Jump to content

Fiat Tipo, progetti Tipo 2 e 3, ma chi è nato prima?


PaoloGTC
 Share

Recommended Posts

2 ore fa, stev66 scrive:

Se ben ricordo,, arrivò col restyling 

All'inizio solo 1.4 e 1.6, col grave difetto di essere poco differenziati come prestazioni ( era lo stesso motore che differiva solo per la corsa) 

Però se ricordo bene quando passarono dalle potenze di 71-86 cv a quelle di 76-90 cv sempre a carburatore andavano di un gran bene.

Link to comment
Share on other sites

34 minuti fa, AlexMi scrive:

Però se ricordo bene quando passarono dalle potenze di 71-86 cv a quelle di 76-90 cv sempre a carburatore andavano di un gran bene.

 

In realtà la 1.6 a carburatori inizialmente era accreditata di 82 cv (come la mia, del 02/1989), poi nel 1990 (non ricordo se in contemporanea con l'introduzione dell'allestimento AGT), con la modifica al carburatore, ne dichiararono 86.... Altra storia le versione catalizzate...

Dino246GTS_1972.jpg.edd5a59f6846051aaf0975468b5985a7.jpg "A Ferrari is a scaled down version of god while a Porsche is a Beetle with mustard up its bottom." J.Clarkson

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, AndreaB scrive:

Altra storia le versione catalizzate...

 

Se non ricordo male avevano il bialbero Lancia da 90cv.

 

OT: Agli albori il catalizzatore era una mannaia sulle potenze, il buon 1585 perdeva 18cv...

1983 Citroen 2CV6 Charleston bordeaux/nera

2019 Citroen C3 1,2 110cv EAT6 Shine

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, leon82 scrive:

 

Se non ricordo male avevano il bialbero Lancia da 90cv.

 

OT: Agli albori il catalizzatore era una mannaia sulle potenze, il buon 1585 perdeva 18cv...

 

Il 1585cc i.e. da 90cv era solo per alcuni mercati esteri che prevedevano il catalizzatore già prima dell'entrata in vigore dell'€1 (Svizzera, ecc.)... In Italia con i.e. e catalizzatore era a listino solo il 1581cc con 76cv asfittici (*)

 

(*) solo mio zio trovava all'epoca "allegra" la Tipo 1.6 i.e. ... ma c'è da dire che ci era arrivato da, nell'ordine, una Vectra 4p 1.7D ed una Tempra SW 1.9D...... 😅

Dino246GTS_1972.jpg.edd5a59f6846051aaf0975468b5985a7.jpg "A Ferrari is a scaled down version of god while a Porsche is a Beetle with mustard up its bottom." J.Clarkson

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, AndreaB scrive:

 

In realtà la 1.6 a carburatori inizialmente era accreditata di 82 cv (come la mia, del 02/1989), poi nel 1990 (non ricordo se in contemporanea con l'introduzione dell'allestimento AGT), con la modifica al carburatore, ne dichiararono 86.... Altra storia le versione catalizzate...

Si, mi riferivo al passaggio con le AGT da 82 a 86 cv per il 1.6, sorry

E le versioni 86cv andavano decisamente meglio delle 82.

Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)

Tutte cavallatissime :D rispetto alla mia 1.4 i.e cat del 1992 che ne aveva addirittura persi due dagli originari 72 del carburatori 1988 (due o tre, perchè non si capisce bene... in alcune sedi leggo 70 cv, in altre 69... boh...)

 

Comunque oh... non è certo un fulmine ma è un motore dolcissimo ai bassi, si riprende coi suoi tempi ma accetta tutto e complici ovviamente peso e gomme, rispetto ad una vettura di oggi con 69/70 cv come indole è una bestia :D

 

Le due cose più belle?

 

1) alla velocità di 80 all'ora il suo rumore sparisce in mezzo a quelli di aerodinamica e rotolamento; basta già andare a 90 che torna a farsi sentire, ma a 80 sembra elettrica.

 

2) il minimo...quando gira giusto, perchè questo trentennale single point ogni tanto fatica a fare i conti fra temperature sue, esterne e robe varie... se fa un po' troppo caldo e lui ha tempo di scaldare fino alla zona ventola, gira troppo basso... sto indagando sui possibili rimedi ma un paio di personaggi che ci lavoravano quando la Tipo era listino mi han detto "faceva cagare anche da nuovo, tranquillo....

Però, quando gira giusto (temperatura media, sia esterna che sua)... sparisce. Nel senso che sparisce. Non che si sente poco... non si sente più.

La prima cosa che pensi, "si è spenta".

Da fuori, se vai vicino alla mascherina senti un debole s-s-s-s-s-s-s-s-s-s... dentro neanche quello... e non c'è il minimo segnale tipo vibrazione o risonanza che dicano che c'è un motore acceso lì davanti.

Niente dal cambio.

Niente dai pedali.

Niente dal pianale.

Ma come fa a non emettere niente :D :D

Ma neanche una Rolls :D :D

 

Tornando alle 16 valvole, caspita se se ne parlava già al lancio... se ne parlava anche prima, addirittura alcune anticipazioni del 1987 parlavano già chiaramente di di due versioni, 1.8 e 2.0, se non ricordo male sbagliando sulle potenze perchè accreditavano alla 1.8 la potenza che poi fu della 2.0.

Poi ovviamente si allargavano anche a cose che poi non sono accadute, tipo il fatto che con queste versioni sportive Fiat avrebbe "sicuramente" corso ufficialmente con la Tipo (qualcuno ricorderà il bel disegno di Alisi sul Quattroruote di gennaio 1988, l'ultimo prima del lancio, con la Tipo da Turismo messa in pista insieme alle 75 e compagnia bella)

 

Le foto-spia delle 16v sono per la maggior parte pubblicate dopo il lancio della Tipo, ma qualcosa girava già prima, come questa..

 

Riassumendo le gamme '91 (anno in cui accadde un po' di tutto) vediamo passare l'offerta "due livelli di potenze" dal 1.8 al 2.0 nel corso dell'anno.

 

A inizio anno la 2.0 ancora non esisteva, ed in gamma erano disponibili la 1.8 ie GT con 110 cv e la 1.8 16v con 138 cv.

A fine anno la 1.8 da 110 cv non si chiamava più GT ma Sx. La 1.8 16v era scomparsa, sostituita dalla 2.0 16v con 148 cv a sua volta affiancata dalla 2.0 GT i.e (con la scritta Granturismo sul portatarga, agevoliamo l'immaginina) da 115 cv.

 

p.s. io ne ho trovati quattro di questi cerchi "16V" da restaurare :D e sto racimolando i poderosi 185 da 14 che possono montare...

 

71.jpg

Fiat Tipo Granturismo 2000 cat Foto ufficiale 10-90.jpg

Edited by PaoloGTC
  • I Like! 7
  • Adoro! 1
  • Thanks! 1

"... guarda la libidine sarebbe per il si, ma il pilota dopo il gran premio ha bisogno il suo descanso... e poi è scattata la regola numero due: perlustrazione del pueblo e ricerca de los amigos... ah Ivana, mi raccomando il panta nell'armadio, il pantalone bello diritto. E un po' d'ordine in stanza... see you later!" (Il Dogui, Vacanze di Natale)

Link to comment
Share on other sites

Uhhh la Granturismo...mi si è sbloccato un ricordo!
Non so perchè ma già all'epoca questi mi sembravano allestimenti-supercazzola. Nel senso che, al netto del motore, dei cerchi in lega di serie e della scritta sul copritarga, a me sembravano in tutto e per tutto delle DGT.
Pero' come mi sembravano esotici quegli allestimenti...con la doppia targhetta sovrapposta, subito dietro il ripetitore delle frecce. Una indicava la motorizzazione, e sotto, più piccola, la targhetta "i.e. cat"

Secondo me la Granturismo avrebbe meritato una caratterizzazione estetica più marcata; tra l'altro mi sembra che anche gli interni fossero praticamente gli stessi della DGT.
La motorizzazione 2 litri non la rendeva molto appetibile in Italia, ma sicuramente era "europea" (oltretutto, io sono quasi certo che da noi, in versione non cat, la GT montasse il 1.8; ugualmente impegnativa ma meno di un 2.0).
In ogni caso, era stato un esperimento molto ambizioso quello di proporre cilindrate alte anche su questa vettura (non parlo delle 16V), forse l'ultimo tentativo di "osare" ereditato dall'era Ghidella.

  • I Like! 2

--------------------------

Link to comment
Share on other sites

Quello che non ho mai capito è l'abbandono della strumentazione digitale che era stato un elemento caratterizzante della prima serie e uno dei punti di forza del marketing al lancio; senza contare che la plancia era disegnata in funzione di quella e il quadro analogico appariva in qualche modo posticcio

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, holden75 scrive:

Quello che non ho mai capito è l'abbandono della strumentazione digitale che era stato un elemento caratterizzante della prima serie e uno dei punti di forza del marketing al lancio; senza contare che la plancia era disegnata in funzione di quella e il quadro analogico appariva in qualche modo posticcio

 

Forse per questioni di "praticità", la strumentazione digitale ce l'aveva mio padre sulla Tempra S.W. bellissima (io l'adoravo, da piccolo mi sembrava di salire su un auto modernissima, non come tutte le altre che avevano ancora le lancette) e ricordo che non ha mai dato un problema però:

- se avevi il sole laterale non vedevi più nulla neanche a quanto andavi.

- se si bruciava una lampadina del cruscotto (ed è capitato un paio di volte) la strumentazione era praticamente spenta.

 

e poi negli anni 90 la moda delle strumentazioni completamente digitali era andata a scemare.

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

 

9 minuti fa, Albe89 scrive:

 

Forse per questioni di "praticità", la strumentazione digitale ce l'aveva mio padre sulla Tempra S.W. bellissima (io l'adoravo, da piccolo mi sembrava di salire su un auto modernissima, non come tutte le altre che avevano ancora le lancette) e ricordo che non ha mai dato un problema però:

- se avevi il sole laterale non vedevi più nulla neanche a quanto andavi.

- se si bruciava una lampadina del cruscotto (ed è capitato un paio di volte) la strumentazione era praticamente spenta.

 

e poi negli anni 90 la moda delle strumentazioni completamente digitali era andata a scemare.

 

Può darsi... però era disegnata apposta per quel tipo di strumentazione, secondo me ci perse tantissimo

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.