Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
  • EMERGENZA COVID-19 - E' un momento particolarmente difficile
  • ma grazie alla collaborazione di tutti
  • ne usciremo sicuramente vincitori! Nel quotidiano occorre rispettare alcune regole ed accortezze
  • ma nel mondo virtuale non c'è pericolo
  • ed Autopareri vi è virtualmente vicino ed attivo
  • per tenervi compagnia!
Sign in to follow this  
Arcy79

BMW Serie 3 VI - Prj. F30 - (Spy Da Pag. 9)

Recommended Posts

Messaggio Aggiornato al 04/11/2009

5a141a12cc5ae107250a1104dfa61632.jpg

fe1bf639b796d7728bdb8ea1e17364f5.jpg

2e1e62059c106be0eb4477a601a5cd43.jpg

53282d0d4d3515d475a5542fed164853.jpg

e413e149db7fa939166af47a4abd7f65.jpg

719dfceb0189719638210150f562e4a8.jpg

c1fa3b25cfd9fc1a5ee51ee6a95313fb.jpg

autoweek.nl

La BMW Serie 3 è il modello meglio esprime i valori del costruttore Bavarese. Con la nuova
Concept CS la casa dell’elica sembra intenzionata a cambiare pesantemente i suoi dettami stilistici. Auto Motor und Sport ci informa che tutti i nuovi modelli BMW, inclusa la Serie 3 (attesa per il 2011/12), saranno radicalmente rivisti adottando molte delle forme viste sulla grande berlina-coupè presentata a Shanghai.

Finita l’epoca del tanto discusso Bangle, BMW con il suo nuovo responsabile del design Adrian van Hooydonk (papà della CS) sembrerebbe intenzionata ad una evoluzione stilistica del prodotto che conservi parte delle “rivoluzioni” fatte recentemente ma che allo stesso tempo faccia maggiormente attenzione agli storici stilemi bavaresi; e che, soprattutto,

compiaccia di più la vecchia clientela dell’Europa occidentale, in molti casi, stanca di linee concave e convesse e di giochi di luci ed ombre.

La nuova BMW Serie 3 dunque sarà sempre il fiore all’occhiello della casa di Monaco ma sarà anche lei coinvolta in questa “nuova rivoluzione”. Come il resto della gamma si avvarrà di molte delle scelte tecnico/stilistiche della CS. Uno dei target della dirigenza bavarese per le prossime vetture è quello di diminuire la diversificazione fra un modello e l’altro e l’adozione di un family-feeling più marcato di quello attuale.

Volendo immaginare l’aspetto della prossima generazione della BMW Serie 3, si potrebbe partire dal frontale che vedrà l’adozione di una calandra doppio rene più marcata ed aggressiva che in passato.

Coerentemente con il nuovo stile, i gruppi ottici (che conserveranno i 4 anelli delle luci diurne) dovrebbero trovarsi in una posizione leggermente rialzata rispetto alla calandra ed avere un disegno ancora più originale ed aggressivo. Il cofano sarà posizionato con un’inclinazione che favorisca i pedoni in un’eventuale urto mentre la fiancata, all’altezza delle maniglie sarà percorsa da una decisa nervatura. In coda invece troveremo un

evoluzione della fanaleria che ha debuttato sulla 3 coupè (quasi sicuramente con tecnologia LED). E’ possibile anche l’arrivo di versioni hatch-back.

Ci sarà un lieve aumento delle dimensioni che porterà la serie 3 ad avere una larghezza di circa 187cm . La lunghezza (453cm) invece rimarrebbe pressoché invariata.

Per contenere il peso ci sarà un maggiore uso di leghe in alluminio misto ad acciaio. (Audi TT docet). L’autotelaio si avvarrà di tecniche costruttive simili a quelle utilizzate per la Serie 5.

Sempre quest’ultimo dovrebbe vedere l’abbandono dello schema McPherson per le sospensioni anteriori e l’adozione di uno schema a quadrilateri trasversali (proprio come avvenuto sulla nuova X5) in grado di gestire al meglio carichi trasversali e verticali.

Al posteriore invece dovrebbe rimanere lo schema in alluminio a 5 bracci ma con l’introduzione del “Dynamic Performance Control” , una sorta di differenziale autobloccante avanzato, di cui il sapiente UF ci ha parlato qui.

Questo dispositivo garantirebbe un comportamento ancora più sportivo, una maggiore trazione e una minore necessità dell’intervento dei controlli elettronici. La nuova 3er potrà contare anche sull’utilizzo di tecnologie come la Flex-ray (utilizzata sulla nuova X5) che permette un trasporto più veloce di dati numerici, fra i quali anche quelli inerenti il controllo della stabilità. Tutto ciò per aumentare la sicurezza e la reattività del veicolo.

Assai probabile l’arrivo di sospensioni intelligenti come le EDC ad assetto variabile (appena presentate sulla nuova M3). Non dovrebbero mancare cambi a doppia frizione in stile DSG.

Una sensibile diminuzione dei consumi verrà dall’utilizzo di perfezionati sistemi elettrici su base Efficient-Dynamic come il recupero dell’energia dissipata durante le frenate, il servosterzo ad assistenza elettrica e nuovi sistemi di iniezione del carburante.

Il sempre maggiore successo della trazione integrale X-drive inoltre ha spinto gli ingegneri di Monaco allo studio di un ulteriore miglioramento di quest’ultima: il sistema sarà ancora più efficiente e semplice; garantirà inoltre consumi assai inferiori rispetto agli attuali.

Anche gli interni, come il design esterno, vedranno un “ritorno alle origini”: come visto sulla CS la plancia sarà nuovamente rivolta al guidatore e vedrà l’introduzione di una nuova versione dell’I-Drive maggiormente semplificata che permetterà la gestione di un numero ancora superiore di funzioni. Il tutto sarà integrato(a richiesta?)da un avanzato sistema di comandi vocali che permetterà, addirittura, di richiamare il titolo di una canzone memorizzata nella banca dati.

Faranno il loro esordio sulla BMW Serie 3 anche le versioni perfezionate dell’head-up display e del night-vision La qualità dei materiali interni dovrebbe fare un deciso passo in avanti dopo le numerose polemiche che hanno interessato modelli come la 5, la1 e la X3. Un radicale cambiamento in questo senso è già riscontrabile sulla nuova X5 dotata di materiali e finiture ottime, all’altezza del prezzo e del blasone.

Resta comunque da capire come BMW, dopo aver snobbato la tecnologia Bluetec, abbia intenzione di risolvere il problema delle emissioni dato che già a settembre arriveranno le prime auto diesel Euro6, in particolare una versione ultra-efficiente della Classe S Mercedes-Benz e una Audi.

Infatti, l’Efficient-Dynamic, rimane comunque una soluzione temporanea al problema , ma non definitiva.

In ogni caso sembra che alcuni caratteri dominanti del genotipo BMW siano riemersi prepotentemente. E, come penso tutti gli amanti del marchio, non posso che esserne contento.

da autoblog.it

niente male il PS su base cocept CS:wink:

Edited by Touareg 2.5

Share this post


Link to post
Share on other sites

..2012...ne passa di acqua sotto i ponti....

cmq ufficialmente finita la farsa dell'era Bangle..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sul Seg.D e nel 2012, cioe 15 anni dopo Alfa... :D

lo sò, ma loro vanno avanti. :-(

Tra l'altro uniscono i quadrilateri al loro "q2" al posteriore :-(

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sul Seg.D e nel 2012, cioe 15 anni dopo Alfa... :D

infatti...pensa che fanno ancora macchine a trazione posteriore....:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

  • Similar Content

    • By j
      Bmw Serie 3 E90 (posteriore scartato):
       
      Bmw Serie 3 Facelift (Spy)




    • By fedegta
      Ciao apro questo topic perché mi sono messo ad elaborare una 166 un po' diversa da quello che è poi stata effettivamente prodotta. Sono partito dall'immagine della maquette comparsa anni fa su 4r, ossia quello che doveva essere fin dall'inizio, una versione più coupé che berlina. 
      L'ho confrontata anche con le concorrenti super sportive dell'epoca ossia S6 e M5.

       
       
       

    • By Alfred
      Piccolo coupè realizzato sulla base della nuova Opel Corsa
      (Prima che magari, anche la Opel decida di usare i nomi di vecchie sportive per dei SUV ... )
       
      Il portellone è un pezzo unico di vetro, esattamente come la Tigra originale
       

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.