lukka1982

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    7158
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    2

Reputazione Forum

1821 Excellent

6 Seguaci

Su lukka1982

  • Rank
    HALL OF FAME
  • Compleanno 11/01/1982

Informazioni Profilo

  • Città
    Padova

Metodi di Contatto

  • MSN
    lukka1982@hotmail.it
  1. Decisamente affascinante il bozzetto del designer argentino, fa un po' Conti GT, ma bello bello! Peccato che il marchio ora ha un'immagine pari a zero 😢
  2. Sai più o meno quando verrà presentato il my18, almeno come immagini per la stampa?
  3. Beh mi sembra pratica abbastanza comune anche dove le SUV sono nate però.
  4. I due CUV a sto punto! Se quello grande è sicuramente su base Giorgio, vedremo quello piccolo, perché imho su cosa baseranno questo si avrà un'indicazione per l'erede di Giulietta.
  5. È successo qualcosa al topic... perché quando ho commentato io l'altro giorno c'erano due topic ben distinti ed invece qua ci sono ambo i miei commenti fatti nei due topic.
  6. Non male, anzi! Per carità concept fin che vuoi, ma han pur sempre reso piacevole un cassone a 7 posti. Condivido che risulta ben più piacevole di molte delle proposte attualmente in commercio in quella categoria. Ho letto che la versione di serie dovrebbe essere commercializzata entro il 2020.
  7. Al Salone di Shanghai la BMW presenta la M4 CS, variante intermedia tra la M4 Coupè e la serie speciale GTS, già uscita di produzione. La Clubsport sottolinea ed esalta l'anima sportiva della coupé come già accaduto per le generazioni precedenti, quando la due porte era nota come M3, e si presenta con un tempo di riferimento al Nürburgring di 7 minuti e 38 secondi. Carbonio a vista. La M4 CS è riconoscibile subito per le nuove appendici aerodinamiche in CFRP: troviamo infatti lo splitter anteriore fisso, il profilo posteriore e il diffusore che integra i quattro terminali di scarico. Anche il cofano motore e il tetto sono realizzati nello stesso materiale, contribuendo così a mantenere la massa totale a secco entro i 1.580 kg totali. Sono assenti le soluzioni più esteme della GTS come gli alettoni regolabili e il rollbar interno, mentre sono identici i fari posteriori Oled. Assetto e freni derivano dalla Competition. L'assetto della M4 CS è stato ulteriormente modificato rispetto alla M4 con pacchetto Competition. Di serie è previsto il sistema adattivo M con tre modalità di guida e tarature dedicate, il differenziale attivo M e l'M Dynamic Mode (MDM) con settaggi specifici. I nuovi cerchi di lega fucinati in tinta Orbit Grey sono particolarmente leggeri (nove kg all'anteriore, dieci al posteriore) e propongono misure differenziate: 19" anteriore con pneumatici 265/35 e 20" posteriore con pneumatici 285/30. Per la CS è stato scelto il semi-slick omologato Michelin Sport Cup 2, mentre in alternativa sono disponibili le meno estreme Pilot Super Sport. 460 CV e 600 Nm, assente il cambio manuale. Il propulsore sei cilindri 3.0 Twinpower Turbo è stato aggiornato rispetto al modello Competition e raggiunge una potenza massima di 460 CV e 600 Nm: il limitatore è posto a quota 7.600 giri, ma la potenza viene erogata a 6.250 giri. I 100 km/h da fermo vengono raggiunti in 3,9 secondi, mentre la velocità massima è pari a 280 km/h autolimitati vista la presenza di serie dell' M Driver's Package. Tra le altre particolarità di questo allestimento va ricordata la presenza dell'impianto di scarico sportivo con valvole attive e la scelta di adottare di serie il cambio automatico doppia frizione M DKG sette marce. Pelle e Alcantara per gli interni. Gli interni sono caratterizzati da rivestimenti di pelle e Alcantara, con particolari alleggeriti e semplificati per i pannelli porta. Sono state adottate anche nuove cinghie al posto delle maniglie interne e i sedili sportivi M, ma sono comunque rimasti di serie accessori come il climatizzatore automatico e il sistema di infotainment con impianto audio Professional. Tra gli optional figura anche il BMW M Laptimer App, per la gestione e l'analisi della telemetria durante i track day tramite smartphone. Tre nuove tinte esterne. Oltre alle tinte comuni alle altre M4, per la CS sono previste in esclusiva le varianti San Marino Blau metallizzato e Lime Rock Grey metallizzato, mentre il reparto Individual prevede anche l'opzione del Frozen Dark Blue II opaco in tiratura limitata. In Italia a 133.900 euro. La BMW ha confermato che la M4 CS sarà proposta anche in Italia al prezzo di 133.900 euro. Rispetto all'allestimento previsto in Germania a un prezzo inferiore, in Italia la CS includerà di serie l'impianto frenante carboceramico, il volante M in Alcantara, l'Head-up Display, il pacchetto ConnectedDrive Services, i gruppi ottici Adaptive Led con High.Beam Assistant e l'impianto d'allarme. La M4 Coupè in allestimento base con cambio manuale rimane invece a listino a 80.700 euro.
  8. Sulla necessità o meno di una variante SW di Giulia - che poi AR brand sportivo e l'unico modello che si chiede a gran voce è una SW e non un coupé o una spider... bah contenti voi - credo si siano già spese fin troppe parole, e tenendo conto che al di fuori dell'Europa è appena stata messa in vendita credo sia fin troppo presto dire che Giulia vende poco! in Italia, paese amante dei 2 volumi fa circa 800 pezzi mese, senza motori piccoli e senza flotte e senza avere un badge da esibire con fierezza fuori dal locale di tendenza, scusate ma non mi sembra proprio poco. Fuori Italia i suoi numeretti li fa nonostante la rete di vendita al lumicino ed il pregiudizio motivato o meno. Si aspetteranno i dati globali di Giulia e Stelvio per capire se i costi di sviluppo della variante SW possono essere almeno coperto dalle vendite. Ad ogni modo, mettetevi il cuore il pace! Ad oggi la SW di Giulia c'è e si chiama Stelvio. Tra qualche anno le cose potrebbero essere diverse, ma almeno fino al restyling di metà carriera della sedan, difficilmente vedremo una Giulia Sportwagon.