Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
Sign in to follow this  
simonepietro

Chrysler - V6 Phoenix/Pentastar

Recommended Posts

DOpo la cilindrata 3.2 che ha debuttato negli scorsi mesi sul nuovo Cherokee, viene presentato in questi giorni anche il V6 Pentastar con la cilindrata più bassa prevista dal progetto, il 3.0.

Per ora è dedicato ai due modelli di punta Jeep sul mercato cinese.

La potenza scende a 230 CV.

Il 3.2 del Cherokee ne produca ben 275.

Il 3.6 va da 280 a 305 CV, a seconda dell'applicazione.

Chrysler retires an old engine; all V-6s now are Pentastars

DETROIT -- The last of Chrysler Group's old V-6 engines has been replaced with a 3.0-liter version of the Pentastar V-6 that is being launched first in China.

Chrysler introduced the engine today in the 2014 Jeep Wrangler and Grand Cherokee at the Chengdu Motor Show in China.

Chrysler makes the engine in Trenton, Mich., and ships it to China. Production started on July 3, and the first engines were shipped to China July 22, Chrysler said today.

The engine, based on the same compact 60-degree architecture as the 3.6-liter V-6 used on such vehicles as the Chrysler Town & Country and Ram Pickup, is rated at 230 hp and 210 lbs.-ft. of torque.

With the addition of the 3.0-liter, all Chrysler's V-6 engines are in the Pentastar family. Pentastars are used in 16 models in 11 segments.

Chrysler began production of the Pentastar engine family in March 2010 and has been gradually phasing out production of seven older V-6 engines.

Edited by Regazzoni

Share this post


Link to post
Share on other sites

dunque, se è realizzato come il 3,2 esternamente mantiene le stesse dimensioni del 3,6; cioè la riduzione di cilindrata viene effettuata usando delle camicie più piccole e/o accorciando la corsa, esternamente il basamento mantiene le stesse dimensioni.

quello che mi chiedo è: di quanto cambia il peso, tra una variante e l'altra?

Share this post


Link to post
Share on other sites
dunque, se è realizzato come il 3,2 esternamente mantiene le stesse dimensioni del 3,6; cioè la riduzione di cilindrata viene effettuata usando delle camicie più piccole e/o accorciando la corsa, esternamente il basamento mantiene le stesse dimensioni.

quello che mi chiedo è: di quanto cambia il peso, tra una variante e l'altra?

Il 3.2 ha alesaggio ridotto (5 mm), ma corsa identica al 3.6.

Per il 3.0 provo a cercare qualche dato dettagliato.

P.S.

Non ho trovato informazioni ufficiali su alesaggio e corsa, ma solo i dati completi di potenza e coppia massima.

The 3.0-liter V-6 generates 230 horsepower at 6,350 rpm. Its peak torque – 210 lb.-ft . (285 Nm) – arrives at 4,400 rpm.
Edited by Regazzoni

Share this post


Link to post
Share on other sites

MASERATI'S SECRET : CHRYSLER MAKES ITS ENGINE BLOCKS

Hiding beneath the hood of some of Maserati's best-selling sedans beats a secret heart of Detroit iron -- or rather, Detroit aluminum.

During the summer, workers at Chrysler Group's Trenton Engine Complex in suburban Detroit with no fanfare have been machining aluminum 3.0-liter V-6 engine blocks under the supervision of Ferrari engineers.

The blocks -- cast in Chrysler's foundry in Kokomo, Ind. -- are being shipped to Ferrari S.p.A. in Maranello, Italy, where they are finished for installation into Maserati's flagship Quattroporte and its new, hot-selling entry-level sedan, the Ghibli.

It's the first time that Chrysler -- now a wholly owned subsidiary of Fiat Chrysler Automobiles -- has had a hand in producing engines for its parent company's luxury nameplates.

Brian Harlow, global head of powertrain manufacturing engineering for the now-combined automakers, said Chrysler is machining about 50 engine blocks per day for Maserati and soon will expand that to 80.

"It's been a real opportunity for us to learn what it means to work on high-performance engines," Harlow said.

"The level of quality is just supreme. We're going to benefit on our standard engines just because we're working on this smaller engine on a higher level."

The engine blocks are a source of pride for workers at Trenton Engine, which has built some legendary Chrysler engines, such as the Slant Six, an inline six-cylinder engine, and the 440 -- the largest V-8 ever made by Chrysler. Workers have placed signs around the plant touting it as Ferrari-certified and displaying the brand's famous prancing horse logo.

The block of the 3.0-liter V-6 is all aluminum with cast-in steel cylinder liners. Harlow said both the casting and the machining of the blocks are done to exacting tolerances.

"We collect more data on a piece-by-piece basis than on anything else that we do," Harlow said.

He said the V-6, with twin turbochargers, was designed by Ferrari and also is being machined in Europe by supplier Weber Automotive GmbH. But demand for the Maserati sedans began outstripping Weber's ability to keep up earlier this year.

That's when FCA's top leadership, including CEO Sergio Marchionne, looked to capacity in North America to fill the gap.

"It's a sensitive thing," Harlow said.

"We're Chrysler; they're Ferrari and Maserati. In no way do we want to impact in any negative way the image of either of those. We wanted to make sure we were getting it right, and we did. There's only one standard which we go by, and that's the Ferrari standard. They do not compromise."

Harlow said the interaction with Ferrari engineers "has been a good, collaborative effort," and some of the practices have been incorporated into Chrysler's other engine production.

http://www.autonews.com/article/20140908/OEM01/309089978/maseratis-secret-chrysler-makes-its-engine-blocks#

Share this post


Link to post
Share on other sites

From Automotive News:

Chrysler Pentastar V-6s to get turbos and direct injection, sources say

DETROIT -- Chrysler Group is improving its Pentastar family of V-6s, adding direct injection, turbocharging and other technology to enable smaller displacement engines to power its vehicles.

The Pentastar Upgrade -- or PUG for short -- is part of a strategy to meet tightening corporate average fuel economy standards. Sources say the improvements will boost output and increase fuel economy on the V-6 engines that power most Chrysler vehicles.

Also possible as part of the improvements: the potential for turbocharging what are now naturally aspirated engines. Meanwhile, Fiat's MultiAir variable valve timing technology will remain, sources say.

The first improved 3.6-liter V-6 is scheduled to debut in late 2015 as part of a freshening of the Jeep Grand Cherokee, sources say. A Chrysler spokesman declined to comment on the Pentastar Upgrade project.

Another example will be the redesigned Chrysler Town & Country minivan, due in 2016. Chrysler sources say the new minivan will be powered by an improved 3.2-liter V-6 instead of its current 3.6-liter V-6.

The improved 3.2-liter V-6 will be combined with a nine-speed automatic transmission, as it is in some versions of the 2015 Jeep Cherokee. The powertrain combination, better aerodynamics and weight reductions are expected to boost the minivan's fuel economy at least 25 percent over its current EPA fuel economy rating of 17 mpg city/25 highway, the sources said.

The naturally aspirated 3.6-liter Pentastar V-6 was introduced in 2010 on the 2011 Jeep Grand Cherokee. Chrysler Group has spread the 3.6-liter across most of its lineup, including its top-selling products such as the Ram 1500 and Jeep Grand Cherokee and Wrangler.

Depending on the added efficiency engineers are able to achieve, the improved 3.6-liter engine could help the Ram 1500 regain the gasoline-powered fuel efficiency crown it lost last month to a turbocharged version of the 2015 Ford F-150.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Su Allpar si parla insistemente di aggiornamento del Pentastar (nome in codice PUG che sta per Pentastar UpGrade) con una nuova testa che prevede delle valvole per migliorare la turbolenza a bassi regimi. Qualcuno ha altre novità? Si parla anche di iniezione diretta, ma anche per tale motivo il motore è un pò in stand-by finché non sia utilizzata ovunque la benzina con bassissimo contenuto di solfuro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
From Automotive News:

Also possible as part of the improvements: the potential for turbocharging what are now naturally aspirated engines. Meanwhile, Fiat's MultiAir variable valve timing technology will remain, sources say.

Chrysler Pentastar V-6s to get turbos and direct injection, sources say

Non riesco bene a capire questo pezzo... cosa vuol dire che il Multiair rimarrà? Che non lo mettono ancora?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

  • Similar Content

    • By Fiat Punto del 2003
      Prova 500L Wagon, 7 posti, 0.9 TA, Benzina,
       
      Auto precedente: Fiat Punto 2° serie (ci ho cresciuto i primi 3 figli dentro, alla faccia di chi dice che non si riesce con un’utilitaria. Quando la terza ha compiuto un anno e mezzo ho dovuto cambiare in vista dell’estate).
      Altre auto guidate recentemente in noleggi lunghi con famiglia: Ford Galaxy, serie precedente quella attuale, 2.0 TD: ottimo motore, sospensioni un po’ troppo morbide. Peugeot 5008, 2.0 TD, gran macchina. Scenic del 2012, a 7 posti, 1.5 TD. Mi piaceva, benché troppo francese nelle sospensioni. Citroen C3 Aircross: tenuta di strada ballerina, la suvvizzazione a scapito della tenuta e del divertimento ma anche no. Dacia Logan: una tranquillona tuttofare. 500L 5 posti. Chevrolet Trailblazer: sulla neve meno equilibrata di quanto mi aspettassi, ma una comoditàalla guida pazzesca. Ero negli USA, quindi il portafoglio non piangeva, ma un pieno di benzina andava rapido…
       
      Perché l’ho presa:
      famiglia di 5, a volte servono i posti in più, bisognoso di benzina causa blocchi traffico, e di auto che consentisse di muoversi bene in città (la 500L Wagon è la 7 posti più compatta sul mercato, 4,37 cm).
       
      Bagagliaio. In 5, con le panchette tirate avanti, è una astronave.
      Bagagliaio. In 7, non è completamente inutile, ci stanno un po’ di cose. Leggermente meglio della Scénic vecchio modello. 
      Seggiolini: riesco a metterne 3 dietro, ma suggerisco se lo fate di investire 14 euro nei rinvii dell’allaccio cintura che li rendono più agevoli.
       
      La macchina va che è una favola a velocità di codice. Anzi, se si sta un filo sotto, diciamo 120 in autostrada, i consumi calano di tanto. In autostrada ha un vero punto di svolta passati i 135 km/h, un paio di volte che ero in ritardo e mi son piazzato a 150 in terza corsia ho visto i consumi aumentare sensibilmente. Stando a velocità max 120 e tratti urbani e interurbani sto sui 6,4 L / 100km, misurati pieno-pieno: molto soddisfatto dei consumi per essere un benzina. La funzione eco non la uso perché la differenza c’è solo nei tratti urbani ed è risibile, e io voglio un'auto che se schiacci va, e lo 0.9 TA, su cui avevo molte riserve data la dimensione, si rivela come ottimo in ripresa.
       
      In salita, partenza in prima su tratti molto pendenti (>10%) nessun problema, a patto di schiacciare subito per bene l’acceleratore per avviare subito il turbo. Ci si fa subito la tara. 
       
      Molto stabile, nonostante l’altezza.
      Visuale panoramica eccezionale, ha molti vetri grandi, e il parabrezza coi montanti sdoppiati è oggettivamente pratico in tal senso.
      Molto compatta, nel traffico di Milano sguizza bene in giro.
      La ricomprerei a occhi chiusi.
      Ho fatto 8000 km in 6 mesi, ora dovrei calare (in città la uso poco). Il motore si è slegato bene, e anche se nuovo, ha bruciato solo mezzo kilo di olio. 0.9 TA per ora promossissimo.
    • By Pandino
      Quattroruote
       
      Prima di una lunga serie di Panda 4x4 by Garage Italia.
      Avrei fatto la fascia blu più sottile, per il resto la trovo bellissima  
    • By Beckervdo
      FCA ha stretto un accordo con Terna per costruire un nuovo laboratorio tecnologico a Torino, in Italia, mentre una flotta dimostrativa testerà la tecnologia V2G (Vehicle To Grid) a supporto della mobilità sostenibile all'interno del complesso industriale FCA Mirafiori.
      Sulla base dell'accordo siglato dall'amministratore delegato di Terna Luigi Ferraris e dal dirigente della FCA Pietro Gorlier, sarà un processo di sperimentazione sul consentire ai veicoli elettrici di interagire con la rete attraverso un sistema "intelligente" infrastruttura di ricarica.
       
      Secondo la FCA, quando i veicoli si collegano alle infrastrutture di ricarica, creano un aumento della domanda di energia dalla rete in determinate ore del giorno. Tuttavia, con la gestione intelligente della ricarica tramite punti di ricarica V2G, le auto elettriche supporteranno effettivamente la gestione della rete, aiutandola a stabilizzare e ridurre allo stesso tempo i costi di proprietà dell'auto.
       
      Luigi Ferraris , CEO e GM di Terna.
       
      Nel frattempo Gorlier ha dichiarato che il modello interessato in fase di test sarà la Fiat 500 EV e che il progetto stesso inizierà nei prossimi mesi, prima di raggiungere i 600-700 veicoli di prova entro il 2020-21.
       
      Pietro Gorlier, AD di FIAT
       
      Secondo quanto affermato da FIAT, la 500 EV sarà prodotta a partire dal secondo trimestre del 2020.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.