Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri, il forum dell'Automobile!

Clio III ritirata


Recommended Posts

Non fidatevi degli indicatori benzina.

Ci mettono un sacco a schiodarsi dal pieno, per poi precitipare velocemente;)

[sIGPIC][/sIGPIC]

Some critics have complained that the 4C lacks luxury. To me, complaining about lack of luxury in a sports car is akin to complaining that a supermodel lacks a mustache.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 46
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Non fidatevi degli indicatori benzina.

........

Straquoto, vi racconto una piccola esperienza: tornavo dal motorshow di bologna con la Micra e notavo l'indicatore basso, vedo il cartello di un benzinaio e decido di fermarmi al successivo ma appena passato l'area di servizio si accende la spia della riserva quindi rallento a 120. Arrivo al raccordo con l'A21 (7-8 km dopo) lo prendo e dopo 1km vedo un inquietante cartello che diceva: "prossima area di servizio: 37km" :? al che penso: "perbacco! (bhe non ho detto proprio così........) sta volta rimango a piedi!".

Poi mi viene un'idea e mi appiccico a un camion a 100 kmh per prendergli la scia, passano i km e l'indicatore è sempre più basso poi il camion si sposta a sinistra per superarene un altro e mi accodo al più lento a 80 kmh.

Miracolosamente arrivo alla stazione di servizio e mi accodo alle auto in rifornimento, spengo il motore e la lancetta dell'indicatore rimane immobile al fondo, poi lo riaccendo per affiancarmi alla pompa e noto che fatica a ripartire!! sono riuscito ad arrivare per miracolo! l'idea di rimanere fermo in autostrada a dicembre non è simpatica!

Da quella volta quando vedo che l'indicatore scende sotto la metà comincio a sentire un bisogno impellente di rifornire.........

Link to post
Share on other sites
per i primi 1000 km sarebbe berne non tirare troppo.

ti suggerisco di fare il cool-down consigliato x i motori turbo.

Si, questo lo so... Ma essendo alla prima esperienza con una macchina turbo, per quanto tempo devo lasciare il motore al minimo per raffreddare la turbina?

"Tu non piangerai! Tu non riderai! Tu righerai dritto e basta!"

Link to post
Share on other sites
dipende da come hai guidato!

se hai corso parecchio tirando x bene le marce dovresti aspettare un minutino così come se sull'autostrada entri in autogrill.

se invece non hai spremuto particolarmente il motore, una trentina di secondi bastano.

E' troppo;)

Bastano 10s

Oppure 4-500m percorsi a bassa andatura...

[sIGPIC][/sIGPIC]

Some critics have complained that the 4C lacks luxury. To me, complaining about lack of luxury in a sports car is akin to complaining that a supermodel lacks a mustache.

Link to post
Share on other sites

TRATTO DA: http://www.mukke.it/Tecnica/Oli%20lubrificanti.htm

COOL-DOWN:

L’olio motore svolge anche l’importantissimo compito di asportare e dissipare il calore localizzato nei punti critici; è allora necessario garantire il flusso di lubrificante sin quando le temperature non si sono abbassate a livelli non piú pericolosi. Ciò è molto vero nei motori turbo: il turbocompressore è sede di elevate temperature prodotte dai gas di scarico, caldissimi, che investono la girante in acciaio scaldando notevolmente l’intero complesso turbina-compressore; questo calore si trasmette all’alberino di sostegno delle giranti ed al suo cuscinetto flottante che sono gli unici elementi a contatto con l’olio.

Il flusso d’olio assicura la necessaria lubrificazione e garantisce nel contempo l’adeguato raffreddamento del blocco alberino ‑ cuscinetto; è mantenuto dalla pompa ad ingranaggi, o a lobi, azionata meccanicamente dal motore e s’interrompe quindi nell’istante in cui il motore viene arrestato. È allora importantissimo non fermare mai il motore subito dopo un utilizzo gravoso: è necessario attendere alcuni minuti lasciandolo girare al minimo, o meglio ancora procedendo a velocità modesta, cosí da permettere all’olio di raffreddare le parti critiche. Il mancato rispetto di questa semplice ma essenziale procedura, detta cooldown, provoca l’interruzione del flusso d’olio a cui segue, per via dell’eccessivo calore localizzato in alcuni punti, la carbonizzazione dell’olio ormai fermo che si trova in prossimità di questi punti caldissimi. Le conseguenze sono immediate e negative: le caratteristiche del lubrificante si degradano e si formano morchie e depositi nei punti in cui l’olio è carbonizzato con il conseguente grippaggio per rottura del velo d’olio al successivo riavvio.

Il miglior cooldown si ottiene procedendo tranquillamente per alcuni minuti, lasciando cosí il tempo all’olio di asportare e dissipare il calore eccessivo, raffreddando le parti calde e raffreddandosi a sua volta nell’eventuale radiatore a lui riservato, la cui azione diviene pressoché nulla se l’auto non è in movimento. Se non si può seguire questo metodo è allora indispensabile lasciar girare il motore qualche minuto al minimo.

Il cooldown risulta utile – seppur non essenziale – anche nelle auto aspirate, in particolare dopo l’uso sportivo.

Link to post
Share on other sites

Qualche minuto al minimo può essere perfino dannoso, perchè le temperature possono salire molto localmente, e non c'è adeguato raffreddamento.

Meglio smettere di tirare 1km prima della meta, e passano tutte le paure;)

[sIGPIC][/sIGPIC]

Some critics have complained that the 4C lacks luxury. To me, complaining about lack of luxury in a sports car is akin to complaining that a supermodel lacks a mustache.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.