Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di : Motor.it

sawyer0

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    34
  • Iscritto il

  • Ultima visita

Reputazione Forum

10 Good

Su sawyer0

  • Rank
    Neopatentato
  • Compleanno 06/05/1978
  1. Ciao a tutti, spero possiate aiutarmi perché non so più dove sbattere la testa. Un mese fa circa ho rifatto la testata ma a seguito di un piccolo problema legato alla guarnizione del corpo farfallato nello smontarlo ho scollegato per errore un tubo in cui passava del liquido refrigerante. Nel dubbio che fosse entrata aria nell’impianto ho svuotato quest’ ultimo ma nel versare il liquido del radiatore questo è fuoriuscito prima dalla valvolina posta sul manicotto del riscaldamento anziché su quello del radiatore. Ho provato più volte a svuotarlo e a riempirlo ma questo continuava ad uscire prima dal manicotto del riscaldamento. Ho pensato comunque di lasciarlo così e una volta messa in moto e dopo aver aspettato l’inserimento della ventola per più volte la temperatura del motore non è MAI salita oltre i 90°, ho persino allentato la vite sul manicotto del riscaldamento per vedere se usciva aria ma è uscita solo acqua. In compenso però il livello nella vaschetta è sempre rimasto oltre il max, motivo per cui ho pensato bene di toglierne un pò lasciandolo al max. Fin qui tutto bene fino a quando non mi sono imbattuto in tre caselli dell’autostrada (una cosa immensa) e la temperatura è salita oltre i 90° per tutte e tre le volte ma per circa un minuto ogni volta. Nonostante questo il livello nella vaschetta è sempre rimasto lo stesso. Arrivato a casa ho svuotato l’impianto e ho scollegato tutti i tubi in cui passa l’acqua, escluso quello che va alla torretta del corpo farfallato e ho iniziato a riempire l’impianto fino a quando questa volta il liquido non è fuoriuscito prima dalla valvolina sul radiatore e in seguito su quella del manicotto del riscaldamento. Fatto questo, ho seguito alla lettera il manuale officina Fiat Punto, ho messo in moto e ho aspettato l’inserimento della ventola per 3 o 4 volte, ma sempre il manuale riporta che una volta terminata la procedura e a motore freddo mi sarei dovuto ritrovare con il livello del liquido a metà tra MIN e MAX mentre io invece mi ritrovo a ben 3 o 4 dita sopra il max. Il manuale riporta che per la mia punto 1.2 ELX 75cv sono 4,88Litri. Ho pensato anche questa volta di toglierne un pò e di lasciarlo al max…ma indovinate un po’, prima coda in autostrada e taaaaac il livello della temperatura sopra i 90°. A questa auto ho rifatto la testata, sostituita pompa dell’acqua, sostituito bulbo sul radiatore, sostituito radiatore, sostituita termostatica…. Secondo voi, oltre a buttarla, che altro dovrei fare? Non riesco a capire se si tratta di una bolla d’ aria o meno. Rispetto alla prima parte del messaggio la temperatura la seconda volta che ho svuotato l’impianto è salita oltre i 90° ma molto più lentamente.. Grazie Dimenticavo, lo scorso anno ho acquistato da un rivenditore un nuovo tappo del radiatore e ho visto che questo riporta 0,7bar…è giusto o dovrebbe essere 1 bar??
  2. AGGIORNAMENTO La situazione è peggiorata, adesso anche sul rettilineo la macchina perde potenza e va a singhiozzo, di più in curva però. Dal momento che ho pulito la sonda non vorrei si fosse rovinata arrivando a questo... La sonda l'ho pulita ieri e rimontata questa mattina. Nel rettilineo andava bene , nel senso che non mi dava problemi.. i primi sintomi me li ha dati solo in curva e dopo 15km. Adesso in pausa pranzo vado per prenderla e tac anche sul rettilineo va a singhiiozzo appena accellero un po..non vuole più saperne di andare come andava ieri Cambio la sonda? Ha 194.000km La diagnosi rileva un problema di efficenza della sonda o rileva solo se è ko e basta? La situazione è peggiorata, adesso anche sul rettilineo la macchina perde potenza e va a singhiozzo, di più in curva però. Dal momenot che ho pulito la sonda non vorrei si fosse rovinata arrivando a questo... La sonda l'ho piulita ieri e rimontata questa mattina. Nel rettilineo andava bene (è un parolone) ma i primi sintomi me li ha dati solo in curva. Adesso in pausa pranzo vado per prenderla e tac anche sul rettilineo va a singhiiozzo appena accellero un po.. Cambio la sonda? Ha 194.000km
  3. Buongiorno ragazzi, dopo aver rifatto testata, distribuzione, pulizia iniettori, ecc.. continuo a lamentare un piccolo problema di "potenza in fase di accellerazione" come se non andasse correttamente su di giri, o meglio ci va ma lentamente e spesso è come se avesse dei leggeri e piccoli vuoti. Il meccanico sulla base di questo mi fa presente che anche la sua punto fa la stessa cosa e sempre più spesso e che secondo lui è la sonda lambda. Nel frattempo, mentre cerco la sonda giusta in rete, decido di pulirla con benzina+aria compressa+pulitore a secco per contatti elettrici ecc.. Rimonto la sonda e la macchina sembra avere un po meno "blocchi" ma la differenza non è così evidente..capace che sia solo nella mia testa. Il punto è che questa mattina mi rendo conto che ad ogni rotonda o curva la macchina uscita dalla rotonda va praticamente giù, perde potenza come mai aveva fatto costringendomi praticamente a fermarmi e a scalare marcia. Premesso che ho il pieno, che diavolo potrebbe essere?? Ho smontato il sedile posteriore e girando la chiave e scollegando il tubo del carburante la benzina esce per cui direi che la pompa è ok e non penso nemmeno che dipenda dal filtro se in curva si comporta così. Potrebbe dipendere comunque dalla sonda lambda?? Non credo! Che verifiche posso fare oltre a quella già fatta sulla pompa?
  4. Ragazzi sapete dirmi come ricollegare i cavi che vanno dalle bobine alle candele? Avevamo preso nota dei collegamenti ma il foglietto sembrerebbe andato perso grazie
  5. Tenendo conto che per vari motivi che ora non sto qui a dirvi..voi per serrare a 30nm di quale chiave vi fidereste di più? Lasciate perdere il fatto che in futuro potrebbe servirvi per altri serraggi ecc..io ho la possibilità di farmi prestare la seconda (quella da 20 a 100) per qualche ora ma dopo aver letto alcuni post in rete mi sta venendo il dubbio.Tempo fa in rete avevo letto che conviene prendere sempre chiavi la cui coppia "d' interesse" si trovi all'incirca verso metà della scala della chiave e mai verso la fine o l'inizio della scala della chiave in quanto meno precise.Secondo voi è effettivamente così, o sono paranoie inutili?Vorrei essere il più sicuro possibile della coppia di serraggio visto che si parla di una testata.BETA da 8nm a 60nmoBETA da 20nm a 100nmgrazie
  6. Il termostato l'ho cambiato un anno fa quando non ero ancora sicuro fosse la testata, idem il bulbo della temperatura + radiatore riscaldamento danneggiato. Per le candele cosa mi consigliate? Dite che il termostato conviene cambiarlo? Spero non si sia danneggiato in questo periodo..al max lo monto e se poi il manicotto non si scalda provvederò a sostituirlo.
  7. Questa auto la userei solo per farci 40km a settimana, non oltre. Giusto per andarci in paese a fare la spesa nient'altro.
  8. Ragazzi ieri ho finalmente smontato la testata della mia Fiat Punto 75ELX 1.2 (8v), secondo voi: -Potrebbe essere dovuto a questo il fatto che l'auto era lenta e non aveva sprint..forse andava a 2? -Ho notato che le valvole sulla testata hanno tutte quante un apertura diversa, immagino sia normale..giusto? -La macchina ha 20 anni e a parte questo problema non riesco a capire se dalle foto ci sia anche un problema di fasce elastiche e se posso fregamene? (se devo smontare il motore butto la macchina) -Queste incrostazioni sono dovute solo al liquido del radiatore o anche all'olio della fasce…perché a me sembra di vedere anche olio in questo macello. -Le candele le ho sostituite 300km fa..adesso mi sembrano un “marce” (vedi foto). Dite che se le pulisco bene possono ancora andar bene? La macchina vorrei riuscire a tenerla per ancora 5/6 anni..fattibile? Per tutto il resto non ha problemi, l'unico era legato alla temperatura che saliva otre i 90° e al fatto che mancava sempre acqua nella vaschetta. https://postimg.org/gallery/2nvtp5rms/ https://postimg.org/gallery/2nvq9mjeg/ Oggi porto la testata a rettificare completamente (130€) + 40€ di set guarnizioni grazie
  9. Ciao a tutti, avrei necessità che mi aiutaste dandomi qualche piccolo consiglio, questo nonostante abbia letto diverse guide e seguito diversi video. La macchina, dopo centinaia di controlli (sostituzione radiatore riscaldamento, radiatore motore, termostato, bulbo, ecc..) continua a perdere acqua e a random la temperatura sale oltre i 90°, motivo per cui mi sono deciso a smontare tutto e a sostituire la guarnizione di testa. L’auto ha 188.000km e 20 anni tondi tondi. In passato ho già eseguito diverse operazioni su quest’ auto per cui sono abbastanza pratico, però per evitare di far danni (qui tutti mi consiglieranno di rivolgermi al meccanico) avrei bisogno di qualche nozione in merito perché vorrei smontare la testata ma.. 1- Prima di smontare tutto devo mettere l’auto in folle? 2- Se si come devo procedere prima di smontare la cinghia di distribuzione, nel senso devo ruotare gli ingranaggi e posizionare tutto in un certo modo affinché i pistoni si posizionino in un certo modo oppure no e mi limito a fare dei segni con il pennarello per il successivo e corretto rimontaggio della cinghia? Sul manuale officina ho visto come metterla in fase, ovvero rispettando i vari segni posti sul motore. Ps. Se mi rispondete per punti me la rendete più facile Grazie a tutti quelli che risponderanno
  10. Sembreerbbe di si..4 ore per smontare un motorino d'avviamento e poi cercare di capire perché anche una volta sostituito questo la macchina tentava di mettersi in moto da sola...solo dopo ha scoperto che il problema era del nottolino\bloccosterzo che si era danneggiatio con la chiave...per cui nelle 4 ore (190€) ha messo anche la sostituzione del bloccosterzo. Dite che è comunque troppo, praticamente si è preso 50€ a ora..se poi ne servissero di meno questo non lo so. Non ho mai portato una macchina dal meccanico proprio per questo motivo..ma li ero rimasto fermo per strada. Quello che non mi convince è il prezzo del motorino e della doppia manodopera..una volta 190€ x 4 ore e poi per la cinghia servizi altri 50€
  11. Ritirata poco fa, totale 548€. Secondo voi è tanto? NOn vado da un meccanico da anni e anni... L'unica cosa che non mi convince è il prezzo del motorino decisamente alto,,idem la manodopera Un motorino della valeo o di altre marche costa appena sotto i 100€, mentre qui l'ho pagato 209€ senza manodopera, probabilmente è originale, ma se anche fosse potrebbe costare così tanto?? Quello che non mi convince di questa fattura è il prezzo del motorino e della manodopera. -MOtorino avviamento: 209€ -Blocco a sterzo: 46€ -Autodiagnosi spie: 25€ (non vi erano spie rimaste accese o altro) -Riparazione cablaggi e manodopera: 190€ -Cinghia servizi:28€ -Smontaggio e rimontaggio cinghia: 50€ TOTALE : 548€ Vi prego rispondetemi perché ho un cristo per la testa
  12. Immagino possa essere qualcosa a monte tipo il nottolino magari qualche lamella si è rovinata e non interrompe il contatto. Il meccanico non mi ha detto se si stacca o meno..mi ha solo detto che il motorino continua ad avviarsi anche senza chiave. Il problema è che questo è un meccanico per cui non so se fa da elettrauto ma penso di si altrimenti le altre macchine come le riparerebbe in caso di guasti elettrici? ..diversamente dovrei chiamare un carroattrezzi e farla portare da un elettrauto..ma la vedo complicata
  13. Ragazzi ho un problema urgente che nemmeno il meccanico riesce a capire, spero possiate consigliarmi. Ieri vado per accendere la macchina ma questa non ne voleva sapere, nel senso che era come se il motorino avesse qualcosa che non andasse...ho insistito un po di vole ma zero..a un certo punto anche togliendo la chiave dal quadro la macchina tentava di mettersi comunque in moto..a un certo punto il display di bordo non si accendeva nemmeno più..allora ho pensato che potesse essere la batteria dal momento che ha 6 anni. Sostituisco la batterio e tac la macchina si accende ma non la sentivo girare correttamente..per cui ho provato a spegnerla e questa continuava a restare accesa..togliendo la chiave invece la macchina si spegneva ma tentava di mettersi in moto. Staccando la batteria e ricollegandolo stessa cosa, tentava di mettersi in moto.... A un certo punto ho pensato, ideal del BIP BIP, la metto in moto e anche se gira male la porto dal meccanico ad appena un km..il tempo di arrivare dal meccanico questa ha fatto una fumata bianca della mad...tac, motorino d'avviamento andato\bruciato. Il meccanico questa mattina lo ha sostituito ma il motorino continua ad andare in corto, nel senso che continua a tentare di fare l'avvio nonostante la macchina sia già in moto. Secondo voi cosa potrebbe essere?? grazie
  14. Ho appena riportato il livello del liquido al max ...messo in moto e tutto è tornato a funzionare. Quello che non capisco e se è normale che non appena scendo di un cm sotto il max l auto si comporti così...ventola radiatore termostatica etc..è stato cambiato già tutto...non capisco come mai appena un dito sotto il max e taaaac problema La mia domanda resta: 1-è possibile che entri aria dalla guarnizione del bulbo (visto che perde leggermente)nonostante il livello del liquido non scende al di sotto del bulbo?
  15. Ragazzi un informazione, ieri ho notato che dopo aver fatto un giro in macchina la temperatura è salita sopa la metà..ho parcheggiato subito l'auto in garage e dopo circa una mezz'oretta ho notato una piccola macchia di liquido del radiatore a terra...la perdita arriva dal bulbo posto sulla vaschetta. So che i motivi per cui la temperatura sale possono essere diversi, ma prima di iniziare a smontare tutto volevo capire: 1-questa piccola perdita può influire tenendo conto che comunque a macchina spenta ho visto che il livello del liquido è sceso di appena un cm e comunque ben al di sopra del livello minimo. 2-da questa perdita si può creare una bolla d'aria all'interno del circuito? tenendo sempre conto che anche a macchina in moto il bulbo è sempre coperto dal liquido quidni l'aria non dovrebbe entrare o sbaglio? 3-il fatto che la ventola non si sia accesa può essere dovuto al fatto che non si sia creata abbastanza pressione all'interno del circuito? grazie per rispondere ai tre punti
×