AleMcGir

F1 Anticipazioni 2017...

Recommended Posts

Aymaro    3842

ancora nulla di fatto sulle modifiche da apportare alle vetture, ma sembra si sia deciso per un cambio del format delle qualifiche, abbastanza cervellotiche, ma dovrebbero aumentare lo spettacolo

Cita

A sorpresa, sono in rampa di lancio significativi cambiamenti al format di qualifiche per la prossima stagione di Formula 1. Questo è quanto emerso dall'ultimo incontro dello Strategy Group a Ginevra. La sessione rimarrà divisa in tre segmenti, ma il meccanismo ad eliminazione sarà ancora più severo, diventando un vero e proprio knockout: già dopo sette minuti dall'inizio della Q1 sarà escluso il driver più lento, e così si andrà avanti ogni novanta secondi. Lo stesso meccanismo varrà per la Q2, con quindici piloti al via, e la Q3, riservata ai primi dieci. L'ultimo minuto e mezzo assegnerà la pole-position in un testa a testa fra le ultime due vetture rimaste in gioco.

Per diventare effettive, le nuove regole votate dal tavolo delle squadre dovranno passare al vaglio del Consiglio Mondiale FIA, che si riunirà il 4 marzo. Il sistema utilizzato fin qui è stato introdotto per la prima volta nel 2006, rimanendo da allora sostanzialmente inalterato.

Le modifiche sono state volute con l'obiettivo di intensificare l'azione, a questo punto "costringendo" tutti i piloti a restare continuamente in pista. Permangono però alcune perplessità: il sistema appare più cervellotico per gli appassionati, e non appare del tutto equo in caso di pioggia o problemi tecnici, che renderebbero quasi impossibile il tentativo di accedere al segmento successivo.

via italiaracing 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
AleMcGir    4394
Cita

Commission F.1: ecco le proposte per le regole 2017

Ieri è stata approvata una prima bozza a Ginevra, ma è stato deciso di portare la deadline per la decisione finale al 30 aprile di quest'anno per quanto riguarda gli aspetti tecnici e sportivi. Confermato il nuovo format di qualifiche.

Pochi minuti fa la FIA ha diffuso un comunicato stampa per ufficializzare le decisioni che sono state prese ieri a Ginevra nell'ambito della riunione della Commission F.1. Come vi avevamo anticipato ieri sera, è passata all'unanimità una profonda revisione del format delle qualifiche, per il quale si sta valutando l'introduzione già a partire dalla stagione 2016.

L'idea è quello di estremizzare il concetto di eliminazione, con una vettura che abbandonerà il resto del gruppo ogni minuto e mezzo. A partire dal settimo minuto nella Q1, con solamente 15 quindi che avanzano alla Q2. A partire dal sesto minuto nella Q2, che vedrà quindi avanzare 8 piloti alla Q3, nella quale alle fine saranno solamente due piloti a contendersi la pole position nel minuto e mezzo conclusivo.

Sono tanti altri però i punti che sono stati trattati. Andiamo a scoprirli insieme:

PILOTA DEL GIORNO
La F1 Commission ha deciso introdurre il premio per il "Pilota del Giorno" con l'intento di aumentare il coinvolgimento dei tifosi. Gli spettatori saranno chiamati a votare online durante il GP ed il vincitore sarà annunciato subito dopo la conclusione della corsa e premiato immediatamente.

REGOLAMENTI SPORTIVI E TECNICI 2017
A seguito delle raccomandazioni dello Strategy Group, la Commissione F.1 ha deciso di posticipare al 30 aprile 2016 la decisione finale per i regolamenti sportivi e tecnici della stagione 2017, per contentire a tutte le parti in causa di completare le analisi del caso.

BODYWORK 2017
Sono stati adottati dei nuovi regolamenti per cercare di rendere le monoposto più entusiasmanti, offrendo maggiore deportanza e quindi un miglioramento delle velocità e dei tempi sul giro. LA FIA, i team ed il fornitore ufficiale di pneumatici continueranno invece la discussione per la miglior soluzione per testare la nuova tipologia di gomme richiesta dal nuovo regolamento.

 

Cb-uBe_XIAACyz1.jpg

 

FORNITURA POWER UNIT
Sono quattro i punti su cui si è deciso di lavorare per quanto riguarda la fornitura delle power unit:
- Costi di fornitura
- Obbligo a fornire
- Convergenza delle prestazioni
- Ulteriore miglioramento del suono

Un gruppo di lavoro composto dai rappresentanti della FIA, dal titolare dei diritti commerciali, dai fornitori di power unit e dalle squadre clienti intraprenderà ulteriori discussioni con l'obiettivo di raggiungere un accordo per soddisfare queste indicazioni entro il prossimo 30 aprile.

PROTEZIONE DELL'ABITACOLO
La Commission F.1 ha confermato l'intenzione di introdurre una forma di protezione agli abitacoli a partire dalla stagione 2017. Tutte le parti interessate stanno lavorando insieme per rendere questo realtà, con il concetto di "Halo" che al momento pare l'opzione preferita. In ogni caso continueranno ad essere valutate anche altre opzioni.

Via: http://it.motorsport.com/f1/news/commission-f-1-ecco-le-proposte-per-le-regole-2017-675406/

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
AleMcGir    4394
Cita

Regole 2017: ecco come cambieranno le Formula 1

Giorgio Piola e Matt Somerfield hanno analizzato i cambiamenti che sono stati decisi per le monoposto del prossimo anno. Vedremo vetture più aggressive con le gomme larghe che andranno 3" più veloci.

Otto team favorevoli, tre contrari (Red Bull Racing, Toro Rosso e Mercedes): è questo l’esito della votazione che ieri si è tenuta a Ginevra sulle norme tecniche 2017 della Formula 1. I capisaldi del nuovo regolamento sono stati incardinati e i dettagli nella stesura delle norme saranno discussi la prossima settimana in una riunione che si terrà proprio a Barcellona in occasione della seconda sessione di test invernali e che saranno poi ratificati entro il 30 aprile. C’era tempo fino a fine febbraio per prendere una decisione a maggioranza, oltre quel limite sarebbe scattato il vincolo dell’unanimità.

Come avevamo anticipato su Motorsport.com è passata la proposta “soft” della McLaren, che dovrebbe consentire un incremento delle prestazioni di circa tre secondi al giro, mentre è stata rifiutata l’idea presentata dalla Red Bull Racing che voleva una riduzione dei tempi di cinque secondi.

La FIA ha rivelato i dettagli del piano mercoledì, a seguito di una riunione dello Strategy Group e della Commission F1 di ieri.

Le nuove norme dovrebbero produrre un radicale cambiamento nell’aspetto delle monoposto 2017. L’ala anteriore sarà più larga diventando di 1.800 millimetri contro gli attuali 1.650, visto che crescerà la larghezza del pneumatico anteriore di 60mm, passando da 245 millimetri a 305 millimetri.

Stando alle indiscrezioni ci sarà più liberta di disegno delle paratie laterali, mentre la sezione neutra dell’ala anteriore avrà una maggiore sporgenza e mentre i profili dovranno essere inclinati verso il posteriore.

Monoposto più larghe

La maggiore larghezza del pneumatico ha permesso di incrementare anche quella delle vetture che possono arrivare fino a 2.000 mm contro i 1.800 mm attuali. Anche i bracci delle sospensioni che negli anni hanno assunto sempre più delle funzioni aerodinamiche, potranno avere forme più spinte con angoli di incidenza incrementati di 5 gradi, passando da +/- 5 gradi a +/- 10 gradi incidenza.

Anche la zona dei deviatori di flusso davanti alle pance avrà maggiori libertà di intervento da parte dei tecnici per indirizzare i flussi sotto al fondo alla ricerca di un maggiore carico aerodinamico. Il fondo potrà arrivare ai 2.000 mm, mentre le pance possono essere allargate di 10 mm per parte, arrivando a 1600 mm dagli attuali 1.400 mm.

Cambia il fondo piatto

La voglia è di dare qualche grado di libertà in più ai tecnici, aumentando per esempio il raggio costante che non dovrà essere più di 50 mm, ma potrà arrivare a 100 mm. La tavola, inoltre, non sarà di un solo materiale omogeneo nel tentativo di risparmiare peso e sarà collocata 100 mm più indietro.

Attualmente parte 330 millimetri dietro all’asse della ruota anteriore, mentre nel 2017 sarà fissata a 430 millimetri dall’asse. Questa modifica avrà un effetto importante sull’assetto rake (il muso più basso con il retrotreno più alto), ottenendo un effetto simile a quello che le squadre cercavano di raggiungere con le ali flessibili nel periodo 2010-11.

Il diffusore sarà più lungo e largo

Il diffusore posteriore avrà una portata significativamente maggiore, con un'altezza massima di 175 millimetri a dispetto degli attuali 125 millimetri, mentre la sua larghezza cresce di 50 mm passando da 1.000mm a 1.050 millimetri. Tuttavia l’aumento del carico sarà possibile grazie al gomito che potrà essere avanzato di 175 mm davanti all’asse della ruota posteriore, mentre ora è fissato sull’asse.

Alettone posteriore più basso

L'ala posteriore sarà ridotta in altezza di 150 mm, scendendo da 950 millimetri a 800 mm, mentre la larghezza sarà accresciuta da 750 millimetri a 950 millimetri. Cambierà anche la forma delle paratie laterali, mentre le gomme posteriori saranno più larghe di 80 mm, passando da 325 millimetri a 405 millimetri.

 

f1-giorgio-piola-technical-analysis-2016

f1-giorgio-piola-technical-analysis-2016

f1-giorgio-piola-technical-analysis-2016

http://it.motorsport.com/all/photo/main-gallery/comparazione-tra-i-regolamenti-2016-2017/?a=675534

Modificato da AleMcGir
Nuove immagini
  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
AleMcGir    4394

f1-russian-gp-2016-red-bull-racing-rb12-

f1-russian-gp-2016-daniel-ricciardo-red-

f1-russian-gp-2016-red-bull-racing-rb12-

 

Cita

Red Bull: la FIA ha autorizzato il test in pista del parabrezza

Domani mattina nel primo turno di prove libere una RB12 effettuerà l'installation lap dotata della nuova protezione della testa del pilota con il plexiglass. La soluzione ha superato i test antintrusione ed è una alternativa all'Halo.

La FIA ha dato l'autorizzazione alla Red Bull Racing di effettuare domani un installation lap con la RB12 dotata della nuova protezione della testa del pilota dotata del parabrezza che i tecnici di Milton Keynes hanno sviluppato dopo non essere soddisfatti dell'Halo la soluzione che è stata studiata da Ferrari e Mercedes.

Il team diretto da Christian Horner ha ricevuto l'ok da Charlie Whiting visto che il parabrezza ha superato i test antisfondamento e di resistenza a cui è stato sottoposto venerdì scorso dai commissari tecnici federali.

La soluzione della Red Bull Racing si vedrà in pista nella prima sessione di prove libere di domani per verificare qual è l'effettiva visibilità del pilota dopo i test che sono già svolti con successo al simulatore. I tecnici di Milton Keynes sono convinti che la loro soluzione senza il supporto centrale in carbonio possa essere preferito già per il 2017.

Al momento il team non ha ancora deciso chi sarà il pilota che effettuerà il giro dimostrativo domani mattina fra Daniel Ricciardo e Daniil Kvyat.

http://it.motorsport.com/f1/news/red-bull-la-fia-ha-autorizzato-il-test-in-pista-del-parabrezza-705306/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Albe89    562

l'unico mio dubbio del visierone è la visibilità in caso di pioggia, per il resto lo trovo più bello e più protettivo dell'halo

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora