Vai al contenuto
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
  • Autopareri era presente al Salone di Ginevra 2019 nelle giornate stampa del 5-6 marzo
  • Guarda le numerose immagini e video sulla nostra pagina Facebook!
Accedi per seguire   
duetto80

Lambretta e Vespa

Messaggi Raccomandati

Senza nulla togliere alle vespa dell'epoca, ma Lambretta ha una linea moooooolto più ricercata.

799px-Lambretta_Li_150_I_tipo_a.JPG

DSCN0789.jpg

una così me la prenderei anch'io che sono altrettanto capra tibetana in materia. Oggetto splendido!!

Ma la voglio proprio così, al limite biancorossa ;)

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Sono anche io un pro-lambretta, poi non so...la Vespa è sempre stata troppo cult :D e io sono un po anti-conformista e devo distinguermi.

E pensare che oggi la Lambretta è una stronzata cinese rimarchiata :((( tanto per dire "nuove linee e attenzione ai consumi con i nuovi 4T a 4 valvole" :(((

D'altronde anche il marchio Garelli è stato preso e usato per importante del liquame cinese :(

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Possedevo una vespa P200E bel mezzo però quando frenavi e soprattutto sul bagnato si metteva di traverso(come tutte le vespe con il motore laterale),quindi meglio la Lambretta che non aveva tale problema

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
una così me la prenderei anch'io che sono altrettanto capra tibetana in materia. Oggetto splendido!!

Ma la voglio proprio così, al limite biancorossa ;)

...ti ricordi quelle di Novegro che belle.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
...ti ricordi quelle di Novegro che belle.

Chissà che belle Guzzi e Gilera ci saranno state ;)

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

il successo della vespa a discapito della lambretta è dovuto alla semplicità di costruzione e di manutenzione.

per aprire un motore vespa (e richiuderlo) bastano chiavi del 12/15/11/19 e un paio di pinze per seeger

per un cardanico lambretta servono attrezzi dedicati senza i quali non si combina nulla.

il progetto (ingegneristicamente parlando) labretta è più complesso di quello vespa.

se andate nel museo piaggio troverete un prototipo di motore 4t del 1946, idea scartata da Enrico Piaggio perchè troppo complessa, lui voleva un motore semplice che potesse essere riparate self made dall'utente in un periodo in cui la siuazione economica era assolutamente disastrata.

infatti anche il progetto mp5 paperino venne bocciato, ed era a motore centrale.

la miscela vincente del progetto vespa è dovuta al fatto che il proggettista non aveva mai guidato una moto.

la ruota di scorta, il motore coperto, lo scudo per proteggere i vestiti....

un progetto (motore) che dal 1959 non subisce modifiche di rilievo. (hanno solo cambiato le cilindrate e messo miscelatore e avviamento elettrico)

il telaio invece non ha subito modifiche (se non estetiche) dalla vnb

in pratica potete mettere un motore senza avviamento elettrico su tutte le vespe prodotte dal 1958 fino al 2010

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

La semplicità è il bello della vespa, specialmente della parte meccanica, conosco amici che si sono fatti le ossa a riparlare da ragazzi che ora sono diventati dei bravi meccanici!

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire   

×

INFORMAZIONE IMPORTANTE

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Termini e condizioni di utilizzo.