Jump to content

La transizione ecologica ed il futuro della mobilità


Message added by J-Gian,

 

Recommended Posts

:pen:per me invece sono sbagliati anche quelli:

intendiamoci la mia auto è stata parcheggiata venerdi sera e ripartirà solo lunedi mattina e se non ho appuntamenti durante la settimana vado in ufficio con la bici,8-)

però comprarsi un auto NUOVA per lasciarla li a svalutarsi in garage (perdendoci qualche migliaio di Neuri all'anno) imho è da fessi :muto:

se (sottolineo se) l'auto la compri è in previsione di usarla (usarla non abusarne)

p.s. prenderla usata e poi "lasciarla li a svalutarsi in garage" sicuramente migliora il conto economico ma imho non il QI:pen:,

che è il motivo che mi frena nell'acquisto:oops:.

dipende dall'auto. Io personalmente la mia sarei felicissimo di lasciarla in box durante la settimana e tirarla fuori al weekend. Anche con la benza ad 1 euro.

Mazda MX-5 20th anniversary "barbone edition" - Tutto quello che scrivo è IMHO

k21x8z.png

Link to comment
Share on other sites

dipende dall'auto. Io personalmente la mia sarei felicissimo di lasciarla in box durante la settimana e tirarla fuori al weekend. Anche con la benza ad 1 euro.

Il mio sogno è di poterla usare solo per piacere, e non anche per dovere :)

[sIGPIC][/sIGPIC]

Some critics have complained that the 4C lacks luxury. To me, complaining about lack of luxury in a sports car is akin to complaining that a supermodel lacks a mustache.

Link to comment
Share on other sites

il comportamento 1 e quello 4 per me non sono sbagliati del tutto.

Quoto.

Io la stessa MiTo l'ho presa per usarla al 90% per piacere. Se avessi dovuto fare chilometri a strafottere l'avrei presa diesel o probabilmente GPL.

Ora mi tocca farci 500 km a settimana per lavoro e vabbé, ma in origine l'intenzione era di prendere la 159 diesel per gli spostamenti più lunghi.

IMHO darsi una regolata sull'utilizzo dell'auto, al limite anche influenzando le proprie abitudini non è sbagliato: se il sabato sera mi dicono di andarci a prendere il caffè ad un paese a 30 km da casa, "così, tanto per fare qualcosa di diverso", 3 volte su 4 io dico "ok, ma sto con la Spider e ho solo 2 posti" :lol:

Ma non è per i 135 CV è la benzina. IMHO quello è proprio spreco. :si:

Alfa Romeo MiTo 1.4 MultiAir TB 135 CV TCT Distinctive, 2012

Link to comment
Share on other sites

IMHO darsi una regolata sull'utilizzo dell'auto, al limite anche influenzando le proprie abitudini non è sbagliato:

anzi è giustissimo, in riferimento allo stile di vita.

riguardo invece all'acquisto di un auto che sia una sportivetta ad uso privato durante il WE per un numero limitato di km

o un "cagafumo" ad uso lavorativo per macinare miglia e miglia durante la settimana

prima di acquistarla sarebbe sempre il caso di domandarsi se davvero poi la usi.

e quindi meglio usarla come Jeby anche durante la settimana piuttosto che lasciarla ferma perhè consuma.

Cita

7:32 : Segni i punti coglionazzo !

Link to comment
Share on other sites

Il mio sogno è di poterla usare solo per piacere, e non anche per dovere :)

il concetto applicato alla mia Mx-5. la uso solo per non far scaricare la batteria e per puro diporto. infatti resterà con me (salvo imprevisti particolari) a lungo termine.

io tolgo km alla 6 usando la bici, ma è più un discorso di parcheggio, comodità e per ridurre il traffico/nquinamento in centro pieno. almeno nella bella stagione...

Link to comment
Share on other sites

il caso in tre anni e mezzo quasi triplicate le denunce

furti, danni e graffiti assedio dei vandali alla rete bike sharing

cento bici al giorno vanno in officina

bike--180x140.jpg?v=20120603104348una delle bici distrutte del sistema bikemi

il bandito e il furgone. Sette biciclette strappate dalla rastrelliera e caricate sul ducato per la fuga. Scena del crimine: La stazione d'una via semicentrale. «la dinamica dell'ultimo colpo, pochi giorni fa, descrive una certa preparazione, una regia, o quanto meno un salto di qualità negli assalti al sistema del bike sharing», riflettono e temono dalla centrale di controllo. A parigi era andata peggio da subito: Tremila pezzi del vélib spariti nel primo anno di servizio e ricomparsi fuori città, a marsiglia, venduti ai mercati di strada o immessi nei canali d'esportazione aperti col marocco e la romania. La rete bikemi è nata dieci volte più piccola, nel dicembre 2008, e in questi tre anni e mezzo ha comunque accumulato danni per centinaia di migliaia di euro. Nel bilancio delle perdite, appena preparato dal gestore clearchannel per il comune e atm, è incluso l'intero campionario di furti, devastazioni, vandalismi e graffiti. E le tabelle descrivono un «preoccupante aumento degli episodi di inciviltà». Sono quasi triplicati.

La «strage» del sistema bikemi bike_01_672-458_resize--75x60.jpg bike_02_672-458_resize--75x60.jpg bike_03_672-458_resize--75x60.jpg bike_04_672-458_resize--75x60.jpg bike_05_672-458_resize--75x60.jpg

bici spogliate di cestelli e sellini, cavi del freno spezzati, le scocche e i cerchioni piegati; i telai rinforzati, certificati per il ciclocross, eppure trovati accasciati sulle forcelle, senza più le ruote. Nell'archivio di clearchannel sono conservate le immagini degli scempi: Biciclette ridipinte, verniciate di grigio o blu, martoriate e irriconoscibili, certi modelli persino bruciati. I casi di «danneggiamento grave» sono progressivamente saliti dai 40 del 2009 ai 36 del 2010, fino agli 81 del 2011 e al record di 107 di questa prima parte del 2012 (per un totale di 79.200 euro di costi di manutenzione). è una strage minore, ma quotidiana. Il tiro al bike sharing è specialità di sbandati e ragazzini. Ma alla fine è persino difficile tenere il conto di parafanghi, selle, lucchetti e cavalletti rotti, torti e rovinati: 2.080 pezzi danneggiati, e sostituiti, per una spesa complessiva di 208 mila euro. Non basta. Gli assalti alle stazioni sono già costati 24 mila euro. E la pulizia dei graffiti s'è presa altri 41 mila euro.

Sono bastonate tra le ruote. Ogni giorno rientrano in officina, per le riparazioni, tra le novanta e le cento biciclette. è una quota fisiologica, il 5 per cento del parco mezzi circolante: Ci sono forature, pedali allentati, cambi da regolare (la spesa: 1,135 milioni di euro). L'allarme di clearchannel è però rivolto alle biciclette che si smaterializzano, e ce ne sono, incasellate alla voce «furti» (20 nel 2009, altre 36 nel 2010, 47 nel 2011 e 23 nei primi cinque mesi del 2012): In tre anni e mezzo, stimano dalla società, è stato depredato un patrimonio di 94.500 euro. Qualcuno dirà: Ma costano care queste biciclette. è così: 750 euro l'una. Il modello è originale e brevettato; il cardano shimano; lo scheletro d'acciaio e alluminio.

....

Furti, danni e graffiti Assedio dei vandali alla rete bike sharing - Milano

cvd

http://milano.corriere.it/gallery/milano/06-2012/bike/1/strage-sistema-bikemi-_f1bc4d44-ad57-11e1-9c2d-b0ae6b2376e5.shtml#1

cmq la soluzione di Torino pare meno fica ma più robusta.

Cita

7:32 : Segni i punti coglionazzo !

Link to comment
Share on other sites

"il cardano shimano" che cardano non è, ma al limite semplice albero di trasmissione, non credo sia "shimano". È shimano il cambio nel mozzo.

Mazda MX-5 20th anniversary "barbone edition" - Tutto quello che scrivo è IMHO

k21x8z.png

Link to comment
Share on other sites

sulla mx-5 continuerei di la http://www.autopareri.com/forum/mazda/46962-mx-5-2010-domande-ottica-acquisto-40.html#post27877101

rimanendo qui invece io penso che molta gente dovrebbe "fare i conti" con il fatto che

oltre al costo dell'auto occorre preventivare di spendere

diciamo orientativamente sui 1000 neuri ogni 10k km ( 6 litri per 100 km x 1,7 euro/lt x 100)

poi ovviamente dipende dal modello,ma tanto per aver un ordine di grandezza,

e d'altra parte ora 4 Ruote ha introdotto un nuovo modo di valutare l'usato, in base a categorie di auto,

fasce che non sono esattamente quelle del segmento e prevede c.a.

edit A: 9000 km anno

b: 14000 km anno

c: 18000 km

D: 23000 km anno

E 27000 km anno

F 320000 km anno

(edit così i valori sono corretti ..e anche più ragionevoli)

imho se ne fai molti meno sicuramente non inquini, ma stai pagando la svalutazione del modello e le altre spese fisse quasi per niente.

Edited by owluca
correzione dati
Cita

7:32 : Segni i punti coglionazzo !

Link to comment
Share on other sites

Beh io la uso ogni giorno per andare a lavoro (andata 5 km e ritorno 5 km), potrei prendere l'autobus, ma perchè dovrei prenderlo quando ho già speso soldi per un auto (magari quella che mi piace e mi è costato qualche sacrificio), l'autobus non è mica gratuito.

L'uso medio di una utilitaria: ogni giorno per adare a lavoro sono 250-300 giorni lavorativi per 10 km adanta e 10 km ritorno sono mediamente 6000 km, non è una cosa spaventosa, ovvio che se uno fa il pendolare e dovrebbe spararsi 50 o 100 km al giorno solo per lavoro allora gli conviene prendere il treno e usare l'auto per altre cose.

A me sembra un po sciocco spendere migliaia di euro per un auto e poi non usarla ogni giorno o quasi.

PS: Bollo e assicurazione continui a pagarli ogni anno anche se non la usi...

Link to comment
Share on other sites

A me sembra un po sciocco spendere migliaia di euro per un auto e poi non usarla ogni giorno o quasi.

L'idea non e' "Siccome faccio poca strada compro l'auto e poi vado in autobus", ma "Siccome faccio poca strada non compro l'auto e poi vado in autobus".

Ammetto che e' un tot che non prendo l'autobus :D e non so quanto costa un abbonamento.. vedo da sito della municipalizzata che un abbonamento "Lavoratori Casa/Lavoro esclusa domenica" viene 28,5 euro al mese: non credo che di benzina e parcheggio costi di meno, se la mettiamo su un puro piano dei costi, anzi.

Probabilmente costa di piu' solo il tempo che ci si mette a trovare posteggio in citta' (perche' anche il tempo se vogliamo costa :D )

Sia chiaro, parli con uno che prenderebbe l'auto ogni volta che puo', pero' oggettivamente se ci sono dei servizi pubblici funzionanti non vedo nessun motivo valido per farlo:

ovviamente vuol dire avere una rete di servizi modello Londra o Berlino, non Milano o Roma.

Altra cosa, non dipende tanto da quanto tempo la usi, ma da quanti km ci fai... Prendo il tuo esempio.. io la mia macchina non la uso per lavoro, diciamo che o ci vado a piedi, o uso l'auto della ditta... ma con le mie (due) auto, usate solo nel fine settimana o tempo libero, ci faccio 15mila km/anno (ciascuna)....

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Beschleunigung ist, wenn die Tränen der Ergriffenheit waagrecht zum Ohr hin abfliessen

Link to comment
Share on other sites

  • __P changed the title to La transizione ecologica ed il futuro della mobilità

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.