Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di : Motor.it
CiccioSX

Cara vecchia Dedra...

Recommended Posts

Un regalo per Ciccio che si appresta a festeggiare il Dedrozzo stescion. ;)

post-8850-145026857604_thumb.jpg

post-8850-145026857604_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah dimenticavo, mio zio ne ha avute due di Dedra... io mi ricordo la seconda: diesel, verdone scuro con la radica e l'alcantara beige, ultima serie (98 mi pare) con i fari anteriori bruniti... poi la sostituita con una Mondeo :( buona macchina ma non aveva la classe del Dedrozzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per la foto Paolo, adesso capisco perchè c'è scritto "L'archivista"...:razz:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una cosa del genere era successa anche per la Thema. La seconda serie aveva il lavafari, la prima il tergi. Può darsi che il lavafari sia più efficiente, in effetti ricordo che il semplice tergi è progressivamente scomparso, con gli anni...;)

Il lavafari è senz'altro più efficiente, perchè non crea fruscii aerodinamici, non ci sono spazzole da cambiare, è più elegante, e soprattutto non si rompe: mio padre aveva i tergifari sulla Thema i.e. Turbo prima serie, e ricordo che davano noie. Addirittura una volta l'elettrauto, in attesa che gli arrivasse il ricambio Lancia, gli montò provvisoriamente quelli della Croma, che andavano lo stesso ma non erano altrettanto belli (economie di scala, queste sconosciute...).

A proposito di climatizzatori, notare come un'auto del 1992 aveva già la bocchetta centrale per i posti posteriori.

Ricordo anch'io questa sciccheria, e ogni volta che vedo un'auto di oggi che non ce l'ha, penso alla Dedra. Ce l'aveva un nostro amico di famiglia, 1.8, nera, elegantissima, ma cambiata presto. Credo non fosse granchè soddisfatto dell'affidabilità, e in più si lamentava che il motore era un polmone: mi raccontava che in salita aveva un suono che sembrava un lamento e non andava neanche a calci in culo. Non a caso tutte le volte che veniva insisteva per guidare la Thema di mio padre :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se non ricordo male la bocchetta d'ariazione posteriore l'aveva anche la più plebea tempra

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo non fosse granchè soddisfatto dell'affidabilità, e in più si lamentava che il motore era un polmone: mi raccontava che in salita aveva un suono che sembrava un lamento e non andava neanche a calci in culo. Non a caso tutte le volte che veniva insisteva per guidare la Thema di mio padre :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ricordo anch'io questa sciccheria, e ogni volta che vedo un'auto di oggi che non ce l'ha, penso alla Dedra. Ce l'aveva un nostro amico di famiglia, 1.8, nera, elegantissima, ma cambiata presto. Credo non fosse granchè soddisfatto dell'affidabilità, e in più si lamentava che il motore era un polmone: mi raccontava che in salita aveva un suono che sembrava un lamento e non andava neanche a calci in culo. Non a caso tutte le volte che veniva insisteva per guidare la Thema di mio padre :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi era rimasto il prurito...

Per omaggiare Ciccio ho dovuto virare sulla stescion, ma mi allargo a postare pure questa di foto-spia perchè, oltre che Dedrosa, è una foto che ho sempre adorato. Una delle più belle imho nell'ambito della caccia al prototipo di tutti i tempi. Quanto ho amato questi scoop fatti di foto di qualità a volte scarsa ma così intensi per quello che rivelavano.

Quando paparazzavano una scocca come in questo caso, e da lì via con l'immaginazione. C'era tutta una sensazione attorno per chi seguiva il mondo degli scoops automobilistici. "Son solo le lamiere, ma adesso ci facciamo un'idea di come sarà". Altro che le ricostruzioni 3D in copertina e le leakkate in ogni dove. Non c'è più avventura in queste cose.

post-8850-14502685764_thumb.jpg

post-8850-14502685764_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alleghe, le Civette...

Questa storia non è una storia inventata ma pura realtà (purtroppo...).

Estate 2011, si fa ripulire il motore e cambiare la cinghia per la prima volta (andava ancora, ma per sicurezza...) il nostro meccanico toglie il bulbo per l'elettro ventola e si dimentica per riattaccarlo...

Si parte per andare in vacanza in Toscana, coda in autostrada il motore inizia a fare fumo bianco, la lancetta del termometro dell' acqua schizza alle stelle, ci si ferma in corsia di emergenza, l'acqua bolle, dopo un po' si riparte, mia madre avendo caldo accende l'aria condizionata e il viaggio prosegue tranquillo, andiamo in un officina in Maremma (di una concessionaria Mazda ma che prima era Lancia) senza neanche farlo a posta, il meccanico ha una Lancia Delta del '94 con lo stesso motore della Dedra.

Apre il cofano, da una rapida occhiata e vede il bulbo staccato e lo riattacca, dopo averlo fatto si complimenta con mio padre e dice che è davvero un bel motore questo 1.6.

Io penso che se avessimo girato tutta la Maremma un meccanico così non lo avremmo trovato, quando si dice la coincidenza!:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alleghe, le Civette...

Questa storia non è una storia inventata ma pura realtà (purtroppo...).

Estate 2011, si fa ripulire il motore e cambiare la cinghia per la prima volta (andava ancora, ma per sicurezza...) il nostro meccanico toglie il bulbo per l'elettro ventola e si dimentica per riattaccarlo...

Si parte per andare in vacanza in Toscana, coda in autostrada il motore inizia a fare fumo bianco, la lancetta del termometro dell' acqua schizza alle stelle, ci si ferma in corsia di emergenza, l'acqua bolle, dopo un po' si riparte, mia madre avendo caldo accende l'aria condizionata e il viaggio prosegue tranquillo, andiamo in un officina in Maremma (di una concessionaria Mazda ma che prima era Lancia) senza neanche farlo a posta, il meccanico ha una Lancia Delta del '94 con lo stesso motore della Dedra.

Apre il cofano, da una rapida occhiata e vede il bulbo staccato e lo riattacca, dopo averlo fatto si complimenta con mio padre e dice che è davvero un bel motore questo 1.6.

Io penso che se avessimo girato tutta la Maremma un meccanico così non lo avremmo trovato, quando si dice la coincidenza!:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×