Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di : Motor.it
LucioFire

Circolazione moto 125

Recommended Posts

LucioFire    2596

Allora...pur essendo vecchio,ho deciso che è giunto il momento di avvicinarmi alle 2 ruote. Sono la mia passione assieme alle 4, ma per un motivo o l'altro che non sto qui a spiegare solo ora mi si è presentata la possibilità di realizzare questo mio sogno.

 

Allora sono in procinto di acquistare un 125 stradale. 

Avevo letto che erano state fatte proposte di legge per farli andare in superstrada come avviene in Europa.

Proposta prima passata ma poi credo bocciata. 

Voi ne sapete di più?

Mi è venuto in mente perché si potrebbero creare situazioni particolari o strane viaggiando.

Vi spiego...nella superstrada e45 falle mie parti c'è un tratto percorribile pure da 125 e 50.

Da quello che so all'ingresso di quel tratto non ci sono i divieti classici.

Ma purtroppo non c'è nemmeno un segnale che appunto segnali che bisogna uscire una volta finito il tratto.

Praticamente uno si ritroverebbe a viaggiare su una strada in cui per legge non può stare.

Da qui è nata una discussione con un mio amico.

Io so che se ti beccano in superstrada col 125 ti fanno 40 euro di multa e ti tolgono punti sulla patente. Ma io di scooter 125 ne vedo tanti lo stesso. 

A livello assicurativo cosa succede?  Io penso che se fai un incidente in superstrada e tu non dovevi essere li,l'assicurazione non paga. Il mio amico dice il contrario.  C'è una cena in ballo :D

Però poi mi è venuto in mente...se io mi trovassi inconsapevolmente in superstrada (o tratto in inganno o per errore mio) che succede se capita un incidente?

No perché finché circolerò sulle strade limitrofe non ci sono problemi perché le conosco...ma se vado a fare qualche giro ad ampio raggio?

C'è un modo per essere coperti in ogni situazione?

Ed esiste una mappa che fa vedere tutti i tratti di superstrada percorribili anche dai 125?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nicola_P    954

Cioè da te ci sono strade extraurbane principali non segnalate da questo:

 

2000px-Italian_traffic_signs_-_Inizio_st

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LucioFire    2596

Un pezzetto di alcuni km dell'e45 consente (o consentiva ora non sono più informato) di accedere alla superstrada fino ad arrivare a Sansepolcro. I ragazzini infatti ci andavano a tirare i cinquantini.

Il limite passava da 110 a 90.

Però non c'è mai stato alcun cartello che intimasse di uscire a Sansepolcro una volta imboccata la strada. 

Teoricamente tu potevi accedere alla superstrada da San Giustino e se seguivi alla lettera i cartelli, in teoria arrivavi a Cesena :D

Se uno abita fa quelle parti lo sa che tocca uscire a Sansepolcro, ma se uno vien da fuori?

Per questo mi chiedevo cosa succede, dando per scontato che non credo sia l'unico caso in Italia no?

1 ora fa, Nicola_P dice:

Cioè da te ci sono strade extraurbane principali non segnalate da questo:

 

2000px-Italian_traffic_signs_-_Inizio_st

 

L'unica spiegazione che mi viene in mente è che per 5km la e45 cessi di essere superstrada per poi tornare superstrada.

Da quello che ricordo l'avevano fatto per evitare i molteplici incidenti che si verificavano lungo la via interna... Così mi hanno detto almeno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bik    845

Io ti consiglio una moto/scooter di almeno 150cc per circolare tranquillamente nelle superstrade, considera il 125cc solo se l'uso è prettamente cittadino o a breve raggio.

Uno scooter 150cc paga meno assicurazione rispetto al 125cc, e in qualche anno hai ripreso i soldi spesi per l'esame di guida per la patente A.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mariola    463
52 minuti fa, bik dice:

Io ti consiglio una moto/scooter di almeno 150cc per circolare tranquillamente nelle superstrade, considera il 125cc solo se l'uso è prettamente cittadino o a breve raggio.

Uno scooter 150cc paga meno assicurazione rispetto al 125cc, e in qualche anno hai ripreso i soldi spesi per l'esame di guida per la patente A.

Se deve farli, non so l'età di Lucio, ma chi ha preso la patente B prima di una certa data (che mi pare cada nell'anno 1987) ha di diritto anche la patente A illimitata.

Per me per esempio è così (ma io avevo per giunta anche preso la patente A, che allora era unica, a 16 anni). 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bik    845
Inviato (modificato)

Con patente B si possono guidare:

 

- Se la patente B è conseguita prima del 1/1/1986 tutte le moto, anche all'estero.

- Se la patente B è conseguita dal 1/1/1986 al 25/4/1988 tutte le moto in Italia, per l'estero occorre un esame di guida per la A.

- Se la patente B è conseguita dal 26/4/1988 al 30/9/1993 moto fino a 125cc solo in Italia.

- Se la patente B è conseguita dopo il 30/9/1993 nessuna moto è guidabile, solo ciclomotori.

 

http://www.moto.it/patenti-normative/quale-moto-posso-guidare-con-mia-patente.html

Modificato da bik

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LucioFire    2596
2 ore fa, bik dice:

Io ti consiglio una moto/scooter di almeno 150cc per circolare tranquillamente nelle superstrade, considera il 125cc solo se l'uso è prettamente cittadino o a breve raggio.

Uno scooter 150cc paga meno assicurazione rispetto al 125cc, e in qualche anno hai ripreso i soldi spesi per l'esame di guida per la patente A.

Purtroppo o per fortuna sono più giovane. 

32 anni.

Scooter proprio no. Vorrei la cosa più simile a una moto vera.

Considerate che non ci devo lavorare, è uno sfizio... Ma non mi sento pronto a prendere la patente e una moto grossa.

L'unica possibilità è un 125 a marce. 

Per i dubbi di cui sopra, che mi dite?

 

In un articolo del sole 24 ore dicono che i 125 possono andare in superstrada di già, in autostrada no.

Ma i cartelli che vedo io dicono il contrario.

Come ho detto questa discussione con il mio amico mi ha fatto venire questi dubbi. 

Se io per sbaglio (di sicuro non volontariamente)  mi ritrovo in una strada che non posso percorrere,  cosa succede a livello assicurativo?

C'è una polizza che copre sempre e comunque? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bik    845
Inviato (modificato)
31 minuti fa, LucioFire dice:

Purtroppo o per fortuna sono più giovane.

32 anni.

Scooter proprio no. Vorrei la cosa più simile a una moto vera.

Considerate che non ci devo lavorare, è uno sfizio... Ma non mi sento pronto a prendere la patente e una moto grossa.

L'unica possibilità è un 125 a marce.

Per i dubbi di cui sopra, che mi dite?

 

In un articolo del sole 24 ore dicono che i 125 possono andare in superstrada di già, in autostrada no.

Ma i cartelli che vedo io dicono il contrario.

Come ho detto questa discussione con il mio amico mi ha fatto venire questi dubbi.

Se io per sbaglio (di sicuro non volontariamente)  mi ritrovo in una strada che non posso percorrere,  cosa succede a livello assicurativo?

C'è una polizza che copre sempre e comunque?

 

Per la guida dei 125 hai verificato in motorizzazione che puoi guidarli? Le patenti B che possono guidare motocicli fino a 125cc sono quelle rilasciate prima del 30/09/1993.

Riguardo alla circolazione in autostrada e tangenziale la proposta di legge non è passata, quindi non si può circolare.

 

http://heavyrider.corriere.it/2015/03/12/le-moto-125-in-autostrada-un-sognosallontana-il-nuovo-codice-della-strada/

 

Riguardo alla copertura in caso di incidente con 125 in autostrada/tangenziale, premesso che, in caso di incidente in moto in autostrada, la copertura assicurativa passa MOOOOLTO in secondo piano rispetto a quello che potrebbe succederti in quelle condizioni, per le assicurazioni normalmente viene considerata come una violazione al codice della strada, in pratica come un mancato rispetto della precedenza, ma, se la moto è in regola per la circolazione, la copertura è valida, ovviamente salvo gravi colpe della controparte la violazione comporta la colpa del sinistro, ma la rivalsa non viene esercitata, come nelle condizioni in cui non è consentita la circolazione (patente non valida, revisione scaduta da molto tempo, guida in stato di ebrezza), comunque sarebbe meglio approfondiere la cosa con la tua assicurazione.

Modificato da bik

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Risposte

    • Premetto, è la mia prima recensione, quindi siate benevoli.   Appena tornato da viaggetto nell'amata terra iberica, più precisamente comunità valenciana, atterrato ad Alicante ho noleggiato una clio dci 90 cv limited nera, ad occhio e croce con non più di 4 mesi di vita (10.000 km).   L'estetica in generale ormai la si conosce, auto carina che in questo allestimento spagnolo limited offre di serie cerchi da 16 (195/55/16 gommati conti eco), vetri oscurati, battitacco con scritta limited abbastanza pacchiani, cruise classico Renault non adattivo, infotainment tipo tablet comprensivo di navigatore, clima manuale bello potente, nota dolente, vetri elettrici solo anteriori e senza automatismo (la skoda fabia prima serie, nata 17 anni fa, li aveva automatici sia salita che discesa). A mio avviso il nero non le dona molto, la seconda che mi hanno dato (causa rottura vetro a Valencia per tentato furto) era identica ma grigio piombo e a me pareva molto più figosa.   Veniamo agli interni, cioè, la parte più criticata di questa serie della piccola renault, premettendo che ho avuto per quasi 15 anni una skoda fabia sostituita l'anno scorso con una megane terza serie e negli ultimi 5 anni avrò noleggiato una quindicina di auto seg. b-c, bhè, non mi sono parsi poi così scandalosi per il tipo di auto, le plastiche sono dure però piacevoli alla vista, comandi tutti al posto giusto, sedili abbastanza comodi, niente dolori anche dopo 400 km di fila (dannato ladro), abitabilità buona per 4 con il plus per gli spilungoni della graandissima escursione del sedile guida, ovviamente, se la si sfrutta tutta, dietro resta pochissimo spazio per le gambe, bagagliaio nella media, noi eravamo in 3 e ci abbiamo infilato una valigia da stiva da 80 litri più 3 trolley da cabina.   La guida è piacevole, l'auto è bella incollata, sterzo preciso, rolla poco ma assorbe abbastanza bene le pochissime buche delle ottime strade spagnole (TOMBINO A LIVELLO griderebbe ogni 10 secondi il buon lambre), in 1400 km non mi ha mai dato brutte sensazioni, tolta la visibilità dietro scarsa per il resto anche in mezzo al traffico dell'ora di punta in centro a Valencia non ho avuto il minimo problema, s-s puntuale, ma non lo vorrei mai sulla mia auto. Il motore è tutt'altro che sportivo, avendo una megane sportour 110 cv, mi sarei aspettato qualcosina in più visto i 250 kg di differenza, ma comunque si muove bene, il cambio è abbastanza preciso, la rapportatura delle sole 5 marce è piuttosto lunga (110 kmh di gps corrispondono a 2000 giri spaccati in quinta) e aiuta i consumi, ma anche qui, pensavo meglio, i conti della serva (non precisissimi perché non si sa mai se il cliente precedente ha riempito a tappo oppure gli è venuto il braccino) parlano di circa 22 km litro su 1400 km fatti per il 90% su extraurbano-superstrada scorrevole con velocità comprese tra gli 80 ed i 120.   Sempre per quanto riguarda il motore, un piccolo raffronto tra 1.5 dci 110 cv anno 2012 euro 5 con all'attivo 93000 km e questo 1.5 dci 90 cv euro 6 con circa 10000 km, pare assurdo, ma i 2 motori non sembrano neanche lontani parenti, innanzitutto il 90 cv sembra più ruvido (si dovrà ancora rodare bene?) mentre il 110 fila via più liscio con molto meno freno motore, rumorosità completamente differente e qui l'hanno migliorata parecchio eliminando il fastidioso rumoraccio di valvole che fa il vecchio 110 intorno ai 1600 giri (parlo di rumore a finestrini aperti, a finestrini chiusi la megane terza serie è 2 se non 3 spanne sopra come confort), erogazione, ma qui ci stà, completamente diversa, il piccolino è decisamente più consistente ai bassissimi giri, ma poi gli manca un po' di cattiveria e dopo i 3000 la festa è belle che terminata (turbina a geometria fissa?), il 110 invece è praticamente assente sotto i 1500 ma poi si sveglia e va via senza grosse murate fin oltre i 4000.   In definitiva, la comprerei? Ni, per tutta la settimana che l'ho usata mi è piaciuta parecchio, le prestazioni mi andrebbero più che bene, i consumi sono buoni, esteticamente è bellina, però poi quando a Malpensa ho ripreso la mia vecchietta e mi sono sparato 200 km fino a casa mi sono ricordato il motivo per cui sono passato dal segmento b al c, innanzitutto il comfort e poi la sensazione generale di avere sotto al sedere qualcosa di più sostanzioso, più macchina, diciamo.    
    •   Gli mca cosa sono?
      Altri 3 anni senza modelli non sono pochi.. Praticamente nel 2020 Giulia e Stelvio saranno già a metà della loro vita, Giulietta avrà 10 anni e MiTo 12 (!).   P.s. Si parlava anche di un'Alfa per sostituire la produzione della Panda a Pomigliano. Nulla anche lì?
    •     Vorrei sapere quanto ha consumato in 3 km e che temperatura hanno raggiunto i freni
    • L'unico particolare di rilievo è il tubo di scappamento destro che ha una forma inusuale e diversa da quello sinistro che mi fa pensare al 350 Cv.... o versione ibrida?  Molto difficile dirlo. Sarebbe utile sapere se la foto è stata scattata nei dintorni di Orbassano o dove altro...
    •   Vero eh...sicuramente la motorizzazione 1.5 L3 abbasserà sensibilmente il prezzo. Detto ciò, non mi pare che l'allestimento Momentum offra chissà quali mirabolanti optional di serie...se escludiamo i cerchi da 18 (che comunque su un SUV sono quasi un entry level) e la pelle dei sedili, il resto è tutto da mettere....manca il clima bizona, mancano tutti gli assistenti alla guida, mancano i fari full-led, manca il navigatore, manca la radio dab, mancano svariati altri pacchetti. Buona parte degli optional, su un allestimento top di gamma, potrebbero anche essere di serie.

      in sostanza, senza mettere proprio tutte le cazzate disponibili, arrivare da 43 a 50k è davvero un attimo. e con 50k euro, si può davvero pensare anche ad altro genere di vetture. Siamo sul segmento C e i prezzi rispecchiano ormai quelli del segmento D di una generazione fa 0.o! lo trovo fenomeno preoccupante e ai limiti dello scandaloso... (e non voglio nemmeno pensare a SUV di segmento B che arrivano molto molto vicini alla zona 50k.)
  • Discussioni

×