Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di : Motor.it

Messaggi Raccomandati

Max, ti ringrazio della risposta e provo ad essere più chiaro nella speranza di veder chiarito l'unico mio dubbio riguardo a questo sistema motore. Ho letto con molta attenzione vari post riguardanti il sistema ibrido anche su altri forum e sopratutto i pareri entusiastici di chi la guida, ma ciò che vorrei capire grossomodo è:guidando un'Auris Hybrid, con lo stesso mio stile di guida in termini di prestazioni (accorto ma non hypermiler, pronto al sorpasso laddove possibile in sicurezza in extraurbano e statali, media tra i 100 e i 130 km/h in autostrada prendendo velocità in discesa e perdendo in salita), che risultato potrei aspettarmi? Capisco che il mio quesito è posto in termini molto generali, ma leggendo in giro nei vari post mi spavento quando si discute sullo 0, 000x km/l in meno dovuto al climatizzatore, alle gomme, alle molto basse velocità di crociera autostradali spesso portate ad esempio, tutti accorgimenti che rispetto, ma che mai attuerei. Sperando di non aver tediato nella lettura auguro buon viaggio a tutti. Gianmarco.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Caro Gianmarco, non c'è nessuna possibilità tecnica di rispondere alla tua domanda in modo esatto e farti una previsione. Specie per le ibride Toyota.

L'unico modo nel quale si può operare una scelta in base ai consumi, è comparativamente tra due auto.

Mi spiego: prendi dal sito Spritmonitor i dati medi reali di consumo di un'auto a tua scelta (magari anche la tua attuale) e quelli di Auris Hybrid, e li paragoni.

Per Auris Hybrid i consumi variano (per motivi sconosciuti) tra il modello Lounge e tutti gli altri, con il Lounge che consuma di più. Ti metto qui i dati medi delle Auris italiane:

Lounge = 5,01 lt/100km - Overview: Toyota - Auris Hybrid - Spritmonitor.de

Active e Active+ = 4.71 lt/100km - Overview: Toyota - Auris Hybrid - Spritmonitor.de

Ovvero, l'unico orientamento che puoi avere è con un valore medio, che nel caso di Auris Hybrid, coincide o è leggermente più basso dei migliori diesel sul mercato.

Ma c'è una differenza rispetto a qualsiasi altra macchina. L'ibrido Toyota, a differenza delle altre, può estendere i suoi consumi a livelli molto più bassi delle medie sfruttando le caratteristiche del sistema ibrido, o meglio la conoscenza del suo funzionamento. Se uno vuole perdere un pò di tempo a studiare la cosa, può quindi ottenere facilmente risultati migliori della media. Ma dal momento che non è garantito che uno abbia voglia di farlo, è corretto riferirsi ai molto piu alti valori medi di Spritmonitor che sono gli unici che ti invito a prendere in considerazione.

Se scorri le prime pagine dei link Spritmonitor che ti ho dato, ti accorgerai che una buona metà degli utenti è sotto quei valori medi, e sono tanti, in quanto bastano un paio di semplici concetti per scendere al di sotto della media. Senza stare a pensare ai record della classifica. Ma come dicevo, stare un pò a studiare come funziona il sistema è una scelta e non deve essere un obbligo. Ma posso dirti che molti lo fanno perchè la cosa ha la sua parte di divertimento e interesse, non è un pò di benzina in meno che conta.. è un pò una cosa come uno sport.

Se comunque sei interessato all'auto, prova a chiedere un giro di prova ad un concessionario, azzerando il Cdb. E vedi i consumi come reagiscono con il tuo piede. Se vuoi il consumo reale, togli il 6,5% dalla lettura del cdb a fine giretto ed hai il consumo preciso reale. Non saranno tutte le tue condizioni di guida, ma un'idea di come va il tuo piede con l'Auris ibrida, la avrai.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Ciao Maxwell e grazie della risposta utile e precisa.

Ho consultato ii dati di consumo della mia auto attuale e della 147 jtd che ho posseduto in precedenza, e ho scoperto cose interessanti: con l'Alfa, che guidavo da smanettone, ero sotto la media (5.8 personale contro 6.38 di sprit). Con l'attuale Mazda starei circa sui 7.8, con una media spritmonitor di 8,46. Ciò mi lascia indurre che con Auris, adattando lo stile di guida come già fatto per Mazda 3, potrei avere risultati interessanti, e soprattutto ora so, qualora così non fosse, che comunque anche i dati peggiori di spritmonitor restano comunque globalmente interessanti.

Ancora grazie per le delucidazioni. Gianmarco.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Bravissimo Gianmarco, un'ottimo metodo per fare una previsione personalizzata è calcolare quanti % si sta sopra o sotto la media spritmonitor e applicare quella % al dato medio relativo alla nuova auto. È empirico, ma è quanto di meglio si può fare.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Primo rifornimento:

Fatti 566 km solo a GPL con 30,68 lt , ma il serbatoio, 33 lt teorici, non era ancora vuoto, a 0,699 E/lt = 21,45 Euro

Si calcola 18,45 km/lt ovvero 3,8 cent/km.

Il computer di bordo segna l'esatto consumo se il percorso fosse stato a benzina, 24,7 km/lt, che tolta la tolleranza (nota e calcolata col paragone con i pieni) del 6,5% di ottimismo, fa' 23,3 km/lt "reali" di benzina "teorica". Ovvero 4,31 lt/100km

Ho fatto questo calcolo perchè il percorso 90% autostrada+superstrada+passo appenninico a cui si riferisce questo pieno, è uno dei miei percorsi frequenti e i valori tipici di consumo sono sul mio vecchio spritmonitor a benzina. E sono identici alla media di questo viaggio tipico.

Ottima occasione per fare il paragone benzina/GPL sui consumi: come volevasi dimostrare, risulta che a GPL fa' esattamente l' 80% dei km/lt rispetto alla benzina.

Si calcola quindi, con il prezzo della benzina rilevato oggi alla stessa pompa del GPL, 1,60 Eur/lt, un risparmio secco del 45% per i km fatti usando il GPL piuttosto che la benzina. 38.9 Euro se a benza, 21,5 euro con GPL.

Come ho scritto, ho tenuto nota, giusto per il primo pieno, con il trip B dell'auto, quanti km a benzina a freddo faceva l'auto prima di commutare (pallosissimo e che normalmente non si potrà fare). I 566 km e i calcoli sono quindi per percorrenza solo a gas. Il calcolo del risparmio è quindi quello netto che si ottiene andando a gas invece che a benzina.

Tutto come da previsioni. Tenendo conto che i consumi di questo pieno (4,3 lt/100km eq a benza) sono i peggiori che mi capita di fare, prevedo una media annuale migliore.

Nota: Il risultato dello spritmonitor in basso risulta fittiziamente migliore dei 18,45 km/lt misurati perchè bisogna inserire il dato del contachilometri, che in questo caso include i km a benzina. Il costo totale al km verrà corretto quando riempirò di benzina una volta consumata a riserva quella ancora presente.

Modificato da Maxwell61

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

mi sembra un ottimo risultato;)

perlomeno mantiene le aspettative,non mi ricordo il kilometraggio della tua auris,ma potrebbe anche migliorare in futuro no?:pen:

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Ma cosa piu importante, quanto vai a benzina non ha impatto sul risparmio. Matematica basica, se fai 10,000 a gas invece che a benzina, il risparmio non cambia se ne fai altri 100, 1000 o 10,000 a benzina, sempre quei soldi hai risparmiato. L'ossessione su questo dettaglio non si capisce da dove arriva....

scusami ma o tu ti spieghi molto male o questa è una cosa completamente sbagliata:

se su un tragitto di 10.000 km ne faccio 10.000 a gas spendo una certa cifra

se sullo stesso tragitto ne faccio 8000 a gase e 2000 a benzina la cifra spesa è molto maggiore

ed il risparmio c'è ma sarà inferiore,

ma se vuoi fare i confronti occorre farli a parità di kilometraggio.

Botta di conti, da verificare:

Rapido calcolo convenienza stimato dal banner "prezzibenzina" di Autopareri di oggi:

benza = 1,738 Euro/lt ; Gpl = 0,725 Euro/lt (fatto oggi pieno a 0,664 Euro/lt a Napoli)

Aumento consumo comprensivo di accensioni a freddo e micro-iniezioni (variabile) = + 25%

A benza:

Mio consumo 6 mesi estivi = 3,95 lt/100km (Autonomia 660 km circa)

Presunto consumo invernale = 4,2 lt/100km

Media annuale = 4,1 lt/100km

Percorrenza annua = 28,000 km

Costo annuo benzina = 1995 Euro

Costo GPL = 1040 Euro

Risparmio all'anno = 954 Euro

Previsione di tenere l'auto da 5 a 10 anni, media 7-8

inoltre un conto è considerare il maggior consumo usando il carburante GPL

dovuto al fatto che il GPL ha un poter calorifico inferiore per unità di volume

altro è il consumo della benzina dovuto alle microiniezioni

in linea di principio andrebbero sommate.

la mia auto a gpl direi sta sul + 22%, senza usare mai la benzina, ma è molto difficile fare un valutazione precisa,

quindi il 25 % per il SOLO GPL sarebbe una stima ragionevole (ed è la media riportata da tante riviste su tante prove di auto diverse. )

un altro è considerare il consumo di benzina addizionale, che tu mi dici essere pari addirittura al 20/25 %

se così fosse vuol dire che le microiniezioni sono in realtà abbastanza frequenti,

il che mi porta a presumere che in realtà quando vengono fatte quelle a benzina il quantitativo di carburante gassoso

sia ridotto di conseguenza: altrimenti un motore aspirato con un eccesso del 25 % di combustiible

penso farebbe parecchia faticaicon_razz.gif

di conseguenza credo che non solo non si sommino ma anzi i 2 consumi tendano a compensarsi

a questo punto però ritengo che i conti da te fatti debbano essere modificati:

per ogni intervallo kilometrico di 100,1000, 10.000 km di tua scelta

occorre considerare un consumo di GPL pari al 125% della benzina ma solo per il 75% della strada percorsa

e poi aggiungere un 25% della strada percorsa a benzina:

quindi qualche cosa del tipo

4,1 x 1,25 = 5,125 litri di gpl ogni 100km ,

il 75% di 28.000 km sono 21000, quindi userai 1076 litri pari a 780 euro

poi fari gli altri 7000 km consumando 4,1 litri di benzina ogni 100 km ossia 287 -litri per il corrispettivo di 499 euro

quindi un totale di 1278 euro eun risparmio di 716 euro.

purtroppo la mia esperienza poi mi dice che comunque qualche spesa accessoria di manutenzione

la devi considerare:

es. nella recente revisione qualche euro in più per controllare anche quella parte l'hanno conteggiato

Modificato da owluca

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

x owluca: Suppongo che tu abbia frainteso quello che Maxwell61 voleva dire.

Io immagino che abbia tenuto conto del costo della poca benzina consumata nella marcia a GPL (consumata per avviamento e microiniezioni) incrementando i consumi di GPL del 25% anziché di una quantità inferiore.

- - - - - - - - - - AGGIUNTA al messaggio già esistente - - - - - - - - - -

Chiariamo questo punto.

Sì, l'auto parte sempre a gas (e usa solo quello) se la temperatura acqua è superiore ai 28°. Questa temperatura, che corrisponde ad una lettura OBD di circa 40°, nelle nostre ibride sappiamo esattamente quando si raggiunge, in funzione della temperatura ambiente. D'estate si raggiunge in un ciclo di riscaldamento di 55 secondi (da qualche parte abbiamo sul nostro forum anche il consumo in cl di benzina registrato da Torque), d'inverno a temp. molto basse al massimo 2 min.

Riguardo il consumo per le accensioni, dipende molto anche dall'uso che fai dell'auto e quante accensioni a freddo totale fai al giorno, se hai un garage o meno, se abiti in Sicilia o in Finlandia come un nostro utente, etc... nel mio Spritmonitor sarà annotato anche il consumo benzina, anche se non credo che farò distinzione tra "solo accensioni" e "marcia deliberata o accidentale a benzina". In ogni caso, sarà un consumo esiguo.

Ok, era il tipo di indicazioni che cercavo

- - - - - - - - - - AGGIUNTA al messaggio già esistente - - - - - - - - - -

Metano o GPL non fa gran differenza, tranne che a quanto pare col metano sono i catalizzatori piu a rischio se vivi in Germania e hai il piede pesante.

C'è un equivoco sulle micro-iniezioni, meglio chiarire. Non so se per caso questo fraintendimento deriva dagli impianti con iniezione diretta, che devono molto presto avere un sostanzioso contributo di benzina, obbligatoriamente e in condizioni tutt'altro che gravose, al punto che il gas con iniezione diretta sembra una mezza sòla.

Sia chiaro cioè che le micro-iniezioni nella stragrande condizione di marcia non devono intervenire. Il modo corretto di vederle, ad osservare come vengono settate dagli impiantisti, è di un dispositivo per condizioni del tutto eccezionali. Come ha precisato Happydream, probabilmente a 150 km/h in salita sulle autobahn, qualcosa faranno, e se quelli sono i tuoi percorsi e velocità, fai bene a preoccupartene. Ma questo dipende anche dal motore e dal settaggio oltre allo stile di guida. Purtroppo per sapere se con il proprio stile di guida, velocità e percorsi, le micro-iniezioni interverranno, bisognerebbe fare una simulazione, quindi in generale non si può dire niente.

Posso solo dire, dopo aver studiato gli RPM dalla OBD durante il mio recente viaggio che comprendeva situazioni per i miei percorsi, velocità e stile di guida, al vertice dell'impegno che richiedo al motore solitamente, che nel mio esemplare le micro-iniezioni non interverrano mai. E certo che se una volta dovessero farlo, poni caso, per una visita in montagna in cui ho fretta in salita, qualche centilitro di benzina non farà certo alcuna differenza. Per gli altri, non so.

Ma l'importante è che si capisca che queste micro-iniezioni sono settate sempre per situazioni estreme, non per intervento routinario!

Peraltro il nostro utente di Auris 2010 con impianto Emer, non ha le microiniezioni, l'impiantista le giudica inutili. La nostra Prius III a metano BIGAS invece le aveva a 3900 rpm, un livello altissimo per il nostro HSD e che neanche quando ho fatto lo stupido con l'Alfa GT di un amico ho visto :mrgreen:. L'utente le ha volute abbassare di sua iniziativa a 3200 rpm, ma anche quel numero non l'ho mai visto. Ma non comparate questi RPM con quelli di un motore-cambio convenzionale, sono cose totalmente differenti. Il nostro termico-CVT a 75 km/h in piano va a 1000 rpm!

Ok, ho capito che nella tua auto le microiniezioni di benzina non avranno un effetto significativo:agree:

Tuttavia sottolineo che in generale non è così, e non mi riferisco solo ad auto ad iniezione diretta. Per esempio ci sono esempi di auto coreane a GPL con impianto montato dalla casa (iniezione indiretta) in cui vengono ampiamente usate per preservare i componenti critici che un tempo davano problemi su quegli stessi motori trasformati. Non ricordo se addirittura oltre un certo regime viene fatta la comleta commutazione a benzina...

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
x owluca: Suppongo che tu abbia frainteso quello che Maxwell61 voleva dire.

Io immagino che abbia tenuto conto del costo della poca benzina consumata nella marcia a GPL (consumata per avviamento e microiniezioni) incrementando i consumi di GPL del 25% anziché di una quantità inferiore.

partendo da dato di fatto che ho 2 auto bifuel una a gpl e duna a metano,

in questo caso quello che dici è sbagiato:

il 25 % è il normale incremento di consumi che ci si può attendere da un auto a benzina che sia alimentata a GPL, questo perchè il GpL ha un peso specifico di c.a. 0.5 kg @condizioni di riferimento quindi "contiene meno molecole" quindi ha un potere calorico minore per unità di volume .

puoi trovare una infinità di prove di tutte le riviste che concordano verso valori di incremento di consumi di questo tipo: è un dato di fatto non discutibile.

a questi consumi vanno poi "aggiunti" quelli della benzina , che nella fasi di accensione sostituisce il gas

e in marcia integra l'alimentazione a gas:

anche supponendo che ci sia una perfetta compensazione,

cosa imho abbastanza vera perchè in questo caso si usano solo 1 tipo di iniettore che quindi

inietta o l'uno o l'altro, rimane il fatto che la benzina costa 2,4 volte il GPL quindi

siccome la matematica non è una opinione :

occorre valutare la percorrenza a gpl, maggiorandola del 25% e poi aggiungere quella equivalente alla benzina consumata (in base alle rilevazioni reali dell'utente citato in precedenza)

ma ovviamente ognuna con il suo prezzo.

un incremento complessivo del 25% dei consumi equivalenti a gpl magari potrà rivelarsi vero nei fatti , ma non ha base teorica.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Grazie owluca.

hai detto quello che anch'io cerco di dire da tempo cioe'

Che i conti vanno fatti a parita' di kmtraggio percorso, senno' non hanno nessun senso matematico.

detto percio d la distanza percorsa, il paragone e' sempre:

A benzina : d diviso consumo per costo benzina

A gpl metano : d moltiplicato percentuale uso benzina diviso consumo per coto benzina piu' d moltiplicato percentuale uso gas diviso uso gas per costo gas.

la percentuale del consumo di benzina e' ovviamente variabile dal tipo di uso , numero di accensioni , tipologia di viaggi, etc. una stima spannometrica ma abbastanza corretta puo' essere il 5% . Ovviamente puo' essere piu' o meno.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×