Vai al contenuto
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
  • Autopareri era presente al Salone di Ginevra 2019 nelle giornate stampa del 5-6 marzo
  • Guarda le numerose immagini e video sulla nostra pagina Facebook!
Accedi per seguire   
el Nino

el Nino e la bici vintage

Messaggi Raccomandati

il telaio è fatto sicuramente dalla Bianchi, su quello non ci sono dubbi, sono molto esperto su questo telaio perchè l'ho usato per 3 anni di fila (era di mio papà) ed anche se la componentistica è diversa è un buon telaio

:b1:b1:b1 Evvai...quindi la mia mezza ideuzza di dargli una sistamata "vigorosa" non è troppo campata in aria.

per i freni non c'è nessun problema, le pastiglie sono le classiche con la vite, le usano anche le bici da corsa odierne, l'unico vero limite è la deformazione dei bracci in frenata, non sono dei v-brake ma fanno il loro dovere

Ecco bravo, il tizio della Decathlon suggeriva sti freni v-brake, ma io vorrei sistemare quelli che ha già. Per deformazione dei bracci intendi la tendenza dell'archetto a seguire la rotazione della ruota, con conseguente deformazione che porta il tampone a non aderire perfettamente al cerchio in frenata?

con meno di 10€ li revisioni come nuovi, il cavo del freno costa meno di 1€ ed idem le guaine, devi solo avere un po' di pazienza nello smontarli, pulirli, lubrificarli e spessorarli perchè inevitabilmente la ruggine fa aumentare gli spessori

Per questi non c'è problema, li ho già trovati nei miei giri per negozi. Quello che mi fa incavolare è che ad esempio alla Decathlon hanno delle bici con ruote da 28' a fascia bianca ma non le hanno come ricambi...che modo di lavorare...

gli unici pezzi critici sono il cambio che non viene più prodotto con la vite singola ed i mozzi ruota che quelli odierni usano sfere di dimensioni diverse e sono un po' più corti ma essendo conici il problema è davvero infimo

Puoi spiegarmi meglio questi punti?? Cosa significa vite singola? Che ha una sola rotella del cambio? E i mozzi conici?

per il resto dovrai sicuramente cambiare la cuscinettatura del manubrio (per il reggispinta non c'è la gabbia quindi è meglio procurarsi delle sfere maggiorate) e del movimento centrale, i perni che vincolano i pedali e la ruota libera e vedrai che torna come nuova ... per il tiraraggi ci vuole un minimo di esperienza quindi ti conviene armarti di pazienza

Ecco..di questo non c'ho capito prorio una mazza. Puoi spiegarmelo come se parlassi ad un bambino di 5 anni?

pl85s.jpg
w7vv2.jpg

Ecco, questo è già un bel carter e dovrebbe andare bene per la mia bici perchè è aperto sotto.

si il telaio è sicuramente quello poi la bici è stata fatta con altra componentistica dal costruttore ma sul telaio non ci sono dubbi perchè solo la bianchi usava quelle maschere di montaggio per i tubi senza le saldature a vista

Mi pare di notare sul telaio della tua bici di cui sopra le "maschere" sui punti di saldatura...sembrano identiche alle mie. Appena posso ti faccio una foto e mi dai il tuo parere in merito.

basta una foto sul dettaglio di come si collegano i tubi al canotto di sterzo per esserne sicuri, comunque dovrebbe avere una cifra punzonata sul tubo obliquo proprio vicino al forellino per far passare il cavo elettrico per il faretto posteriore e tutto il codice nel movimento centrale

Idem come sopra, appena arrivo a casa corro a controllare. Lo dico sempre che il forum è utilissimo...

el Nino

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)
Quello che mi fa incavolare è che ad esempio alla Decathlon hanno delle bici con ruote da 28' a fascia bianca ma non le hanno come ricambi...che modo di lavorare...

ti conviene andare nei negozi/officina dei riparatori di cicli e motocicli che hanno li sicuramente le michelin world tour che sono delle signore gomme old style che con 15€ te le porti a casa la coppia, sono comunissime le trovi di sicuro, ci sono sia con la fascia bianca che gialla (forse un po' più appropriata)

Puoi spiegarmi meglio questi punti?? Cosa significa vite singola? Che ha una sola rotella del cambio?

cambia proprio il tipo di aggancio al telaio, è di fatto impossibile (a meno di modificare pesantemente il telaio) riadattarne uno con l'aggancio moderno quindi se ti si rompe sei costretto ad eliminarlo del tutto come ho fatto sulla mia, purtroppo quei pochi fondi di magazzino che si trovano sono cari come il fuoco e costano ben più di una bici nuova :roll:

Ecco..di questo non c'ho capito prorio una mazza. Puoi spiegarmelo come se parlassi ad un bambino di 5 anni?

in pratica agli estremi del tubo del telaio nel quale in manubrio si unisce alla forcella ci sono due cuscinetti

sterzo-eps.jpg

sono proprio due sedi fresate nelle quali sono alloggiate delle sfere, nelle bici odierne queste sfere sono separate da una struttura di metallo che si chiama gabbia per non farle urtare l'una con l'altra ed hanno pure la tenuta per il grasso

serie-sterzo-1-filettata-miche.jpg

nelle bici vecchie invece ci sono solo delle sfere lasciate libere fra due sedi fresate ed inevitabilmente queste prendono gioco (sono quelle che oppongono la forza quando prendi una buca) perchè si usurano sia le sfere che la sede ed il manubrio si muove in avanti ed indietro che è una cosa fastidiosissima e quando la cosa avviene l'unico modo per sistemare la faccenda è usare delle sfere maggiorate (quelle delle ruote delle mtb)

per i mozzi il discorso è analogo, in pratica è un perno di acciaio che va all'interno del cerchione

287809641_947.jpg

in pratica quei coni servono per fare da sede alle sfere che si interpongono fra il mozzo ed il cerchione, a seconda di quanto stringi il controdado regoli la tensione sulle sfere, più è stretta e meno gioco hanno e fanno più attrito, il problema è che se non si controlla regolarmente la tensione il gioco aumenta, le sfere urtano e si usura il tutto

cones1.jpg

qui in foto vedi la sede usurata rispetto ad una in buono stato, nuovi costano una stupidata non è quello il fatto ma il problema è che in realtà il diametro delle sfere è variato lievemente nel tempo quindi anche la conicità del pezzo ed anche qui se si usano le sfere originali potrebbe esserci un po' più di gioco del dovuto ma essendo conici il problema diventa comunque minimo perchè basta stringere un po' di più ;)

anche per il movimento centrale che è l'albero sul quale sono montate le pedivelle dei pedali il discorso è sempre quello, quelli odierni sono raffinatissimi e costano anche centinaia di euro

RF_EvolveFR-BB.jpg

ma quelli vecchi sono semplicissimi ma non avendo tenute entra dentro acqua con terra (come nei mozzi ruota) ed inevitabilmente prendono gioco

gItd5.jpg

Modificato da braccobaldo

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Foto fatta oggi pomeriggio,mentre mi riposavo sulla panchina dopo una corsetta(asfissiante:shock:) sul lungomare della mia città,con un brutto tempo grigio che mi accompagnava...

02072012405.jpg

sullo sfondo il nostro porto commerciale,abbastanza grande...

Nino non mi dire niente che ti sto a inquinare il topic con le foto del mio ferro vecchio:sorry:

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Braccobaldo ti ringrazio per la spiegazione molto esaustiva. Mi sarà utilissima per smontare alcune parti della bici.

Però non capisco quello che dici qui sotto:

ti conviene andare nei negozi/officina dei riparatori di cicli e motocicli che hanno li sicuramente le michelin world tour che sono delle signore gomme old style che con 15€ te le porti a casa la coppia, sono comunissime le trovi di sicuro, ci sono sia con la fascia bianca che gialla (forse un po' più appropriata)

Perchè ritieni sarebbe meglio usare le gomme a fascia gialla? A me piacciono molto di più quelle a fascia bianca...il biciclettaio mi ha solo detto che la larghezza dei miei parafanghi è limitata e non sa se troverà gomme a fascia adatte, in modo che non interferiscano col parafango stesso in caso di disallineamenti.

Per RiRino: guarda che mica mi dà fastidio, anzi! Mi sei pure stato utilissimo...

el nino

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

più che altro è una questione storica, le gomme con la spalla bianca erano diffuse fino negli anni '60 (bici nere e cromature) mentre dagli anni '70 fino a metà '80 sono andate le spalle gialle che fanno comunque la loro figura tutto qui, è che fa un po' posticcio la spalla bianca su una bici di quel periodo ma poi per l'amor del cielo, se ti piace mettile senza pensarci su due volte :razz:

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Ah ok...beh, a me piacciono di più con la fascia bianca, ma dipende da quello che trovo in negozio...

el Nino

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

elNino, di solito postavi tra le 15 e le 16, hai cambiato orari? :P

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Caro Gimmo...noi architetti abbiamo orari di lavoro flessibili...

E rimetti la vecchia foto che quest'avatar fa tanto "fotoromanzo anni '80"...

:mrgreen::mrgreen::mrgreen:

el Nino

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Caro Gimmo...noi architetti abbiamo orari di lavoro flessibili...

E rimetti la vecchia foto che quest'avatar fa tanto "fotoromanzo anni '80"...

:mrgreen::mrgreen::mrgreen:

el Nino

Me l'ha detto anche RiRino... spe che cerco qualcosa di piu' recente

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Eccomi di nuovo qua, con qualche novità.

1) ho fatto le foto delle giunte del telaio coperte, per avvalorare l'ipotesi che effettivamente sia una Bianchi, appena ho tempo le posto.

2) avevo chiesto a mio fratello di trovarmi una seconda bici da cannibalizzare, così da ridurre l'intervento del biciclettaio al minimo possibile e tramite un'amica ha trovato una bici abbandonata presso la casa parrocchiale di un prete che, per un'offerta di 20 euro, gliel'ha data...:mrgreen::mrgreen::mrgreen:

Quando l'ho vista sono rimasto di sasso: E' IDENTICA ALLA MIA, nel senso che ha le stesse giunture, quindi dovrebbe essere una Bianchi.

Purtroppo non è tutto perfetto...il manubrio, la luce posteriore, i cavi dei freni e la sella non sono i suoi, e i pedali sono rotti, però c'è un cavalletto coerente con il periodo, il campanello con rappresentata una di quelle bici con la ruota enorme davanti (bellissimo) e ha un bellissimo carter proteggi-catena, oltre al cambio funzionante e alla levetta in metallo.

E qui iniziano i problemi: mio fratello suggerisce di tenere la nuova bici, che è messa meglio come accessori e meccanica (anche i mozzi, il cambio e i freni sembrano a posto), cannibalizzando la mia. Io però salendoci e provando a fare un giro non ho provato le stesse, bellissime sensazioni provate quando sono salito sulla mia. Così ho cercato di convincerlo a fare il contrario e lui, voltagabbana come mai, mi dice: "se non vuoi sistemare questa che è messa meglio, me la tengo io e ti cerco un'altra bici da cannibalizzare". Cioè, prima fai il figo con la tua bici comprata alla Decathlon e poi ti appassioni a tal punto di vecchie carrette da portarmi via la bici che deve donare gli organi per la mia?? Bastardo...

Scherzi a parte, urge un vostro consiglio. Le bici sono identiche, colorazione a parte...quella nuova è dorata, sempre con parafanghi parzialmente cromati, ma ha la vernice che salta via, forse sintomo di qualcosa di più grave visto che è stata per 6 mesi esposta alle intemperie. Solo il telaio è leggermente diverso perchè ha l'attacco per il portapacchi cromato, ma per il resto i pezzi dovrebbero combaciare. In questo modo potrei risparmiare un po' di soldi per i pezzi di ricambio e farla verniciare dal mio amico carrozziere...eppure...la prima arrivata sembra dirmi SILENZIOSAMENTE di non abbandonarla.

Probabilmente mi sto facendo un sacco di seghe mentali, però...se cannibalizzo la bici azzurra e poi salendoci non la sento mia?? :pz:pz:pz

Domani cerco di postarvi le foto, così mi date i vostri pareri, sempre utilissimi.

el Nino

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire   

×

INFORMAZIONE IMPORTANTE

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Termini e condizioni di utilizzo.