Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di : Motor.it

Cerca nel Forum

Mostra i risultati del/dei TAG ''psa tecnologia'' .



Opzioni Ricerca Avanzate

  • Ricerca via TAG

    Tag separati da virgole.
  • Ricerca secondo Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Il sito Autopareri
    • Autopareristi OnTheRoad - Emergenze per Strada
  • Venditori Convenzionati
    • WithCar.it
  • Mondo Auto
    • Scoop e Anteprime Auto
    • Pareri e Consigli Auto
    • Recensioni e Prove Auto
    • Mercato, Finanza e Società nell'Automotive
    • Tecnologie ed Innovazioni nell'Auto
    • Car Design e Automodifiche
    • Auto Epoca
  • Case Automobilistiche
    • Auto Italiane
    • Auto Tedesche
    • Auto Francesi
    • Auto Britanniche
    • Auto del resto d'Europa
    • Auto Orientali
    • Auto Americane
  • Mondo Motori
    • Due Ruote
    • Veicoli Commerciali-Industriali e Ricreazionali
    • Altri Mezzi di Trasporto
    • Sport Motoristici
    • Motori ed Attività Ludiche
  • Mobilità
    • Mobilità e Traffico nelle Città
    • Traffico Autostrade
  • Off Topics on Autopareri
    • Off Topics
  • TecnoPareri
    • TecnoPareri il Forum della Tecnologia
    • Smartphone - Cellulari - Telefonia - Dispositivi mobili
    • Informatica
    • Audio-Video-Foto e Multimedia
    • Elettrodomestici
    • La Casa Intelligente

Calendari

  • Calendario Eventi Autopareri

Categorie

  • Files

Categorie

Nessun risultato


Gruppo


Marca e Modello Auto


Città


Interessi


Professione


Biografia


Citazioni


Sito Internet


Facebook


Twitter


YouTube


Skype


AIM


ICQ

Trovato 11 risultati

  1. Le regole sono in continua evoluzione ...., anche perche' i standard sono sempre piu' rigidi..., io mi sono chiesto e credo come in tanti .., ma dopo l'Euro 6......!??? Il nuovo inedito motore BlueHDi 130 S&S a quattro cilindri è stato realizzato con una progettazione al 100% digitale. Per questo nuovo motore Groupe PSA ha depositato circa 200 nuovi brevetti.Con prestazioni che si avvicinano a quelle dei motori di cilindrata superiore (motori 2.0), questo nuovo BlueHDi 130 S&S guadagna dieci cavalli rispetto al BlueHDi 120 S&S che sostituisce. La potenza è mantenuta ad alto regime grazie alla nuova testata a 16 valvole, che offre sensazioni di guida simili a quelle dei motori benzina. Non solo più potente, ma anche più efficiente. La riduzione dei consumi è di circa il 4 – 6% rispetto al BlueHDi 120 S&S, grazie alla diminuzione della cilindrata, ad un nuovo scambiatore ad alta efficienza e ad un sistema di combustione inedito dalla geometria brevettata (geometria dei pistoni della Peugeot 908 vincitrice della 24 Ore di Le Mans). Inaugurato sul nuovo motore BlueHDi 130 S&S, il sistema di antinquinamento subisce un’evoluzione per rispettare, con 3 anni di anticipo, il futuro fattore di conformità degli NOx (ossidi di azoto) di 1,5, in vigore nel 2020. Questo sistema tratta le emissioni alla fonte e allo scarico. Grazie ad un posizionamento ed un’architettura innovativa, l’efficacia del trattamento degli NOx è migliorata ed il consumo di carburante è ottimizzato. Il sistema di antinquinamento è più compatto perché raggruppa in un unico insieme il catalizzatore, la SCR (Selective Catalytic Reduction) e la SCR sul FAP. I sistemi di assistenza alla guida offrono sicurezza e confort ottimizzati per gli utilizzatori ma anche una riduzione dei consumi, in particolare con il free wheeling (ritorno del motore al minimo con disaccoppiamento del cambio ad ogni rilascio del pedale dell’acceleratore, per velocità comprese tra 20 e 130 km/h) con il nuovo cambio automatico EAT8. Il nuovo motore BlueHDi 130 S&S registra una diminuzione dei consumi globali tra il 4 e il 6% rispetto all’1.6 BlueHDi 120 S&S, grazie a un migliore rendimento motore con: – Riduzione della cilindrata e degli attriti – Nuovo sistema di combustione a geometria brevettata (geometria del pistone della Peugeot 908 vincitrice della 24 ore di Le Mans) – Aumento del ricircolo dei gas di scarico (EGR) grazie a un raffreddamento accresciuto (scambiatore altamente efficace) Nuovo motore 1.5 BlueHDi 130 S&S | SISTEMA ANTINQUINAMENTO – Il sistema antinquinamentoBlueHDi di seconda generazione, inaugurato dal motore 1.5 BlueHDi 130 S&S, offre un trattamento efficace degli NOx e contribuisce a ridurre i consumi grazie alla posizione e all’architettura innovative. Questo sistema antinquinamento è compatto e completamente integrato in close coupled. La posizione della SCR sul FAP vicino al motore per un trattamento migliore degli ossidi d’azoto (NOx). I veicoli dotati di motore BlueHDi 130 rispetteranno già dal 2017, con 3 anni di anticipo, il valore limite regolamentare del fattore di conformità RDE che sarà applicato nel 2020 nel quadro della futura normativa, ovvero un coefficiente di 1,5 invece dei 2,1 richiesti. Il nuovo propulsore offre un ulteriore riduzione del costo d’utilizzo attraverso l’eliminazione dell’additivo FAP e la semplificazione della manutenzione con la possibilità di effettuare personalmente il rabbocco di Ad Blue, facilitato dal sistema di riempimento laterale per tutti i veicoli del Groupe PSA. Nuovo motore 1.5 BlueHDi 130 S&S | PRODUZIONE e COMMERCIALIZZAZIONE – Su questo motore PSA Groupe ha investito 250 milioni di euro, stanziando 180 milioni di euro in investimenti industriali supplementari. La lavorazione meccanica e assemblaggio sono partiti a settembre 2017 a Française de Mécanique (Douvrin) e poi proseguirà nello stabilimento di Trémery (Vicino a Metz) nel 2018. Il suo lancio commerciale parte da settembre 2017 su Nuova Peugeot 308. I motori BlueHDi 130 & 100 successivamente saranno su tutte le auto del Gruppo a partire dal segmento B2, in tutti i mercati che applicano la normativa Euro 6, oltre a Giappone e Corea del Sud. La declinazione del nuovo propulsore: – BlueHDi 130 S&S (DV5RC): turbo a geometria variabile 130 cv (lancio commerciale a settembre 2017) – BlueHDi 100 S&S (DV5RD): turbo a geometria fissa 100 cv (lancio all’inizio del 2018) – Versione commerciale 100 e 120 cv dalla metà del 2018 fonte https://www.newsauto.it/citroen/nuovo-motore-diesel-1-5-bluehdi-130-ss-groupe-psa-2017-123729/
  2. Citroen ha presentato le sospensioni con cui intende soppiantare le mitiche Idrattiva. Praticamente si tratta di un gruppo molla-ammortizzatore passivi ordinari, dove il bump-stop è stato sostituito da un ammortizzatore secondario piuttosto compatto, che consente di tenere la calibratura della sospensione piuttosto morbida nella parte centrale, mantenendo il moto della sospensione controllato vicino al fondo corsa. In realtà il progettto include anche svariati altri accorgimenti per aumentare il confort di marcia, dall'aumento della rigidità della scocca (tramite l'uso di collanti oltre i punti di saldatura, che è risultato in +20% di rigidità sul prototipo Cactus), fino all'imbottitura dei sedili. L'obbiettivo è quello di replicare "il classico confort Citroen", per tutta la gamma, C1 compresa. Autocar ha provato, parallelamente ad una Cactus normale, un prototipo dotato di queste soluzioni e ne è positivamente impressionato. Autocar.co.uk Non sono molto ferrato di tecnica del reparto sospensivo, per cui aspetto qualche buon samaritano che mi illumini su questa soluzione Citroen. A naso parrebbe abbastanza valida.
  3. Secondo una fonte vicina a PSA P eugeot Citroen, infatti, in futuro il marchio premium del gruppo francese DS Automobiles adotterà sulle sue auto un innovativo sistema di sospensioni elettromagnetiche ideato dall'azienda statunitense Bose, fino a oggi mai montato su un'auto di produzione. Il sistema – il cui sviluppo è cominciato nel 1980 – si chiama "Bose Suspension System" ed è composto di un motore elettromagnetico a ogni ruota, che tramite l'applicazione di energia elettrica è in grado di estendersi e comprimersi come un cuscino, con un funzionamento simile a quello dei treni a levitazione magnetica. Questa configurazione dovrebbe garantire un confort e una compostezza superiori a qualunque altra soluzione tecnica, anche quelle delle blasonate rivali tedesche con cui il marchio DS punta a competere: in un'auto che adotta le sospensioni elettromagnetiche, infatti, le ruote ed il corpo vettura non sono collegati fisicamente, ma si muovono reciprocamente grazie all'intercapedine magnetica. Le nuove auto DS, insomma, viaggeranno sospese come un tappeto volante... Si parla del nuovo modello DS9 che inaugurerà il rivoluzionario sistema delle sospensioni nel 2018.. fonte omniauto.it
  4. Ho notato vari siti che dicon che il motore 1,6 turbo twin-scroll con iniezione diretta riceve nella versione da 184cv per la Mini Cooper S e 200cv per la 308 GTi il Valvetronic. Ottima cosa visto che i motori turbosovralimentati hanno ulteriori vantaggi dall'eliminazione della farfalla (infatti arriva dopo il "fratello maggiore" 6 cilindri twinscrol da 306cv) http://www.autoreview.it/articolo.php?a_id=2886
  5. PSA - 1.0 Tre Cilindri

    arriverà attorno al 2011 e sarà costruito dapprima a tremery e poi in un secondo stabilimento il cui sito è ancora al vaglio ,Slovacchia (Trnava), repubblica ceca (Kolin) , Turchia (Bursa). Potenza tra i 70-100cv a seconda delle versioni e probabilmente adotterà pure lo START-STOP
  6. Ford - 4.4 V8 Diesel

    per il futuro pick-up F150 e lincooln navigator e chissà per chi altri. Da AUTOBLOG.COm
  7. Sta arrivando... E noi siam qui ad aspettare il 3.0 M-Jet... http://www.km77.com/marcas/landrover/2007/rangeroversport/gama/tdv8/t01.asp
  8. In occasione dell'edizione 2006 del Salone di Ginevra (2-12 marzo), la Peugeot ha ritoccato leggermente la gamma motori delle "407" berlina (foto), station wagon e coupé. La novità più interessante è sicuramente l'adozione di un inedito turbodiesel di 2.2 litri, annunciato dal gruppo Psa (Peugeot-Citroën) nell'autunno del 2005. Come promesso, questo "HDi" sviluppa ben 170 CV e 370 Nm di coppia massima a 1750 giri, anche per merito di una raffinata sovralimentazione a doppio stadio, con una turbina piccola che lavora ai bassi regimi e una più grande che entra in funzione oltre i 2700 giri al minuto. Visto che allo sviluppo ha contribuito anche la Ford, è probabile che le auto francesi non restino a lungo le uniche a beneficiarne... Fa piacere, inoltre, sapere che l'ottimo V6 turbodiesel, sinora riservato alla "Coupé", diventa disponibile anche per la berlina e la station. Tutte le novità dovrebbero essere a listino dopo l'estate.
×