luke991

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    8
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

10 Good

Su luke991

  • Rank
    Foglio Rosa
  • Compleanno 09/04/1991

Informazioni Profilo

  • Marca e Modello Auto
    fiat
  • Genere
  1. sono daccordo con te ma la mancanza di proporzionalita' dell'acceleratore penso sia molto imputabile alle norme euro.
  2. non e' affatto per motivi prestazionali per quanto mi riguarda io stesso ho una punto 55 con acceleratore a filo. ma salendo su auto piu' moderne a causa di una diversa taratura ( sia pure per norme euro) non ho la sensazione a cui sono abituato e cioe' di risposta pronta ad ogni minima sollecitazione e soprattutto proporzionale alla pressione esercitata. (Ps su auto di piccola cilindrata euro 6 si finisce a dover pigiare oltremodo l'acceleratore solo per poter partire).
  3. Che voi sappiate su auto moderne con acceleratore elettronico e' legale, renderlo con una risposta piu' simile ad uno a filo, senza modificare altro ?
  4. ciao a tutti, ho notato che nel radiatore della mia punto 55 è presente un foro, il quale causa una perdita di liquido refrigerante. la mia domanda è : è possibile secondo voi montare quello della versione 85 16v , ho ntato che gli attacchi e , il vaso di espansione sono uguali , cosi come l'altezza. 435x322 contro 577x322 la differenza risiede solo nella lunghezza, il mio unico dubbio è solo sulla compatibilità della ventola , nel caso andasse bene avanzerebbe solo una parte esposta a destra. tutto questo solo perche dato che il radiatore è da cambiare e la macchina si scalda facilmente ( tipico fire euro 2) avrei una superficie maggiore di scambio ed una maggiore quantità di liquido in circuito cosi (penso io) darei piu tregua al motore , soprattutto in coda. ciao a tutti .
  5. non proprio di colpo, a volte inizia a lampeggiare la spia delle candelette e continua a rimanere in moto , come se mancase gasolio. la sensazione è come quando ti si bagna la bobina ho le candele in un auto a benzina. poi la spegni e la riaccendi in corsa e torna tutto a posto.
  6. ciao a tutti, riesumo un attimo il post per una domanda. qualcuno di voi sa dirmi se nel pescante del serbatoio , e presente un filtrino. perche, ho provato a soffiare con il compressore dal'attaco filtro in direzione serbatoio e la macchina a percorso un po di chilometri senza anomalie.
  7. grazie delle risposte , il mio ultimo tentativo sarebbe quello di cambiare il sensore che si tova posizionato sul rail, dato il costo abbastanza contenuto. la cosa strana è che in una diagnosi a dato una volta mancanza pressione rail in un altra pressione eccessiva.
  8. ciao a tutti, e da molti anni che vi seguo ed è da qualche mese che sono iscritto al forum. vi vorrei porre il mio problema ,dato che è da circa 2 anni che si manifesta e non riesco a trovare una soluzione. ho una focus 1.8 tdci 115cv (f9da)(2002) che saltuariamente prima , e ora sempre piu' frequentemente si spegne in corsa perdendo potenza. quando si manifesta il difetto inizia a lampeggiare la spia delle candelette e la macchina si arresta , solo che premendo subito la frizione e girando la chiave riparte all'istante. qui di seguito gli interventi che ho gia' eseguito: -pulizia serbatoio + additivi. -revisione pompa iniezione. -sostituito sensore posizione albero a camme. -sostituzione sensore volano/albero motore. -ho smontato e ripulito di recente il sensore sul"ragno" del rail , e quello sulla pompa di iniezione. -ho smontato e ripulito il pedale dell'acceleratore. dopo tutto questo gli errori in diagnosi sono sempre gli stessi: p1211 pressione dell'alimentazione comune (rail) -------------valore fuori campo. p2288 pressione dell'alimentazione comune (rail--------------pressione eccessiva. p0251pompa di iniezione --------------------------------------------disturbo funzionale. sinceramente non so piu' che fare mi affido a voi per eventuali consigli. grazie in anticipo