Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di : Motor.it

Mazinga76

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    9124
  • Iscritto il

  • Ultima visita

  • Giorni Popolarità

    1

Mazinga76 è il vincitore del giorno Dicembre 18 2016

I contenuti pubblicati da Mazinga76, sono stati i più apprezzati della giornata! Complimenti e grazie per la partecipazione!

Reputazione Forum

1492 Excellent

Su Mazinga76

  • Rank
    HALL OF FAME
  • Compleanno 14/02/1976

Informazioni Profilo

  • Marca e Modello Auto
    Uno 1988
  • Città
    Casoria (NA)
  • Interessi
    Automobilismo, automodellismo, calcio, lettura
  • Genere
    Maschio

Visite recenti

4417 visite nel profilo
  1. Carri funebri d'epoca (insoliti)

    Certi barocchismi erano a dir poco osceni, meglio la sobrietà e l'essenzialità avutasi negli anni a seguire.
  2. Carri funebri d'epoca (insoliti)

    Questo è un Renault Trafic I serie.
  3. Un po' di avvistamenti anche da parte mia. Lecchiamoci i baffi con questa stupenda Alfa Romeo Giulietta 2.0 Turbo Delta, dell'ottobre '86, in condizioni superbe. Una trascurata e un po' pasticciata FIAT Cinquecento Suite, del dicembre '95. Hyundai Coupe, anch'essa in condizioni trascurate, del giugno '97. Una vissuta e mal tenuta Mercedes Benz E 250 Elegance, del novembre '97. Una Opel Astra 1.4 nella non diffusa configurazione a tre volumi, dell'ottobre '94. Infine, una buona Volkswagen Golf del novembre '92.
  4. Dietro la 348, parcheggiata sul lato sinistro della strada, si intravede un pezzetto di quella che parrebbe essere una Idea o una Musa, non trovate?
  5. Carri funebri d'epoca (insoliti)

    Da me assolutamente inesistente, mai vista una...
  6. Carri funebri d'epoca (insoliti)

    Anche qui dalle mie parti confermo che la 240 autofunebre era tutt'altro che poco diffusa ai tempi. Anzi, a "occhiometro" direi che se la giocasse quasi alla pari con la W123...
  7. Breve contributo raccolto nelle ultime settimane... Alfa Romeo Alfasud 1.2 del maggio '81 Chrysler grand Voyager Turbo Diesel del marzo '98 FIAT Uno 45 dell'aprile '87 FIAT Uno 45 del giugno '89 Lancia Z 2.1 td del gennaio '98 Opel Astra 1.4 16V del febbraio '98 Chiudo con una Volkswagen Vento con targhe polacche
  8. Posso confermare anch'io di aver visto ai tempi più di una Golf I con la scritta posteriore "Rabbit" con i due coniglietti. Non solo: mi ricordo nitidamente qualche Golf dell'epoca, soprattutto 3 porte, con le scritte adesive "Rabbit" sulla parte bassa delle fiancate. Si trattava certamente di aftermarket dell'epoca; escluderei la possibilità che potessero essere delle Golf parallele. Anche su veicoli "italiani" ma con guida a destra ho qualche testimonianza diretta: ricordo una FIAT 127 I serie di un anziano signore, avvistata tanti anni fa a Fiuggi mentre eravamo lì in vacanza.
  9. Signori cari, ecco a voi un piccolo contributo a conclusione del 2017. Inizio con una BMW 318i del maggio '91. FIAT 127 900/C del giugno '78. FIAT Regata 70 S del maggio '84. FIAT Punto ELX 75 del gennaio '95, in condizioni disastrate. Piaggio Cosa 200 del febbraio '92. Rover 618i dell'aprile '95, in condizioni splendide. Peccato che la foto sia in controluce. Chiudo con questa trascurata Volkswagen Polo CL Coupè del novembre '91. Lascio a tutti voi degli auguri un po' speciali da parte mia e del gioiellino di famiglia...
  10. Anche io non ho mai visto 124 familiari accessoriate in quel modo, soprattutto ignoravo del tutto l'esistenza della possibilità di un tetto apribile in tela. Quanto alle barre sul tetto: mai viste dal vivo, ma più di qualcuna mi è capitato di vederne in foto su esemplari per il mercato USA, dove evidentemente doveva essere un accessorio abbastanza gettonato.
  11. Cara vecchia Dedra...

    Qualche anno fa postai nella sezione degli avvistamenti una Dedra monougello. In quell'occasione il buon @CiccioSX (mi pare di ricordare fosse lui, ma potrei ricordare male...) si soffermò su quel particolare dando qualche delucidazione in merito, se ben ricordo. Bisognerebbe andare a ravanare molto indietro nel tempo nella sezione degli avvistamenti; sinceramente non saprei nemmeno darmi un riferimento temporale. Attendiamo che Ciccio ci dia qualche delucidazione.
  12. A onor del vero ci sarebbe più di qualcosa che non torna in quella 11: osservando bene la conformazione del paraurti anteriore direi che non sia lo stesso della 11 Turbo postata da Abarth03. Inoltre, oltre alla mancanza delle già citate fasce adesive laterali (con le scritte Turbo) e dei fendinebbia, i brancardi dovrebbero essere neri. Anche la fascia sottoparabrezza, i montanti delle portiere, i montanti centrali e il portellone, dovrebbero essere in nero opaco. Infine, se la vista non mi inganna, credo manchino anche i gocciolatoi, sempre in nero opaco.
  13. Altro particolare che distingueva "base" ed "S" era il vano portaoggetti dotato di sportello su quest'ultima.
  14. Ma infatti mi sembrava strano: se tutti quegli accessori fossero stati opzionali sulla S, quale differenza ci sarebbe stata con la base?
  15. Hai avuto occhi di falco. Infatti la 126 rossa è una prima serie, riconoscibile chiaramente dal cerchione e dal paraurti metallico. La Mercedes beige è proprio una W123, apparentemente in ottime condizioni.
×