Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuti su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
Sign in to follow this  
duetto80

Alfa Romeo e Volkswagen - 24/9 M: "l’Alfa Romeo non è in vendita" - 27/9 Piech: "Abbiamo tempo"

sareste favorevoli alla vendita di Alfa Romeo a VAG?  

348 members have voted

  1. 1. sareste favorevoli alla vendita di Alfa Romeo a VAG?

    • 204
    • No
      146


Recommended Posts

ma anche cosi sarei lo stesso favorevole alla cessione a patto che mantengano qualcosa qui in Italia. almeno la dirigenza e il centro stile..

certo che vi accontentate di poco eh

io sono molto più drastico..... volete l'Alfa??? ridatemi la Giulia, l'Alfetta, la 1900ss, la 1750 ecc ecc

magari arrivasse un clone di Horacio Pagani che ripartendo dall'alto ricostruisse il tutto....li si che sarei favorevole alla vendità

Vw....tzè.....


Ogni volta che un DJ dice "IO SUONO" un musicista, nel mondo, muore...

Primo estratto del nostro nuovo album!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
APPUNTO......guardate che la "Società Estera Automobili Torino" costa 500 mln di euro ALL'ANNO a Vw....vanno a far concorrenza interna ad Audi (non cominciamo con le seghe che la clientela è diversa e puttanate varie) e quindi ad aumentare i costi (vanno sviluppate e costruite Alfa) per continuare a perdere con Seat...? non sono mica scemi.....

Seat è il problema, Alfa la (loro) soluzione. Martorell sarà il centro pensante...andate a vedere cosa han fatto la in Catalogna (qui ACS ha ragione: hanno decentrato gli R&D...li han TUTTO per progettare delle macchine ....penso motori/piattaforme e trasm escluse, ma carrozzerie, delibere telai e interni di sicuro sono fattibili in Spagna)

è qua che io e te la vediamo in maniera del tutto opposta, Teo. io credo che Martorell verrà usata al massimo per saturare le linee, come succederà con Q3, e credo che non abbiano il timore della concorrenza interna.

ne abbiamo già discusso di questo, vedremo cosa succederà ;)


Share this post


Link to post
Share on other sites
certo che vi accontentate di poco eh

io sono molto più drastico..... volete l'Alfa??? ridatemi la Giulia, l'Alfetta, la 1900ss, la 1750 ecc ecc

magari arrivasse un clone di Horacio Pagani che ripartendo dall'alto ricostruisse il tutto....li si che sarei favorevole alla vendità

Vw....tzè.....

e ancora con sto benedetto "voi"....

a me fa strano essere un "voi" in un topic e poi essere un "Noi" in un altro :lol: :lol:

VW imho è un'azienda migliore di FIAT, è focalizzata al prodotto e punta sulle tradizioni dei marchi. tuttavia se devo avere un Alfa Romeo prodotta e disegnata a martorel grazie ma no, mi tengo le alfiat.

se le cose stanno in termini diversi invece sono felice nel vederla venduta ad un azienda migliore con le potenzialità e si presume la voglia per valorizzarla di più

Edited by JackSEWing

Alfa Romeo Giulietta, 1.4 TBI Multiair 170 CV Exclusive (2013)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Son sicuro che il signor VW non si sognerebbe mai di dare dei rompicoglioni a gente che deve comprare le sue auto perchè fino ad oggi l'ha fatto comunque anche quando gli andavano giù solo un po' ....cut

Quoto il discorso di Paolo e aggiungo che sicuramente VAG rispetterebbe di più i luoghi dell'"Alfismo", non si metterebbe a litigare con gli enti locali per mettere all'asta il museo, non si metterebbe a (dis)organizzare un evento come il centenario alla Fiat maniera.

Basta vedere Martorell e Sant'Agata (la piu grande centrale fotovoltaica dell'emilia romagna per altro).

Questo già mi basta per decretare un mio personale vincitore morale della faccenda.

Io non so voi ma personalmente più che un'Alfa in mano straniera quello che proprio non mi andrebbe giù di questa ipotesi è un'Alfa completamente progettata e assemblata all'estero... sarebbe una bestemmia ben più grande dell' Alfa Fiat.

Cioè voglio dire cosa cavolo rimarrebbe di italiano in un'Alfa progettata e assemblata a Martorel su pianali 100% tedeschi e motori idem? il responsabile design e il responsabile marketing!? ahhh sai che bella soddisfazione e che bella presa per il culo per il marchio e per i clienti!

Se anche Alfa dovesse passare a VW l'unico modo per potere continuare a considerarla Alfa è che buona parte dello sviluppo e parte dell'assemblaggio vengano fatti in Italia altrimenti per quel che mi riguarda Alfa sarebbe morta.

E invece cosa rimane di un Alfa fatta in stabilimenti non Alfa, da persone non Alfa e in luoghi non Alfa? Solo l'Italianità? Fiat, Opel o VW non mi cambia niente, Alfa è già morta, bisogna guardare in faccia questa realtà, chiunque può solo utilizzare quello stemma su vetture che ne riprendono l'anima, ormai attingendo solo a quello che ha in casa.

Che almeno lo si faccia con rispetto e metodo.

Il passaporto da solo non è garanzia di "alfismo", anche se un ferro del genere gestito con tutti i crismi in mano italiche avrebbe fatto piacere anche a me.


Fiat Punto I 55 sx '97

Fiat Punto II restyling 1.2 60cv '04

Toyota Prius V2 '06

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vw è un azienda superiore a Fiat ad oggi, ma non è questo il punto

dopo aver letto la gamma che è stata riportata mi sono fatto una risata

se devo avere un prodotto simile a quello che c'è ora (ma non italiano nel bene e nel male) ....beh....meglio l'Alfa a Berlusca che a Vw


Ogni volta che un DJ dice "IO SUONO" un musicista, nel mondo, muore...

Primo estratto del nostro nuovo album!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quoto il discorso di Paolo e aggiungo che sicuramente VAG rispetterebbe di più i luoghi dell'"Alfismo", non si metterebbe a litigare con gli enti locali per mettere all'asta il museo, non si metterebbe a (dis)organizzare un evento come il centenario alla Fiat maniera.

Basta vedere Martorell e Sant'Agata (la piu grande centrale fotovoltaica dell'emilia romagna per altro).

Questo già mi basta per decretare un mio personale vincitore morale della faccenda.

E invece cosa rimane di un Alfa fatta in stabilimenti non Alfa, da persone non Alfa e in luoghi non Alfa? Solo l'Italianità? Fiat, Opel o VW non mi cambia niente, Alfa è già morta, bisogna guardare in faccia questa realtà, chiunque può solo utilizzare quello stemma su vetture che ne riprendono l'anima, ormai attingendo solo a quello che ha in casa.

Che almeno lo si faccia con rispetto e metodo.

Il passaporto da solo non è garanzia di "alfismo", anche se un ferro del genere gestito con tutti i crismi in mano italiche avrebbe fatto piacere anche a me.

mi sento di quotarti al 100%...quello che c'era da uccidere, per quanto riguarda Alfa e l'Alfismo, è già stato ucciso e certamente non da VW...a un certo punto, aldilà della nazionalità, è anche una questione di rispetto...Questo è stato ed è ancora l'anno del centenario di AlfaRomeo, uno dei marchi più gloriosi dell'automobilismo mondiale...qualcuno se n'è davvero accorto??? forse che forse hanno fatto meglio con Lancia qualche anno addietro...il chè è tutto dire...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vw è un azienda superiore a Fiat ad oggi, ma non è questo il punto

dopo aver letto la gamma che è stata riportata mi sono fatto una risata

se devo avere un prodotto simile a quello che c'è ora (ma non italiano nel bene e nel male) ....beh....meglio l'Alfa a Berlusca che a Vw

il problema non è la gamma uguale...è come sarà il prodotto, i risultati economici che otterrà, le prospettive d'investimento...

-

quanti anni sono ormai che Fiat ha in mano AlfaRomeo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ah quindi ti sei trasformato in Nostradamus?? :mrgreen: si scherza eh...


Ogni volta che un DJ dice "IO SUONO" un musicista, nel mondo, muore...

Primo estratto del nostro nuovo album!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quoto il discorso di Paolo e aggiungo che sicuramente VAG rispetterebbe di più i luoghi dell'"Alfismo", non si metterebbe a litigare con gli enti locali per mettere all'asta il museo, non si metterebbe a (dis)organizzare un evento come il centenario alla Fiat maniera.

Basta vedere Martorell e Sant'Agata (la piu grande centrale fotovoltaica dell'emilia romagna per altro).

Questo già mi basta per decretare un mio personale vincitore morale della faccenda.

E invece cosa rimane di un Alfa fatta in stabilimenti non Alfa, da persone non Alfa e in luoghi non Alfa? Solo l'Italianità? Fiat, Opel o VW non mi cambia niente, Alfa è già morta, bisogna guardare in faccia questa realtà, chiunque può solo utilizzare quello stemma su vetture che ne riprendono l'anima, ormai attingendo solo a quello che ha in casa.

Che almeno lo si faccia con rispetto e metodo.

Il passaporto da solo non è garanzia di "alfismo", anche se un ferro del genere gestito con tutti i crismi in mano italiche avrebbe fatto piacere anche a me.

come non quotare.

proprio oggi che si viene a sapere che l'erede di Idea, Musa e Multipla insieme, non un modello da poco per le sorti di Fiat, verrà prodotta in Serbia, con grande orgoglio per i sostenitori del MADE IN ITALY.

chiunque riesca a realizzare un'Alfa che sia divertente da guidare, e se possibile pure bella e costruita bene, e tanto meglio ancora se tecnologicamente avanti alla concorrenza, a me sta bene.

per il poco che posso dire, Fiat in questo senso non sta lavorando male. potrebbe lavorare meglio, questo è vero. ma nel complesso non va male.

Vw potrebbe forse dedicare più investimenti.

ma francamente, che sia prodotta in Italia, Serbia, Polonia o Spagna poco mi importa. gli unici di cui mi importa sono i lavoratori attualmente impiegati che potrebbero rischiare il posto.

della Giulia, della Alfetta e via dicendo...vabbè, se dobbiamo guardare alle auto dei nostri padri o nonni o bisnonni qui siamo apposto ragazzi, sul serio. sono lamieroni del passato, come tutti gli altri, a cui ci si può affezionare, ma nulla altro...

cerchiamo di restare coi piedi per terra e di guardare avanti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ah quindi ti sei trasformato in Nostradamus?? :mrgreen: si scherza eh...

ovviamente no :mrgreen:...parliamo di speranze e sensazioni...in ogni caso Fiat ne ha avuto di tempo e se è arrivata all'anno del centenario decidendo di spronare il personale di vendita a descrivere Giulietta come una confortevole auto da famiglia...beh, c'è qualcosa che non quadra...

-

quanto meno, Vw non avrà bisogno di AlfaRomeo per competere contro sè stessa...ci sono più chance che riesca a focalizzarsi maggiormente sulla vera natura del marchio...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

  • Similar Content

    • By MotorPassion
      Volkswagen presenta la nuova Tiguan 2020: la cosa che subito balza all'occhio sono i nuovi fari, ora più stretti , sulla scia dell'ottava generazione della Golf, con una nuova luce a LED che si integra visivamente con le nuove strisce di griglia più sottili. I fari, con tecnologia opzionale Matrix LED "IQ Light" , presentano anche l'appendice che si estende alle alette anteriori , un dettaglio ereditato dalla Volkswagen T6.1 Bulli.
      Il paraurti dispone anche un nuovo design e le aperture laterali a forma di "C" possono essere o in tinta con la carrozzeria o nere con l'allestimento R-Line Sport.
      Dietro, la Volkswagen mantiene la forma originale dei gruppi ottici, anche se lancia una nuova firma luminosa grazie all'utilizzo di fari con tecnologia LED standard.
      Il nome del modello è stato spostato , ora sotto il logo e il design sul lato inferiore del paraurti, con falsi scarichi integrati nel paraurti.
      All'interno, presenta anche importanti innovazioni: il quadro strumenti digitale è di 10 pollici (optional), il volante ha un nuovo design, più sportivo ed i suoi comandi multifunzione sono ora tattili. Il touchscreen nella console centrale è nuovo, 6,5 pollici di serie , proprio come i controlli per il sistema di climatizzazione.
      Anche l'onere tecnologico fa un salto importante. Serie, ha assistenti di guida avanzati "Lane Assist" di manutenzione sulla rotaia e sorveglianza della telecamera anteriore "Front Assist" . Come opzione, la nuova funzione "Travel Assist" , insieme al controllo automatico della velocità di crociera ACC, l'assistente per l' arresto di emergenza e l'illuminazione anteriore "IQ Light" con indicatori di direzione posteriori dinamici.
       
      Gli allestimenti sono organizzati in quattro livelli: Tiguan, Life, Elegance e R-Line , con un estratto più dettagliato di seguito
       
      TIGUAN
      Fari a LED Sistema di protezione proattiva degli occupanti Front Assist Volante multifunzione Sistema di intrattenimento informativo touchscreen da 6,5 pollici Servizi di connettività We Connect e We Connect Plus  
      LIFE (aggiunge alla precedente)
      Assistenza luce per abbaglianti Active Cruise Control ACC Barra del tetto longitudinale Climatronic climatizzatore automatico Cerchi in alluminio da 17 pollici  
      R-LINE (aggiunge alla precedente)
      Luci a matrice di LED IQ.LIGHT Quadro strumenti da 10 pollici Digital Cockpit Illuminazione ambientale regolabile multicolore Pacchetto invernale (volante riscaldato)  
      ELEGANCE (aggiunge alla precedente)
      Baule con apertura e chiusura elettriche Barra del tetto longitudinale verniciata in argento anodizzato  
      Nella connettività, ha due nuove porte USB-C, una connessione wireless con Apple CarPlay e i servizi forniti da "Volkswagen We Connect" gratuitamente, oltre a opzioni interessanti come l'illuminazione ambientale con colori diversi che si estendono attraverso i pannelli delle porte o un sistema audio surround Harman Kardon con 10 altoparlanti e quattro modalità di impostazione.
       
      In vendita dopo l'estate e con consegne programmate entro la fine dell'anno, anche la gamma motori è stata ottimizzata per essere più efficiente. L'offerta diesel è soggetta al nuovo motore 2.0 TDI Evo, con potenze da 115 a 190 CV, e con il doppio sistema di dosaggio AdBlue per ridurre le emissioni di azoto, mentre i motori a ciclo otto sono dotati della tecnologia eTSI a 48 Volt.
       
      A questi si aggiunge la declinazione PHEV che Volkswagen definisce eHybrid.
      Esternamente presenta tutte le novità della Tiguan "convenzionale", ma il design del paraurti anteriore  presenta prese d'aria più piccole alle estremità e un centro trapezoidale più allungato, sormontato da una lunetta in alluminio satinato nella parte inferiore.
      Ovviamente, è presente lo sportello anteriore per la presa di ricarica della batteria con capacità di 13 kWh ed aziona un motore elettrico da 110 CV che si abbina al 4 cilindri 1.4 TSI da 155 CV, ottenendo una potenza combinata di 245 CV che vengono scaricati al suolo attraverso la trasmissione automatica a 6 rapporti DSG. L'autonomia in modalità solo elettrica è pari a 50 km secondo ciclo WLTP.
       
      Al top di gamma, abbiamo la Tiguan R
      Rispetto ai precedenti allestimenti, la Tiguan R presenta un paraurti anteriore con il rivestimento delle prese d'aria laterali nero lucido e le calotte degli specchietti sono in alluminio satinato.
       
      I cerchi in lega standard sono 21 pollici , nel design "Estoril" , con le pinze dei freni dipinte di blu in vista. Sul retro presenta lo stesso nuovo design della grafica leggera delle luci. Rispetto alle versioni normali della nuova Tiguan , si differenzia per il fatto che, sotto il logo, presenta la lettera "R" invece del nome del modello. Solo il paraurti posteriore è diverso, con un diffusore integrato e quattro uscite di scarico.
       
      All'interno la grafica del Virtual Cockpit è specifica con il logo "R" in evidenza e la colorazione di base blu e sul volante è presente il pulsante "R" che seleziona la modalità "Race".
      Il motore è 2.0 litri TSI da 320 CV abbinato al cambio a doppia frizione a 7 rapporti.
      Per i più audaci, viene offerta la possibilità di montare un sistema di scarico firmato da Akrapovič . Sul lato dinamico, il sistema di trazione integrale 4Motion aggiunge una funzione di distribuzione della coppia variabile tra i due assi e tra le ruote posteriori sinistra e destra.
      Inoltre, ha un selettore della modalità di guida, con 7 possibili configurazioni, "Comfort", "Sport", "Offroad", "Snow", "Offroad Individual", "Individual" e "Race" , questo può essere attivato dal console di trasmissione.
      Il sistema di smorzamento adattivo, anch'esso standard, ora riduce l'altezza del corpo di 10 millimetri e, nella modalità "Race" più aggressiva, il conducente può ottenere le sensazioni più estreme disconnettendo completamente il aiuti alla guida come il controllo della trazione.
       
      Topic Spy ➡️ Clicca qui!
       
      Volkswagen Tiguan R-LINE




       


       
      Volkswagen Tiguan R






       
      Volkswagen Tiguan eHybrid


       
       
       
       
      Penso si possa già girare la discussione nella sezione Presentazioni. La cartella stampa ufficiale uscirà domani. 
       
      E qui in video:
       
       
    • By Beckervdo
      La versione base ha un motore da 2.0 litri TDI da 90 CV. Inoltre, troviamo altre tre configurazioni  con 110, 150 e 199 CV rispettivamente. Per inciso, Volkswagen ha progettato un modello elettrico insieme ad ABT, che eroga 112 CV. Il sistema elettrico è associato ad un pacco batteria da 77,6 kWh che gli garantisce un'autonomia di 400 chilometri, ma secondo ciclo NEDC, quindi nel ciclo reale sarà minore.

    • By MotorPassion
      Via Volkswagen
       
      _________________________________________________________
      Topic spy ➡️ Clicca qui!
      _________________________________________________________


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.