Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri!

Recommended Posts

fiat_lancia_la_nuova_linea_pur_o2_6275.jpg

A ognuno la sua. Se Mercedes ha la BlueTech, Volkswagen la BlueMotion e Seat la Ecomotive, è arrivato anche per Fiat il momento di lanciare una gamma di vetture che per contenuti tecnologici, consumi e livelli di emissioni CO2 si distingue dal resto della gamma. La nuova linea, chiamata PUR-O2, verrà presentata a Parigi e comprende i modelli 500, Croma e Bravo.

Tre vetture con caratteristiche diverse, ma accomunate da sistemi e dispositivi specifici che servono a ridurre il loro impatto ambientale, come ad esempio l'Eco Drive, il nuovo “Start&Stop” sviluppato da Bosch e gli speciali “pack eco” che prevedono pneumatici "verdi", olii a bassa viscosità, pacchetti aerodinamici e cambi a rapporti modificati.

La decisione di lanciare questa nuova gamma pensata per venire incontro alle esigenze di differenti categorie di automobilisti - come dimostra il fatto che è composta da una citycar una berlina compatta ed una familiare - è stata presa da Fiat per due ragioni: da un lato consente al Costruttore di confermare il proprio impegno nell’ambito della ricerca di soluzioni innovative per il contenimento delle emissioni inquinanti e del livello di CO2 (che le è valso il primato nella riduzione di CO2) e dall'altro è necessario raggiungere, entro il 2012, il più basso livello medio ponderato di emissioni di CO2 per le sue auto.

FIAT 500 PUR-02

La Fiat 500 PUR-02 è stata sviluppata sulla base del top di gamma di 500, l’allestimento Lounge, e adotta come motorizzazione il 1.2 benzina. Trattandosi della city car per eccellenza della Casa italiana, il Lingotto ha pensato che per lei fosse adatto il sistema Start&Stop, ovvero quel dispositivo che, lo ricordiamo, gestisce lo spegnimento temporaneo del motore ed il suo successivo riavviamento in corrispondenza delle fasi di funzionamento al minimo con veicolo fermo. Quando ad esempio ci si trova fermi nel traffico o ad un semaforo, il sistema spegne automaticamente il motore risparmiando carburante ed evitando di emettere nell'ariaemissioni di CO2. La riaccensione del motore avviene in maniera automatica rilasciando il pedale del freno o innestando la marcia. La versione PUR-O2 della 500 vanta le emissioni più basse nella gamma benzina (115 g/km) ed è dotata del sistema Eco Drive. A partire da gennaio 2009 sarà disponibile anche con il cambio Dualogic, che permette una gestione ottimale dei cambi marcia.

FIAT BRAVO PUR-O2

Anche la berlina compatta della Fiat, la bestseller Bravo, si fregia del logo PUR-O2 montando come motore il diesel 1.6 Multijet con due varianti di potenza: uno da 90 CV e uno da 105 CV. Anche in questo caso, la nuova versione è caratterizzata da emissioni di CO2 particolarmente ridotte (solo 115 g/km sul 1.6 da 90CV e appena 119 g/km sul 1.6 da 105 CV ), oltre a valori di particolato tenuti a livelli minimi grazie al filtro anti-particolato di serie. Gli interventi tecnici degni di nota sono invece l’allungamento dei rapporti del cambio, l’impiego di pneumatici a basso coefficiente d’attrito, l’utilizzo di olio lubrificante a bassa viscosità e una specifica taratura della centralina motore. Anche su Fiat Bravo PUR-O2 è stato disponibile il nuovo cambio sequenziale Dualogic che funziona secondo due modalità: una automatica ed una manuale.

FIAT CROMA PUR-O2

Farà parte della rassegna francese anche la familiare Croma PUR-O2, equipaggiata con il 1.9 Multijet da 120 CV e dotata di serie del filtro anti-particolato. Disponibile a partire da fine settembre, la nuova versione PUR-O2 vanta consumi ed emissioni di CO2 notevolmente ridotti (i primi sono passati da 6,1 l/100Km a 5,3 l/100Km, i secondi ammontano a 17 g/km in meno rispetto all’attuale versione) grazie agli stessi interventi tecnici realizzati su Bravo, come l’allungamento dei rapporti del cambio, l’adozione di pneumatici a basso coefficiente d’attrito, l’utilizzo di un olio lubrificante a bassa viscosità e l’impiego di sospensioni ribassate.

omniauto

Beh, era ora.

 News al 02/12/2015: Mazda 2.

Link to post
Share on other sites
Beh non vedo cos'hanno di nuovo queste "PUR-O2".

Salvo la Croma che passa da 156 a 139g/km, la altre hanno le stesse emissioni di CO2 delle versione "normale".

Il 1.6 90cv e 115g esite gia da un po in Francia... ;)

Non sapevo del 1.6 90 CV in Francia. Credo che la novità, per il 90 e il 105 Cv sia il filtro DPF di serie.

Link to post
Share on other sites
Beh non vedo cos'hanno di nuovo queste "PUR-O2".

Salvo la Croma che passa da 156 a 139g/km, la altre hanno le stesse emissioni di CO2 delle versione "normale".

Il 1.6 90cv e 115g esite gia da un po in Francia... ;)

C'era anche col 1900 vero?

bè pura operazione di marketing fatta da tempo da altre case e ora fatta giustamente anche da fiat....il 1600 105cv dpf c'è dal lancio:):):)

non sarebbe male per rilanciare gbravo in italia proporre a un prezzo allettante il 1600 multjet 90cv dpf

Senza cuore saremmo solo macchine.......

Link to post
Share on other sites

Scusate, anche la 5oo passa da 119 a 115g/km, ma comunque mi sarei aspettato un miglior risultato, perche il S&S consente almeno di guadagnare 9% sulle emissioni di CO2, e sulla 5oo, fa soltanto guadagnare il 4%, e sopratutto perche non avre montato il Pack Eco su 5oo...

Avrei voluto una 5oo 1.3 Mjet con i tre dispositivi enon 1 solo o 2 per machine, una 5oo 1.3 Mjet col EcoDrive, il S&S e il Pack Eco potrebbe avere emissioni sui 95g/km, valore che sarei quasi ricord oggi, mentre cosi, le FIAT PURO2 non hanno niente di particolare.

FIAT : Fabbrica Italiana Alta Tecnologia

Link to post
Share on other sites

PUR-O2: la nuova linea a tutela dell’ambiente

In anteprima mondiale debutta al salone di Parigi la nuova linea PUR-O2 che da novembre coinvolgerà i modelli 500, Croma e Bravo. Si tratta di un gruppo selezionato di versioni che per contenuti tecnologici, bassi consumi e livelli di emissioni CO2 si pongono all’avanguardia nel panorama automobilistico internazionale. Merito dell’adozione di sistemi e dispositivi specifici come l’innovativo Eco Drive, il nuovo “Start&Stop” sviluppato da Bosch e gli speciali “pack eco” che prevedono pneumatici verdi, olii a bassa viscosità, pacchetti aerodinamici e cambi a rapporti modificati.

Dunque, la nuova linea PUR-O2 conferma la volontà di Fiat di voler studiare continue novità nell’ambito della ricerca di soluzioni innovative per il contenimento delle emissioni inquinanti e del livello di CO2. Del resto, Fiat Automobiles è uno dei marchi automobilistici che meglio sta rispondendo alla necessità di limitare l’impatto del trasporto sull’ambiente. Recentemente la società JATO – leader mondiale per la consulenza e ricerca nel campo automotive nata nel 1984 e presente in oltre 40 Paesi – ha riconosciuto che, tra i dieci marchi automobilistici più venduti in Europa, Fiat Automobiles è il Brand che nel 2007 ha registrato il valore medio più basso di emissioni di CO2 sulle proprie vetture vendute: 134,6 g/km. Non solo, sempre nel 2007, ben il 23% delle automobili vendute presentava emissioni di CO2 inferiori a 120 g/km ed il 67% inferiori o uguali a 140 g/km.

Forte di questi risultati e a prescindere da quelle che saranno le decisioni in sede europea, Fiat Automobiles si impegna a raggiungere, entro il 2012, il più basso livello medio ponderato di emissioni di CO2 per le sue automobili. Fiat intende perseguire questo obiettivo attraverso l’introduzione di un piano di intervento mirato su motori, trasmissione e auto, oltre che all’utilizzo strutturale del sistema Start&Stop.

Sviluppato in collaborazione con FPT – Fiat Powertrain Technologies, il sistema Stop&Start prevede uno speciale motorino di avviamento rinforzato prodotto da Bosch, oltre a una strategia di controllo particolarmente evoluta che analizza numerosi parametri di motore, cambio e climatizzazione per ridurre consumi ed emissioni mantenendo inalterati gli elevati standard di guidabilità e affidabilità di Fiat 500.

Fiat 500 PUR-O2

Realizzata sulla base di una Fiat 500 Lounge, la versione PUR-O2 adotta il collaudato 1.2 benzina ed è dotata del sistema “Start&Stop”, il dispositivo che gestisce lo spegnimento temporaneo del motore e il suo successivo riavviamento, in corrispondenza delle fasi di funzionamento al minimo con veicolo fermo. In queste situazioni, tipiche del traffico congestionato delle aree urbane e durante le soste al semaforo, e qualora le logiche di controllo lo consentano, il sistema spegne automaticamente il motore consentendo in tal modo un sensibile risparmio di combustibile (riduzione dei consumi nel ciclo urbano di oltre il 10%). In seguito, non appena viene rilasciato il pedale del freno o innestata la marcia, il sistema provvede a riavviare tempestivamente il motore assicurando all’utente un’immediata risposta ai comandi. Lo Start&Stop inoltre offre ulteriori vantaggi in termini di comfort dell’abitacolo grazie all’assenza di vibrazioni e di rumore. Il sistema rappresenta quindi una soluzione tecnologica e “intelligente” alla domanda di vetture a basso impatto ambientale e con consumi ridotti.

La versione PUR-O2 della 500 può vantare le più basse emissioni nella gamma benzina (emissioni di CO2: 115 g/km), oltre ad essere dotata del sistema Eco Drive.

Infine, al sistema si potrà abbinare da gennaio 2009 il cambio Dualogic che permette una gestione ottimale dei cambi marcia ed è caratterizzato da un’elevata efficienza meccanica. In dettaglio, la trasmissione automatizzata pone le basi per una gestione “intelligente” dello stato acceso/spento del motore, garantendo consumi ancora più ridotti ed emissioni di CO2 addirittura inferiore ai 115 g/km. Infatti, attraverso il controllo della frizione, il sistema consente di disaccoppiare il motore termico dalla trasmissione ogni qualvolta non sia richiesta trazione e il motore possa essere spento.

Fiat Bravo PUR-O2

Leader di vendite nel segmento più competitivo del mercato, quello delle berline compatte, Fiat Bravo continua a ribadire la propria incontrastata leadership tecnologica con le versioni PUR-O2 dotate del motore diesel 1.6 Multijet con potenze da 90 CV e 105 CV. In dettaglio, le nuove versioni sono caratterizzate da emissioni di CO2 particolarmente ridotte (solo 115 g/km sul 1.6 da 90 CV e appena 119 g/km sul 1.6 da 105 CV), oltre a valori di particolato tenuti a livelli minimi grazie al filtro anti-particolato di serie che pochi concorrenti offrono come contenuto standard sulle versioni più ecologiche. Gli interventi tecnici che hanno consentito questi risultati di assoluto rilievo nella categoria sono l’allungamento dei rapporti del cambio, l’impiego di pneumatici a basso coefficiente d’attrito, l’utilizzo di olio lubrificante a bassa viscosità e una specifica taratura della centralina motore.

Quindi, la versione PUR-O2 è un altro tassello che si aggiunge alla lunga serie di novità che si sono susseguite dal lancio ad oggi e che fanno del modello Bravo il punto di riferimento della categoria non solo in termini di stile ma sempre più per la comprovata solidità e per la tecnologia all’avanguardia. Come dimostrano l’adozione dei potenti propulsori benzina Turbo T-jet e i rivoluzionari diesel 1.6 Multijet (unici Euro5-ready nella categoria); l’impiego dei sistemi e dispositivi più sofisticati per la protezione dei passeggeri e per il controllo del comportamento dinamico della vettura come dimostra l’adozione di serie dell’ESP (Electronic Stability Program) di ultima generazione (non a caso Fiat Bravo si è aggiudicata le prestigiose 5 stelle EuroNcap); e, infine, la disponibilità del “Blue&MeTM” – la piattaforma nata dalla collaborazione tra Fiat Group Automobiles e Microsoft che ha cambiato i paradigmi di comunicazione, informazione ed intrattenimento in auto migliorando il comfort e la qualità del tempo trascorso a bordo - e del Blue&Me Nav, un efficacissimo sistema di navigazione a pittogrammi che, tra l’altro, consente l’accesso a una serie di servizi telematici semplici, utili e al prezzo migliore sul mercato. Senza dimenticare che recentemente su Fiat Bravo è stato lanciato il nuovo cambio sequenziale Dualogic che funziona secondo due modalità: una automatica che privilegia il comfort ed i consumi ed una manuale che esalta il piacere di guida, specialmente con il ricorso ai comandi (“paddles”) dietro il volante.

Fiat Croma PUR-O2

Sempre all’insegna del rispetto ambientale, partecipa alla rassegna francese una prestigiosa nuova Croma PUR-O2 equipaggiata con il brillante 1.9 Multijet da 120 CV e dotata di serie del filtro anti-particolato.

Disponibile a partire da fine settembre, la nuova versione PUR-O2 assicura consumi ed emissioni di CO2 notevolmente ridotti (140 g/km di CO2, 17 g/km in meno rispetto all’attuale versione), senza compromessi sulle performance. Questo importante risultato è stato ottenuto grazie ad alcuni interventi tecnici quali l’allungamento dei rapporti del cambio, l’adozione di pneumatici a basso coefficiente d’attrito, l’utilizzo di un olio lubrificante a bassa viscosità e l’impiego di sospensioni ribassate.

Inoltre, i consumi di carburante sul ciclo combinato passano da 6,1 l/100Km a 5,3 l/100Km, che si traducono in un risparmio, su una percorrenza media di 30.000Km, di circa 300 euro l’anno; in questo modo le versioni PUR-O2 oltre ad un sicuro beneficio per l’ambiente garantiscono anche un notevole risparmio economico. Non ultimo, in linea con la maggiore attenzione nei confronti dell’ambiente, la Croma PUR-O2 avrà il cruise control di serie: questo contenuto, aiutando a mantenere una guida più fluida e regolare, contribuisce ad un ulteriore contenimento di consumi ed emissioni.

Dunque, la versione PUR-O2 è la scelta in più di un modello recentemente rinnovato nell’estetica, ai vertici della categoria per la sua grande abitabilità, per lo spazio a bordo, in particolare per i passeggeri posteriori, per l’ottima visibilità e per il comfort di guida. Ai vertici per le dotazioni di sicurezza, con i suoi 9 airbag, per i motori diesel di ultima generazione, tutti con filtro antiparticolato di serie e unica nella sua categoria ad avere il primo tagliando di manutenzione a 35.000km. Questi punti di forza associati al rispetto per l’ambiente rendono Nuova Croma la scelta ideale per la famiglia.

Fiat Bravo 1.6 Multijet Sport Style 2009

NO DPF, longer oil life!

http://www.spritmonitor.de/en/detail/454290.html

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Similar Content

    • By RiRino
      Messaggio Aggiornato al 02/07/2018
       
       
      Fonte: press. FCA presentazione Jeep Renegade
       
       
      1.0 Multiair III - 3 Cilindri
       









       
       
       
      1.3 Multiair III - 4 Cilindri
       













       
       
       
       
       
      Messaggio Originale 06/05/2018
       
      In FCA debutteranno i GSE(GlobalSmallEngine) 3 e 4 cilindri modulari in alluminio, 3 cilindri 1.0 aspirato e probabilmente turbo che coprirà la fascia di potenza 70-100cv all'incirca e 4 cilindri 1.3-1.4 aspirato e turbo con potenze tra i 100 e 150cv circa. In base alle applicazioni avranno 2 o 4 valvole per cilindro, variatori di fase o multiair, iniezione diretta o indiretta.
       
      Poi ci sarà il GME (GlobalMediumEngine) a 4 cilindri 2.0 in alluminio che a spanne starà sui 180cv in sù, ci potrebbero essere anche ipotetiche versioni aspirate per gli USA anche con potenza minore.
       
      Sia i GSE che i GME avranno +o- le stesse caratteristiche e tecnologie:
       

       
       
      Entrambi sono motori completamente nuovi, tempo fà qualcuno ipotizzava che il GME fosse derivato alla lontana dal basamento Tigershark/Gema, può essere che lo abbiano utilizzato come base di partenza per progettare il nuovo motore, ma di fatto sono motori diversi.
       
       
       
       


    • By Umbi
      Messaggio Aggiornato 12/2015
       
      Fonte: http://www.fiatpress.com/press/detail/118325
       
      Come mai non si trovano informazioni ... non dovrebbe essere derivato dal "vecchio" 2.0 .... sto parlando di quello montato per ora su Giulietta e 500X .... credo
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.