Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
Sign in to follow this  
Albizzie

Il futuro della Formula 1

Recommended Posts

Whitmarsh: Abu Dhabi ha bisogno di cambiamenti

La pista di Abu Dhabi deve essere migliorata' date=' al team principal della McLaren Martin Whitmarsh non è piaciuta la gara della scorsa domenica zero sorpassi e poco spettacolo. Il circuito non consente sorpassi e le difficoltà di Alonso ed Hamilton nel superare le Renault, ma anche di Massa nei confronti di Alguersuari, hanno reso evidente questa situazione.

Whitmarsh crede che l’ultima gara del mondiale debba creare spettacolo e non affossarlo altrimenti gli spettatori si allontaneranno dallo sport.

Durante un’intervista per la BBC ha spiegato: “Abu Dhabi è un circuito molto facile ma è quasi impossibile superare, lo abbiamo visto in F1 ma anche in GP2. Alla fine dei rettilinei bisogna inserire delle staccate e non delle chicane di rallentamento, c’è bisogno di curve impegnative. Già dallo scorso anno capimmo che si trattava di un circuito in cui i sorpassi sono difficili ma quest’anno ne abbiamo la dimostrazione. C’è grande interesse ad Abu Dhabi per rendere edifici ed eventi spettacolari ma credo che bisognerebbe rendere più interessante il circuito e non il contorno”.

18 novembre 2010

[/quote']

Sono necessarie modifiche al layout del circuito di Abu Dhabi

Il quotidiano inglese Guardian riporta le parole del CEO della McLaren Martin Whitmarsh: “Il circuito di Yas Marina ad Abu Dhabi, per quanto spettacolare, ha una configurazione “sbagliata”. È una struttura fantastica, e tanto altro, però come abbiamo visto in GP2 e poi in F1, qui è quasi impossibile sorpassare”.

Gli fa eco sulle pagine del Daily Mail il campione del mondo 1992, Nigel Mansell, sostenendo che a causa della conformazione del tracciato non ci sono stati sorpassi, costringendo ad un finale di stagione poco spettacolare quando invece avrebbe potuto essere molto più tirato, in virtù dei 3 piloti in lizza per il titolo.

“I due protagonisti, Alonso e Mark (Webber), non hanno sorpassato nessuno. È stata una corsa molto noiosa. Alonso è noto per la sua aggressività, ma avere una vettura che sembra molto più veloce di quella davanti, e non riuscire a superarla, non ha senso”.

Whitmarsh crede che la configurazione del tracciato di Yas Marina debba subire dei cambiamenti. “Personalmente sarai felice di vederlo cambiato. Penso che a livello di infrastrutture sia uno dei migliori circuiti, ma alla fine del rettilineo ci vorrebbe una curva a gomito, non una chicane che ha un tratto asfaltato al centro”.

“Si era notato fin da subito, ad una prima occhiata della pianta del tracciato. C’è una gran voglia di rendere questo posto grandioso, e la priorità deve essere data alla modifica del circuito” ha ribadito.

Secondo quanto riporta il giornale francese Auto Hebdo, il capo del circuito Richard Cregan non ha escluso modifiche al Layout per il futuro. “Abbiamo già cambiato l’uscita della curva 8, ed ora stiamo studiando altri elementi che possano migliorare il circuito.”

18 novembre 2010

da F1, news Formula 1, ultime notizie di F1 - F1GrandPrix.it

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mateschitz conferma in blocco la squadra

Cadremmo nell’ovvio: squadra che vince non si cambia' date=' ma il boss della Red Bull Mateschitz ha tenuto a precisare che per la prossima stagione il team non cederà nessuno dei suoi uomini migliori, stesso discorso per i piloti.

In particolar modo da Milton Keynes fanno sapere che Mark Webber rimarrà con la squadra fino al termine del suo contratto. L’annuncio dovrebbe porre fine alle voci circa un possibile abbandono dell’australiano, deluso dal plateale appoggio che la squadra avrebbe dato a Vettel.

[b']Mateschitz: “Mark rimarrà con noi, non ci sono dubbi. Il dream team di quest’anno rimarrà insieme anche la prossima stagione per cercare di confermare entrambi i titoli mondiali. Molti dei nostri uomini sono stati contattati da altri team ma nessuno ha accettato. Sono sicuro che l’aver vinto il mondiale quest’anno non inciderà sulla motivazione e la determinazione a fare bene nel 2011”.

18 novembre 2010

Il Red Bull Ring omologato per le gare di Formula 1

L’ufficiale della FIA Charlie Whiting ha ispezionato il ricostruito A1-Ring e lo ha omologato per eventi fino alla Formula 1. La notizia è stata riportata dal quotidiano austriaco Kleine Zeitung, il quale riferisce che la ex sede del gran premio d’Austria è stata ribattezzata “Red Bull Ring”.

Il tracciato di Zeltweg è stato demolito dopo l’ultima corsa della F1 nel 2003 ed è stato recentemente ricostruito dall’azienda di Dietrich Mateschitz. Dovrebbe essere riaperto a metà 2011 ed essere in grado di ospitare varie categorie automobilistiche come il DTM, la Formula 3 e la Formula 2.

“I campionati del mondo vinti dalla Red Bull sono la miglior pubblicità per la pista di Spielberg”, riferisce il Kleine Zeitung.

Un maggior ostacolo per il Red Bull Ring, comunque, è il livello di rumore del circuito, poiché organizzarvi una gara di Formula 1 significherebbe che per rendere la sede redditizia si potrebbero disputare pochi altri eventi.

18 novembre 2010

da F1, news Formula 1, ultime notizie di F1 - F1GrandPrix.it

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alguersuari spera di provare la Red Bull ad Abu Dhabi

Il quotidiano sportivo spagnolo Marca riferisce che Jaime Alguersuari potrebbe provare la monoposto vincitrice dei mondiali' date=' la Red Bull RB6, questo sabato ad Abu Dhabi.

Al momento, solo il neo-campione del mondo Sebastian Vettel ha in programma di guidare la vettura motorizzata Renault a Yas Marina, nel fine settimana, quando i team di Formula 1 proveranno i pneumatici Pirelli 2011.

Molte squadre schiereranno i piloti titolari per i test con Pirelli, ma si vocifera che Mark Webber sarà in vacanza.

Marca sostiene che il giovane pilota spagnolo Alguersuari è sotto contratto fino al 2013 non con la Toro Rosso bensì con la sua proprietaria Red Bull, azienda produttrice di energy drink.

L’articolo afferma che il 20enne pilota spagnolo ha parlato a lungo lo scorso fine settimana con Helmut Marko, braccio destro di Mateschitz e capo del progetto piloti della Red Bull.

17 novembre 2010

[/quote']

Chandhok proverà le gomme Pirelli per la GP2

Karun Chandhok proverà una vettura GP2 in configurazione 2011 questa settimana in Francia. Al pilota indiano è stato chiesto dal suo vecchio team ORT di condurre il primo test a partire da Giovedì presso il circuito Paul Ricard.

“Spero vivamente che la mia esperienza in Formula 1 e in GP2 possa essere utile alla squadra” ha dichiarato. “Il mio obiettivo per il 2011 é di rimanere in Formula 1, ma per ora è già un buon risultato avere la possibilità di conoscere la nuova vettura di GP2” ha detto il 26enne.

La nuova vettura di GP2 è stata progettata da Dallara, che ha progettato anche la vettura dell’Hispania Racing Team che Chandhok ha guidato all’inizio della stagione 2010.

Chandhok ha scritto sulla sua pagina di Twitter che i prossimi test al Paul Ricard saranno “un’ottima occasione per provare le gomme Pirelli, e per togliermi un po’ di ruggine di dosso!”

18 novembre 2010

da F1, news Formula 1, ultime notizie di F1 - F1GrandPrix.it

Share this post


Link to post
Share on other sites
La Formula 1 debutta con le Pirelli

Ad Abu Dhabi test col nuovo fornitore

Dopo 19 anni di assenza comincia ufficialmente venerdì ad Abu Dhabi la nuova avventura Pirelli in F1. Scuderie e piloti, infatti, saranno impegnati in due giornate di test che segnano il passaggio dalla monogomma Bridgestone a quella italiana. Pur privi di marchi (il contratto scatta l'1 gennaio), per la prima volta le 12 scuderie prenderanno contatto con il nuovo fornitore. Che nel deserto ha portato 384 pneumatici e uno staff di 30 persone.

Dal 19 agosto, data della prima uscita della Pirelli, sono stati percorsi 7mila chilometri utilizzando una Toyota TF109 guidata da Heidfeld, Grosjean e de la Rosa in otto diverse occasioni tea Mugello, Monza, Barcellona, Valencia, Jerez e Le Castellet. In totale saranno sei le versioni delle nuove gomme: quattro slick (da supermorbida a dura), un'intermedia e una rain.

"Ci presentiamo ai primi test ufficiali con fiducia e soddisfazione - ha spiegato Paul Hembery, direttore Team F1 Pirelli - . Le prove condotte in Europa ci hanno fornito tutti i dati di cui avevamo bisogno in questa fase di sviluppo. I piloti e i tecnici dei team daranno la loro opinione e i loro suggerimenti, fondamentali per avviare la seconda fase di sviluppo per la quale siamo già pronti".

Ad Abu Dhabi ciascuna scuderia avrà a disposizione otto set di gomme. Nella prima giornata sarà in pista anche il neo campione del mondo Sebastian Vettel, mentre la Ferrari schiererà Felipe Massa.

18 novembre 2010

da Sport Calcio Mercato Gossip F1 MotoGp News Live Foto Video - SPORTMEDIASET

Share this post


Link to post
Share on other sites

lotus_03.jpg

Genii Capital e Group Lotus hanno annunciato oggi la creazione di Lotus Renault GP, che prenderà il posto del team Renault in Formula 1, per partecipare al Campionato del Mondo 2011. Quest’annuncio fa parte di un’alleanza strategica tra le due società, per dar vita ad opportunità di business e a travasi tecnologici sulla futura gamma di vetture sportive del gruppo Lotus.

Così la casa automobilistica inglese torna nel mondo dei Gran Premi, con il pieno supporto della società madre Proton. Renault continuerà a sostenere la squadra come fornitore di motori e di know-how ingegneristico, per assicurare una piattaforma solida e collaudata. Lotus rientra quindi nel Circus come partner e azionista del team francese. La livrea del futuro bolide riprenderà i mitici colori nero e oro.

Ecco le parole di Gerard Lopez, presidente di Renault F1 Team: “Siamo felici di poter annunciare la notizia che correremo come Lotus Renault GP nel 2011. E’ estremamente eccitante iniziare una nuova era in collaborazione con Group Lotus. Questo è un tributo all’eccellente lavoro svolto quest’anno ad Enstone. Siamo stati in grado di attrarre un nuovo sponsor principale e un nuovo investitore, assicurandoci un grande futuro“.

Questo il commento di Dany Bahar, CEO di Group Lotus: “Non riesco a pensare ad una piattaforma migliore della F1 nel motorsport. Si tratta davvero della categoria regina a ruote scoperte. Sono cosciente dell’accesa controversia attorno al nostro brand nel Circus e sono felice di chiarire la nostra posizione una volta per tutte: siamo noi la Lotus e siamo tornati“.

Via | Renaultf1.com

F1, Renault F1 Team diventa Lotus Renault GP

Share this post


Link to post
Share on other sites
F1, Renault F1 Team diventa Lotus Renault GP
non ho capito, quindi di due scuderie ne fanno una, o rimane la Renault di Kubica&Petrov e un'altra per Trulli&Kovalainen?

Share this post


Link to post
Share on other sites
non ho capito, quindi di due scuderie ne fanno una, o rimane la Renault di Kubica&Petrov e un'altra per Trulli&Kovalainen?

Si crea una situazione un po' paradossale, perché allo stato attuale ci sono due Lotus: il team Lotus (Trulli-Kovalainen), di proprietà di Tony Fernandes che aveva acquisito i diritti sul nome da David Hunt, e questa, la Lotus-Renault (Kubica-Petrov), il cui comproprietario è il gruppo Proton, quello delle Lotus "stradali". Il mio pronostico: convinceranno il team Lotus a cambiare nome in cambio di una buona dose di danaro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si crea una situazione un po' paradossale, perché allo stato attuale ci sono due Lotus: il team Lotus (Trulli-Kovalainen), di proprietà di Tony Fernandes che aveva acquisito i diritti sul nome da David Hunt, e questa, la Lotus-Renault (Kubica-Petrov), il cui comproprietario è il gruppo Proton, quello delle Lotus "stradali". Il mio pronostico: convinceranno il team Lotus a cambiare nome in cambio di una buona dose di danaro.

a dire il vero sembra che sia gia stato convinto per il semplice fatto che dietro a tutti e 2 i grupppi mi sempra ci sia lo stesso propietario (il governo malese :) ) avevano anche detto quale nome adotterà il prossimo anno la lotus by fernandes, ma non ricordo :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh, a leggere le dichiarazioni di Fernandes, non mi sembra così arrendevole e conciliante come dici tu. Magari è tutta scena per alzare il prezzo (anzi sicuramente...:D). Che nostalgia della vera Lotus...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Boh, a leggere le dichiarazioni di Fernandes, non mi sembra così arrendevole e conciliante come dici tu. Magari è tutta scena per alzare il prezzo (anzi sicuramente...:D). Che nostalgia della vera Lotus...

si,infatti,mi sa che avevo capito male allora...:oops:

cmq fernandes ha dalla sua la proprietà del marchio lotus "competizione", quindi ha tutti i diritti di utilizzare quel nome, boh, staremo a vedere...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.