Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
J-Gian

Studiamo il Traffico: perché si formano le code?

Recommended Posts

Vi regalo delle chicche. Ditemi che ne pensate:

- besozzo - Google Maps

- besozzo - Google Maps

- luino - Google Maps

restando in tema

san martino di lupari - Google Maps

ce n'è una simile 100 metri, alla destra di questa, dalla mappa sembra normale ma per affrontarla ci vuole un ingegnere nucleare :shock: devo fare una foto per farvi capire.

Sto periodo poi tutti i comuni qua in zona si danno da fare per far rotonde larghe mezzo metro su strade a basso traffico, come non bastasse il casino che c'è già

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo mostra molto bene che chi va maledetto fino alla morte non è chi rallenta... ma chi non riparte svelto! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest EC2277

Mostra anche un'altra cosa (se si sa vedere): che il riuscire a mantenere un'adeguata distanza dal veicolo precedente ed una velocità quanto più possibile costante (magari bassa, ma costante), consentirebbe di rendere il traffico più scorrevole.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mostra anche un'altra cosa (se si sa vedere): che il riuscire a mantenere un'adeguata distanza dal veicolo precedente ed una velocità quanto più possibile costante (magari bassa, ma costante), consentirebbe di rendere il traffico più scorrevole.
Inoltre, distanze sufficientemente ampie, consentono una sorta di "effetto buffer" che aiuta a minimizzare le fluttuazioni sull'andatura ;)

E facilitano anche i cambi di corsia/immissioni, fluidificando il traffico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest EC2277

Infatti quando vediamo uno spazio tra l'auto che ci precede e quella davanti a quest'ultima, non riusciamo a resistere alla tentazione di sorpassare, esibendoci in manovre azzardate e costringendo il sorpassato ad frenare bruscamente. Cosa che rischia di causare un tamponamento poiché chi ci seguiva, ignaro del motivo che ci ha spinto ad accelerare, aveva accelerato a sua volta.

:disp2:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Infatti quando vediamo uno spazio tra l'auto che ci precede e quella davanti a quest'ultima, non riusciamo a resistere alla tentazione di sorpassare, esibendoci in manovre azzardate e costringendo il sorpassato ad frenare bruscamente. Cosa che rischia di causare un tamponamento poiché chi ci seguiva, ignaro del motivo che ci ha spinto ad accelerare, aveva accelerato a sua volta.

:disp2:

aggiungi oltrepassando la doppia linea continua e superando l'incrocio con il rosso è ci sei :(r

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco uno dei motivi per adottare alcuni degli ADAS, quando in mezzo al traffico: sono più capaci dei guidatori nel rispettare distanze ed hanno tempi di reazione migliori.

 

Questo non è un invito a distrarsi, casomai a riflettere circa quanto siano già distratti e poco capaci alcuni dei guidatori: non mantengono le distanze, non sanno prevedere i rallentamenti, non ripartono prontamente quando serve e spesso compiono azioni inutili e pericolose.

 

Cita

Più irritante della coda è il motivo per cui si forma. Ecco la teoria

Una ricerca di una Università americana dimostra come all'origine degli ingorghi e della coda vi siano apparentemente insignificanti manovre azzardate. I sistemi automatici di ausilio alla guida possono fare un'enorme differenza


[...] “Quando un conducente frena, può verificarsi una reazione a catena che porta anche chi segue a frenare, causando l’arresto del flusso del traffico” spiegano i ricercatori della Vanderbilt University (Tennessee, USA). [...]

[...] Inserendo l’Adaptive Cruise Control (ACC), per mantenere automaticamente la distanza di sicurezza, le cose cambiano radicalmente: il traffico scorre fluido, senza contare che l’Adaptive Cruise Control e il Forward Collision Warning potrebbero, dicono i ricercatori, ridurre del 5% gli incidenti stradali e risparmiare agli automobilisti 3 milioni di ore di traffico, nonché il 3% del carburante. [...]
 

 

Articolo completo qui: https://www.formulapassion.it/automoto/mondoauto/piu-irritante-della-coda-e-il-motivo-per-cui-si-forma-ecco-la-teoria-394668.html

  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.