Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

Recommended Posts

Se fai due cose con tecniche costruttive diverse e due materiali diversi... tutto saranno fuorchè anche solo in minima parte uguali. Cosa, in dettaglio, vedi uguale?

tempo fa , per sfizio, ho confrontato sottopelle l' A4 , l'A5 e la più recente A6.

Per le prime due, le differenze mi sono parse veramente minime. Ho notate delle differenza riguardo alla A-8 e non potrebbe essere altrimenti ,dati i materiali differenti e il passo maggiorato. Comunque la parete anteriore parafiamma è praticamente identica fra le tre, comprese le aperture destinate al transito degli impianti e del cablaggio di bordo . Idem i duomi anteriori , come stampaggio degli elementi , ma sulla a8 è presente una sovrastruttura aggiuntiva di irrigidimento che però ,in un immagine, è sezionata e quindi ci mostra la zona sottostante. Sempre in zona duomi sono presenti su tutte e tre le vetture due aperture,una per duomo ,di cui ignoro lo scopo. Il montante B ,in acciaio, per tutte e identico come forma in quasi tutta la sua lunghezza . Sulla A 8 ha però un disegno diverso agli estremi , normale visto che è indipendente e deve essere accoppiato ad un materiale differente .Al posteriore , visto il passo maggiorato, si notano delle differenze . Però nella zona subito dopo il sedile posteriore la sezione del pianale che unisce i duomi presenta di nuovo delle somiglianze , ad esempio l'apertura circolare , sulla A4 è chiusa mente sulla A5 aperta, destinata forse al serbatoio od a una sua componente . Anche gli elementi trasversali di rinforzo sul pavimento sono simili , due sotto i sedili anteriori, e uno al posteriore. Qui , sulla A8, non è addossato al sedile posteriore sempre a causa del passo maggiorato

Chiaramente l'A8 presenta indubbiamente delle differenze dovute proprio all'uso dell 'alluminio . Io ho notato questo, sempre che ciò possa essere determinante e sopratutto che la grafica ricalchi l' effettiva realtà

Edited by simonepietro

... Le Alfa del futuro, Mazda a parte, dovrebbero essere ingegnerizzate là. Ma io dovrei comprare un'Alfa fatta dagli ingegneri della Chrysler ?

( Cit . Giugiaro da Quattroruote )

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 172
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Sciuramente le componenti possibili sono fatte uguali e magari sulle stessa linea produttiva (penso ad esempio al montante B o al telaietto posteriore) e ci sono altri pezzi modulari.

[sIGPIC][/sIGPIC]

Il mio sito "Gruppo Hainz": http://www.gruppohainz.it - I miei articoli su Automotivespace http://www.automotivespace.it/author/enzo/ - E quando ci sarà il nuovo sito di Autopareri anche su http://www.autopareri.com - I video del salone di Ginevra 2012 http://www.youtube.com/playlist?list=PL7CA738888644DB9

Link to comment
Share on other sites

Il caso della A8 di un paio di giorni fa supporta questa mia lettura. L'ultima A8 viene definita come costruita sulla piattaforma MLB, ma non ha il pianale delle altre vetture già sulla piattaforma MLB. Di sicuro adotta lo stesso schema motore-cambio-sospensioni che ha permesso di spostare in avanti l'asse anteriore su A4, A4 e più avanti sulla nuova A6. Ma con queste non condivide un solo pezzo del telaio.

dunque parliamo di due pianali-scocche-piattaforme completamente differenti con componenti meccanici comuni... ma quindi il nuovo doblò si può considerare una mezza giulietta?? :)

Link to comment
Share on other sites

tempo fa , per sfizio, ho confrontato sottopelle l' A4 , l'A5 e la più recente A6.

Per le prime due, le differenze mi sono parse veramente minime. Ho notate delle differenza riguardo alla A-8 e non potrebbe essere altrimenti ,dati i materiali differenti e il passo maggiorato. Comunque la parete anteriore parafiamma è praticamente identica fra le tre, comprese le aperture destinate al transito degli impianti e del cablaggio di bordo . Idem i duomi anteriori , come stampaggio degli elementi , ma sulla a8 è presente una sovrastruttura aggiuntiva di irrigidimento che però ,in un immagine, è sezionata e quindi ci mostra la zona sottostante. Sempre in zona duomi sono presenti su tutte e tre le vetture due aperture,una per duomo ,di cui ignoro lo scopo. Il montante B ,in acciaio, per tutte e identico come forma in quasi tutta la sua lunghezza . Sulla A 8 ha però un disegno diverso agli estremi , normale visto che è indipendente e deve essere accoppiato ad un materiale differente .Al posteriore , visto il passo maggiorato, si notano delle differenze . Però nella zona subito dopo il sedile posteriore la sezione del pianale che unisce i duomi presenta di nuovo delle somiglianze , ad esempio l'apertura circolare , sulla A4 è chiusa mente sulla A5 aperta, destinata forse al serbatoio od a una sua componente . Anche gli elementi trasversali di rinforzo sul pavimento sono simili , due sotto i sedili anteriori, e uno al posteriore. Qui , sulla A8, non è addossato al sedile posteriore sempre a causa del passo maggiorato

Chiaramente l'A8 presenta indubbiamente delle differenze dovute proprio all'uso dell 'alluminio . Io ho notato questo, sempre che ciò possa essere determinante e sopratutto che la grafica ricalchi l' effettiva realtà

le analogie che hai evidenziato tu tra A4 e A8 se vuoi possiamo trovarle anche tra A8 e panda..... :)

Link to comment
Share on other sites

le analogie che hai evidenziato tu tra A4 e A8 se vuoi possiamo trovarle anche tra A8 e panda..... :)
:asp: io ti consiglio di restare in casa vw-audi . Edited by simonepietro

... Le Alfa del futuro, Mazda a parte, dovrebbero essere ingegnerizzate là. Ma io dovrei comprare un'Alfa fatta dagli ingegneri della Chrysler ?

( Cit . Giugiaro da Quattroruote )

Link to comment
Share on other sites

tempo fa , per sfizio, ho confrontato sottopelle l' A4 , l'A5 e la più recente A6.

Per le prime due, le differenze mi sono parse veramente minime. Ho notate delle differenza riguardo alla A-8 e non potrebbe essere altrimenti ,dati i materiali differenti e il passo maggiorato. Comunque la parete anteriore parafiamma è praticamente identica fra le tre, comprese le aperture destinate al transito degli impianti e del cablaggio di bordo . Idem i duomi anteriori , come stampaggio degli elementi , ma sulla a8 è presente una sovrastruttura aggiuntiva di irrigidimento che però ,in un immagine, è sezionata e quindi ci mostra la zona sottostante. Sempre in zona duomi sono presenti su tutte e tre le vetture due aperture,una per duomo ,di cui ignoro lo scopo. Il montante B ,in acciaio, per tutte e identico come forma in quasi tutta la sua lunghezza . Sulla A 8 ha però un disegno diverso agli estremi , normale visto che è indipendente e deve essere accoppiato ad un materiale differente .Al posteriore , visto il passo maggiorato, si notano delle differenze . Però nella zona subito dopo il sedile posteriore la sezione del pianale che unisce i duomi presenta di nuovo delle somiglianze , ad esempio l'apertura circolare , sulla A4 è chiusa mente sulla A5 aperta, destinata forse al serbatoio od a una sua componente . Anche gli elementi trasversali di rinforzo sul pavimento sono simili , due sotto i sedili anteriori, e uno al posteriore. Qui , sulla A8, non è addossato al sedile posteriore sempre a causa del passo maggiorato

Chiaramente l'A8 presenta indubbiamente delle differenze dovute proprio all'uso dell 'alluminio . Io ho notato questo, sempre che ciò possa essere determinante e sopratutto che la grafica ricalchi l' effettiva realtà

:shock: Cioè hai accesso ai dati CAD ed alle simulazioni FEM dell'Audi ma non ci dici nulla?

Già che ci sei perché non mi procuri anche i files CAD e FEM del motore dell'Aprilia SVX?

Sai com'è ne avremo bisogno per sapere quanto lo possiamo sovralimentare. :lol:

Link to comment
Share on other sites

eheh no era per dire che sono tutte cose ovvie, un parafiamma è sempre un parafiamma, così come un montante B progettato per passare l'Iihs.... e così come le traverse sotto sedile.... sulla piattaforma A8 sto trafficando un pò per farci qualcosina di nuovo, la conosco... :) ora non vorrei passare per VAGaro quando sono alfista dentro... sono stato io il primo a dire che A1 era su pianale polo-fabia quando qui dentro si parlava della nuova mirabolante piattaforma... però su A8 non scendo a compromessi, è una vettura su struttura ASF specifica :D :D :D :D

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Similar Content

    • By Cole_90
      Sembrava non dovesse arrivare mai e invece Multivan, generazione T7, debutta oggi su piattaforma MQB.
      Porta una rivoluzione in gamma imponendosi come modello a sé stante, lasciando il T6 a ricoprire il ruolo di Transporter finché non arriverà il nuovo van creato in collaborazione con Ford: Multivan sarà soltanto disponibile quindi in variante passeggeri e ricoprirà anche il ruolo assegnato sino a poco tempo fa a Sharan.
      Volkswagen propone due varianti, un passo corto da 4,97m (passo 3,12m) ed un passo lungo da 5,17m totali; la larghezza si attesta sul metro e 94 cm e l'altezza sta sul metro e novanta.
       
      Una delle principali novità è sicuramente l' e-Hybrid, variante plug-in, dotata del 1.4 TSI + motore elettrico da 85 kW per un totale di 218 cv e cambio shift-by-wire; saranno disponibili anche due benzina (1.5 TSI e 2.0 TSI) ed un diesel 2.0 TDI da 150 cv in arrivo il prossimo anno.
       
      I sedili sono più leggeri di ben 25kg rispetto al T6 e la seconda fila può ruotare di 180 gradi mentre la terza si evolve da panca a sedili singoli removibili. Altra novità: il tavolinetto che scorre sui binari da una fila all'altra può essere anche reso consolle centrale tra i sedili anteriori!
      Di serie i fari a LED su tutti gli allestimenti, optional la tecnologia IQ.Light; inoltre tra gli optionals troviamo ricarica wireless per i telefoni, HUD, Digital Cockpit, tetto apribile panoramico, impianto audio Harman-Kardon da 14 altoparlanti e 640 W ed infine il pack di ADAS  IQ.Drive Travel Assist.
       
       










       
       
      Topic Spy: ➡️ Volkswagen Multivan 2022 - Prj. T7 (Spy)
       
       
    • By Cole_90
      Prima conferma ufficiale da Ralf Brandsatter per la prima Variant elettrica, derivata dal concept ID.SpaceVizzion.
      Vi riporto il post di Linkedin tradotto dal tedesco con google translate.
       
      Grandi notizie! Il nostro stabilimento di Emden riceverà il suo secondo modello elettrico con il nome del progetto "Aero B". L'Aero B è la nostra interpretazione del sostenibile. Ottiene prestazioni elettriche in tutte le dimensioni: grazie al nostro MEB continuamente migliorato, può essere ricaricato molto velocemente e offre un po 'di più di tutto: più spazio, più autonomia, più accelerazione e più velocità massima. Come elegante shooting brake, sarà la prima Variant elettrica sul mercato. Impressiona con interni di alta qualità e molto spazio: nobile e spazioso come una Phaeton, oltre a un enorme volume del bagagliaio. E con 700 km un vero eroe della gamma. Il suo design aerodinamico garantisce un elevato coefficiente di resistenza aerodinamica e un aspetto high-tech estremamente attraente. Una festa per i sensi e per tutti gli appassionati di tecnologia e design! Un nuovo, potente modello elettrico che attirerà molta attenzione in tutto il mondo. Sostenibile, premium, fantastico - Made in Emden! Uscirà dalla catena di montaggio dal 2023. Ci stiamo quindi impegnando chiaramente per l'importanza della posizione e per un'occupazione a prova di futuro. Volkswagen intende vendere un totale di oltre un milione di auto elettriche all'anno entro il 2025 al più tardi. Sulla nostra#WayToZero gioca un ruolo cruciale in Emden!
    • By Cole_90
      Fabia raggiunge finalmente la quarta generazione adottando il pianale MQB A0, sì, perché era rimasta l'unica segmento B europea del gruppo ad adottare ancora il precedente pianale PQ26; di conseguenza cambiano le proporzioni e le dimensioni, con 4108mm di lunghezza (+ 111 mm di cui 94 nel passo), 1780 mm di larghezza (+48 mm) e 380l di volume bagagliaio (+50 l).
      Lo stile prende a piene mani dagli attuali stilemi Skoda, così da rendere Fabia più muscolare che mai ma per nulla esagerata nei dettagli e donandole un coefficiente aerodinamico di tutto rispetto per il segmento B (0.28).
      Dentro troviamo un'impostazione similare a quella vista su Kamiq e Scala con il debutto delle bocchette laterali rotonde, proprio come quelle viste qualche settimana fa su Ibiza 2021 ed un tablet infotainment che a seconda degli allestimenti varia dai 6.8'' ai 9.2'' e la strumentazione digitale, optional, da 10.25''.
      Tra le chicche, il Travel Assist Pack comprendente predictive cruise control, lane assist, traffic jam assist, and emergency assist, il bracciolo posteriore, le bocchette d'aerazione posteriori ed il clima bizona Climatronic (optional).
      Sotto il cofano, infine solo motori a benzina aspirati 1.0 MPi da 65 o 80 cv e turbo 1.0 TSI da 95 o 110 cv (anche DSG) e 1.5 TSI DSG da 150 cv.
      Cerchioni disponibili con dimensioni comprese tra i 14'' e i 18''.
      Tante le soluzioni Simply Clever, comme d'habitude Skoda (visibili in foto).
       



























       
       
       
      Infografiche
       








       
       
      Press Release:
       
      Skoda Europe
       
       
      Topic Spy: ➡️ Škoda Fabia IV 2021 (Spy)
       
       
      A me piace davvero molto! 
      Non sono mai stato fan della seconda e terza generazione ma finalmente questa torna a piacermi.
      Adesso Scala non ha ragion d’esistere, secondo me.
       
       

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.