Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
Sign in to follow this  
duetto80

Passante di Mestre ed altre infrastrutture necessarie

Recommended Posts

Avendolo percorso diverse volte nell'ultimo periodo, notavo che ci sarebbero solo 2-3 punti da migliorare: dei bei saltoni in prossimità di alcuni cavalcavia, proprio sulla giunzione. Nulla di grave, ma a 130 li si sente parecchio e temo che con il tempo possano peggiorare.

PS. ieri se non sbaglio ha rischiato di allagarsi un sottopasso?

Ma negli ultimi due giorni le piogge qui in Veneto sono state davvero consistenti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
a voi servirebbero altri 3 anelli concentrici! :lol::(((

Beh... la TEM est e La Pedemontana dvono avere lo start dei lavori.. per il resto dovrai accontentarti che con la Brebemi (quando sarà conclusa) si alleggerirà il traffico tra l'uscita sulla A4 e lo svincolo di Viale Forlanini..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Avendolo percorso diverse volte nell'ultimo periodo, notavo che ci sarebbero solo 2-3 punti da migliorare: dei bei saltoni in prossimità di alcuni cavalcavia, proprio sulla giunzione. Nulla di grave, ma a 130 li si sente parecchio e temo che con il tempo possano peggiorare.

PS. ieri se non sbaglio ha rischiato di allagarsi un sottopasso?

Ma negli ultimi due giorni le piogge qui in Veneto sono state davvero consistenti...

Anche io ho beccato una giunzione, in direzione Milano: è terribile!

Comunque ieri hanno chiuso due delle tre corsie in direzione Milano della galleria Vetrego ma comunque non era un vero e proprio allagamento ;)

Edited by lucaf1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema più grande per l'Italia sono i continui ricorsi da parte dei comuni e le azioni di esproprio 8con ricorsi al tar e via). Per me dovrebbero partire in anticipo le progettazioni preliminari delle opere e dire "quì non si costruisce", "quì faremo un'autostrada" e iniziare questi lungaggini burocratiche.

Per la Brebemi si parlava già quando non ero ancora nato come la Pedemontana e cioè più di 20 anni fa e gli ingorghi non è che fossero minori!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel passante hanno aggiunto l'indicazione Treviso:

800px-Autostrada_A4_per_A27._Passante_di_Mestre.JPG

Però dopo non c'è :

p1010458.jpg

:roll:

Hanno inoltre cambiato le indicazione per le spiagge.

Da così:

800px-A4_nel_tratto_Passante_di_Mestre.JPG

A così:

800px-Spiagge_nel_passante_di_mestre-A4.JPG

Tuttavia dopo non ci sono più indicazione per le spiagge :roll:

Share this post


Link to post
Share on other sites

sull'A27 in direzione sud dopo pressioni di chisso e un incontro in prefettura hanno eliminato i birilli e hanno aumentato i limiti di velocità.limiti a 90 e a 60 km/h in tangenziale tra qualche giorno.

p1010512s.jpg

p1010513j.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
sull'A27 in direzione sud dopo pressioni di chisso e un incontro in prefettura hanno eliminato i birilli e hanno aumentato i limiti di velocità.limiti a 90 e a 60 km/h in tangenziale tra qualche giorno.
Ho notato... Finalmente direi!

Almeno ora non si rischia più di esser tamponati in prossimità dei velox!

Per i birilli invece secondo me si potevano pure lasciare

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho visto ieri... concordo con Gianni: finalmente, ma i birilli ci stavano bene.

Tra l'altro, preso dall'entusiasmo nella vista del cartello "90kmh" mi son distratto e son passato davanti all'autovelox (che almeno una volta non c'erano) a 100... :(((

Speriamo bene....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Aumentano quasi tutte le autostrade

Cala dell'1,18% il pedaggio del Passante

...

Non sono stati riconosciuti incrementi tariffari per il Consorzio per le Autostrade Siciliane (Messina-Catania e Messina-Palermo), per Autovie Venete spa e per Asti-Cuneo.

...

Le tariffe di pedaggio della società Cav sono state ridotte, rispettivamente, del 1,00% per l'A4 Venezia-Padova tangenziale ovest di Mestre e raccordo con aeroporto Marco Polo, e del 1,18% per il Passante di Mestre.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

  • Similar Content

    • By J-Gian
      Non ho avuto modo di seguire i TG nazionali questa settimana, sicuramente si saranno focalizzati sul maltempo che ha colpito tutta l'Italia provocando danni e perdite di vite umane.
       
      Da veneto, mi sento di dover portare all'attenzione di tutti quanto successo nella mia regione.
       
      I danni peggiori sono occorsi in montagna.
      Torrenti diventati vere e proprie cascate, hanno spazzato via di tutto in un sacco di paesi, tant'è che in questo momento mi trovo impreparato nell'elencarvi i nomi. 
       
      La cosa più impressionante è successa nella Val Visdende, dove una sorta di uragano ha letteralmente sradicato ed abbattuto migliaia e migliaia di alberi. 
       
      Lascio parlare alle immagini ed al video, di cui uno realizzato dalla CNN, giusto per rendere l'idea di quanto il fenomeno abbia avuto eco nel resto del monto.
       
       
       




       
       
       
       
       
      Nel resto della regione, i fiumi principali sono arrivati oltre la soglia di guardia, si pensi al Piave che, è arrivato a lambire il secondo argine, causando la chiusura delle arterie principali: come altezza ha sfiorare un ponte ferroviario, provocato l'allagamento e cedimento di un ponte provvisorio, oltre ad aver allagato tutte le case dell'aera golenaria. 
       
        
       
       
      L'Adige è stato contenuto grazie ad un'intelligente galleria, che ha permesso di sversare l'acqua in eccesso sul Garda, non senza qualche conseguenza per il lago, che nella fase iniziale si è trovato pieno di detriti e melma.

       
       
      Venezia ha avuto un picco di alta marea da record, con ben 156 cm ed oltre il 75% della città sott'acqua, con tanto di meduse a passeggio per la città  

       
       
       
       
      Si parla di oltre un miliardo di euro di danni monetari, ma sappiamo essere una stima molto approssimativa, che non tiene conto dei problemi a livello capillare (ci sono ancora territori senza linea elettrica, telefonica ed acqua, manca anche la strada in alcuni posti di montagna...). 
       
      Se qualcuno volesse contribuire economicamente, c'è già un conto:
       
      Da mezzanotte, attiveranno anche un conto per dare un contributo via sms:
       
       
       
    • By Cosimo
      Purtroppo temo la notizia non abbia avuto la giusta enfasi sui tg e sui giornali, vuoi perchè si preferisce parlare di zoccolette o di politici che litigano tra loro come zitelle pre meno pausa, ma quello che è capitato in Veneto negli ultimi giorni è stata una vera catastofe.
      I veneti son gente che parla poco e si da da fare, quindi la notizia è passata ancora di più in sordina, ma mi pare doverosissimo dare loro una mano.
      Pensate che da un servizio del tg5 ho appreso che la tt di tommy è stata avvistata dalla guardia costiera albanese mentre galleggiava verso il peloponneso
      Scherzi a parte, la cosa più facile e immediata da fare è un indolore sms come indicato qui sotto:



      Naturalmente qualsiasi altro mezzo è altrettanto benvenuto...
      forza ragazzuoli, usate sti cellulari multifunzione per fare qualcosa di utile!
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.