Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di : Motor.it

_reqUiem_

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    726
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

191 Excellent

Su _reqUiem_

Informazioni Profilo

  • Marca e Modello Auto
    Fiat 500 1.2 Lounge 2016 Grigio Carrara
  • Città
    Rimini
  • Interessi
    Informatica - Auto - Moto - Giappone - Anime - Manga
  • Professione
    Tecnico Informatico/Programmatore
  • Biografia
    ma serve?
  • Citazioni
    ma serve?
  • Genere
    Maschio
  1. Android Navigatore Waze

    Vi suggerisco Sygic, è a pagamento, in offerta in questi giorni a 20 euro con aggiornamenti a vita oppure 27 euro con incluso lo stato del traffico, pure questo con aggiornamenti a vita, questo se scegliete tutto il mondo, altrimenti 17 o 18 euro solo Europa. Mappe offline di TUTTO il mondo, affidabile e leggero, disponibile per tutte le piattaforme.
  2. Tesla Model 3 2017

    Lo si vede nel video, puoi aprirlo dal tablet in macchina, da fuori premendone un angolo o dall'app sullo smartphone. Come funziona se finisce la batteria? Bella domanda... Probabilmente ci sarà un limite minimo di carica sotto cui non ti fa andare. Altra "chicca" le serrature degli sportelli sono elettriche, l'apertura di emergenza meccanica c'è solo sullo sportello del guidatore...
  3. Tesla Model 3 2017

    Non si può dire che non sia una macchina interessante. Però ci sono cose... Gli sportelli hanno serrature elettriche, lo sportellino della presa di ricarica è motorizzato, ma cofano e baule si aprono e chiudono a mano. Gli allineamenti rispetto alle preserie che giravano sembrano migliori, ma vista la fascia di prezzo mi aspetto di meglio. Gli interni, intesi come materiali, sono un mix di materiali buoni e morbidi e plasticacce orrende, poi quel volante da dacia anni 90 coi comandi aggiunti proprio non si guarda. Il top però è ovviamente il megaschermocomandatutto, anche la "spia" delle frecce è li sopra Ci fosse stato un head-up con le informazioni di base replicate davanti al guidatore pazienza, ma così è veramente una schifezza e un insulto alla sicurezza. Anche solo per accendere le luci di cortesia interne bisogna passare dal tablettone. Gli unici comandi "normali" sono le leve al volante, frecce/tergi a sinistra + "cambio" a destra e il pulsante delle luci di emergenza, sul tetto. "Bastava" rifare in piccolo (con telaio e altre componenti meno pregiate) la Model S, ma no...
  4. se siete collegati in wifi sulla stessa rete del PC (create una cartella condivisa) potete usare total commander col plugin per lan https://play.google.com/store/apps/details?id=com.ghisler.android.TotalCommander https://play.google.com/store/apps/details?id=com.ghisler.tcplugins.LAN oppure appoggiarvi ad un servizio file cloud come Google Drive, OneDrive, Dropbox con l'apposita app
  5. Forza motorsport 7

    la configurazione minima è indicata per giocare a 1280x720 30fps la configurazione raccomandata per giocare a 1920x1080 60fps prima che qualcuno lo chieda... il download è circa 96GB, si avete letto bene
  6. Volevo ricordare a tutti gli appassionati che nei giorni 9-10-11 Ottobre 2017 c'è al cinema il Film-Documentario sulla Ferrari 312B. FERRARI 312B Solo il 9-10-11 OTTOBRE AL CINEMA In un incredibile mix di velocità, suono e immagini, l’evento speciale che porta per la prima volta su grande schermo la storia di una delle Ferrari più belle e innovative di sempre raccontata da Andrea Marini. Con NIKI LAUDA – JACKIE STEWART – JACKY ICKX – GERHARD BERGER – DAMON HILL Una produzione TARPINI PRODUCTION da un’idea di PAOLO TARPINI regia ANDREA MARINI fotografia EMANUELE ZARLENGA montaggio DANILO TORRE produzione esecutiva FRANCESCA BAIARDI musiche originali PHILIP ABUSSI fonico di presa diretta MIRKO FABBRI prodotto da PAOLO TARPINI post-produzione video FLAT PARIOLI colorist ANDREA BARACCA post-produzione audio MASSIMO MARIANI Può una macchina rappresentare da sola una rivoluzione? Se parliamo di F1 e di Ferrari la risposta non può che essere sì. E questa macchina è la Ferrari 312B. È il 1970 quando Mauro Forghieri, ingegnere e capo progettista della Ferrari, decide di far debuttare in pista un nuovo modello di auto sostenuto dalla potenza di un motore rivoluzionario, il mitico V12 contrapposto della Ferrari 312B: il primo motore “piatto” della storia delle corse, progettato in origine per una fabbrica aeronautica americana “per poter stare nell’ala di un aereo”. Nasce così la Ferrari 312B, che debutta nel 1970 permettendo ai suoi piloti di punta, Jacky Ickx e Clay Regazzoni, di vincere quattro Gran Premi e di gareggiare fino all’ultimo per il titolo mondiale. Ma è soprattutto a partire dalla rivoluzione inaugurata da questa vettura, una delle auto più belle e più potenti che la fabbrica di Maranello abbia mai progettato, che si apre per la Ferrari uno straordinario periodo di vittorie che dura almeno un decennio (1970-1980) con 37 vittorie nei Gran Premi, 4 titoli mondiali costruttori e 3 titoli mondiali piloti. Quasi cinquant’anni dopo FERRARI 312B, firmato da Andrea Marini, arriverà in 50 paesi del mondo come evento speciale e sarà proiettato in anteprima in Italia solo il 9, 10, 11 ottobre per raccontare su grande schermo una storia di uomini e motori, ma soprattutto una storia di passioni. La passione che spinge un ex-pilota di F1, l’italiano Paolo Barilla, a voler riportare in pista, a 46 anni di distanza dal suo debutto, la Ferrari 312B, per farla gareggiare ancora una volta sul circuito di Montecarlo nella competizione riservata ogni due anni alle auto storiche. Per fare questo Barilla affida l’auto all’uomo che nel 1970 l’aveva concepita, l’ingegnere Mauro Forghieri e a un appassionato team di meccanici. La macchina viene così completamente restaurata da Motortecnica, sempre sotto la supervisione di Mauro Forghieri, e preparata per il grande ritorno. FERRARI 312B è un viaggio nello spirito indomito della F1, nei suoi giorni e nelle sue notti insonni alla ricerca di una miglioria, di un risultato, di un passo avanti: ne ripercorre l’età d’oro attraverso le testimonianze di piloti capaci di imprese memorabili. Niki Lauda, Jacky Ickx, Jackie Stewart, Gerhard Berger, Damon Hill sono le voci principali e al tempo stesso i testimoni di un’intera epoca in cui la sfida cavalleresca, la competizione, l’aggressività e l’ambizione erano risultato di una passione che non conosceva tregua. La stessa passione che nel film mettono in campo l’ingegner Forghieri e il suo team di meccanici per riportare in pista e preparare al meglio la FERRARI 312B, finendo per essere, alla pari dei piloti più titolati, i rappresentanti più degni della visione delle corse e della vita che aveva lui, il Drake, Enzo Ferrari. L’amore del regista Andrea Marini per questa storia fa il resto, mixando sapientemente nel film velocità, rischio, bellezza e suono e rendendolo un’esperienza unica ed emozionante: perché in FERRARI 312B si vive la vita dei meccanici, quella dei progettisti e quella dei piloti, se ne condividono esaltazioni, momenti di scoraggiamento e di speranza. Tutto, che si sia vinto o si sia perso, in attesa della prossima volta. FERRARI 312B è il tributo a un’auto che è al tempo stesso un’opera d’arte interamente costruita a mano e un prototipo lanciato dai suoi inventori a tutta velocità verso il futuro, il simbolo di una rivoluzione che avrebbe cambiato per sempre il mondo della F1. In alcuni cinema selezionati il film viene presentato in 4K per regalare al pubblico la più alta definizione oggi disponibile al cinema, con una risoluzione quattro volte superiore rispetto alle normali proiezioni digitali 2K, in cui oltre 8.6 milioni di pixel su schermo assicurano la riproduzione fedele di ogni singolo dettaglio. FERRARI 312B è inoltre proposto in EclairColor, la nuova tecnologia HDR (high dynamic range) a colori digitali che consente la proiezione di immagini di qualità straordinaria. Sviluppata da Eclair and CinemaNext (Ymagis Group), specialisti nelle tecnologie digitali per l’industria cinematografica in Europa, EclairColor garantisce immagini più brillanti e nitide con una maggiore profondità di campo, maggiore risoluzione e un più alto livello di dettaglio che permettono un maggior contrasto e una fedeltà superiore per meglio riflettere la fotografia come originariamente intesa dagli autori del film. FERRARI 312B, prodotto da Tarpini Production, è distribuito al cinema da Nexo Digital con i media partner Radio DEEJAY, MYmovies.it, Tuttosport e Corriere dello Sport. http://www.nexodigital.it/ferrari-312b/
  7. Chi ha inventato cosa?

    Con quell'affare rosso (quello piccolo) c'è da morire a sbattere contro un marciapiede
  8. Dopo anni di smartphone Microsoft ho deciso anche io di passare ad Android, il mio Lumia 950 cominciava a dare problemi di connessione Bluetooth e Wi-Fi, ho colto l'occasione e ho comprato uno stupendo Huawei P10. Installato il launcher Launcher 10 che ripropone la home a mattonelle di Windows Phone/Mobile e via... Pubblicità (a volte anche troppo invadenti) a parte mi trovo piuttosto bene.
  9. verifica Pagamento bollo

    Purtroppo a volte ci vogliono mesi affinché la situazione online venga aggiornata... L'unico modo per fare una verifica reale è come ti hanno già suggerito andare all'ACI. Comunque dato che hai pagato e hai la ricevuta sei a posto, non hai di che preoccuparti. In caso qualcuno ti chieda qualcosa gliela mostri e la cosa finisce li.
  10. Il restauro della mia X1/9

    Nel mio recente viaggio in Canada in una delle piazze dove si ritrovano c'era un tizio con questa per chi fosse curioso del motore...
  11. Parte 2 - auto italiane Alfa Spider 2.0 Alfa 75 Milano Sfilata di 124 Spider Ferrari Mondial e 308 GTS Lamborghini Countach 500 Lancia Beta Fiat X1/9 Parte 3 - bonus Targhe simpatiche L'auto più brutta mai concepita probabilmente... Pontiac Aztek Qualcuno l'avrà notata... per gli altri...
  12. Sono stato in vacanza in Canada 2 settimane e ho portato qualche ricordino con me Parte 1 - auto americane Ford Model A del 1928, più bella di quando è uscita dalla fabbrica probabilmente Corvette Sting Ray Mercury Cougar Pontiac Trans Am Altre americane "varie"
  13. Tesla Model 3 2017

    Se guardi solo a Samsung come concorrente di Apple allora hai ragione, se invece consideri anche LG, OnePlus, Huawei e HTC ad esempio allora siamo anche sopra al 30% di differenza, non proprio poco Concordo con tutto il resto, interni troppo semplici e volante che fa schifo.
×