI VALVOLE E PORTA STA MACCHINA A 350.000 KM. STAI ATTENTO A NON FARTI FREGARE SOLDI!!!

raga: io non ci capisco più un cavolo.

come faccio a sapere se sono le fasce o se sono ste sedi valvole???

e cosa può essere questa perdita di potenza????

ps. i soldi per comprare una macchina nuova non li ho....e se per riparare questa ci vogliono troppi soldi non so che fare!

datemi una mano raga!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0

  • Posts

    • Eliminare il bollo auto e tassare i carburanti?
      Sicuramente ci dovrebbe essere una revisione generale delle tasse sui carburanti, anche solo per rispettare il sacro principio che una tassa deve essere un pagamento in cambio di un servizio (o una compensazione per qualche danno).   Sulla questione dell'uso professionale del carburante penso che la questione andrebbe affrontata in modo diverso. Vista così sembra che chi fa più chilometri produce di più, e quindi si penalizza chi dà più contributo al sistema economico. Nella pratica le percorrenze e la produttività non sono strettamente legate, e anzi si rischia di andare a creare un disequilibrio, a parità di concorrenti, a danno di chi è più efficiente (tipo chi investe di più in un veicolo più efficiente, chi programma meglio i percorsi, chi spinge per il telelavoro dove possibile).   Ma in realtà la questione va ancora oltre il paragone diretto all'interno delle categorie; di per sé è relativamente trasparente per gli operatori che si muovono su strada, e torna invece alla base di tutta la questione, che è incentivare le scelte più efficienti. Mi spiego meglio, perché la questione è pruriginosa. Assodato che in un certo settore bene o male tutti gli operatori fanno uso del veicolo alla stessa maniera, l'eventuale aumento del costo chilometrico si scarica tutto sul cliente (questo vale dal riparatore di caldaie alla flotta di TIR per grandi percorrenze), e in maniera quasi immediata (i prezzi li dovrebbero adeguare tutti e subito, pena finire in perdita al primo mese*).   Si pongono due scenari: 1) clienti che si trovano in un luogo meno favorevole di altri e quindi si trovano un costo delle forniture maggiorato (es. caldaia da riparare in luogo remoto in collina) 2) conseguenza successiva, alcuni servizi che finiscono fuori mercato (es. decido che faccio a meno della caldaia e uso la casa in collina solo d'estate).   La questione che pongo io è che tutta la ratio del tassare i consumi veicolari è di incentivare un uso più efficiente dei mezzi, e di conseguenza premiare le scelte di allocazione più efficienti, per cui trovo del tutto normale che certe allocazioni inefficienti finiscano per costare di più o vadano fuori mercato; e anzi mi sembrerebbe iniquo uno "sconto" (spalmato su tutti) che premia solo chi fa scelte meno efficienti. Possiamo tirare fuori tutti gli esempi di uso professionale dei veicoli, ma sempre sull'efficienza territoriale si andrà a parare. L'esempio estremo è sempre "Ma siamo basati sull'autotrasporto di massa, non possiamo penalizzarlo". Oh, vorremo cambiare qualcosa, prima o poi?   Realisticamente è sensato prevedere un periodo di transizione (diciamo da 5 a 15 anni a seconda del settore), per evitare shock violenti e per dare il tempo di adattarsi a chi vuole riallocarsi in modo più efficiente. Ma a regime è corretto che non ci siano sconti per nessuno, perché alla fine dei conti i costi e le esternalità di 1 veicolo*km sono sempre gli stessi, a prescindere dalla destinazione d'uso. Vuoi far fare una sgambata di 30 km alla storica? Paghi. Il tuo caldaista deve fare 30 km per venire da te? Paghi. Vai ad abitare più vicino alla civiltà ed ai caldaisti? Paghi di meno   E' una scelta politica votata a centralizzazione ed efficienza, così come lo è il modello attuale votato... allo sprawl selvaggio...     *come dicevo in passato in qualche topic, l'eventuale conversione da bollo ad accise dovrebbe prevedere prima un allineamento della scadenza dell'ultimo bollo per tutti i veicoli circolanti, per fare la transizione tutti insieme alla mezzanotte di un giorno X.
    • Alfa Romeo 155 1.8 Twin Spark: glieli facciamo gli auguri? [300.000 km!]
      Caspita c'è la fila per comprarla...il Cuore Sportivo batte forte (a parole)! Tutti Alfisti dietro la tastiera...poi quando servono azioni concrete non c'è nessuno 😂  Schiaccialo sto ferro vecchio prima che autoesploda 😉
    • Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio 2016
      La sorpresa è che non prende fuoco 😂
    • Di guide sedili, batticalcagni, montanti a vista, plafoniere, prosciutti, ed altri feticismi
      Infatti, siccome la moda è sia dei lunotti mignon che dei tergi fissati sul vetro... vengono fuori dei tergi ridicoli.
    • Aston Martin DB11 2016
      Prima recensione per la DB11  
  • Topics

  • Images