Jump to content

Recommended Posts

La carica della batteria non è mica fatta con energia "aggratis" che non si sa dove mettere.

E' energia presa dal motore e rubata alla trazione.

Quando la batteria è carica, semplicemente smette per un po' di ciucciare benzina a scrocco.

Caricare un altra batteria da portarsi via significa usare malissimo il carburante che paghi profumatamente al benzinaio, visto che la trasformazione di energia da chimica >> a termica >> a meccanica >> a elettrica >> a chimica... è una catena di sant'antonio che fa buttare via quasi tutta l'energia che avevi inizialmente.

ma io questa cosa non l' ho mai compresa , un po come quelli che dicono che tenere le luci accese aumenta il consumo di carburante. L'alternatore è sempre collegato al motore assieme a tutti gli altri servizi , assorbendo quindi una certa potenza , non si puo staccare meccanicamente come il compressore del condizionatore , quindi perchè dovrebbe consumare di piu ?

Vendo treno di gomme Continental EcoContact5 215-66-17 battistrada 100% (3 km percorsi)

 

https://www.subito.it/accessori-auto/gomme-pneumatici-215-55-17-pari-al-nuovo-100-torino-222783092.htm

Link to comment
Share on other sites

ma io questa cosa non l' ho mai compresa , un po come quelli che dicono che tenere le luci accese aumenta il consumo di carburante. L'alternatore è sempre collegato al motore assieme a tutti gli altri servizi , assorbendo quindi una certa potenza , non si puo staccare meccanicamente come il compressore del condizionatore , quindi perchè dovrebbe consumare di piu ?

Cambia il momento resistente sull'albero del generatore.

Una cosa è se una centrale elettrica lavora per alimentare 3 case, un'altra se ne deve alimentare 30.

Esistono dei regolatori di tensione che provvedono a "fasare" la richiesta da parte delle utenze e quello che viene fornito dal propulsore.

Tutto ciò che non occorre in quel momento è buttato via come Effetto Joule.

Sono recenti - su autovetture - gli alternatori che si "attaccano" solo quando serve. Così come le pompe dell'olio (a portata variabile) e le pompe acqua.

Ormai sul motore - direttamente - non grava più nulla.

Ma fatto 100 quello che inserisci...30 ti arriva di utile, a prescindere che ci siano alternatori, pompe et simila collegate al motore.

   

299071681_3185610351660041_8900220191808448426_n.jpg

Link to comment
Share on other sites

ma io questa cosa non l' ho mai compresa , un po come quelli che dicono che tenere le luci accese aumenta il consumo di carburante. L'alternatore è sempre collegato al motore assieme a tutti gli altri servizi , assorbendo quindi una certa potenza , non si puo staccare meccanicamente come il compressore del condizionatore , quindi perchè dovrebbe consumare di piu ?
L'alternatore è sempre attaccato al motore, ma la potenza meccanica che richiede non è sempre la medesima: a seconda della potenza richiesta dai carichi elettrici collegati (fari, centraline, dispositivi d'entertainment, necessità carica batteria) cambiano le grandezze in gioco (tensioni e correnti) e quindi l'interazione elettromeccanica che c'è tra statore e rotore dell'alternatore.

Il tutto viene regolato da un'apposita circuiteria che ha il compito di far mantenere il più costante possibile la tensione d'uscita al variare dei carichi elettrici e della velocità di rotazione, la quale è necessariamente vincolata al regime del motore.

La cosa interessante, è che negli ultimi anni tale gestione sta diventando particolarmente intelligente (vedi Efficient Dynamics): si cerca di caricare il più possibile la batteria dell'auto durante le fasi di frenata e poi si sfrutta il più possibile l'energia accumulata in questo modo. Quando questa non basta o non avvengono altre frenate in grado di ripristinare l'energia utilizzata, allora l'alternatore torna a produrre energia a seconda delle richieste dell'impianto, fintanto che non si ripresentano nuove situazioni idonee al recupero dell'energia (decelerazioni e discese)

Link to comment
Share on other sites

Grazie entrambi per la risposta, devo essere sincero , le mie nozioni di elettrotecnica sono piuttosto basilari e non avevo idea che l' assorbimento a valle potesse influenzare l'assorbimento meccanico del rotore. Pensandoci bene ora ha senso , considerando il campo magnetico dello statore come fisso e quello delle spire che al variare della corrente indotta che scorre aumenta e contrasta quello dello statore. Uffa ora devo chiedere scusa ad un boredello di persone che ho denigrato negli anni...

Vendo treno di gomme Continental EcoContact5 215-66-17 battistrada 100% (3 km percorsi)

 

https://www.subito.it/accessori-auto/gomme-pneumatici-215-55-17-pari-al-nuovo-100-torino-222783092.htm

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.

Or register (free) and login, to remove this warning.