Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di : Motor.it

Messaggi Raccomandati

Fatto primo viaggio-test di 480 km con impianto montato. Autostrada-superstrada-passo appenninico.

Il Cdb segna il consumo teorico a benzina di 24,8 km/lt che tolto il suo ottimismo del 6,5%, fa' 23,3 km/lt reali, dato uguale alla media dei miei viaggi precedenti (a benzina) sullo stesso tratto.

Il serbatoio di GPL ha una capienza di 33 litri effettivi a fronte di 41 lt nominali. Il counter dei km segna 527 km ed è ancora accesa la spia del primo quarto e ovviamente la riserva. Dovrò aspettare che finisca tutto per controllare la capacità del serbatoio, ma per il momento il dato è già ottimo. Senza tener conto di quello che rimane, sarebbero ora 4,16 cent/km..... un'auto a metano....

Impressioni di guida condivise con un'altro utente di Auris hybrid a cui l'ho fatta provare.

Le continue accensioni e spegnimenti del termico sono effettivamente ancora più fluide e morbide che a benzina, probabilmente per effetto dei maggiori RPM del termico alla sua accensione. Partenze sempre a gas (da fermo e auto spenta) e ovviamente riaccensioni start/stop sempre a gas. Unico momento a benzina, la prima accensione a motore freddo con Tacqua inferiore a 28°.

Aumentata la silenziosità del termico, come spesso accade col gas.

Sempre per effetto dei giri motore leggermente piu alti, migliorata anche la spinta in salita dove i giri vanno piu su e l'auto sembra piu briosa e sciolta. Prova in salita senza l'intervento delle micro-iniezioni. Non riesco a percepire decrementi di potenza a gas, se ci sono, sono molto contenuti. Solo un apparente aumento dei giri/motore è notabile, ma anch'esso con difficoltà perchè l'HSD non è un motore che lavora spesso a giri costanti.

Il settaggio dell'impianto era stato ottimizzato sulla Auris Hybrid del rivenditore lombardo di Romano gas, che ha già percorso oltre 100,000 km, quindi tutto l'impianto è perfettamente regolato già dal primo giorno.

Sembra che la grande plasticità del sistema ibrido HSD Toyota abbia aiutato molto la digestione di un carburante a minore densità energetica. Infatti l'utente Happydream che la usa a Etanolo all'85%, anche lui non riscontra nessun problema.

Cosa dire, GPL e ibrido Toyota, matrimonio perfetto da subito.

Modificato da Maxwell61

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

4,16 cent al km, fa impallidire un diesel. Anche perché, tra autostrada e appennino, credo che il motore elettrico abbia contribuito fin lì.

Ho sempre avuto il dubbio, o meglio la curiosità, di come funzionasse il matrimonio gpl-ibrido, e mi pare che hai tolto ogni dubbio ;)

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
4,16 cent al km, fa impallidire un diesel.

Sono curioso di vedere quando finirà tutto il GPL per sapere il costo esatto al km.

Secondo un nostro utente con Auris 2010 a GPL, dal suo spritmonitor, bisogna moltiplicare la lettura del Cdb (nel mio caso 24,8 km/lt) per il coefficiente 0,753 per ottenere il consumo reale alla pompa di GPL

Details: Toyota - Auris Hybrid - Style - Spritmonitor.de

nel caso del mio viaggio farebbe 18.7 km/lt di GPL. Se fosse vero, avendo pagato il GPL a 0,664 E/lt , farebbe la bellezza di 3,55 cent al km, meglio di Leon TGI a metano che ha una media di 4 cent al km.....

Modificato da Maxwell61

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Resto dell'idea del dubbio ritorno economico .

Utilizzando i tuoi dati :

Spesa carburante per 100.000 km a benzina: ipotizzando un consumo medio di 4 lt/100 km -> 4000 x 1,7 euro = 6800 euro

Spesa carburante per 100.000 km a GPL : ipotizzando un uso del 5% a benzina nelle accensioni e nelle microiniezioni abbiamo 95.000 km a GPL e 5000 a benzina per un costo di, ipotizzando un consumo medio di 5 lt/100 km per il GPL ed un consumo medio di benzina uguale al precedente , ( 5 x 950 ) litri di GPL + ( 4 x 50 ) litri di benzina -> 4750 litri di GPL + 200 litri di benzina -> 4750 x 0,725 + 200 x 1,7 = 3444 + 340 = 3784 euro

quindi abbiamo da una parte 6800 euro dall'altra 4784 euro ( costo carburante + costo impianto ) il risparmio è 2016 euro , acui vanno sottratti i costi di manutenzione impianto e filtri GPL nei tuoi 3,5 anni di utilizzo per arrivare a 100.000 km. ( diciamo 300 euro ? )

risaprmio per 100.000 km quindi è 1700 euro in 100.000 km. Interessante, ma mio parere non ne val la pena , perchè è vero che sei tutelato dal contratto dell'installatore in caso di problemi, ma è anche vero che il costo dello smazzo è comunque tuo. :)

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Hai fatto una serie di assunzioni non verificate Stev.

Il conto giusto nei minimo 6 anni che ancora devo tenere l'auto, compreso un set di revisione completo iniettori, è 5600 euro di risparmio.

E questo nell'ipotesi, di sicuro non verificata, che la benzina non aumenti nei prossimi 6 anni. Quindi quello è un minimo, visto che ora siamo un periodo di minimo dei carburanti. GPL e benzina mantengono il loro rapporto costo piu o meno costante, come si deduce dagli ultimi 20 anni, quindi il risparmio non può che aumentare.

Se ti interessa, rifai i conti. Ma forse si capisce che a tutti i costi non ti piace il gas ;)

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
4,16 cent al km, fa impallidire un diesel. Anche perché, tra autostrada e appennino, credo che il motore elettrico abbia contribuito fin lì.

Ho sempre avuto il dubbio, o meglio la curiosità, di come funzionasse il matrimonio gpl-ibrido, e mi pare che hai tolto ogni dubbio ;)

Gli è costata come una i8, ma vuoi mettere la soddisfazione? :mrgreen:

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Veramente i miei conti mi sembravano corretti :)

Ci riprovo :

Le assunzioni erano

consumo medio a benzina : 4l/ 100 km

consumo medio a GPL : 5l/ 100 km ( 25% in più )

Costo impianto 1000 euro

costo benzina 1,7 euro/litro

Costo GPL 0,725 euro/litro

Km da percorrere 168.000 ( 28.000 km all'anno per 6 anni )

Mie assunzioni:

Consumo di benzina necessario ed ileniminabile anche nell'uso GPL dovuto alle accensioni a freddo ed alle microiniezioni a caldo : 5% del totale allo stesso rateo di consumo dell'uso a benzina

Nessun costo di manutenzione ordinaria aggiuntiva ( es: un cambio d'olio supplementare,etc ) dovuto all'uso di un carburante non previsto dal costruttore in fase di progettazione e realizzazione :)

Nessun costo di manutenzione straordinaria aggiuntiva dovuto all'uso di un carburante non previsto dal costruttore in fase di progettazione e realizzazione :)

Nessun costo aggiuntivo di consumabili ( pneumatici, pastiglie freni, etc) dovuto al peso aggiuntivo dell'impianto.

Costi di revisione e manutenzione impianto GPL compresi di sostituzione materiali di consumo ( fitri, etc ) 400 euro ogni 100.000 km

Con queste premesse, che a me sembrano molto generose ed ottimistiche rispetto all'uso del gas :) abbiamo

costo del carburante a benzina = ( 168.000 km diviso 4lt / 100 km moltiplicato 1,7 euro / litro ) = 11424 euro

costo del carburante a GPL = ( 95% per 168.000 km diviso 5lt / 100 km moltiplicato 0,725 euro / litro ) + ( 5% per 168.000 km diviso 4lt / 100 km moltiplicato 1,7 euro / litro ) = 6157 euro

Costi di manutenzione/revisione/sostituizione consumabili impianto GPL per 168.000 km : 700 euro circa

Risparmio in 168.000 km : 11424 - 6157 - 1000 - 700 = 3567 Euro.

N.B. Non ho messo in conto eventuali risparmi di bollo auto perchè l'auto ne godeva credo già all'inizio.

P. S. io non sono contrario all'uso del gas, ma da buon ingegnere dubito sempre che le trasformazioni a carburante diverso di macchine termodinamiche nate per un altro utilizzo siano a costo zero, soprattutto nelle giapponesi, famosi nel mondo per non prendersi margini di tolleranza :) .

discorso diversissimo per le native a GAS, ovviamente, o per le trasformate anziane e kmtrate di cilindrata abbondante, dove correre il rischio può valere la candela .

Modificato da stev66

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Gli è costata come una i8, ma vuoi mettere la soddisfazione? :mrgreen:

Beh, sta anche facendo ricerca e sviluppo per la Casa madre, vuoi che mamma Toyota non ne tenga conto? :)

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

P. S. io non sono contrario all'uso del gas, ma da buon ingegnere dubito sempre che le trasformazioni a carburante diverso di macchine termodinamiche nate per un altro utilizzo siano a costo zero, soprattutto nelle giapponesi, famosi nel mondo per non prendersi margini di tolleranza :) .

discorso diversissimo per le native a GAS, ovviamente, o per le trasformate anziane e kmtrate di cilindrata abbondante, dove correre il rischio può valere la candela .

giusto per la cronaca so per certo di un motore Suzuki a gas che revisionato precocemente per completamente altri motivi,

non manifestava alcuna usura alle sedi delle valvole.

avendo trovato la benza a 1.599 all'uscita di viale fulvio testi a milano

ho rifatto il pieno dopo c.a. 11 mesi e c.a. 30.000 km :

crepi l'avarizia Cit.:mrgreen:

ben 30 euro e 19 litri, 8-) magari ce ne sarebbero stati anche 20

ma era un self prepagato.

tra l'altro in questo caso il consumo di benzina è proporzionale al

numero di pieni che fai non al kilometraggio vero e proprio e per una serie di motivi pratici nella maggior parte dei casi non si riesce a sfruttare a pieno tutta la autonomia, quindi si fanno i pieni molto più spesso: penso che in teoria si potrebbe arrivare a dimezzare i consumi

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Gli è costata come una i8, ma vuoi mettere la soddisfazione? :mrgreen:

Tonino, quanto hai pagato la bravetta? Io quasi full optional 23,500 compreso l'impianto a gas , dammi l'indirizzo di dove vendono le i8 scontate :mrgreen:

Stev, perchè ti vuoi dare la pena di fare tutti i calcoli? te li ho già fatti io per risparmiarti la fatica ! :D

Botta di conti, da verificare:

Rapido calcolo convenienza stimato dal banner "prezzibenzina" di Autopareri di oggi:

benza = 1,738 Euro/lt ; Gpl = 0,725 Euro/lt (fatto oggi pieno a 0,664 Euro/lt a Napoli)

Aumento consumo comprensivo di accensioni a freddo e micro-iniezioni (variabile) = + 25%

A benza:

Mio consumo 6 mesi estivi = 3,95 lt/100km (Autonomia 660 km circa)

Presunto consumo invernale = 4,2 lt/100km

Media annuale = 4,1 lt/100km

Percorrenza annua = 28,000 km

Costo annuo benzina = 1995 Euro

Costo GPL = 1040 Euro

Risparmio all'anno = 954 Euro

Previsione di tenere l'auto da 5 a 10 anni, media 7-8

Costo registrazione valvole ogni 30,000km = Nessuno, punterie idrauliche a recupero automatico

Costo cambio filtro gassoso ogni 30,000 km = Nessuno, filtro mancante, iniettori speciali

Costo tagliandi controllo ogni 30,000 km = gratuiti da Romano, eventuale pulizia iniettori se sporchi.

Revisione bombola = ogni 10 anni

Nessun costo di manutenzione in teoria prevedibile.

Garanzia totale 3 anni a km illimitati su impianto e su particolari non coperti da Toyota

Costo impianto, IVA e tutto compreso, anche il collaudo e aggiornamento libretto = Euro 1000, a Napoli in fabbrica.

Quindi includendo i 120 euro per una revisione iniettori come da kit Romano, sono = 954 x 6 - 120 = 5600 Euro di risparmio.

Ma quanto costerà la benzina in questi 6 anni? 6 anni fa, nel novembre 2008, costava 1,1 Euro a litro, oggi il 58% in più. L'idea di fare previsioni e calcoli di convenienza su molti anni, è una boiata senza senso. L'unica cosa che si può dire è che, se si fanno molti chilometri l'anno, non c'è da preoccuparsi per una enorme convenienza.

modules.php?name=Costi_Carburanti&pa=grafico&tipo=prezzi&da=1998-01&a=2014-11

Tra l'altro non sono un grande affarista e i miei 1000 euro in banca non solo non rendono perchè sono a BOT, ma perdono ogni anno di valore d'acquisto. In attesa di una bella patrimoniale che li decurterà. Sai, non me ne faccio niente di quei 1000 euro perchè tra 6 anni saranno ancora là, e ridotti di molto di valore. Ergo, con un rendimento del 90% annuo investendoli in un impianto a gas, credo di fare migliore affare a lungo.

Poi ognuno si arrangi facendosi i calcoli che gli sono più congeniali, questa discussione è del tutto sterile.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×