Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di : Motor.it

Beckervdo

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    11204
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

1636 Excellent

5 Seguaci

Su Beckervdo

  • Rank
    HALL OF FAME
  • Compleanno 07/03/1987

Informazioni Profilo

  • Marca e Modello Auto
    BMW 530d Touring Futura E61 - Mazda 2 1.3 Generation GPL
  • Città
    Salerno
  • Professione
    Ingegnere Meccanico
  • Citazioni
    Dici quello che pensi, pensi quello che dici
  • Genere
    Maschio
  1. Polestar 1 (2018)

    E' costruita a in Belgio, nello stabilimento di Gent. Ma Volvo sta pensando di spostare la produzione della famiglia 90 tutta in Cina, così da lasciare in Belgio S40-V40-XC40
  2. Polestar 1 (2018)

    No. Almeno non inizialmente per la controparte Volvo. Ho inserito la dicitura Volvo S90 Coupe' per avere un'idea della vettura, ma in sostanza questa Polestar 1 ha il 50% di componentistica Volvo ed il resto è prodotta ex-novo. Difatti ha l'abitacolo completamente in CFRP, un po' come accade per la BMW i8
  3. Polestar 1 (2018)

    No. Dal comunicato stampa ci sarà Polestar 2 una media (imho la nuova S40) e Polestar 3 un maxi-SUV (imho la XC90 che dal 2021 sarà sostituita con il nuovo modello)
  4. Polestar 1 (2018)

    No. Solo a marchio Polestar. Hanno struttura esterna in CFRP. Doppio motore elettrico ed altre cose sviluppate ad hoc da Polestar. Di cinese non ha nulla se non la produzione nel nuovo impianto
  5. Polestar 1 (2018)

    Messaggio Aggiornato Polestar 1 sarà una sorta di faro per il futuro brand Polestar. Polestar 1 è una Grand Tourer Coupé due porte, 2 posti più 2, spinta da un propulsore Electric Performance Hybrid. In pratica un’auto elettrica supportata da un motore a combustione interna capace di un’autonomia di 150 km in puro utilizzo elettrico – la più estesa autonomia in full electric rispetto a qualsiasi altro ibrido oggi sul mercato. La sua potenza di 600 CV e la coppia pari a 1000 Nm la collocano di diritto – e saldamente – nel segmento delle vetture ad alte prestazioni. Polestar 1 è basata sulla Scalable Platform Architecture (SPA) di Volvo, ma circa il 50% dell’auto è inedito e realizzato specificamente dagli ingegneri di Polestar. Per rendere ancora più efficaci le sue caratteristiche dinamiche, Polestar 1 trae beneficio da una serie di nuove tecnologie mirate a renderla una vera auto tutta da guidare. Polestar 1 è la prima auto al mondo a essere equipaggiata con la sofisticata tecnologia applicata al telaio resa possibile dalle nuovissime sospensioni elettroniche a controllo continuo della Öhlins – Continuously Controlled Electronic Suspension (CESi). Il telaio in fibra di carbonio riduce il peso e aumenta la rigidità torsionale del 45%, contribuendo nel frattempo ad abbassare il baricentro dell’auto. In aggiunta, Polestar 1 utilizza un doppio motore elettrico sull’asse posteriore che permette una distribuzione ottimale della coppia motrice a ciascuna ruota. Questo dà a chi guida un’accelerazione precisa ed efficiente che permette di mantenere aderenza e velocità di percorrenza in curva. Polestar 1 verrà prodotta nel Centro di Produzione specifico di Polestar in via di realizzazione a Chengdu, in Cina. Un impianto all’avanguardia tecnologica che verrà completato per la metà del 2018. Inoltre, Polestar si staccherà dal tradizionale modello di proprietà dell’auto che conosciamo oggi. Le auto verranno ordinate al 100% on line e offerte sulla base di abbonamenti di due o tre anni. La formula, che non prevede alcun apporto o deposito iniziale e sarà del tipo all-inclusive, prevede servizi quali ritiro e riconsegna dell’auto a casa in caso di manutenzione e la possibilità di utilizzare un altro modello della gamma Polestar, il tutto compreso nella rata mensile. L’abbonamento con rata fissa significa che avere una Polestar diventa un’esperienza priva di problemi per il cliente. Ulteriormente facilitata dalla tecnologia Phone-As-Key, che consente al proprietario dell’auto di condividere una chiave virtuale – e quindi l’utilizzo dell’auto – con altre persone di sua scelta e di accedere a una serie di servizi on-demand. Tali servizi di concierge semplificano l’esperienza di utilizzo del cliente, che si può concentrare esclusivamente sul piacere di guida. Tutte le future Polestar avranno motorizzazioni completamente elettriche. Polestar 2 inizierà a essere prodotta sempre nel 2019 e sarà la prima battery-electric vehicle (BEV) di Volvo Car Group. Sarà una BEV mid-size ed entrerà in competizione con prodotti come Tesla Model 3; di conseguenza, avrà volumi di produzione più elevati rispetto a Polestar 1. La fase iniziale della proposta di prodotti Polestar si completerà quindi con il successivo arrivo di Polestar 3, un ulteriore BEV in stile SUV di maggiori dimensioni, che definirà una moderna espressione di prestazioni elettriche e dinamica di guida. Gli ordini e la configurazione delle auto Polestar avverrà on line attraverso una app Polestar o un portale dedicato. Tuttavia, Polestar non è insensibile al fatto che i clienti vogliono ancora venire a contatto con un brand e con i suoi prodotti. Per questo, Polestar aprirà una rete di Spazi Polestar in tutto il mondo. Sono questi i luoghi nei quali i futuri clienti Polestar potranno interagire con il brand e con i suoi prodotti. I Polestar Spaces saranno strutture indipendenti e non collegate a concessionari Volvo. Gli ordini della nuova Polestar 1 si aprono nella giornata di oggi 17 ottobre 2017. Polestar sarà quindi in grado di valutare immediatamente il livello di interesse dei potenziali clienti. Volvo Cars ha creato una joint venture con due aziende all’interno dell’azienda madre, Zhejiang Geely Holding. Tale JV capitalizzata con 640 milioni di Euro di capitale sociale per supportare lo sviluppo di Polestar. Polestar rimane una sussidiaria di Volvo Car Group e sarà interamente consolidate all’interno di Volvo Car Group. Si prevede che oltre il 40% delle vendite globali di auto entro 20 anni sarà dato da veicoli elettrici. Via VolvoCars Spy: http://www.autopareri.com/forums/topic/63851-polestar-volvo-coupé-spy
  6. MMM Lo sbattimento, la maggior spesa di manutenzione e gli annessi e connessi non ripagherebbero l'utilizzo del gasolio. Armati di santa pazienza e trova una benzina, altrimenti sempre benzina la gemella 500X https://www.autoscout24.it/annunci/jeep-renegade-jeep-14-multiair-140cv-limited-benzina-argento-d2b6a57c-b575-48f1-a7bf-65186b725aa4?cldtidx=10
  7. Non ho letto dalla 950 pagina in poi che Alfa Romeo ha registrato il marchio Giulietta per il mercato Nord Americano http://www.carscoops.com/2017/10/alfa-moves-to-trademark-giulietta-name.html
×