Jump to content

Avvistamenti vari di auto storiche o quasi-storiche


vpn
 Share

Recommended Posts

4 ore fa, AndreaB scrive:

Io le ho sempre preferito lei...

 

wallpapers_opel_kadett_1989_4.jpg

 

 

Esternamente piaceva anche a me, anche se rispetto all'Astra ritengo avesse più bisogno degli allestimenti top (o almeno di cosette sfiziose come in questa foto, cerchi scuri, montanti neri, paraurti in tinta) per far bella figura.

Prese "base" secondo me l'Astra era più bella.

Di questa non potevo soffrire la plancia, piatta squadrata e con quella consolle-precipizio... pareva 10 anni più vecchia di quello che c'era fuori.

  • I Like! 1

"... guarda la libidine sarebbe per il si, ma il pilota dopo il gran premio ha bisogno il suo descanso... e poi è scattata la regola numero due: perlustrazione del pueblo e ricerca de los amigos... ah Ivana, mi raccomando il panta nell'armadio, il pantalone bello diritto. E un po' d'ordine in stanza... see you later!" (Il Dogui, Vacanze di Natale)

Link to comment
Share on other sites

Io non abito in una valle, ma anzi ai confini di una metropoli, però comunque in zona posso dire che ho un arredamento automobilistico alquanto fisso, certo ci sono molte saltuarie e altrettante ''le vedo una sola volta'', ma comunque quel giro di 300 auto che vedo tutti i giorni c'è sempre. Qualche rara volta mi è capitato di rivedere dopo anni un'auto che credevo demolita da dieci e più anni, quindi rimango leggermente meno sconvolto da questa riapparizione dell'Astra, che è comunque notevole in ogni caso. La mia teoria, per esperienza, è che probabilmente il proprietario si era trasferito fuori per un periodo prolungato e che si è ritrasferito, magari a seguito della pensione, in paese, di queste storie ne conosco molte. 

  • I Like! 2

anti-c12.jpg

Link to comment
Share on other sites

Su Kadett concordo.
Club era davvero bella, ma dentro pagava interni un po' tristi.
Astra, specie nel restyling era sbarazzina. A soprattutto era quel tipo di auto che non tornerà più; 428 cm e avevi un'auto spaziosa da famiglia, e con 28mln di Lire ti prendevi la motorizzazione intermedia (1.6).
A metà anni 90 non era mica male e infatti rosicchiava cliente a chi non arrivava a Passat (+ 4mln di lire, che a differenza di oggi li sentivi tutti).

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

Di Kadett Club SW ricordo di averne viste tantissime, all'epoca.
Diciamo che quello della fine anni ottanta è stato un periodo d'oro per Opel in Italia. Con poche mosse avevano messo a segno colpi memorabili: la prima serie della Vectra è rimasta insuperabile come vendite rispetto ai modelli successivi (poi ok, si vendeva la 1.4 ma intanto "si vendeva") e la sopra citata Kadett SW in allestimento Club, che alla fine era poco più che una versione base, andava moltissimo. Certamente di più della coeva Ford Escort SW.

  • I Like! 1

--------------------------

Link to comment
Share on other sites

Kadett E secondo me negli anni 80 era per molti versi la segmento C più "avanti" come design sulla piazza europea...

 

Più della coeva Golf II, più anche delle varie Ritmo, Delta e 33 (che, chi più, chi meno, scontavano già qualche anno sul groppone).

 

Specialmente con il restyling.

 

Astra F nei '90 ha cercato, e anche con successo direi, di portare avanti quel concetto, ma a mio avviso la concorrenza (anche giapponese) ha iniziato a farsi sentire di più.

Link to comment
Share on other sites

56 minuti fa, led zeppelin scrive:

Kadett E secondo me negli anni 80 era per molti versi la segmento C più "avanti" come design sulla piazza europea...

 

Più della coeva Golf II, più anche delle varie Ritmo, Delta e 33 (che, chi più, chi meno, scontavano già qualche anno sul groppone).

 

Specialmente con il restyling.

 

Astra F nei '90 ha cercato, e anche con successo direi, di portare avanti quel concetto, ma a mio avviso la concorrenza (anche giapponese) ha iniziato a farsi sentire di più.

 

Ritmo e Delta erano stilisticamente del decennio precedente, e si vedeva. 

Golf II era del 1982, ed era una rivisitazione della I ( la plancia era la stessa in pratica della I restyling) 

33 era del 1983, ma nonostante la modernità della linea, le dimensioni, soprattutto in larghezza, tradivano il fatto che fosse un pesante restyling di Alfasud

Escort mk3 era del 1980. Moderna ma nel 1985, cominciava a sentire il tempo. 

Renault 11 e Peugeot 309 erano obsolete meccanicamente. 

In pratica senza concorrenti recenti fino al restyling Escort (non troppo riuscito), Fiat Tipo e Renault 19.

 

Archepensevoli spanciasentire Socing.

Link to comment
Share on other sites

Kadett E s.w. qui da me, a mio ricordo, fece veramente il botto; ne ricordo veramente tantissime in giro al punto da diventare un po' uno status symbol averne una. Un cugino di mia madre ai tempi ne ebbe addirittura due, una rossa, l'altra grigio metallizzato, entrambe Club ed entrambe, se la memoria non m'inganna, 1.6 D.

 

A mio parere, si presentava con una linea davvero piacevole e indovinata, e fu tra le prime che contribuirono nel segmento C, ma anche in generale, a sdoganare definitivamente il concetto di familiare alla moda in luogo del vecchio stereotipo dell'auto commerciale e da lavoro. Del resto, anche limitando il confronto in casa Opel tra la precedente Kadett D caravan e la successiva, la differenza di immagine percepita era notevole.

 

Un altro cugino di mia mamma, di Torino, ebbe un'Astra s.w. 1.6 GLS del '92, blu metallizzato. Su quest'auto ebbi modo anche di viaggiarci, nel settembre del '95, da Torino verso il Lago Maggiore. Era una bella macchina, comoda, spaziosa e andava parecchio: I 190 dichiarati pare ci fossero tutti.

Però, che volete che vi dica, l'impatto che avevo avuto con la Kadett s.w. non lo ebbi con l'Astra che, per quanto una bella macchina, mi sembrava più normale nel contesto di ciò che offriva il mercato in quel momento. La Kadett s.w., forse insieme alla 33 giardinetta, mi diede più l'impressione di qualcosa di veramente nuovo che sparigliava le carte.

  • I Like! 6
Link to comment
Share on other sites

31 minuti fa, stev66 scrive:

 

Ritmo e Delta erano stilisticamente del decennio precedente, e si vedeva. 

Golf II era del 1982, ed era una rivisitazione della I ( la plancia era la stessa in pratica della I restyling) 

33 era del 1983, ma nonostante la modernità della linea, le dimensioni, soprattutto in larghezza, tradivano il fatto che fosse un pesante restyling di Alfasud

Escort mk3 era del 1980. Moderna ma nel 1985, cominciava a sentire il tempo. 

Renault 11 e Peugeot 309 erano obsolete meccanicamente. 

In pratica senza concorrenti recenti fino al restyling Escort (non troppo riuscito), Fiat Tipo e Renault 19.

 

 

Aggiungiamoci che all'esordio il 1.3 benzina 75 cv sul mercato italiano era uno con più CV/cilindrata...forse l'unico che lo superava era quello di Delta.

 

Unitamente alla fama di affidabilità da "tedesca" (in realtà quella di casa più di qualche problema lo ebbe), non tardò a fare breccia.

 

Tipo e 19 in effetti furono le prime concorrenti aggiornate, ma secondo me, la vera innovazione arrivò con 306 qualche anno dopo.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, stev66 scrive:

 

Ritmo e Delta erano stilisticamente del decennio precedente, e si vedeva. 

Golf II era del 1982, ed era una rivisitazione della I ( la plancia era la stessa in pratica della I restyling) 

33 era del 1983, ma nonostante la modernità della linea, le dimensioni, soprattutto in larghezza, tradivano il fatto che fosse un pesante restyling di Alfasud

Escort mk3 era del 1980. Moderna ma nel 1985, cominciava a sentire il tempo. 

Renault 11 e Peugeot 309 erano obsolete meccanicamente. 

In pratica senza concorrenti recenti fino al restyling Escort (non troppo riuscito), Fiat Tipo e Renault 19.

 

sono i cicli delle vetture , se sei in controfase con la presentazione degli altri vivrai male con il prodotto "maturo" ma molto bene quando il tuo prodotto è giovane e gli altri sanno già qualche anno

sono anche quelle strategie e possono portare buoni risultati economici

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.