Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
Sign in to follow this  
Trucido

Nazionlismo 2.0 - Francia ai francesi

Recommended Posts

Sembrava tutto rosa e fiori in psa e invece ? Un disastro. SM lo si potrà criticare finché si vuole , però sta' mantenendo apparentemente su' la baracca qua da noi!

Dispiace anche a me quando un'azienda automotive rischia il fallimento !

Share this post


Link to post
Share on other sites

PS: se TonyH ha permesso a dio di scrivere un libro,

Oddio, sparo così tante cazzate che questa non me la ricordo...

Il nazionalismo in questa fase storica è da evitare il più possibile.

Si lotta per tenere in piedi l'Europa, dividersi è una condanna a morte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

OT

L'unione che si vuole fare pero' e' imposta, ma non succedera' mai.

Ci vorrebbe un Alessandro Magno, un Gengis Kahn, un Carlo Magno, un Giulio Cesare.

fineOT

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sembrava tutto rosa e fiori in psa e invece ? Un disastro. SM lo si potrà criticare finché si vuole , però sta' mantenendo apparentemente su' la baracca qua da noi!

Dispiace anche a me quando un'azienda automotive rischia il fallimento !

Siamo noi a tenere su la baracca, non SM.

Per quanti anni FIAT è stata (o è tuttora) un corpo in coma praticamente irreversibile tenuto in vita con le sovvenzioni statali?

E come mai SM all'idea di portare la baracca oltreoceano va in brodo di giuggiole? Secondo me, molto prosaicamente, finchè l'Italia gli dà una mano non dice di no, fatto salvo il cercare di preparare il terreno per un'eventuale uscita di scena.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Siamo noi a tenere su la baracca, non SM.

Per quanti anni FIAT è stata (o è tuttora) un corpo in coma praticamente irreversibile tenuto in vita con le sovvenzioni statali?

Per molti anni, ma ora non è più così. Dobbiamo farcene una ragione, Fiat oggi ha meno bisogno dell'Italia di quanto noi abbiamo bisogno di lei, non è più in coma, ha i conti apposto, ha un'ottima liquidità. A questo punto che si fa? Si concedono sovvenzioni al Maglionato come intende fare la Francia con le sue case automobilistiche? Io direi di no, non si può (cioè, noi non siamo bravi quanto i francesi nel riuscirci in maniera dissimulata), ma evitare di sparare addosso e dare delle merde a Fiat ogni giorno forse aiuterebbe.

E come mai SM all'idea di portare la baracca oltreoceano va in brodo di giuggiole? Secondo me, molto prosaicamente, finchè l'Italia gli dà una mano non dice di no, fatto salvo il cercare di preparare il terreno per un'eventuale uscita di scena.

Quindi? :pen:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per molti anni, ma ora non è più così. Dobbiamo farcene una ragione, Fiat oggi ha meno bisogno dell'Italia di quanto noi abbiamo bisogno di lei, non è più in coma, ha i conti apposto, ha un'ottima liquidità. A questo punto che si fa? Si concedono sovvenzioni al Maglionato come intende fare la Francia con le sue case automobilistiche? Io direi di no, non si può (cioè, noi non siamo bravi quanto i francesi nel riuscirci in maniera dissimulata), ma evitare di sparare addosso e dare delle merde a Fiat ogni giorno forse aiuterebbe.

Quindi? :pen:

Ma se è per le critiche non è per partito preso (non ci guadagno nè ci perdo nulla).

Trovo originale, però, opporre SM come modello da seguire per un Hollande che parla (a sproposito o meno c'entra poco) di Francia ai Francesi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
OT

L'unione che si vuole fare pero' e' imposta, ma non succedera' mai.

Ci vorrebbe un Alessandro Magno, un Gengis Kahn, un Carlo Magno, un Giulio Cesare.

fineOT

Si, perché Giulio Cesare ha conquistato la gallia chiedendoglielo come favore....

A questo giro, almeno si farebbe un'unione senza il rimbombo dei cannoni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma se è per le critiche non è per partito preso (non ci guadagno nè ci perdo nulla).

Trovo originale, però, opporre SM come modello da seguire per un Hollande che parla (a sproposito o meno c'entra poco) di Francia ai Francesi.

Non è una questione di critiche, è una questione di atteggiamento diffuso.

In Germania la mentalità è "meglio comprare tedesco", in Francia è "meglio comprare francese", in Italia è un misto fra:

1) Fiat costruisce solo delle merde, i tedeschi invece loro sì che sanno fare le macchine, loro sì che sanno innovare

2) Fiat è un parassita, succhia fondi pubblici e non dà nulla in cambio all'Italia, meglio che si tolgano dalle palle e, se non lo fanno, dobbiamo nazionalizzarli

3) se compri Fiat allora appoggi dei tipi che sfruttano gli operai, li fanno lavorare a condizioni illegali, incostituzionali e contro la convenzione di Ginevra

4) Fiat? Chi se ne frega, il nostro tessuto imprenditoriale deve essere basato su aziendine di 10 dipendenti (quando va bene), viva le PMI che sono chic, le grosse aziende sono fuori moda

Poi magari Maglionne non vede l'ora di andarsene dall'Italia perché è brutto e cattivo, ma quando accadrà (perché se le cose non cambiano non è questione di se ma di quando), quando leverà le tende, lui potrà trincerarsi dietro millemila ragioni valide. Non nei nostri confronti, ovviamente, che manco gliene fregherà una cippa se ci rimaniamo male, ma nei confronti di soci ed investitori che non ragionano in termini di tifo, ma di convenienze economiche e su cui quelle ragioni certamente faranno presa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'argomento era se il discorso di Hollande fosse condivisibile o meno. Sicuramente i francesi e i tedeschi son più nazionalisti di noi, però se c'è un prodotto valido lo si vende. La Giulietta non è certo regalata eppure si vende bene, la Grande Punto fu per anni tra le più vendute in Europa soprattutto grazie al mercato interno, la Ypsilon vende bene da noi ma fa numeri irrilevanti all'estero. Poi sul premium mi sembra che i tedeschi spadroneggino da diversi anni e la nostra offerta odierna non può certo rintuzzarne l'ascesa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'argomento era se il discorso di Hollande fosse condivisibile o meno. Sicuramente i francesi e i tedeschi son più nazionalisti di noi, però se c'è un prodotto valido lo si vende. La Giulietta non è certo regalata eppure si vende bene, la Grande Punto fu per anni tra le più vendute in Europa soprattutto grazie al mercato interno, la Ypsilon vende bene da noi ma fa numeri irrilevanti all'estero. Poi sul premium mi sembra che i tedeschi spadroneggino da diversi anni e la nostra offerta odierna non può certo rintuzzarne l'ascesa.

Certo che in Francia ed in Germania sono nazionalisti. Invece in Italia abbiamo claque di sindacalisti che, travestiti da operai metalmeccanici, vanno in giro per saloni internazionali, dove Fiat presenta i suoi (ormai pochi) modelli, per dire come le macchine italiane siano delle merde rapportate a quelle tedesche.

O giornali e programmi TV che, sistematicamente, spalano guano su Fiat e sulle sue macchine.

O leader di partito che dichiarano che Fiat fa solo danni all'Italia (Grillo e Di Pietro giusto per non far nomi ma cognomi).

Poi è vero che se andiamo ad analizzare i singoli modelli che oggi Fiat ha sul mercato certamente c'è scarsità di roba "premium", ma tanto in Italia si compra tedesco, per cui di cosa ci lamentiamo? Ormai Fiat la roba premium la deve fare per gli USA, tanto qui in Italia abbiamo deciso che in quella fascia di prodotto si compra solo tedesco.

Però devo correggermi: anche in Italia siamo nazionalisti, se qualcuno all'estero ci tocca il prosciutto di Parma, politici e cittadini comuni si incazzano come i talebani quando gli fai le barzellette sul Corano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.