lelao

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    42
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

130 Excellent

Su lelao

  • Rank
    Neopatentato
  • Compleanno 01/10/1979
  1. Aggiungo che sulla 4C è tarato diversamente per avere un funzionamento più reattivo e rabbioso. Inoltre ha anche la modalità "race" che gli altri modelli non hanno, nella quale queste caratteristiche vengono ulteriormente esaltate.
  2. Lo ripeto ogni volta ma ne vale la pena: lavoro della madonna. Da strabuzzare gli occhi. A partire dal telaio girevole
  3. Ho provato una 180cv AT8 Q2; per quel poco che ho potuto tirare, non ho rilevato interventi di elettronica invasivi, anche dando gas deciso in uscita di curva. In compenso mi è parso che tendesse a scartare al retrotreno scalando le marce.
  4. Ma certo, tu però avevi chiesto quale fosse la FIAT migliore nel test, non in assoluto. Per cui la bontà dell'assetto e la tipologia di sospensioni erano di pari livello con il resto della gamma
  5. Era intuibile: per via del progetto anomalo, era corta (3,99) ed alta (1,67) ma molto larga (1,87) e con passo relativamente lungo (2,67). Quindi nonostante fosse pensata per esigenze diverse, si trovava in "omaggio" anche delle buone capacità dinamiche.
  6. La multipla? Comunque si, in versione stock la 124 ha l'assetto più frenato di mx5 2.0; la 1.5 è ancora più morbida. Scelta loro.
  7. Per la precisione la 4c ha un altro motore rispetto alla giulietta qv precedente, il quale ha il basamento in ghisa. E' la giulietta qv/veloce attuale che ha lo stesso gruppo di 4c. La differenza è che l'attuale giulietta veloce (peraltro DCT contro manuale) è ben più brillante della precedente, e ristabilisce un po' le distanze rispetto alla comunque ottima Giulia, che ha pur sempre 40 cv meno e qualche chilo in più. In ogni caso, come detto già da altri, il comportamento su 4c è completamente diverso, nonostante l'harware sia il medesimo.
  8. Si riferiva penso alla CTS-V, che ne ha 650, ed alla M4 GTS che è pronto pista (ali, biposto, rollcage etc).
  9. http://www.autocar.co.uk/car-review/alfa-romeo/giulia/first-drives/2016-alfa-romeo-giulia-20-multiair-review http://www.autoexpress.co.uk/alfa-romeo/giulia/95680/new-alfa-romeo-giulia-20-petrol-review
  10. Vi ricordo che al di là delle questioni tecniche risolvibili più o meno facilmente, il 1.6 ha ancora il basamento in ghisa, quando i nuovi 2.2 sono interamente in lega di Al. Questo, vuoi per una questione di differenziazione di Alfa rispetto al resto della gamma FCA, vuoi anche per una questione di peso, mettono fuori gioco il pur valido 1.6, almeno in questa fase del rilancio del biscione.
  11. E' tutto talmente sbagliato che non so da dove cominciare.
  12. Piuo selezionare il pack lusso nella sezione "interni", scegliendo una delle possibilità optional, oppure in quella "pack" ed .è la prima voce
  13. IL SISTEMA Q4 AWD Per provare una emozione dinamica Giulia Veloce è la prima Alfa Romeo equipaggiata con il nuovo Q4, un innovativo sistema di trazione integrale progettato per gestire la trazione in tempo reale per garantire sempre il massimo in termini di prestazioni, consumi e sicurezza. Il sistema, brevettato da Alfa Romeo, unisce tutti i vantaggi della trazione integrale AWD all'efficienza all’agilità e al piacere della guida di una berlina a trazione posteriore Grazie all’Active Transfer Case e al Front Axle Differential (FAD), il sistema Q4 monitora continuamente le condizioni della strada per distribuire in modo ideale la coppia in caso di perdite di aderenza, con un tempo di risposta straordinario. Il sistema è anche in grado di gestire un elevato sovraslittamento meccanico tra l’asse anteriore e posteriore, indirizzando più potenza alla ruota posteriore esterna in fase di sterzata per offrire prestazioni al vertice della categoria in termini trazione e stabilità direzionale in curva. Giulia può anche essere equipaggiata con il sistema Q2, un differenziale meccanico a slittamento limitato in grado di ottimizzare la trazione sulle ruote posteriori.