Vai al contenuto
vpn

Avvistamenti vari di auto storiche o quasi-storiche

Messaggi Raccomandati

1 ora fa, Roy De Rome scrive:

 

Qui un altro avvistamento decisamente meno consueto, so dal marchietto che è una Chevrolet, ma il modello non saprei, mi perdonino esperti e appassionati.... 😕

È una Chevrolet S-10 Blazer, da non confondere con la Blazer "classica" che era del segmento superiore ;)

  • Like! 1
  • Grazie! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
18 ore fa, Giacomo 96 scrive:

È una Chevrolet S-10 Blazer, da non confondere con la Blazer "classica" che era del segmento superiore ;)

Esatto. Quella che è diventata (la Blazer) Chevrolet Tahoe. Più precisamente, il nome Tahoe è stato adottato per la versione a quattro porte di quella che era precedentemente nota come Blazer. Mentre la Blazer S-10 era nota famigliarmente come "Baby Blazer".

 

Negli anni ottanta non avevano voglia di sbattersi per i nomi. Anche la Ford, dovendo presentare un nuovo fuoristrada guarda caso dello stesso segmento della baby Blazer, l'aveva battezzato "Bronco II" (come fosse un film). Quel Bronco II che nel corso delle successive evoluzioni è diventato poi l'Explorer. Il Big Bronco, invece, a differenza della Chevy Tahoe, è morto.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)

131 CL Panorama.

Mi pare coerente la bagagliera.

Mascherina, fari , cerchi ( e pure il volante, che qui non si vede), dovrebbero essere di una versione pseudo-sportiva, forse “racing “

1B6F43A0-23DB-4D4A-B13B-B93462BBFF3A.jpeg

03A4E0BA-E1F6-4152-B107-EA1805C8581C.jpeg

Modificato da 33 4x4 pininfarina
  • Like! 9
  • Wow! 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
8 ore fa, Abarth03 scrive:

Negli anni ottanta non avevano voglia di sbattersi per i nomi. Anche la Ford, dovendo presentare un nuovo fuoristrada guarda caso dello stesso segmento della baby Blazer, l'aveva battezzato "Bronco II" (come fosse un film). Quel Bronco II che nel corso delle successive evoluzioni è diventato poi l'Explorer. Il Big Bronco, invece, a differenza della Chevy Tahoe, è morto.

 E poi c'era il fighissimo (secondo me) Dodge Ramcharger.

 

autowp.ru_dodge_ramcharger_7.jpeg

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
23 ore fa, 33 4x4 pininfarina scrive:

131 CL Panorama.

Mi pare coerente la bagagliera.

Mascherina, fari , cerchi ( e pure il volante, che qui non si vede), dovrebbero essere di una versione pseudo-sportiva, forse “racing “

 

 

 

Esemplare apparentemente conservato bene.

Solamente i dettagli sono stati modificati in modo diciamo arbitrario. La mascherina è in effetti quella della Racing, le ruote sembrano qualcosa di aftermarket (anche se coerenti con l'epoca della vettura). Anche i paraurti e le modanature laterali non sono quelli della CL.

 

 

 

16 ore fa, sylar91 scrive:

 E poi c'era il fighissimo (secondo me) Dodge Ramcharger.

 

 

 

Di fatto era la versione chiusa del Ram pickup. Anche lei morta a differenza della Chevy Blazer/Tahoe.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Il Ramcharger è esistito anche per il modello anni '90 del Ram:

Screen-Shot-2016-10-14-at-10.48.57-AM-10

 

Era tuttavia riservato al mercato messicano e, stranamente, disponibile solo in versione 2WD. Molte componenti venivano da altri modelli del gruppo, come il portellone del Voyager.

Screen-Shot-2016-10-14-at-4.32.37-PM-102

 

Per quanto riguarda il Bronco, possiamo considerare l'Expedition come suo erede, nonostante fosse solo a 5 porte.

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Uhm... non mi pare che il portellone fosse proprio lo stesso eh, a vedere le foto... 🤔

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
9 ore fa, Giacomo 96 scrive:

 

Per quanto riguarda il Bronco, possiamo considerare l'Expedition come suo erede, nonostante fosse solo a 5 porte.

In sostanza sì, anche se in effetti era un modello nuovo perchè come hai correttamente sottolineato, era solamente a 5 porte ;)

Il segmento era quello.

9 ore fa, lukka1982 scrive:

Uhm... non mi pare che il portellone fosse proprio lo stesso eh, a vedere le foto... 🤔

In effetti sembra anche a me che il portellone del Ramcharger messicano sia più verticale rispetto a quello del Voyager.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Il Ramcharger è esistito anche per il modello anni '90 del Ram:
Screen-Shot-2016-10-14-at-10.48.57-AM-1024x528.png
 
Era tuttavia riservato al mercato messicano e, stranamente, disponibile solo in versione 2WD. Molte componenti venivano da altri modelli del gruppo, come il portellone del Voyager.
Screen-Shot-2016-10-14-at-4.32.37-PM-1024x277.png
 
Per quanto riguarda il Bronco, possiamo considerare l'Expedition come suo erede, nonostante fosse solo a 5 porte.

Mezzo particolare e per questo interessante secondo me.
Il portellone è di derivazione Dodge Caravan/Plymouth Voyager/Chrysler T&C di terza generazione: il terzo stop era posizionato sul lunotto (con il tergilunotto appositamente decentrato per garantirne la visibilità) e l’apertura/chiusura avveniva tramite la maniglia posta in basso al portellone stesso.
ced462c68448ac6ea48a437ec82101d5.jpg

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Sbaglio o anche i fari posteriori sembrano gli stessi ma rovesciati ed invertiti

☏ SM-G903F ☏

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Contenuti simili

    • Da DJTaurus
      Messaggio Aggiornato al 27/07/2010


















    • Da Beckervdo
      Il V8 4.0 litri TwinTurbo di Porsche sale a 338 kW / 460 CV e 620 Nm di coppia, che lo pone a metà strada tra la Panamera S e la Turbo. Le sospensioni sono con molle ad aria su tutte e quattro le ruote, è stata ridotta l'altezza dal suolo (-10 mm) ed il sistema PSM (Porsche Suspension Management) ha subito un aggiornamento specifico per questa versione.
      Di serie i cerchi Porsche Panamera Design da 20", nuovi paraurti anteriori e posteriori ed il badge GTS sulle fiancate. 
      Il V8 così "accordato" fa scattare la Porsche Panamera GTS da ferma fino a 100 km/h in 4.1 secondi e raggiunge una velocità massima di 292 km/h (per la Sport Turismo la v-max è di 289 km/h).
      In Germania è già disponibile e parte da 138'493 Euro per la Porsche Panamera GTS, mentre ne occorrono 2'856 Euro in più per portarsi a casa la declinazione Sport Turismo.
      7
       
      New GTS models: two athletes join the Porsche Panamera family

       
       
      Via Porsche
    • Da lukka1982
      La Porsche ha ufficializzato a Parigi il debutto in serie limitata della 911 Speedster. Dopo aver presentato la Concept in occasione dei festeggiamenti per i propri 70 anni, la Casa tedesca ha svelato un secondo prototipo più vicino al modello definitivo, annunciandone una produzione di 1.948 unità. Il prezzo, per il momento, non è stato reso noto.
       
      Debuttano gli Heritage Design Packages. La 911 Speedster è il frutto del lavoro congiunto della Porsche Motorsport, del centro stile e del reparto Exclusive e porterà al debutto gli Heritage Design Packages dedicati alla personalizzazione della vettura e ispirati ai modelli vintage e non ancora svelati nel dettaglio. Il propulsore è il 4.0 aspirato da 500 CV e 9.000 giri della versione GT con scarico di titanio, abbinato al cambio manuale a sei marce. 
       
      La seconda concept sfoggia dettagli inediti. La nuova concept sfoggia alcuni dettagli comuni alla prima versione presentata, come gli specchietti retrovisori compatti e il tappo del serbatoio sul cofano con una diversa finitura superficiale, ma introduce anche soluzioni inedite come i cerchi di lega da 21" diamantati ispirati alla RSR da competizione, le luci diurne Led arancioni e gli interni di pelle bicolore con sezioni traforate. La 911 Speedster nasce sulla base della scocca della GT3, mentre la carrozzeria deriva in parte dalla Carrera 4 Cabriolet e adotta nuovi cofani di carbonio e l'inedito parabrezza ad altezza ridotta e i cristalli laterali ribassati. L'elemento posteriore con la classica doppia gobba è totalmente inedito ed è di fibra di carbonio, mentre al posto della capote è previsto un tonneau con fissaggi a bottone. 
       
      Quattroruote.it
       
       
       





×