Vai al contenuto
vpn

Avvistamenti vari di auto storiche o quasi-storiche

Messaggi Raccomandati

On 22/7/2018 at 18:38, AngeloUPuglis scrive:

Un pò di vecchiume svedese del sottoscritto.

Volvo ne avete postate, di SAAB invece ho visto ben poco. La prima SAAB è una 9000 Sport Carlsson 1991

Le 2 SAAB viste di fronte ( non fate caso alla bruttezza del sottoscritto tra le auto, purtroppo non ho altre foto ) sono la Carlsson ed una 9000 T16 ( 1988 ) salvata dalla pressa ( dopo che ci avevano anche installato un rollbar ).

Seguono la Volvo 240 D6 GLE my 1988 e la 850 T-5R del 1995.

10308053_1518946681710355_6020420357271199192_n.jpg

20664624_1986958724909146_7411461556188100920_n.jpg

33216209_2124075581197459_5121507896412078080_n.jpg

29598275_2096446567293694_5152685385013751841_n.jpg

Bene, bene, qualcuno che apprezza SAAB fa sempre piacere!! 

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

@Curvin Più che apprezzo, SAAB è la mia religione in fatto di auto. Al 2 posto metto Volvo, Alfa Romeo e BMW e le JDM.

Ma SAAB è il mio Nirvana. Saluti :) 

  • Like! 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)

Ciao a tutti :)

Come promesso, ecco qualche avvistamento dal raduno Mezzi Pazzi svoltosi il 6 maggio a Pergine Valsugana (TN). Ho omesso le auto già viste l'anno scorso, che potete trovare in questo post e nei successivi.

 

Cominciamo con questa Fiat 124 Sport Spider 1400 del 1968:

fiat124sportspider140dgc0q.jpg

 

Una Honda Civic 1.5 LSi (EG4) del 1995. In realtà potrebbe trattarsi anche di una VEi, che aveva lo stesso motore ma dei rapporti più lunghi e il sistema VTEC-E per migliorare i consumi.

hondacivic1.5lsieg419slfbf.jpg

 

Ora, una Peugeot 106 Rallye 1.6 16v seconda serie. Questo esemplare dotato di fari supplementari è in realtà del 2002, per cui facciamo una piccola eccezione ;)

peugeot1061.616vrallywtfj4.jpg

 

Un'omonima Rallye, ma stavolta si tratta della Volkswagen Rallye Golf del 1989: questa particolare versione della Mk2 riprendeva il 1.8 supercharged della G60, con l'aggiunta della trazione integrale Syncro. Esteticamente presentava un kit sportivo e dei caratteristici fari rettangolari. Ne sono state prodotte 5'000 per l'omologazione Gruppo A.

volkswagenrallyegolf1wwcnn.jpg

 

Passiamo quindi a un paio di vetture JDM. La prima è una Nissan Skyline GT-R R32, per gli amici Godzilla. Era affiancata dalla R33 già presente all'edizione 2017.

nissanskylinegt-rr32-efc8m.jpg

nissanskylinegt-rr32-rudjx.jpg

 

L'avvistamento meno comune è però questo: una Toyota Crown Super Saloon (S80). Questa grande berlina giapponese è stata prodotta tra il 1974 e il 1979: l'esemplare in questione è in versione hardtop, anche se in realtà il montante centrale è fisso. Purtroppo la foto non è venuta molto bene.

toyotacrownhardtopsup3vdiu.jpg

 

A presto ;)

Modificato da Giacomo 96
  • Like! 7

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)

Eccoci dunque arrivati ai post della Trento-Bondone, celebre cronoscalata che si è disputata il 1° luglio: di seguito, una carrellata di vetture che stavano tornando al paddock dopo la gara.

Anche in questo caso, ho tralasciato le auto già fotografate l'anno scorso, concentrandomi su avvistamenti inediti.

 

Iniziamo con qualche Fiat e Abarth. La prima è una bellissima Fiat-Abarth 1000 GT Bialbero: l'auto è un'evoluzione della precedente 750 Bialbero, a sua volta derivata alla lontana dalla Fiat 600.

abarth1000gtbialberor9i3x.jpg

 

Una Fiat 850 Special molto... speciale: questa vettura pesantemente ribassata e allargata è spinta da un propulsore motociclistico Kawasaki, che la rende estremamente veloce sui tornanti di montagna. Il posto di guida è centrale.

fiat850specialkawasaktlcza.jpg

fiat850specialkawasakwdexj.jpg

 

Altra piccola Fiat con il motore di una moto: questa volta si tratta di una 500 con un "cuore" BMW 1000. Il passo corto e la trazione integrale sono i suoi punti di forza.

fiat500bmw1000qqcoa.jpg

 

Ora, una Lancia Delta HF Integrale 16v di provenienza stradale che ha avuto una seconda vita agonistica:

lanciadeltahfintegral99dx1.jpg

 

Passiamo quindi ad un'Alfa Romeo 155 D2 Superturismo. Una delle molteplici varianti da corsa della berlina Alfa, se non sbaglio era basata sulla 2.0 TS ma montava il 1.995 della 164 privato del turbo. Mi piacciono molto le auto di questa categoria, con le gomme chiaramente sovradimensionate per i passaruota.

alfaromeo155d2supertusgfga.jpg

alfaromeo155d2supertu83i1f.jpg

 

A domani con la seconda parte :)

Modificato da Giacomo 96
  • Like! 5

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Ed ecco il secondo e ultimo post sulla Trento-Bondone.

 

Una Ford Escort RS Cosworth:

fordescortrscosworthupeji.jpg

 

La "sorella maggiore", cioè la Sierra RS Cosworth: questa vettura proviene dalla Grecia ed è stata ribattezzata "RS500+". Non credo però che sia una RS500 originale, vista la guida a sinistra: dovrebbe quindi essere una "normale" RS con le dovute elaborazioni meccaniche ed estetiche.

fordsierrars500cosworpbf1i.jpg

 

Un'altra auto da rally a trazione posteriore: si tratta della Skoda 130 LR, una delle Gruppo B meno conosciute. Come per le serie 100 e 120, il motore è dietro.

skoda130lr07c2u.jpg

 

Una Porsche 935 con heritage: è la A4 Silhouette che si classificò ottava al Giro Automobilistico d'Italia del 1980.

porsche935a4silhouett2qdtg.jpg

porsche935a4silhouettxpe3c.jpg

 

Altra Porsche 935, in questo caso una DP2. È stata elaborata da dopo Motorsport, che creò anche una versione stradale con i fari anteriori a scomparsa (simile alla 930 Slantnose).

porsche935dp2-1dxfl6.jpg

porsche935dp2-2jbdy3.jpg

 

Chiudiamo con una monoposto: la March 712M motorizzata Cosworth. Con questo stesso esemplare, Ronnie Peterson vinse il Campionato Europeo F2 del 1971.

march712mcosworth0new1.jpg

 

E questo è tutto ;)

  • Like! 3

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)

un po' meno da corsa 😉

IMG_1185.JPG

IMG_1180.JPG

Modificato da 4200blu
  • Like! 10
  • Wow! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Volkswagen Maggiolone:
d56fefc21522480630427db583011324.jpg
Mercedes SL (R 107)
5ae47b4767f4c84341ef5292b8e3ea7c.jpg

  • Like! 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Qualche giorno fa, la mattina presto, aragosta a colazione ! 😀

 

38448938_10212960143860670_6678341646091

  • Like! 7

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)

Fiat 1100, targa nera originale, anno 1962.

 

 

IMG_20180808_184425 copia.jpg

IMG_20180808_184433 copia.jpg

La D.P. Motorsport che citate qualche post sopra, omologò stradali alcuni esemplari di 962C negli anni '90 e se ben ricordo erano con guida a destra e cambio a destra.

Dauer e Koenig Specials realizzarono anch'essi versioni stradali della 962, ma col cambio a sinistra.

Potrei sbagliarmi, forse qualcuno le ricorda e mi sorregge o confuta?

Modificato da FurDaiMarùns
correzione
  • Like! 2
  • Wow! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

E adesso, Samba!993dcad670ed999c1324eb4690294790.jpg

☏ HUAWEI VNS-L31 ☏

  • Like! 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Contenuti simili

    • Da DJTaurus
      Messaggio Aggiornato al 27/07/2010


















    • Da Beckervdo
      Il V8 4.0 litri TwinTurbo di Porsche sale a 338 kW / 460 CV e 620 Nm di coppia, che lo pone a metà strada tra la Panamera S e la Turbo. Le sospensioni sono con molle ad aria su tutte e quattro le ruote, è stata ridotta l'altezza dal suolo (-10 mm) ed il sistema PSM (Porsche Suspension Management) ha subito un aggiornamento specifico per questa versione.
      Di serie i cerchi Porsche Panamera Design da 20", nuovi paraurti anteriori e posteriori ed il badge GTS sulle fiancate. 
      Il V8 così "accordato" fa scattare la Porsche Panamera GTS da ferma fino a 100 km/h in 4.1 secondi e raggiunge una velocità massima di 292 km/h (per la Sport Turismo la v-max è di 289 km/h).
      In Germania è già disponibile e parte da 138'493 Euro per la Porsche Panamera GTS, mentre ne occorrono 2'856 Euro in più per portarsi a casa la declinazione Sport Turismo.
      7
       
      New GTS models: two athletes join the Porsche Panamera family

       
       
      Via Porsche
    • Da lukka1982
      La Porsche ha ufficializzato a Parigi il debutto in serie limitata della 911 Speedster. Dopo aver presentato la Concept in occasione dei festeggiamenti per i propri 70 anni, la Casa tedesca ha svelato un secondo prototipo più vicino al modello definitivo, annunciandone una produzione di 1.948 unità. Il prezzo, per il momento, non è stato reso noto.
       
      Debuttano gli Heritage Design Packages. La 911 Speedster è il frutto del lavoro congiunto della Porsche Motorsport, del centro stile e del reparto Exclusive e porterà al debutto gli Heritage Design Packages dedicati alla personalizzazione della vettura e ispirati ai modelli vintage e non ancora svelati nel dettaglio. Il propulsore è il 4.0 aspirato da 500 CV e 9.000 giri della versione GT con scarico di titanio, abbinato al cambio manuale a sei marce. 
       
      La seconda concept sfoggia dettagli inediti. La nuova concept sfoggia alcuni dettagli comuni alla prima versione presentata, come gli specchietti retrovisori compatti e il tappo del serbatoio sul cofano con una diversa finitura superficiale, ma introduce anche soluzioni inedite come i cerchi di lega da 21" diamantati ispirati alla RSR da competizione, le luci diurne Led arancioni e gli interni di pelle bicolore con sezioni traforate. La 911 Speedster nasce sulla base della scocca della GT3, mentre la carrozzeria deriva in parte dalla Carrera 4 Cabriolet e adotta nuovi cofani di carbonio e l'inedito parabrezza ad altezza ridotta e i cristalli laterali ribassati. L'elemento posteriore con la classica doppia gobba è totalmente inedito ed è di fibra di carbonio, mentre al posto della capote è previsto un tonneau con fissaggi a bottone. 
       
      Quattroruote.it
       
       
       





×