Jump to content
  • 0

Prov. di MI - Obbligo di catene o pneumatici invernali


Prestige
 Share

Question

Neve, dal 15 novembre obbligo pneumatici termici o catene

L'assessore De Nicola: "E’ un provvedimento che nasce per dare sicurezza e libertà di movimento nel periodo invernale". Se non rispettato, multa di 78 euro o il fermo del veicolo.

Milano, 19 ottobre 2010 - Obbligo di pneumatici termici o, in alternativa, di catene a bordo per viaggiare lungo i 900 km di strade della provincia di Milano tra il 15 novembre e il 31 marzo, pena una multa di 78 euro o il fermo del veicolo.

Si tratta di un'ordinanza presentata questa mattina dall’assessore provinciale ai trasporti Giovanni De Nicola, in un incontro nell’ambito di MobilityTech, in corso a Palazzo Giureconsulti. De Nicola ha spiegato: "E’ un provvedimento che nasce per dare sicurezza e libertà di movimento nel periodo invernale, evitando il rischio di paralisi a seguito di precipitazioni siamo la prima amministrazione a dotarcene, ed è reso possibile dal nuovo codice della strada".

L’assessore ha quindi rassicurato che "l’ordinanza non è un mezzo per far cassa". E ha aggiunto: "Qualora si verifichi che qualche polizia locale sanzioni l’automobilista ‘non in regola’ in una giornata di sole noi sospenderemo l’ordinanza in quel tratto di territorio ed evidenzieremo il modo scorretto di utilizzare le norme, che sono invece studiate per creare sicurezza". Soffermandosi infine sulle gomme termiche previste con l’ordinanza De Nicola ha sottolineato che "costano come quelle normali e danno una maggiore sicurezza in caso di neve e pioggia, rispetto a quelle da neve, ormai obsolete".

ilgiorno.it

Palazzo Marino: garantire la sicurezza. Per gli automobilisti una spesa da 300 a mille euro

«Obbligo di catene sulle provinciali»

Arriva l'ordinanza. L'assessore De Nicola: in caso di neve multe da 78 euro ai trasgressori

MILANO - Avviso agli automobilisti che a metà del mese prossimo imboccheranno la Milano-Meda o la Paullese: sono necessarie le gomme «invernali» oppure le catene. Se nevica, certo, o quanto meno se il cielo bianco minaccia neve. Lo stabilisce un'ordinanza della Provincia, in vigore dal 15 novembre al 30 marzo sui 900 chilometri di strade provinciali: pneumatici da neve o catene a bordo obbligatorie. «Il nuovo codice della strada ci consente di farlo», spiega l'assessore ai Trasporti, Giovanni De Nicola. Ai trasgressori 78 euro di multa, ma in casi più gravi la polizia locale può valutare anche la sottrazione di punti della patente e il fermo del veicolo. Gli agenti non devono intervenire invece se splende il sole. «L'ordinanza si applica quando il buon senso dice che va applicata - sottolinea l'assessore -, non deve essere un modo di far cassa». Quando il tempo è bello, insomma, viene di fatto sospesa. Esclusi a ogni temperatura moto e mezzi pesanti come pullman e camion, che già montano ruote adatte alla tormenta.

L'esperto (un gommista milanese) calcola il costo per pneumatici invernali intorno a 300-400 euro per un'utilitaria, fino a 600-1.000 euro per un'auto di grossa cilindrata. Per le catene potrebbe bastare un investimento da 150-300 euro (dipende dalla grandezza della ruota). Ma attenzione: ci sono auto che montano pneumatici sportivi, ribassati, che - come indicato da libretto - «non sono catenabili». In ogni caso, una spesa consistente. Previsti incentivi? «Non ne abbiamo la possibilità, le finanze della Provincia sono malmesse - risponde De Nicola -, l'unica cosa che possiamo fare e che faremo è potenziare il trasporto pubblico, incoraggiando in caso di neve a lasciare l'automobile». A Palazzo Isimbardi sostengono che l'ordinanza nasce dall'esperienza degli anni passati, quando anche tre centimetri di neve, dice l'assessore, hanno intasato assi importanti per «l'imperizia» di automobilisti non attrezzati: «Sono stati così vanificati tutti gli altri interventi, come lo spargimento di sale e le lame taglia-ghiaccio».

Ma non crea disagi che il provvedimento sia in vigore solo sulle provinciali? Un automobilista in viaggio sulla statale Milano-Lecco in direzione del capoluogo, per esempio, avrebbe l'obbligo delle catene solo alle porte di Monza, quando sbuca nel tratto in gestione alla Provincia, e potrebbe toglierle arrivato in viale Fulvio Testi. «Al momento ci sono discontinuità - ammette l'assessore -. Ci auguriamo che anche altre province (l'Anas nel caso delle statali, ndr) seguano l'esempio. Lo spirito resta il buon senso: potremmo alla fine anche pensare di escludere dei tratti...».

Alessandra Coppola

corriere.it

EDIT dell'8-11-2010

Provincia di Milano

STOP ALL'OBBLIGO DI GOMME INVERNALI

Pubblicata il 08/11/2010

A pochi giorni dall'entrata in vigore, la provincia di Milano ha fatto dietrofront sull'ordinanza che prevedeva l'obbligo di montare pneumatici invernali o di viaggiare con le catene a bordo dal 15 novembre al 31 marzo 2011, anche in assenza di neve.

No alle speculazioni. "Se, come hanno segnalato ieri i rappresentanti delle associazioni di consumatori che ho incontrato a Palazzo Isimbardi - ha dichiarato Guido Podestà, presidente della Provincia - sono in atto delle speculazioni di mercato sui prezzi delle catene da neve e delle gomme invernali è necessario evitarle. Come bisogna capire se i fornitori siano effettivamente in grado di esaudire tutte le richieste di catene e pneumatici che potrebbero arrivare".

Campagna informativa. Non sono tutte qua, però, le motivazioni che hanno portato alla clamorosa retromarcia, consentita anche dal fatto che l'ordinanza, pur annunciata con grande enfasi, non fosse ancora stata firmata. "Bisogna analizzare tempi e modi, a partire dalla dislocazione di appositi cartelli lungo la rete stradale gestita dall'Ente - si legge in una nota di Palazzo Isimbardi - di una campagna informativa tanto efficace da non mettere nessuno nelle condizioni di esporsi alle sanzioni previste per mancata conoscenza dell'ordinanza. Per tutte queste ragioni, abbiamo ritenuto non indispensabile che questa disposizione partisse il 15 novembre".

Rinvio a data da destinarsi. Non si tratta quindi di un completo forfait della Provincia sul provvedimento, ma di un rinvio a data da destinarsi. Con molta probabilità, quindi, l'obbligo di catene o gomme invernali non scatterà fino al prossimo inverno.

Roberto Barone

da quattroruote.it

Edited by Prestige
Link to comment
Share on other sites

  • Answers 65
  • Created
  • Last Reply

Top Posters For This Question

Recommended Posts

  • 0

Provvedimento abbastanza scontato dopo l'enorme casino scoppiato l'anno scorso a Milano :roll: ma il problema è che i mali di quella topaia di città sono ben altri che le gomme invernali.

Un male che mi viene in mente è la testa bacata di troppi automobilisti ignoranti e sprovveduti che non considerano la possibilità di una nevicata (ma improvvisa tra l'altro, sempre annunciate) in val padana a dicembre :roll: oh va bene che noi nativi siamo sempre meno :D ma anche se uno è di Palermo dovrebbe arrivarci che in pianura "ogni tanto" nevica e ogni tanto mette giù 80cm di neve in 2 giorni.

Altra cosa: io mi accorgo che ormai sempre meno gente sa guidare in situazioni non-standard come è la neve.Ormai siamo pieni di cazzate in auto (cambi automatici,sistemi di trazione complessissimi,freni a mano che si attivano da soli, motori con badilate di coppia ingestibile) e ci viene veramente difficile gestire la neve (ma anche ghiaccio e brina) con berline o utilitarie a gasolio con coppie da trattore ;) poi al bar si sentono i discorsi "eh ma mia moglie con la Pandina andava nonostante la neve, io non mi sono mosso dal cortile".

Non dico che dovremmo tornare alle origini, ma è alquanto bizzarro che in montagna di grossi cessi come ne girano in città (leggasi SUV) non ce ne sono a parte quelli dei turisti.Gli abitanti o hanno fuoristrada coi controcoglioni (pajero et similia) oppure semplici utilitarie a TA con gomme invernali sempre in ottimo stato

 

花は桜木人は武士

Link to comment
Share on other sites

  • 0

Azz io, essendo a Saronno, sono proprio alla fine della provincia di Varese e l'inizio di quella di Milano... Dovrei prendere le catene per la Megane sperando che le monti con i 17. La Clio dei nonni deve montare le termiche a breve, per l'altra Clio le catene dovrebbero essere giu in box...mancherebbe anche la 500...

Edited by Teknos
Link to comment
Share on other sites

  • 0
poi al bar si sentono i discorsi "eh ma mia moglie con la Pandina andava nonostante la neve, io non mi sono mosso dal cortile".

Non dico che dovremmo tornare alle origini, ma è alquanto bizzarro che in montagna di grossi cessi come ne girano in città (leggasi SUV) non ce ne sono a parte quelli dei turisti.Gli abitanti o hanno fuoristrada coi controcoglioni (pajero et similia) oppure semplici utilitarie a TA con gomme invernali sempre in ottimo stato

Il problema è l'ignoranza, si compra il machinun e ci si sente onnipotenti...

Ci vorrebbe il porto d'armi anche per le auto, con qualcuno che ti spiega bene come si guida in certe situazioni: se hai imparato le puoi guidare, altrimenti la lasci in vetrina :)

Link to comment
Share on other sites

  • 0
Il problema è l'ignoranza, si compra il machinun e ci si sente onnipotenti...

Ci vorrebbe il porto d'armi anche per le auto, con qualcuno che ti spiega bene come si guida in certe situazioni: se hai imparato le puoi guidare, altrimenti la lasci in vetrina :)

Sinceramente io con le auto di mio papà...ho difficoltà con al neve.

Il CLK passava...era col cambio manuale, frizione e controlli di trazione completamete disattivabili (era un progetto vecchiotto)

La Lexus...mmmmm...era troppo infarcita di elettronica, aveva una funzionalità "snow" della centralina opposta ovviamente alla power ma non mi ha mai soddisfatto fino in fondo.Quello che ha reso la Lexus grande sulla neve sono sempre state gomme coi controcoglioni e uno schema sospensivo veramente efficace con un'ottima trazione, però ripeto nelle manovre da fermo dove "ci vuole il piede fino" gradirei avere semplicemente una frizione e un buon cambio manuale.

La A5 :roll: ve lo saprò dire.Ma IMHO già vedendo che schifo è sul bagnato a livello di trazione temo sarà un'auto ingestibile sulla neve nonostante le quattro ruote motrici (tanto è vero che l'inverno scorso dalla rampa del mio cortile mio papà in Lexus è uscito, il furbone con una A6 quattro ha rinunciato dopo 5 tentativi a vuoto :lol:)

è vero che questa inverno sarà particolarmente freddo e nevoso? Io, almeno qui, spero di si....mi piace un sacco la neve, peggio dei bambini :mrgreen:

PM a stev66 :lol:

Comunque si la fine autunno/prima parte d'inverno sarà abbastanza rigida pare e non si escludono nevicate abbondanti se non "straordinarie" per il periodo ,da Dicembre in poi è ancora presto per dirlo ;) bisogna un pò vedere l'andamento delle temperature dell'Atlantico

 

花は桜木人は武士

Link to comment
Share on other sites

  • 0

Mah.....le previsioni a lungo termine di solito ci azzeccano al contrario:):)

Cmq io avrei fatto 30 novembre e non 15 novembre, anzi se stiamo ben a vedere c'è più possibilità che nevichi in pianura nella prima metà di aprile che non nella seconda di novembre.

Con sto provvedimento mi sa che dovrò sbrigarmi per le mie termiche+cerchi, ho idea che dopo Milano quasi tutto il nord imiterà la scelta

Senza cuore saremmo solo macchine.......

Link to comment
Share on other sites

  • 0

Quello che mi stupisce è che dobbiamo sempre fare sempre leggi per proteggere le persone dalla propria imbecillità.

Cacchio, compriamo un sacco di cazzate (in macchina e fuori), ma i soldi per le cose importanti, come le gomme da neve, casualmente sono sempre troppi. Perchè andare dal carrozziere con la macchina bocciata è ovviamente economico :roll:

Dovrebbero fare come i tedeschi. Se d'inverno hai un incidente e non avevi le gomme adatte, l'assicurazione si rivale su di te.

[sIGPIC][/sIGPIC]

Some critics have complained that the 4C lacks luxury. To me, complaining about lack of luxury in a sports car is akin to complaining that a supermodel lacks a mustache.

Link to comment
Share on other sites

  • 0
Quello che mi stupisce è che dobbiamo sempre fare sempre leggi per proteggere le persone dalla propria imbecillità.

Cacchio, compriamo un sacco di cazzate (in macchina e fuori), ma i soldi per le cose importanti, come le gomme da neve, casualmente sono sempre troppi. Perchè andare dal carrozziere con la macchina bocciata è ovviamente economico :roll:

Beh ma tra l'altro questa norma "lumbarda" è una fotocopia di una norma federale in vigore sia in Svizzera che in Austria.Ora è vero che la provincia di Lodi o Mantova non sono propriamente "montane" ma province come Milano,Como,Varese,Sondrio pur appartenendo geograficamente alla pianura padana non hanno un clima poi così diverso dai paesi confinanti :roll:

Quello che mi stupisce tanto è che si concepisce l'Italia come la patria del sole e delle zinne al vento, ma in pianura padana FA FREDDO e non c'è da girarci intorno, in più l'umidità non aiuta per niente infatti girare alle 8 di mattina con la patina di ghiaccio dovuto all'umido notturno è una cosa da non augurare nemmeno al peggior nemico.

 

花は桜木人は武士

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Answer this question...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.