Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di : Motor.it

Cerca nel Forum

Showing results for tags 'xenon aftermarket'.



More search options

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forum

  • Il sito Autopareri
    • Autopareristi OnTheRoad - Emergenze per Strada
  • Venditori Convenzionati
    • WithCar.it
  • Mondo Auto
    • Scoop e Anteprime Auto
    • Mercato, Finanza e Società nel mondo dell'Auto
    • Prove e Recensioni Auto
    • Pareri e Consigli Auto
    • Tecnologie ed Innovazioni legate al Mondo dell'Automobile
    • Car Design e Automodifiche
    • Auto Epoca
  • Case Automobilistiche
    • Auto Italiane
    • Auto Tedesche
    • Auto Francesi
    • Auto Britanniche
    • Auto del resto d'Europa
    • Auto Orientali
    • Auto Americane
  • Mondo Motori
    • Due Ruote
    • Veicoli Commerciali-Industriali e Ricreazionali
    • Altri Mezzi di Trasporto
    • Sport Motoristici
    • Motori ed Attività Ludiche
  • Mobilità
    • Mobilità e Traffico nelle Città
    • Traffico Autostrade
  • Off Topics on Autopareri
    • Off Topics
  • TecnoPareri
    • TecnoPareri il Forum della Tecnologia
    • Smartphone - Cellulari - Telefonia - Dispositivi mobili
    • Informatica
    • Audio-Video-Foto e Multimedia
    • Elettrodomestici
    • La Casa Intelligente

Calendari

  • Calendario Eventi Autopareri

Categorie

  • Files

Categorie

Nessun risultato


Trovato 5 risultati

  1. Sono ben 600 gli euro a cui può ammontare la multa in caso di utilizzo delle micidiali lampade allo xenon comprate su internet, con in più il ritiro del libretto. Ero di passaggio da un conoscente in officina ed in quel momento stava rimontando l'impianto d'illuminazione originale di un'auto, per poterla rimandare alla revisione. Verifica obbligatoria (a spese del proprietario) a cui il mezzo dovrà essere sottoposto, finalizzata alla restituzione del libretto di circolazione. Ricordiamo che i kit Xenon aftermarket NON possono andare al posto delle consuete H7 o H4, l'attacco sarà pure identico ma il fascio di luce non rispetta assolutamente le geometrie di quello originale, finendo per abbagliare gli altri. Beh, chi porta lo spumante?
  2. Come sappiamo, per omologare un'auto con fari allo xeno servono (anche se non sono riportati a libretto) lavafari e regolazione automatica del fascio luminoso, per evitare di abbagliare gli altri conducenti. Noto però che cominciano a comparire i primi kit aftermarket di xeno a 25W, che non hanno l'obbligo di lavafari. Sono legali questi kit?
  3. Da qualche mese ormai mi frulla per la testa un progetto di "ammodernamento/aggiornamento" dei gruppi ottici della mia auto (panda 4x4 serie 169) che come ormai appurato da varie prove non riescono a fornire un illuminazione sufficiente rispetto alla controparte 2wd e semplicemente scompaiono confrontandoli con quello della panda cross. Seppellita l'alternativa xenon su h4 (parabola) che per gli innumerevoli motivi che avete indicato sarebbe impraticabile e soprattutto dopo averla provata di persona su auto di miei amici con risultati a dir poco osceni, mi stuzzicava l'idea di costruire un faro lenticolare basandomi sui kit che un sito americano (molto ben conosciuto ed affidabile) propone a prezzi quasi umani. Secondo una probabilmente semplicistica ma ponderata analisi, posso tranquillamente dire che si otterrebbe un fascio luminoso di tutto rispetto con qualità ottiche nettamente superiori all'originale e con rischio di abbagliamento quasi nullo dovuto in gran parte al corretto posizionamento iniziale. Detto ciò, il proiettore é, in tutto e per tutto un modello con caratteristiche superiori al migliore dei prodotti attualmente in commercio sugli equipaggiamenti OEM, montante quindi lampade omologate D2S, ballast DENSO/MATSUSHITA e possibilità bixenon mediante apposita paratia collegata ad un solenoide per il movimento. Il taglio (o cutoff) del fascio é inoltre a norma essendo _/-- e non asimmetrico _/_/ come nelle normali parabole alogene. Alla luce di ciò, e sapendo di poter montare come accessorio OEM il sistema lavafari FIAT, pensate che seguendo l'iter di omologazione potrebbe essere approvato? Scusate per il post prolisso e tecnicista. Versione per pigri: montare un sistema completo di proiettore progettato per xenon su un auto che non ne prevede l'uso mediante lavorazione artigianale/certificata. Sent from my iPhone 5 using Tapatalk 2
  4. Quindi sì, avete capito bene: le forze dell'ordine possono ritirare il libretto con conseguente impossibilità di circolare ed obbligo di revisione, la quale - per inciso - non avrà mai esito positivo nel momento in cui si utilizzano dispositivi manomessi. Non ultimo, è da tenere in seria considerazione anche la possibilità di rivalsa da parte della compagnia assicurativa, nel caso in cui si dovesse venire malauguratamente coinvolti in un incidente stradale che richieda perizia tecnica dei mezzi incidentati. Il veicolo risulterebbe manomesso e, visto che in queste circostanze solitamente i danni sono ingenti (specie in presenza feriti), il dover risarcire la compagnia di tasca propria ed eventualmente sopportare problemi legali e penali d'importanti entità, significa rovinarsi la vita in tutti i sensi... Da rifletterci su. Altre controindicazioni? Parlavamo di revisione "forzata" in caso di ritiro della carta di circolazione, ma sappiamo bene che la revisione non si fa solo in questa grave circostanza: ogni 2 anni (o dopo i primi 4 per auto nuove) infatti, bisogna sottoporre l'auto alle opportune verifiche previste dalla legge per verificarne lo stato e l'efficienza. Ovvio che un revisore serio e professionale non accetterà mai un'auto con dispositivi d'illuminazione evidentemente non originali e fuori legge. L'assenza di un'ottica specifica in grado di tollerare emissioni di spettro differenti (e spesso fuori norma) da quelle di una lampada alogena che rispetti le specifiche. In caso di lampade di bassa qualità (specie sopra i 6.000 K), il filtraggio della radiazione UV potrebbe non essere adeguato. Ciò porta ad un precoce invecchiamento della parabola, della protezione trasparente in policarbonato e di eventuali lenti. Il tutto si traduce in decadimento prestazionale o alla peggio, sgradite "diffusioni" di luce che peggiorano la visione e creano ulteriore abbagliamento. L'utilizzo di elettroniche di alimentazione economiche o mal progettate, potrebbe crear problemi agli impianti elettrici (sofisticati e talvolta delicati) delle moderne automobili. E' bene andarci cauti, poiché le correnti in gioco sono sì piuttosto basse, ma le tensioni d'innesco (migliaia di volt!) e di mantenimento (circa un centinaio di volt) sono elevate e spesso "sporche" come segnale. Questo può causare sfarfallii del fascio luminoso o interferenze con altre apparecchiature elettroniche presenti nell'auto, con inopportune ripercussioni su affidabilità e sicurezza. Eventuali danni riconducibili all'utilizzo di tali kit, potrebbero invalidare la garanzia dell'automobile, o parte della stessa. Se è vero che lampade a scarica di qualità - abbinate a dispositivi di alimentazione di qualità altrettanto valida - riescono a durare anni senza perdere efficienza o guastarsi, è verificato anche che negli impianti aftermarket non va sempre così liscia. Ed in questi casi il prezzo dei ricambi non è mai a buon mercato... Per il momento è tutto, speriamo che quanto detto fin'ora sia sufficiente a scoraggiare chiunque dall'installare questi accessori e più in generale a riflettere sui possibili pericoli conseguenti all'utilizzo di componenti non debitamente omologate. Se vi è stato utile questo articolo, il passaparola tra conoscenti (magari su Facebook) in questi casi è gradito ed incoraggiato: ne va della sicurezza di tutti! Articolo di Autopareri.com Come si esprime in merito all'argomento la Motorizzazione Civile di Napoli? Tratto da: Sostituzione luci con lampade allo xeno
×