Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di : Motor.it

Cerca nel Forum

Showing results for tags 'presentazioni auto ufficiali'.



More search options

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forum

  • Il sito Autopareri
    • Autopareristi OnTheRoad - Emergenze per Strada
  • Venditori Convenzionati
    • WithCar.it
  • Mondo Auto
    • Scoop e Anteprime Auto
    • Mercato, Finanza e Società nel mondo dell'Auto
    • Prove e Recensioni Auto
    • Pareri e Consigli Auto
    • Tecnologie ed Innovazioni legate al Mondo dell'Automobile
    • Car Design e Automodifiche
    • Auto Epoca
  • Case Automobilistiche
    • Auto Italiane
    • Auto Tedesche
    • Auto Francesi
    • Auto Britanniche
    • Auto del resto d'Europa
    • Auto Orientali
    • Auto Americane
  • Mondo Motori
    • Due Ruote
    • Veicoli Commerciali-Industriali e Ricreazionali
    • Altri Mezzi di Trasporto
    • Sport Motoristici
    • Motori ed Attività Ludiche
  • Mobilità
    • Mobilità e Traffico nelle Città
    • Traffico Autostrade
  • Off Topics on Autopareri
    • Off Topics
  • TecnoPareri
    • TecnoPareri il Forum della Tecnologia
    • Smartphone - Cellulari - Telefonia - Dispositivi mobili
    • Informatica
    • Audio-Video-Foto e Multimedia
    • Elettrodomestici
    • La Casa Intelligente

Calendari

  • Calendario Eventi Autopareri

Categorie

  • Files

Categorie

Nessun risultato


Trovato 75 risultati

  1. al salone di Tokyo sarà svelato un prototipo elettrico e con tecnologie di guida autonoma http://www.quattroruote.it/news/concept/2017/09/20/mitsubishi_e_evolution_concept_suv_coupe_elettrica_motor_show_di_tokyo.html
  2. FONTE: http://www.autobild.de/artikel/mercedes-amg-poject-one-x1-preis-ps-alle-infos-zum-hypercar-10641195.html SPY: http://www.autopareri.com/forums/topic/62274-mercedes-amg-hypercar-iaa-2017
  3. Nissan Leaf 2018

    Source: http://www.autohoje.com/index.php/noticias/noticias/item/112902-nissan-revoluciona-leaf https://www.theverge.com/2017/9/5/16254460/nissan-leaf-2018-electric-official-range-features-specs?utm_campaign=theverge&utm_content=entry&utm_medium=social&utm_source=twitter Fonte: http://www.quattroruote.it/news/novita/2017/09/06/nissan_leaf_nuova_generazione.html Spy: http://www.autopareri.com/forums/topic/62660-nissan-leaf-2018-spy
  4. ecco la Sport: motore 1,4 da 138 CV e 220 Nm (quello già montato su Vitara), cambio a sei marce ed un peso di soli 870 kg, per un ottimo rapporto peso potenza di 159 CV per tonnellata http://www.carscoops.com/2017/08/suzuki-reveals-more-of-new-swift-sport.html
  5. Genesis G70 2018

    https://www.motor1.com/photo/2341184/2018-genesis-g70/ Appendix. ‘Genesis G70’Specifications Category Genesis G70 Length (mm) 4,685 Width (mm) 1,850 Height (mm) 1,400 Wheelbase (mm) 2,835 Overhang (mm) F 805 R 1,045 Engine Type Lambda II 3.3 T-GDI Theta II 2.0 T-GDI R-FR 2.2 VGT Drive Configuration RWD AWD RWD AWD RWD AWD Fuel Economy (km/ℓ) 9.0(19”) 8.6(19”) 10.7(18”) 10.4(19”) 10.0(18”) 9.5(19”) 15.2(17”) 14.5(18”) 13.6(17”) 13.5(18”) Displacement (cc) 3,342 1,998 2,199 Max Power (ps) 370 252 (Sports Package: 255) 202 Max Torque (kg·m) 52.0 36.0 45.0 http://www.genesisnewsusa.com/en-us/releases/66 Spy: http://www.autopareri.com/forums/topic/61841-genesis-g70-spy
  6. Exeed TX 2018

    Chery lancia un nuovo marchio per l'Europa: Exeed https://www.noticiasautomotivas.com.br/chery-anuncia-nova-marca-exeed-para-europa-e-apresenta-o-utilitario-esportivo-tx/
  7. Ferrari Portofino 2017

    Portofino: ecco il nome dell’attesissima “piccola” Ferrari destinata a prendere il posto della California. Certo, siamo sempre a casa Maranello, quindi il concetto di “entry level” nella gamma è sempre relativo: 600 cavalli (40 in più del precedente modello) e un prezzo stimato inferiore ai 200 mila euro. Troppi forse per essere affiancati all’aggettivo “piccolo”, pochi considerando la portata delle novità rispetto alla California e il fatto che la nuova costa esattamente come la vecchia.Alla Ferrari infatti parlano di modello “completamente nuovo” grazie ad una scocca inedita molto più leggera che fa largo uso di moderne tecnologie di produzione e componenti ridisegnati per tenere a bada la lancetta della bilancia pur aumentando la rigidezza torsionale.Ma una Ferrari non è solo tecnologia, ma anche poesia: così se va in pensione uno dei nomi più suggestivi di sempre, California, arriva un omaggio, come spiegano alla stessa Ferrari – a “uno dei borghi più belli d’Italia, noto per il suo porto turistico e diventato negli anni in tutto il mondo sinonimo di eleganza, sportività, lusso discreto. A questa meravigliosa località è stato dedicato anche il colore con cui viene lanciata la nuova Ferrari: il rosso Portofino”.Certo anche “California” non era male visto che era il nome di una delle Ferrari più belle, sicuramente la spider più bella di tutte le vetture aperte mai uscite dalla casa di Maranello, grazie al cofano lunghissimo, un abitacolo piccolo, il classico scalino sulla fiancata fra la porta e il baule e le prese d’aria laterali. Un capolavoro nato quasi per caso, e per le pressioni dell’importatore americano delle Ferrari Luigi Chinetti. Il Fiduciario per la West Coast, John Von Neumann, riteneva infatti di aver terreno fertile per una Spider adatta al sole della California, una specie di 250 GT berlinetta aperta. Chinetti raccolse la proposta e convinse Enzo Ferrari della bontà dell’idea. Scaglietti ebbe così modo di creare nel 1957 questa vettura ormai quasi leggendaria, costruendone 106 esemplari di cui nove con carrozzeria in lega leggera. Il motore era il 12V di 3000 cc da 240 Cv. Il resto è leggenda.Ma per segnare una svolta profonda con il precedente modello nato nel 2008 alla Ferrari hanno deciso di abbandonare il classico nome puntando su Portofino, anche se la macchina conserva ovviamente la stessa impostazione di base: motore V8 anteriore, carrozzeria coupé spider e un abitacolo 2+2 comodo anche per i lunghi viaggi (per due persone) come si addice ad una vera gran turismo. Certo, i record non mancano: con i suoi 600 cv e accelerazioni da 0 a 100 km/h in soli 3,5 secondi, la Ferrari Portofino è, infatti, la più potente convertibile a offrire contemporaneamente il tetto rigido retrattile, un baule capiente e una grande abitabilità, arricchita da due posti posteriori utilizzabili per brevi percorrenze.Il cuore della Portofino è sempre il famoso V8 biturbo appartenente alla famiglia di motori vincitrice dell’International Engine of the Year per due anni consecutivi nel 2016 e 2017, ma come dicevamo ora è stato riveduto e corretto per avere più cavalli (40) e soprattutto un “sound” molto più coivolgente.“Abbiamo lavorato – ci hanno spiegato alla Ferrari - su vari aspetti dell’efficienza dell’8 cilindri, adottando nuovi pistoni e bielle, rinnovando il disegno dell’impianto di aspirazione e rivoluzionando la geometria di tutta la linea di scarico. Il nuovo collettore di scarico monofuso riduce le perdite di carico, elemento fondamentale nel dare al motore Ferrari la caratteristica prontezza di risposta con zero turbo lag. Tutto questo, abbinato al Variable Boost Management, che eroga la coppia in funzione del rapporto della marcia innestata, permette alla Ferrari Portofino di aumentare le accelerazioni in tutte le marce ottimizzando allo stesso tempo i consumi”.Certo, parlare di consumi su un missile del genere è sempre ridicolo ma – a puro titolo indicativo – va detto che sui rulli in fase di omologazione la Portofino ha fatto registrare 10,5 l/100 km e 245g CO2/km di emissioni. Profonde in ogni caso le modifiche volte a migliorare la dinamica: con 600 Cv non si scherza ed ecco quindi - per la prima volta su questa tipologia di Ferrari “tranquille” - il differenziale posteriore elettronico di terza generazione (E-Diff3) integrato con il F1-Trac, che migliora sia il grip meccanico che il controllo della vettura al limite. “Grazie all’introduzione dell’EPS (Electric Power Steering) – continuano poi gli ingengeri - per la prima volta su una Ferrari GT, è stato possibile ridurre il rapporto dello sterzo del 7% per una risposta più diretta senza perdere in stabilità grazie all’integrazione con l’E-Diff3. Le sospensioni magnetoreologiche (SCM-E) dotate della tecnologia “dual-coil” riducono il rollio e, al contempo, migliorano l’assorbimento delle asperità stradali. Tutti questi contenuti contribuiscono a rendere la vettura ancora più dinamica e reattiva, garantendo contemporaneamente un elevato comfort di guida”.Stessa mano pesante anche per il Design realizzato in casa dal Design Centre di Maranello che grazie ad alcuni trucchi pur conservando l’impostazione di coupé-convertible con tetto rigido retrattile ha regalato alla macchina lo stile di una due volumi “fast-back”, quindi molto più vicino a quello di una vera coupé rispetto alle classiche coupé-convertible che hanno tutte quell’aspetto da berlinetta poco slanciata.Il design di una Ferrari – si sa – non si giudica mai: macchine così passionali sfuggono a qualsiasi categoria e regola, ma una cosa possiamo dirla: bella l’idea di nascondere un’inedita presa d’aria all’esterno del proiettore che soffia all’interno del passaruota per scaricare i flussi direttamente sulla fiancata, riducendo così la resistenza all’avanzamento. E, soprattutto, evitando di “sporcare” il design con ulteriori spoiler.Visto poi che la Portofino finirà in mano a clienti spesso attenti ad argomenti marginali su vere supercar qui ora c’è la capote che si apre anche in movimento, uno schermo touch screen da 10,2”, un nuovo climatizzatore studiato anche per funzionare meglio con capote aperta, sedili a regolazione elettrica fino a 18 vie e un “wind deflector” che riduce del 30% il flusso d’aria all’interno dell’abitacolo e previene la rumorosità aerodinamica interna. Sempre che si esageri con l’acceleratore ovviamente: la Portofino in pista è in grado di superare i 320 orari... Scheda Tecnica MOTORE Tipo V8 – 90° Cilindrata totale 3855 cm3 Potenza massima * 441 kW (600 cv) a 7500 giri/min Coppia massima * 760 Nm da 3000 a 5250 giri/min DIMENSIONI E PESI Lunghezza 4586 mm Larghezza 1938 mm Altezza 1318 mm Distribuzione dei pesi 46-54% ant./post. PRESTAZIONI Velocità massima >320 Km/h 0-100 km/h 3,5 sec CONSUMO ED EMISSIONI CO2 ** Consumo 10,5 l/100km Emissioni 245g CO2/km Rumors: http://www.autopareri.com/forums/topic/59097-ferrari-california-ii-notizie
  8. FIAT Brand Introduces New 500X Urbana Edition 2017 Fiat 500X Urbana Edition offers a unique, urban look with Miron (Metallic Iron) black-painted exterior and interior elements with copper accents Available in four colors: Grigio Graphite (Graphite Gray), Blue Sky Metallic, Bianco Gelato (White Clear Coat) and Nero Cinema (Black Clear Coat) 500X Urbana Edition starts at $24,195 U.S. Manufacturer’s Suggested Retail Price (MSRP) 500X Urbana Edition will be available in FIAT studios this fall Italian-designed, fun-to-drive 2017 Fiat 500X lineup starts at $19,995 U.S. MSRP and is available in three models – Pop, Trekking and Lounge http://media.fcanorthamerica.com/newsrelease.do?id=18566&mid=467
  9. Hyundai i30 Fastback 2017

    http://www.autoweek.nl/nieuws/hier-is-de-hyundai-i30-fastback/ http://www.largus.fr/actualite-automobile/hyundai-i30-fastback-premier-contact-avec-la-berline-coupe-coreenne-8630395-miniphotos.html Spy: http://www.autopareri.com/forums/topic/62736-hyundai-i30-fastback-2017-spy/ Hatch: http://www.autopareri.com/forums/topic/61880-hyundai-i30-2017/
  10. Al Salone di Francoforte 2017 (14-24 settembre) l'immenso stand di Mercedes sarà occupato anche da 2 versioni speciali delle Mercede-AMG G 63 e G 65. Il nome è tutto un programma: Exclusive Edition e presenta il top dell'eleganza per il fuoristrada della Stella vitaminizzato dagli ingegneri di Affalterbach. Una cura prettamente estetica: sotto il cofano infatti come sempre batte il cuore del V8 e V12 delle versioni normali. Carrozzeria sportiva Disponibili come optional nell'esclusiva tinta Monza Grey Magno le nuove Mercedes-AMG G 63 e 65 Exclusive Edition possono sfoggiare nuove strisce longitudinali sulle fiancate. Nuove sono anche le pedane in acciaio, accompagnate da inserti in alluminio e dalla ruota di scorta che, per la prima volta sulla Classe G, è in tinta con la carrozzeria. I cerchi su cui poggiano le esclusive G 63 e G 65 misurano 21” con la V8 che presenta un disegno a 5 razze in matt black con particolari lucidi mentre per la V12 hanno un trattamento in ceramica opaca. Come in salotto Se l'esterno è all'insegna della sportività, l'abitacolo delle nuove G 63 e 65 Exclusive Edition si contraddistingue invece per l'eleganza più spinta. Pelle Nappa bicolore a profusione ricopre sedili (climatizzati) con disegno a diamante e plancia. A richiesta si può avere la ancora più morbida pelle nappa designo a 3 toni, con fianchetti black carbon. Quanto costa tutto questo? Il listino prezzi per la Germania dice che le Mercedes-AMG G 63 e 65 Exclusive Edition costano rispettivamente 163.125 e287.658 euro. Roba da sceicchi. OmniAuto.it
  11. Dacia Duster 2018

    fonte: https://www.autocar.co.uk/ Cartella stampa: Spy: http://www.autopareri.com/forums/topic/61450-dacia-duster-ii-spy
  12. Munich. Just a year on from the presentation of its future-focused NEXT 100 vision vehicles, the BMW Group is introducing the electric mobility of the much more immediate future at the IAA Cars 2017 show in Frankfurt. The BMW i Vision Dynamics is a four-door Gran Coupe with a range of 600 km (373 miles), a top speed of over 200 km/h (120 mph) and acceleration of 0-100 km/h (62 mph) in four seconds, and offers a look ahead to the e-mobility experience of the future with a new level of sporting elegance. “At the BMW Group, the future of electric mobility has already arrived,” says Harald Krüger, Chairman of the Board of Management at BMW AG. “We have more electrified vehicles on the road than any established competitor and are committed to expanding our activities in the field of electric mobility as part of our NUMBER ONE > NEXT strategy. By 2025 we will be offering 25 models with an electrified drive system – of which 12 will be pure-electric. With the BMW i Vision Dynamics we are showcasing how we envisage future electric mobility between the i3 and i8: a dynamic and progressive, four-door Gran Coupe. We are therefore electrifying the heart of the BMW brand and, at the same time, elevating BMW i into a totally new dimension.” BMW i sets the pace of innovation. BMW i is a byword for visionary vehicles and a new understanding of premium mobility focused squarely on sustainability. “BMW i is the innovation driver for the BMW Group,” explains Klaus Fröhlich, Member of the Board of Management at BMW AG, Development. “Here, visionary solutions and future-ready concepts become reality for the first time. But BMW i also acts as a spearhead of innovation for our other brands. The BMW i Vision Dynamics allows us to show right now what another electric BMW might look like. And BMW has demonstrated its talent for turning visions into real life throughout its history.” The inspirational design of BMW i models is particularly effective in both flagging up the brand’s pioneering role visually and making it something people can experience. “With the i3 and i8 we have designed a revolutionary city car and a revolutionary sports car,” says Adrian van Hooydonk, Senior Vice President BMW Group Design. “And now the BMW i Vision Dynamics is combining electric mobility with the core values of BMW: dynamism and elegance. We are therefore demonstrating how the product range and the design language of BMW i can be evolved further into other concepts.” “I do more with less” – the design identity of BMW i. The outline of the BMW i Vision Dynamics represents a further evolution of the classical BMW proportions; a long wheelbase, flowing roofline and short overhangs create a basic profile brimming with elegance and dynamism. This silhouette is fleshed out by large, fluently contoured surfaces, the exterior appearing as if cut from a single mould. Aerodynamic requirements define the car’s progressive appearance down to its details. Barely visible joins and the flush integration of glass into the main body lend the study a modern and technical overall impression. The tension between large surfaces and finely worked details points to the innovative technology at the heart of the car in an understated yet intuitively appreciable way, rather than advertising it in grandiose fashion. And that is very much in keeping with the identity of BMW i: “I do more with less”. Iconic window graphic symbolises the interior experience of the future. Within the smoothly flowing, neatly aligned progression of the surfaces along the car’s flanks, the new characterisation of the window profile is a standout feature of the BMW i Vision Dynamics. This iconic styling cue, which made its debut on the first wave of BMW i models, is depicted here in a fresh, likewise function-led interpretation and also sharpens the identity of the car’s flanks. Their virtually symmetrical form allows all passengers an equally good view out, highlighting the attention paid to the passengers and the shared driving experience in the interior. This is something that will gain further in importance in the future, in particular as far as (semi-) autonomous and connected driving is concerned. The distinctive driving experience is further enhanced by the full-length glass surface running from the windscreen to the rear window. This heightens the sensation of room and enables a feeling of spaciousness and freedom inside the car that belies its dynamic exterior silhouette. Viewed from the outside, the unbroken roof graphic reinforces the enclosed, modern feel of the exterior thanks to seamless transitions through the front and rear end. Familiar icons at the front gain new significance. The prominent, enclosed “kidneys” in the minimalist front end bring together the past and the future of BMW in more than just styling terms. Where the BMW kidneys have previously acted as a symbol for the company’s expertise in drive system development, the BMW i Vision Dynamics deploys them as declarations of technological know-how. Indeed, underlying sensors turn the kidneys into an “intelligence surface”. The headlights similarly combine tradition and the future. The classical BMW four-eyed front end is reprised here in a very modern and pared-back interpretation, two intricate, freestanding LED light elements on each side of the car’s nose integrating all the necessary lighting functions, yet also providing an extremely striking look characteristic of BMW. Poise and dynamic allure at the rear as well. Smooth curves guide the car’s horizontal profile when viewed from the rear and add poise and power. The tapering of the passenger cell creates broad shoulders and a muscular presence. The most eye-catching feature of the rear end are the L-shaped lights. Their slim cut underscores the dynamic efficiency of the vision vehicle on a detailed level, while at the same time accentuating its wide stance on the road. The BMW i Vision Dynamics exudes modernity, progressiveness and an appealing technical aesthetic from every angle. As a trailblazer for the BMW brand, it showcases very clearly the BMW Group’s future vision of emotionally engaging electrified mobility. Indeed, BMW will continue to focus its attentions on sporty and elegant vehicles in the years ahead. Spy: http://www.autopareri.com/forums/topic/62052-bmw-i5-spy
  13. concept car elettrica che prefigura la mobilità secondo Renault http://www.carscoops.com/2017/09/renault-tackles-future-of-mobility-with.html
  14. Porsche Cayenne 2018

    http://www.carscoops.com/2017/08/2018-porsche-cayenne-surfaces-early.html Spy: http://www.autopareri.com/forums/topic/53936-porsche-cayenne-iii-spy
×