Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri!

Recommended Posts

27 minuti fa, Beckervdo scrive:

Mizzica la 156seona...è interessante, ma il passo non va. Si avrebbe commesso lo stesso errore di Thesis.

 

quale non va? perchè le prime son a passo corto e l ultima lungo, io preferisco l ultima, ha pure il frontale della 166 andata in produzione ma qui mi sembra più a punta, sarei curioso di vederlo

Link to post
Share on other sites
  • Replies 2.3k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Noto con grande piacere che la quarantena ha riportato vita in queste discussioni sulle Mai Nate, che amo alla follia. ?. Do il mio piccolissimo contributo con le immagini di alcuni modelli di stile i

Non sono d'accordo, perché la caratteristica del frontale di kamal concept (idea a mio parere riuscita) è quella di avere i due lobi del trilobo rialzati, quasi a metà dello scudetto. È un'idea che ha

Mah io direi che nel caso della FL è corretto ci sia una targhetta del genere perchè è un FL fatto da Giugiaro. Per quel che riguarda ciò che accadde anni prima, ognuno ha le sue opinioni su come sian

Posted Images

5 ore fa, PaoloGTC scrive:

 

In breve accadde che dopo la 164 RT che abbiamo già visto, e che è datata 1990, ci fu una prima fase di studi in cui i concorrenti erano la Pininfarina e il Centro Stile Alfa. In questa fase il codice del progetto fu prima 934 e poi 935.

Alla fine di questa fase tra i due sfidanti fu il Centro Stile Alfa a vincere, e Pininfarina scomparve totalmente dalla competizione.

Poi si decise di ripartire da capo con un progetto completamente nuovo, che prese il nome di 936. Fu in quella fase che vennero interpellati Bertone e Giugiaro i quali presentarono le loro proposte nel 1993, a maggio, a fianco del modello studiato in Alfa.

Iniziamo col vedere il modello Alfa 936 del maggio 1993. A quanto pare, pur decidendo di proseguire con una loro idea, pare che abbiano preso in considerazione il frontale "con occhietti" proposto da Pininfarina.

 

 

La proposta di Bertone nel mese di maggio 1993 era questa. Onestamente, se alla cieca mi avessero chiesto di indovinare il carrozziere, tutto avrei detto meno che Bertone.

 

 

Bertone 936 1993-5 posteriore.jpg

 

La 508 20 anni prima 

Edited by Zhio
  • I Like! 7
  • Thanks! 2
Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Aleps scrive:

proposte 166.

fonte IG plankhond

32928319-7431-4BBC-B3F7-9501699F594F.jpeg.d9c3cf1f7208edb638aea0212debc830.jpeg2DE88A3D-7AAA-46C1-A3BA-9A092DFE14EF.jpeg.a659d2e8e1d56b4c9cb643342201b75b.jpeg

 

Le prime 3 sembrano tecnicamente degli abbozzi di 156, soprattutto nel passo e negli sbalzi.

 

Per cui: o 156 nasce da una proposta scartata di 166 (in particolare mi ha colpito il trattamento dello scudetto e della fiancata), oppure è un'ipotesi di 166 costruita su un altro pianale rispetto a quello della k, oppure che le prime tre non sono bozze di 166 considerando che la quarta presenta i noti sbalzi eccessivi (anteriore e posteriori) tipici della 166 definitiva.

 

Ad ogni modo, la prima variante appare molto più equilibrata della quarta (e di quella definitiva), forse avrebbe spaccato ai tempi, l'unico punto debole mi sembrano i fari posteriori troppo piccoli

  • I Like! 1

"In questo marchio non c'era da cambiare nulla, dovevamo cambiare noi." Harald Wester, 24 Giugno 2015.

Link to post
Share on other sites

sinceramente l unica cosa che poi ritroviamo sulla 156 con le feritoie intorno allo scudo, mi incuriosisce questa dietro invece dove si notano i 2 baffi sopra i parafanghi, chissà se è una proposta per 166 o 156

 

1777285319_Bertone9361993-5fiancosx.jpg.cf45080e3841743ea2465b28bc5e6d73.jpg

Edited by cc1920
Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, cc1920 scrive:

sinceramente l unica cosa che poi ritroviamo sulla 156 con le feritoie intorno allo scudo 

 

boh a me di profilo, all'anteriore, appare molto simile come andamento, anche per come "parte" la nervatura sul parafango, anche se sul prototipo poi è doppia

spacer.png

"In questo marchio non c'era da cambiare nulla, dovevamo cambiare noi." Harald Wester, 24 Giugno 2015.

Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Lagarith scrive:

boh a me di profilo, all'anteriore, appare molto simile come andamento, anche per come "parte" la nervatura sul parafango, anche se sul prototipo poi è doppia

spacer.png

mah io le vedo con code alte e tronche tanto che mi sembrano delle SZ a 4 porte invece 156 ha una coda piu bassa e sfuggente che mi ricorda la giulia gt

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Lagarith scrive:

Io mi chiedo se ci sia lo zampino di cantarella...

Cioè se quel pazzo ai tempi dettava delle regole di seguire, per esempio avevo letto da qualche parte che per kappa aveva espressamente richiesto uno stile dimesso e anonimo... 

È la stessa sensazione di dimesso e anonimo me la danno questi muli di 166 (oltre che il modello di produzione) che sembrano tutte un passo indietro rispetto alla 164.

 

Peraltro negli anni 90 mi sembrano davvero pochi i modelli fca riusciti a livello di design: a mente direi punto I, barchetta, coupe, 156, gtv e spider, y.

 

Tutto il resto davvero cestinabile, VW usciva con golf IV e fca rispondeva con bravo/a, deltasud e 145/6; a passat 96 contrapponevano marea e poi lybra. Già la qualità fca non era il massimo, poi metti quei design terribili... 

Ok Passat ma:

Golf IV 1997

Bravo/a 1996 

Lancia Delta II 1993

145/146 1994.

Che io sappia , il Dottor Brown.fino al 2018 per fiat non lavorava ?

Edited by stev66
  • I Like! 3

Archepensevoli spanciasentire Socing.

Link to post
Share on other sites
31 minuti fa, stev66 scrive:

Ok Passat ma:

Golf IV 1997

Bravo/a 1996 

Lancia Delta II 1993

145/146 1994.

Che io sappia , il Dottor Brown.fino al 2018 per fiat non lavorava ?

Beh dai bravo/a sono praticamente coeve a golf 4.

Ok lasciamo stare deltasud, ma 145/6 erano uscite solo due anni prima, e comunque non riuscivano a reggere  molto il confronto da un punto di vista estetico (e a maggior ragione dagli altri punti di vista) 

"In questo marchio non c'era da cambiare nulla, dovevamo cambiare noi." Harald Wester, 24 Giugno 2015.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Similar Content

    • By __P
      Con il restyling il o i MHEV dovrebbero esserci.
    • Guest
      By Guest
      Update 01/05/2021
          Alfa Romeo 965
       
      Informazioni tecniche 
      - SUV di segmento C
      - Lunghezza totale di circa 4,5 m
      - Piattaforma S-USW “Hybrid”
      - Carreggiate (e forse passo) aumentate
      - Sospensioni anteriori e posteriori di tipo
        McPherson
      - Infotaiment sviluppato in collaborazione con
        Harman
      - motori a benzina MHEV
      - versioni PHEV
      - 1.6 diesel aggiornato
       
      Informazioni produttive
      - Stabilimento produttivo di Pomigliano d’Arco
      - Inizio produzione marzo 2022
      - Inizio delle vendite giugno 2022
       

      Immagini della versione produzione che la ritraggono durante un clinic test con altre auto della stessa tipologia (Audi Q3, BMW X2, Range Rover Evoque, Jeep Compass, Nissan Qashqai).
       

       

       

       

       
    • By j
      Alfa Romeo Announces 4C Spider 33 Stradale Tributo
      Homage to a Legend 
      Handcrafted in Modena, Italy, the 4C Spider 33 Stradale Tributo honors the 1967 Alfa Romeo 33 Stradale, the brand's legendary mid-engine sports car Inspired by the original, the limited-edition 4C features exclusive Rosso Villa d’Este tri-coat paint, gray-gold 5-hole alloy wheels and black-and-tobacco interior In a first for 4C Spider, the 33 Stradale Tributo utilizes a red-finish carbon-fiber monocoque Designed under the direction of Centro Stile Alfa Romeo, the 4C Spider 33 Stradale Tributo comes with commemorative badging, plaques and book Available at select dealers, the 4C Spider 33 Stradale Tributo pricing starts at $79,995 U.S. MSRP, excluding destination December 14, 2020 , Auburn Hills, Mich. - Alfa Romeo today unveiled the 4C Spider 33 Stradale Tributo, inspired by the 1967 Alfa Romeo 33 Stradale, the brand's legendary mid-engine sports car. Only 33 units of this limited-edition 4C Spider will be produced for North America. 

      “Since its introduction in 2014, the 4C has been a halo vehicle for Alfa Romeo, exciting enthusiasts around the world and spearheading the relaunch of the brand in North America,” said Tim Kuniskis, Global Head of Alfa Romeo. “The 4C Spider 33 Stradale Tributo is an instant Alfa Romeo classic that passes the torch to the next generation of iconic Alfa Romeo vehicles, including the upcoming Tonale PHEV crossover that will start production next year.”  

      The 4C Spider 33 Stradale Tributo comes exclusively in Rosso Villa d’Este tri-coat exterior color, with gray-gold 5-hole alloy wheels (18-inch front/19-inch rear) and composite sport seats covered in black Dinamica® suede and tobacco leather. Prominently displayed in the cockpit, the 4C Spider 33 Stradale Tributo features dedicated plaques on the dash, side sills and center console, the last of which is progressively numbered. Customers also get treated to a matching, numbered book designed by Centro Stile (Design Center) that chronicles the 4C’s design concept, technology, materials and Modena assembly facility as well as the history of the 33 Stradale.

      The 4C’s racing pedigree is evident in its state-of-the-art Formula One-inspired carbon fiber monocoque chassis, presented for the first time in a red transparent finish. Further, much of the 4C Spider 33 Stradale Tributo’s equipment, previously optional, comes standard, including an Akrapovic dual-mode center-mounted exhaust, race-tuned suspension, bi-xenon headlamps, battery charger, car cover, suede/leather seats and carbon fiber halo, rear wing and Italian flag mirror caps. A similarly specified 4C Spider would carry an MSRP of thousands more. Completing the refined exterior treatment are new “Centro Stile Alfa Romeo” badges and available piano-black front air intake and rear diffuser.

      The 4C Spider 33 Stradale Tributo’s advanced technologies include a 6-speed Alfa twin-clutch transmission and all-aluminum 1750cc turbocharged engine with direct-injection, dual intercoolers and variable-valve timing, producing 237 horsepower and 258 lb.-ft. of torque. Weighing less than 2,500 pounds, the 4C Spider 33 Stradale Tributo delivers an impressive power-to-weight ratio of 10.4 lb/hp, and achieves 0-60 mph in 4.1 seconds and a top speed of 160 mph. The 2020 Alfa Romeo 4C Spider 33 Stradale Tributo marks the final production run of the 4C Spider for North America.

      Customers interested in learning more or reserving a 4C Spider 33 Stradale Tributo can contact sales@alfaromeo.com. 

      The 33 Stradale
      The 1967 33 Stradale is an iconic Alfa Romeo that made its public debut at the Monza circuit on August 31, 1967, on the eve of the 1967 Formula One Italian Grand Prix.

      Italian for “road-going,” and boasting a top speed of 162 mph, the 33 Stradale was a hand-built Franco Scaglione-penned mid-engine exotic based on the Tipo 33 race car that won its class at the 1968 24 Hours of Daytona. To this day it represents a singular blend of leading-edge technology, racing mechanics and inspirational design, a fitting forebear to the 4C Spider. Only 18 chassis were ever produced, with most completed cars painted in Alfa’s signature red, with gray-gold wheels and black-and-tobacco interior.

       
      Alfa Romeo
      Celebrating 110 years of heritage, Alfa Romeo has designed and crafted some of the most stylish and sporty cars in automotive history. That tradition lives on today as Alfa Romeo continues to take a unique and innovative approach to designing automobiles. The Alfa Romeo Stelvio sets a new benchmark in performance, style and technology in an SUV. The award-winning Alfa Romeo Giulia delivers race-inspired performance, advanced technologies and an exhilarating driving experience to the premium midsize sedan segment. The Giulia Quadrifoglio and the Stelvio Quadrifoglio feature Alfa Romeo’s most powerful production engine ever with unsurpassed 0-60 mph times of 3.8 and 3.6 seconds, respectively. Rounding out Alfa Romeo’s world-class lineup is the handcrafted Alfa Romeo 4C Spider. Alfa Romeo is part of the portfolio of brands offered by global automaker Fiat Chrysler Automobiles. For more information regarding FCA (NYSE: FCAU/ MTA: FCA), please visit www.fcagroup.com. 
         

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.