Jump to content

Il "nuovo corso" Lancia


trovi che l'operazione di rimarchiamento dei prodotti Chrysler da parte si Lancia sia una mossa...  

227 members have voted

  1. 1. trovi che l'operazione di rimarchiamento dei prodotti Chrysler da parte si Lancia sia una mossa...

    • indovinata
      111
    • sbagliata
      123


Recommended Posts

E' proprio questo automatismo "...ovvio che verrà chiuso" che a mio parere è sbagliato.

Non l oha detto Sergione, non lo ha detto nessuno.

E' un' elucubrazione gratuita.

Tranquillamente verificabile con il tempo, percui è inutile farsi venire dei travasi di bile oggi.

Tra parentesi Y è stata presentata nel 2011 , quindi di chiusura del marchio fino al 2017 non se ne parla.

A da qua al 2017 può succedere di tutto :)

Come è già successo tra il 2007 ed il 2009. ;)

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 2.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Stev, il treno una volta perso non lo riprendi più...non a quei livelli almeno. Non stiamo parlando di Maserati che in qualche modo s'è rifatta un nome, soprattutto negli ultimi anni.

Qui parliamo (ma non serve che lo dica, lo sai anche tu) di un marchio che a poco a poco è stato svuotato, a partire degli anni novanta. E' vero che Ypsilon è stata presentata nel 2011 e che quindi fino al 2017 di chiusura non se ne parla, ma dopo? Cosa avremo? Un'ulteriore evoluzione del panettone con lo scudo blu sul frontale? Per come la vedo io, no grazie, meglio chiudere la baracca e ciao a tutti.

Se Lancia deve rimanere un marchio monomodello, meglio farla finita. Tanto in casa già c'è la famiglia delle 500 che non viene venduta proprio ad un prezzaccio. Al contrario della Ypsilon, che pur essendo del 2011, qui a TO è già in promozione a 9900 euro in versione Gold e motore 1.2

Non fosse che mi fa schifo esteticamente, a quel prezzo ci farei davvero un pensierino.

Le Y gold a 9900 sono un caso isolato, ufficialmente la Elefantino viene 1000€ in più, e non ha neanche l'ESP, e già è un prezzo promozionato..

2015: "Del marchio Alfa non c'era niente da cambiare, dovevamo cambiare noi"

2022: "Una vera e propria 🤡Metamorfosi🤡 per il marchio, che  🤡evolve🤡 radicalmente e si proietta nella 🤡nuova era🤡 della connettività e dell’elettrificazione"

Link to comment
Share on other sites

Stev, il treno una volta perso non lo riprendi più...non a quei livelli almeno. Non stiamo parlando di Maserati che in qualche modo s'è rifatta un nome, soprattutto negli ultimi anni.

Qui parliamo (ma non serve che lo dica, lo sai anche tu) di un marchio che a poco a poco è stato svuotato, a partire degli anni novanta. E' vero che Ypsilon è stata presentata nel 2011 e che quindi fino al 2017 di chiusura non se ne parla, ma dopo? Cosa avremo? Un'ulteriore evoluzione del panettone con lo scudo blu sul frontale? Per come la vedo io, no grazie, meglio chiudere la baracca e ciao a tutti.

Se Lancia deve rimanere un marchio monomodello, meglio farla finita. Tanto in casa già c'è la famiglia delle 500 che non viene venduta proprio ad un prezzaccio. Al contrario della Ypsilon, che pur essendo del 2011, qui a TO è già in promozione a 9900 euro in versione Gold e motore 1.2

Non fosse che mi fa schifo esteticamente, a quel prezzo ci farei davvero un pensierino.

Anche a meno..........€ 9.200,00.

Offerte

Ma non è questo il punto, perché bene o male tutti a fine 2013 hanno immatricolato per svendere oggi.

Il punto è, che a mio modo di vedere Lancia è già chiusa.

Ovviamente fino al giorno X non verrà mai ufficializzato ne da Marchionne ne da altri, perché se già oggi il valore di un usato Lancia è ai minimi e le vendite pure con un annuncio ufficiale e le catene che bene o male girano ancora ammazzi tutto quello che c'è da ammazzare.

Ypsilon nel bene o nel male ancora un 3 anni deve durare ma il resto dubito che arrivi a mangiare un altro panettone.

.....ed il tutto solo in Italia o pochissimo di più.

E questo è avere il marchio Lancia vivo?

Riguardo al congelamento è impossibile.

O sei Bugatti, o tutti si dimenticano di te (già fatto per Lancia oltre le Alpi) e l'unica possibilità di rinascere è come low cost (come si vociferava di Talbot).

Però avere nel 2024 una Panda base base ed ancora base.....marchiata Lancia ....Dio ci salvi da questo ennesimo supplizio.

ST_G_02_04_000_1.jpgduetto14yg.jpg
Link to comment
Share on other sites

Una Lancia Monomodello è assurdo come lo è assurdo una Fiat che produce solo 500 e le sue varianti.

Se perfino il marchio generalista è costretto a essere monomodello allora conviene veramente che chiudano tutto...

Parlano di vetture Alfaromeo con tecnologie Ferrari e motori/pianali non-Fiat, quindi vuol dire che vogliono creare delle Alfa molto più costose? Ma così da una parte si perdono gli attuali clienti che comprano le Alfa a un prezzo concorrenziale e da una parte si rischia di fare concorrenza a Maserati che si sta riprendendo...

Ma i 5 miliardi di euro per comprare Crhysler non conveniva a questo punto investirli per rilanciare tutti i Marchi del Gruppozzo??? Rinnovi la gamma dei marchi Fiat-Alfa-Lancia dal se.g A alla E e sbarchi in grande stile nei mercati emergenti come la Cina...

Link to comment
Share on other sites

Ah, quindi averli proposti a marchio Lancia faceva parte di un intricato complotto... :pen:

:si:

probabilmente non un complotto,

ma ad oggi se uno volesse vedere alcuni passaggi come quello Chrysler citato assieme a quanto accaduto a Lancia con un altro punto di vista

si potrebbe anche dire che si sono applicate famose e vecchie tecniche di marketing "sul come sopprimere" (o voglio ancora sognare "parcheggiare") una cosa nel modo piu indolore e silenzioso che dicono...

- prima cancelli il vero marchio degli aficionados (il nuovo Logo Lancia l'ho sempre considerato un chiaro messaggio "dimenticate la vecchia LAncia").. ma pensi EVVABBE.. mandiamo giu magari sta per nascere una nuova Lancia che ancora noi non capiamo.. (ma poi pensi che "stranamente" MAI nessuno ha cancellato cosi un simbolo storico per fare un nuovo corso (nè Audi, nè Skoda.. nè Apple... per fare esempi) ma alla fine l'effetto che ricevi è: allontanatevi da Lancia che conoscete

- rimarchi cio di piu vecchio e opposto c'è nel gruppo da un mercato opposto al nostro (il vecchio americano) SENZA portare quello che sarebbe stato piu logico.. (ancora penso che la vecchia 300c SW in Italia ma anche UE avrebbe venduto 3 Volte la berlina.. e il voyager.. perche non fare come Freemont mettendo un mjtd vendibile..) poi mi porti la Flavia cabrio anche li con motore invendibile (e non la berlina? non qualcosa di semisportivo-americano? non un Suv? ..a quel punto..).. ØØØ pensi anche "EVVABBE.. dai sono i modelli di passaggio per spendere poco..arriveranno quelli buoni UE ti dicono... ma intanto è chiaro che hai disperso qualcosa di simbolicamente italiano e comunichi: allontanatevi da Lancia che conoscete

- cambi la calandra eliminando di fatto lo scudo per cui si riconosceva una Lancia e un lancista PERSINO su Delta e Ypsilon che bene o male LAncia lo erano....

e anche qua effetto immediato sull'utente: allontanatevi da Lancia che conoscete

- poi chesso' qua e la fai cose tipo Delta venduta a prezzo listino in UE a 4-5.000 euro piu di Giulietta.. :pen:

- infine mostri i risultati di vendita di quanto sopra, quando?

quando in questi anni hai allontanato l'interesse su Lancia con quanto fatto sopra e il GIORNO DOPO che hai ottenuto la maggioranza di quello che veramente ti interessava (chrysler...) e dici.. "no i nuovi modelli non li facciamo con Lancia perche con sti numeri non si puo" e di fatto chiudiamo il marchio. (voglio ancora sognare e dire "parcheggiamo il marchio")

ooh.. chiaramente ho fantasticato

ma se 3-4 anni fa qualcuno mi avesse chiesto un metodo per arrivare ad un risultato che mi interessa (chrysler) e chiudere un marchio nel modo piu silenzioso e indolore possibile lasciando in vita quello che si doveva lasciare per ragioni produttive per qualche tempo e nel contempo fare "un po di cinema" con gli americani di Chrysler da acquisire.. a tavolino avrei pensato ad un piano similare..

Link to comment
Share on other sites

e non poteva chiudere direttamente il marchio 5 anni fa o tentare di venderlo a qualcuno quando aveva ancora un minimo di attrattiva?

torniamo nel 2006/2007... ho un marchio che non voglio tenere, cosa faccio? intraprendo una lunga opera di demolizione oppure tento di piazzarlo a qualche gruppo estero, forte del fatto che qualche numero in Italia (all'epoca secondo mercato europeo) ancora lo fa?

industrialmente parlando una cosa o fa soldi oppure non li fa.

se li fa non ha senso chiudere, piuttosto vendo per tirar su più soldi da investire in altro che mi farà fare ancora più soldi :)

se non li fa, ma penso che potrebbe farli, ci investo sopra.... magari partendo in sordina, limitatamente alle mie possibilità finanziarie attuali, per poi aumentare se le cose volgono per il meglio.

se non li fa e penso che mai ne farà, allora chiudo tutto o al limite vendo anche a prezzo stracciato per tamponare le perdite

ma cominciare una lenta opera di demolizione di quello che comunque è un valore per poi trovarmi a dover necessariamente chiudere (perchè un acquirente lo vedo molto improbabile) a me pare surreale...

questo IMHO

Edited by JackSEWing

Alfa Romeo Giulietta, 1.4 TBI Multiair 170 CV Exclusive (2013)

Link to comment
Share on other sites

- infine mostri i risultati di vendita di quanto sopra, quando?

quando in questi anni hai allontanato l'interesse su Lancia con quanto fatto sopra e il GIORNO DOPO che hai ottenuto la maggioranza di quello che veramente ti interessava (chrysler...) e dici.. "no i nuovi modelli non li facciamo con Lancia perche con sti numeri non si puo" e di fatto chiudiamo il marchio. (voglio ancora sognare e dire "parcheggiamo il marchio")

ooh.. chiaramente ho fantasticato

ma se 3-4 anni fa qualcuno mi avesse chiesto un metodo per arrivare ad un risultato che mi interessa (chrysler) e chiudere un marchio nel modo piu silenzioso e indolore possibile lasciando in vita quello che si doveva lasciare per ragioni produttive per qualche tempo e nel contempo fare "un po di cinema" con gli americani di Chrysler da acquisire.. a tavolino avrei pensato ad un piano similare..

8-)

Non voglio che mi si dica grazie (cit.)

...beh bisogna dire che (ri)Marchionne anche in questo è riuscito dove molti avevano fallito.

Ciao Ciao

1983 Citroen 2CV6 Charleston bordeaux/nera

2019 Citroen C3 1,2 110cv EAT6 Shine

Link to comment
Share on other sites

probabilmente non un complotto,

ma ad oggi se uno volesse vedere alcuni passaggi come quello Chrysler citato assieme a quanto accaduto a Lancia con un altro punto di vista

si potrebbe anche dire che si sono applicate famose e vecchie tecniche di marketing "sul come sopprimere" (o voglio ancora sognare "parcheggiare") una cosa nel modo piu indolore e silenzioso che dicono...

Non hai elencato le fasi di un complotto, ma di un colossale pasticcio.

Io non so quale marchio sarebbe mai sopravvissuto a una Dedra, una K, una Delta '93, una Lybra e una Thesis, e per giunta una di seguito all'altra.

Non voglio dire che fossero auto infernali, ma semplicemente, per un motivo o per un altro, inadeguate.

Francois, a parte la puttanata del cambio del logo, ha fatto un buon lavoro: riuscire a tenere con le vendite in attivo un marchio già allora in disarmo, che campava solo sulla Ypsilon 3 porte e sulla Musa, ha del prodigioso.

Non so se sia vera la storia che raccontava all'epoca, e cioè che aveva fatto salire alcuni suoi collaboratori su una Stratos dicendo loro: le Lancia devono essere così. Ciò non toglie che con la Delta '08 fece un lavoro notevole (considerando le ristrettezze economiche): una linea che quando uscì il concept era unica nel suo genere, un modello di serie rimasto praticamente uguale alle promesse (interni a parte), motorizzazioni veramente per tutti i gusti (compreso l'1.8 turbo e l'unico biturbodiesel che un'auto del Gruppo abbia mai avuto). Ricordo una prova comparativa su 4R in cui non sfigurava accanto a una 123d.

Si sarebbe dovuto proseguire su questa strada. I motivi per cui ciò non è stato possibile sono arcinoti: è mancata la perseveranza, la capacità e la passione. Ma purtroppo sono mancati anche i quattrini.

Senza_titolo_3.jpg

Link to comment
Share on other sites

e non poteva chiudere direttamente il marchio 5 anni fa o tentare di venderlo a qualcuno quando aveva ancora un minimo di attrattiva?

ma no scusa... ma come fai a dire una cosa cosi nell'industria?!?

vedi che anche un ritiro di Chevrolet si prepara in 2-3 anni.

Intanto il piano di cui parlo con abbinaento Chrysler "che ho fantasticato" intanto lo posiziono a 3 anni fa (non 5)

e che cavolo.. hai un investimento appena fatto (Delta) con fabbrica operai promozioni e soldi gia investiti, c'era gia Ypsilon che girava e quindi gia partito l'investimento (guarda caso anche qua "il piu cheap" mai fatto per una Ypsilon.. come a dire "deve durare poco e costare poco..), hai una RETE di concessionari e lavoratori in Fiat che si occupano di Lancia e mille altri contratti, acquisti, vendite..

Assoultamente non è immaginabile che domani mattina ti svegli e dici CIAO: a meno che non fallisca tutto!

nessuna impresa nemmeno a livello semiartiginale se ha qualche dipendente e contratti vendita-acquisti la chiudi cosi!

Poi c'era anche la mossa di fare un po di cinema su Chrysler che era l'obbiettivo SENZA fargli credere che LA RITIRAVANO DALLA UE.. (Che credibilitia davi agli americani tu che la vuoi comprare se la ritiri dalla UE sapendo che qua perdeva solo soldi??) rimarchiandoli invece Lancia intanto li prendevi un po in giro raccontandogli che ØØØ il mercato qua per loro (che producono) rimaneva.. invece ORA che li hai "comprati" sappiamo benissimo che le Chrysler in UE non le vedremo piu (anche qua con un bel passaggio che non li ha fatti incazzare..) e nessuno puo dirti nulla.. ma se l'avesse fatto il Marchionne Ceo che ancora NON è capo di Chrysler?.. là avrebbe creato solo polemiche coi lavoratori/sindacati che erano proprio la controparte da tenere buona... ;)

Edited by Lanciaboxer
Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.