Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuti su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
  • EMERGENZA COVID-19
  • Rimanete al sicuro! Rispettate le distanze e le misure igieniche
  • Autopareri è sempre attivo e vi è virtualmente vicino per tenervi compagnia durante la fase di lockdown!
vpn

Avvistamenti vari di auto storiche o quasi-storiche

Recommended Posts

4 ore fa, L' informatore d'auto scrive:

E per caso targata Roma D0 ? in quel caso l'ho già fotografata.😅 

 

 

 

 

 

 

 

...si....e quante Kadett "B" targate Roma D0 vuoi che ci siano in giro ? ..... :wall:   :razz:


Se un pianto ci fa' nascere, un senso a tutto il male forse c'è !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come promesso, torno a proporvi qualcosa anche io. Voglio fare una precisazione prima di partire...purtroppo la mia fotocamera digitale, per un periodo (circa 5/6 mesi) ha deciso di farmi tantissime foto leggermente mosse, non so per quale esatto motivo, poi per fortuna ha ripreso a funzionare egregiamente. Vi dico questo perché il problema mi è iniziato proprio dal periodo delle foto che vi sto per proporre (metà 2018) ed è finito dopo circa un centinaio di foto (inizio 2019), quindi chiedo scusa se alcune saranno leggermente mosse (ovviamente come sapete, le foto veramente scarse non le propongo mai, per una questione di qualità dei miei avvistamenti sopratutto). ;)
 

Bando alle ciance, iniziamo con gli avvistamenti.

 

 

Parto con un' usuratissima. ma ancora onesta lavoratrice Renault 4 TL , questo esemplare è uno degli ultimissimi in assoluto, difatti è stata immatricolata nel '92, ultimo anno di vendite al mondo; Come dicevo le condizioni non sono certo delle migliori con botte e scolorimento generale (complice anche la colorazione rossa), ma vine usata giornalmente da una coppia di arzilli novantenni per fare il mercato ortofrutticolo, ed inoltre abita praticamente difronte al mare, Allestimento TL di base con il mitico 956 cc di cilindrata, un motore praticamente immortale su quest'auto.

 

31yGK.jpg

 

31yGQ.jpg

 

A seguire troviamo una sua sorella, ma molto molto più anziana, difatti questa Renault 4 GTL è stata immatricolata nell'80 ed ha le sue bellissime targhe nere (ormai molto poco comuni le R4 con le targhe nere), anche nelle condizioni è diversa rispetto la precedente, difatti si presenta in condizioni praticamente da concorso, complice sicuramente un bel restauro conservativo, vista anche la tinta tipica di quegli anni sulla popolare utilitario del marchio della losanga. Questa è la prima foto che mi ha fatto ''mossa'' la fotocamera, e si nota decisamente. ;)

 

31yHw.jpg

 

Voliamo ancora basso proponendo un'altra popolare utilitaria vintage, questa volta però è nostrana, parlo di questa carinissima Fiat 126 Personal 4 650 . questa piccolina Torinese è stata immatricolata nel '79 e tutt'oggi è in condizioni eccezionali, con ancora tutti i particolari al suo posto (curiosa la mancanza del logo FIAT sul frontale però) ed una carrozzeria ed un colore davvero perfetti. Mi risulta venga usata quotidianamente da un anziano per piccoli spostamenti in paese.

 

31yHU.jpg

 

Questa è quella che potrebbe sembrare una comunissima vettura che al giorno d'oggi si incontra ancora abbastanza facilmente sulle nostre strade, in realtà questa è una curiosa Fiat Panda 1000 CL i.e., versione d'importazione estera ad iniezione elettronica. Questo esemplare è stato importato da noi nel 2001, ma si evince abbastanza facilmente che è molto più anziano, azzarderei di fine anni '80. Oltre alla versione estera, troviamo un colore molto in voga fuori dall'Italia ma da noi quasi inesistente sulla Panda, ovvero il nero. Condizioni di usura giornaliera senza troppi riguardi. 

 

31yJw.jpg

 

31yJx.jpg

 

Una sempre ammirevole Alfa Romeo Duetto II Serie, la così detta versione a ''coda tronca'', qui la troviamo in un affatto comune bianco ghiaccio, che di sera spicca particolarmente, condizioni ovviamente da concorso, con a bordo coppia di cinquantenni sicuramente Alfista. Ed anche qui abbiamo una foto veramente mediocre, complice anche la sera e la molta luce emanata dai fari. 

 

31yJM.jpg

 

Una sfiziosissima Citroen Mehari in estate, in un luogo di vacanza e di mare, non può mai mancare, e difatti questa simpatica spiaggina Francese rispetta perfettamente tutte e tre le caratteristiche per luogo e periodo della foto. Immatricolata per la prima volta nell'83, quindi sicuramente ex targhe nere, ha ricevuto nuove targhe nell'89, probabilmente a seguito di un cambio di provincia, Condizioni davvero eccezionali, sicuramente di un appassionato, visto che possiamo scorgere anche degli adesivi di un club. Secondo me l'abbinamento di colori che ha, tipicamente marino, è semplicemente fantastico. :)

 

31yKj.jpg

 

31yKq.jpg

 

Fantastica però lo è anche questa Toyota Celica 2.0 GT VI Serie, nonostante io non sia ne un estremo conoscitore, ne un grande estimatore del popolarissimo modello  Giapponese, devo dire che questo esemplare è davvero bello, colorazione nera elegante e sportiva, immatricolata nel 94 è in condizioni abbastanza buone, considerando anche che viene usata regolarmente tutti i giorni per le piccole e grandi commissioni, infondo chi non vorrebbe andare a fare la spesa con una Celica? :D

 

31yKw.jpg

 

31yKx.jpg

 

Concludo con una vera e propria chicca, di quelle che non ti aspetti di trovarti davanti, ma che quando le vedi rimani quasi sbalordito. Rarissima è infatti quest' Opel Corsa A 3p 1.5 D, versione a gasolio della prima generazione della segmento B tedesca, una vera mosca bianca. Questa è nell'ultimissimo restylinig, ma non solo, è stata immatricolata nel '93, quando ormai la seconda generazione era alle porte, tra l'altro restyling era anche abbastanza tosta trovarla a tre porte come questa, quindi duplice rarità. Condizioni non certo perfette, ma trattandosi di un'auto diesel con i suoi anni sul groppone, non è neanche tenuta così male, diciamo che con pochissimo torna nuova. :)

 

31yKF.jpg

 

31yKG.jpg

  • I Like! 3

anti-c12.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Renault scrive:

Parto con un' usuratissima. ma ancora onesta lavoratrice Renault 4 TL [...] Allestimento TL di base [...]

 

31yGK.jpg

 

Questa è una Renault 4 "base" e non una "TL", che era l'allestimento immediatamente superiore. Lo si legge chiaramente dalla targhetta posteriore, dove manca la dicitura TL. Ma soprattutto la si riconosce per i vetri posteriori fissi (la TL invece li aveva scorrevoli). 

  • I Like! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Mazinga76 scrive:

 

Questa è una Renault 4 "base" e non una "TL", che era l'allestimento immediatamente superiore. Lo si legge chiaramente dalla targhetta posteriore, dove manca la dicitura TL. Ma soprattutto la si riconosce per i vetri posteriori fissi (la TL invece li aveva scorrevoli). 

 

Molto curioso, secondo Wikipedia dall'89 rimasero solo la TL e la GTL, ma in effetti la mancanza della versione nella targhetta mi aveva fatto insospettire che ci fosse una lacuna, come spesso accade alla fine, Wiki diventa sempre meno attendibile...

  • I Like! 1

anti-c12.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, Renault scrive:

 

Molto curioso, secondo Wikipedia dall'89 rimasero solo la TL e la GTL, ma in effetti la mancanza della versione nella targhetta mi aveva fatto insospettire che ci fosse una lacuna, come spesso accade alla fine, Wiki diventa sempre meno attendibile...

 

Non per tutti i mercati. In Italia, ad esempio, la base rimase a listino fino alla fine della carriera (dicembre '92). Se leggi bene le note a margine della tabella riassuntiva delle versioni, su Wikipedia, c'è scritto chiaramente (nota n° 3). La GTL invece uscì dal listino italiano molto prima, credo già dall''86. Quindi, in definitiva, gli ultimi anni di carriera italiana della Renault 4 furono con due versioni: la base e la TL.

  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

AR 75, ha i cerchi e l'allestimento dell'Indy almeno esteticamente. Manca la scritta posteriore specifica.

Gennaio 1990.

Di questo colore le Indy non le avevo mai viste, ricordo fossero rosse, nere o argento.

Si potevano avere a richiesta in altre tinte?

IMG_20191210_083137.jpg

IMG_20191210_083155.jpg

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi vi propongo un paio di auto storiche abbandonate e un trittico di commerciali d'epoca. :)

 

Iniziamo da una bellissima doppietta di due auto di proprietà di un piccolo comune (ho lasciato volontariamente i nomi del comune visibili, perché in primis rende di più e in secondo luogo si tratta comunque di auto di proprietà dello stato). Sono nell'ordine una fantastica Fiat Tipo 1.4 DGT immatricolata nel '90 che sembra in buone condizioni, infatti non escludo che ogni tanto possa essere usata per piccole commissioni, ed una Fiat Panda 4x4 del '96 curiosamente di colore blu scuro (in generale le auto comunali son sempre e solo bianche) in condizioni ben più degradate, difatti questa penso non venga usata da parecchio. ;)

 

31Bcw.jpg

 

 

E come seconda una clamorosa e rarissima Subaru 1800 GL Sedan III Serie, grossa berlina Giapponese, che fu la seconda Subaru ad essere importata da noi ufficialmente (dopo la II Serie), il nome del modello nella maggior' parte del mondo era Subaru Leone, ma per qualche strana scelta dell'importatore da noi era identificata con la motorizzazione, questa seppur ritargata nel '96, è stata immatricolata per la prima volta ad inizio '85 (sicuramente ex targhe nere). Notiamo che la re-immatricolazione potrebbe far pensare ad un'importazione, ma direi che non è così proprio per la mancanza del logo Leone. e inoltre dà la prima immatricolazione Italiana. Si tratta di uno dei primi esemplari della terza serie, uscita nell'84, le condizioni sono di un fermo molto prolungato (direi un 20 anni), ma fortunatamente riposa sotto un telo che viene scostato dal vento ogni tanto (come nel caso della foto), ma poi riposizionato adeguatamente, segno di un possibile restauro futuro. ;)

 

31Bdg.jpg

 

 

Per i commerciali abbiamo un Fiat Fiorino D Furgone I Serie MY83, versione ormai difficile da incontrare sulle nostre strade, basata sull'ultimo restyling della 127 (la cosiddetta Unificata), che derivava dalla primissima serie del Fiorino che era invece basata sulla seconda serie della 127 (quella versione è ormai rarissima, sono anni che non ne vedo). Questo esemplare risulta immatricolato nell'89, cosa impossibile visto che la sua produzione finì nell'87 con l'arrivo della seconda serie di Fiorino su base Uno; Quindi è presumibile sia stato immatricolato per la prima volta tra l'83 e l'87 o massimo '88. Le condizioni sono incredibilmente buone, nonostante venga usato ancora regolarmente per lavoro, indi per cui, possiamo immaginare che venga trattato molto bene, cosa rara per un furgone.

 

31Bdv.jpg

 

 

Segue un vero re delle nostre strade, diffuso fino alla fine del secolo scorso, oggi anche a causa dell'età estremamente avanzata è molto difficile da beccare, ma il fascino di questo Fiat 650 N1 resta sicuramente invariato. Tale grosso camion veniva chiamato simpaticamente ''il baffone'' per i due grossi baffi cromati che predominavano sul frontale. Questo esemplare è probabilmente della prima metà degli anni '60, con un bellissimo verde classico Fiat, è ancoro a lavoro, ma anche lui si presenta in condizioni veramente ottime, nonostante gli ormai sessant'anni di onoratissima carriera. :)

 

31Bi9.jpg

 

E concludo con una vera e propria chicca, un fantastico Alfa Romeo A12 Cassonato, un qualcosa di praticamente introvabile oggigiorno sulle nostre strade, questo esemplare immatricolato nel '71 e ancora con targa originale, dovrebbe appartenere ad un appassionato e responsabile di un club di auto storiche. Le condizioni sono pari al nuovo, complice sicuramente un restauro effettuato in tempi recenti. Chiedo scusa per la foto un po' mossa e presa al volo, ma ero in macchina fermo ad un incrocio, e come si nota pioveva tantissimo. ;)

 

31BiD.jpg

  • I Like! 6

anti-c12.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, FurDaiMarùns scrive:

AR 75, ha i cerchi e l'allestimento dell'Indy almeno esteticamente. Manca la scritta posteriore specifica.

Gennaio 1990.

Di questo colore le Indy non le avevo mai viste, ricordo fossero rosse, nere o argento.

Si potevano avere a richiesta in altre tinte?

IMG_20191210_083137.jpg

IMG_20191210_083155.jpg

No, le indy erano disponibili solo nei 3 colori da te elencati. In ogni caso è uscita intorno a maggio-giugno 1991, questa è del 90!

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, Renault scrive:


Segue un vero re delle nostre strade, diffuso fino alla fine del secolo scorso, oggi anche a causa dell'età estremamente avanzata è molto difficile da beccare, ma il fascino di questo Fiat 650 N1 resta sicuramente invariato. [...] Questo esemplare è probabilmente della prima metà degli anni '60 [...]

31Bi9.jpg

 

 

Il 650 era tra i più piccoli della serie "baffo", meccanicamente aveva un motore di cilindrata più piccola e una portata inferiore. Esteticamente, nonostante la forte somiglianza coi più grandi, aveva la cabina più stretta e corta, era più basso e aveva ruote più piccole con parafanghi meno sporgenti dalla cabina. Ecco una foto del 650 N1...

 

5be06eccfab3ae25397e154c38ec8be0.jpg

 

Quello che hai fotografato, pur non avendo nessuna scritta identificativa, è quasi certamente un 682 N4, vale a dire l'ultima serie del pesante della serie "baffo". Gli indizi che lo farebbero riconoscere sono la scritta FIAT orizzontale; le plastiche arancioni delle frecce e anche la tonalità del verde, che era tipica degli anni '70. Prima, il verde dei baffoni era differente. Da sottolineare che l'N4 debuttò nel '67 e con pochissime modifiche estetiche di dettaglio proseguì la sua carriera fino all''88, prodotto dapprima in Italia e poi in Africa. 

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Mazinga76 scrive:

 

Il 650 era tra i più piccoli della serie "baffo", meccanicamente aveva un motore di cilindrata più piccola e una portata inferiore. Esteticamente, nonostante la forte somiglianza coi più grandi, aveva la cabina più stretta e corta, era più basso e aveva ruote più piccole con parafanghi meno sporgenti dalla cabina. Ecco una foto del 650 N1...

 

5be06eccfab3ae25397e154c38ec8be0.jpg

 

Quello che hai fotografato, pur non avendo nessuna scritta identificativa, è quasi certamente un 682 N4, vale a dire l'ultima serie del pesante della serie "baffo". Gli indizi che lo farebbero riconoscere sono la scritta FIAT orizzontale; le plastiche arancioni delle frecce e anche la tonalità del verde, che era tipica degli anni '70. Prima, il verde dei baffoni era differente. Da sottolineare che l'N4 debuttò nel '67 e con pochissime modifiche estetiche di dettaglio proseguì la sua carriera fino all''88, prodotto dapprima in Italia e poi in Africa. 

 

 

Grazie mille delle informazioni, in effetti la mia conoscenza per quanto riguarda i grossi commerciali molto vintage è alquanto scarsa, al massimo conosco i nomi, ma non sono capace di identificarli vedendoli, se non sommariamente.

  • Thanks! 1

anti-c12.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By superkappa125
      Car configurator 911 Targa S ➡️ CLICCA QUI!
      Car configurator 911 Targa 4S ➡️ CLICCA QUI!

      Virtual world premiere 
       
       
       
       
      Spot 
        
       
       


       

       

       



       

       



       

       

       

       

       

       


       
      ————————————————————————————————————
      SPY TOPIC ➡️ CLICCA QUI!
      ————————————————————————————————————
    • By Beckervdo
      Arrivano 911 Carrera 4 e  911 Carrera 4 Cabriolet, spinte dal Boxer 6 cilindri 3.0 litri TwinTurbo che eroga 283 kW / 385 CV e 448 Nm di coppia. Lo scatto da 0 a 100 km/h scatta in 3.9 secondi (con pack Sport Chrono), mentre ne occorrono 4.1 alla Cabriolet con il medesimo package (+0.1 secondi per l'assenza del Pack Sport Chrono). La velocità massima è di 290 km/h (288 per la Cabriolet). 
       
       
      Press Ufficiale Porsche
       




    • By Pandino
      Autovisie
       
      Patents per la probabile erede della 918.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.