Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
AlessioAlfa

Fiat Panda 1980 - Design Story

Recommended Posts

Oppure una cartella stampa... se ha pescato dalla scatola di Nada dove io ho pescato un tomo da tre chili per la Tipo, datato 27.1.88. Buste bustine tomi foto diapositive schede tecniche il tutto in un cartellozzo dotato pure di chiusura col velcro, che lusso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nulla di tutto ciò:) Come potete notare dalla data 28/01/80 è un bozzetto definitivo. Le parti scure come i paracolpi sono incollate sul foglio come in un collage. Di li a pochi giorni sarebbero uscite le prime immagini definitive;) Per quanto riguarda le cartelle stampa sono merce abbastanza rara. Io sono riuscito a trovare solo una di gennaio 86 di presentazione della supernova e una della Country Club.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pur avendo sempre meno tempo libero le mie ricerche sulla Panda continuano:D Qualche pagina fa Paolo ha pubblicato una foto della Savio Panda Jungla. Qualche anno dopo, al Salone di Torino del '90, è sempre Savio a reinterpretare la Panda 4x4 :

1990%20Savio%20Panda%204x4.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Praticamente, della Panda 4x4 manteneva solo la meccanica e la plancia, da quello che si riesce a vedere :?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel 1982 la carrozzeria Savio aggiornerà la Jungla presentando (immagino al Salone di Torino) questa versione:

attachment.php?attachmentid=10140&stc=1&d=1299862202

0656.jpg

Tra l'altro in secondo piano si notano altri esemplari, peccato che su internet cercare queste versioni ultra rare sia particolarmente difficile:shock:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pur avendo sempre meno tempo libero le mie ricerche sulla Panda continuano:D Qualche pagina fa Paolo ha pubblicato una foto della Savio Panda Jungla. Qualche anno dopo, al Salone di Torino del '90, è sempre Savio a reinterpretare la Panda 4x4 :

1990%20Savio%20Panda%204x4.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Fiat Punto del 2003
      Prova 500L Wagon, 7 posti, 0.9 TA, Benzina,
       
      Auto precedente: Fiat Punto 2° serie (ci ho cresciuto i primi 3 figli dentro, alla faccia di chi dice che non si riesce con un’utilitaria. Quando la terza ha compiuto un anno e mezzo ho dovuto cambiare in vista dell’estate).
      Altre auto guidate recentemente in noleggi lunghi con famiglia: Ford Galaxy, serie precedente quella attuale, 2.0 TD: ottimo motore, sospensioni un po’ troppo morbide. Peugeot 5008, 2.0 TD, gran macchina. Scenic del 2012, a 7 posti, 1.5 TD. Mi piaceva, benché troppo francese nelle sospensioni. Citroen C3 Aircross: tenuta di strada ballerina, la suvvizzazione a scapito della tenuta e del divertimento ma anche no. Dacia Logan: una tranquillona tuttofare. 500L 5 posti. Chevrolet Trailblazer: sulla neve meno equilibrata di quanto mi aspettassi, ma una comoditàalla guida pazzesca. Ero negli USA, quindi il portafoglio non piangeva, ma un pieno di benzina andava rapido…
       
      Perché l’ho presa:
      famiglia di 5, a volte servono i posti in più, bisognoso di benzina causa blocchi traffico, e di auto che consentisse di muoversi bene in città (la 500L Wagon è la 7 posti più compatta sul mercato, 4,37 cm).
       
      Bagagliaio. In 5, con le panchette tirate avanti, è una astronave.
      Bagagliaio. In 7, non è completamente inutile, ci stanno un po’ di cose. Leggermente meglio della Scénic vecchio modello. 
      Seggiolini: riesco a metterne 3 dietro, ma suggerisco se lo fate di investire 14 euro nei rinvii dell’allaccio cintura che li rendono più agevoli.
       
      La macchina va che è una favola a velocità di codice. Anzi, se si sta un filo sotto, diciamo 120 in autostrada, i consumi calano di tanto. In autostrada ha un vero punto di svolta passati i 135 km/h, un paio di volte che ero in ritardo e mi son piazzato a 150 in terza corsia ho visto i consumi aumentare sensibilmente. Stando a velocità max 120 e tratti urbani e interurbani sto sui 6,4 L / 100km, misurati pieno-pieno: molto soddisfatto dei consumi per essere un benzina. La funzione eco non la uso perché la differenza c’è solo nei tratti urbani ed è risibile, e io voglio un'auto che se schiacci va, e lo 0.9 TA, su cui avevo molte riserve data la dimensione, si rivela come ottimo in ripresa.
       
      In salita, partenza in prima su tratti molto pendenti (>10%) nessun problema, a patto di schiacciare subito per bene l’acceleratore per avviare subito il turbo. Ci si fa subito la tara. 
       
      Molto stabile, nonostante l’altezza.
      Visuale panoramica eccezionale, ha molti vetri grandi, e il parabrezza coi montanti sdoppiati è oggettivamente pratico in tal senso.
      Molto compatta, nel traffico di Milano sguizza bene in giro.
      La ricomprerei a occhi chiusi.
      Ho fatto 8000 km in 6 mesi, ora dovrei calare (in città la uso poco). Il motore si è slegato bene, e anche se nuovo, ha bruciato solo mezzo kilo di olio. 0.9 TA per ora promossissimo.
    • By Rohypnol
      Agosto 2019.
       
      Vacanze a Pantelleria, dove noleggiamo - per necessità, non avevano altro - una Panda "vintage" (come viene definita qui dai noleggiatori). Una panda non 4x4 del 1983, con 139.000km (o forse 1.139.000km, non lo sapremo mai), riverniciata un po' di volte e in ottimo stato di manutenzione, ovviamente.
      Che dire, l'auto perfetta per viaggiare sulle strette strade malmesse/sterrate/rocciose di Pantelleria, dove il nostro pandino ha condiviso la pista con sue compagne, assieme a Fiat 600, Citroen Mehari e altri ferri di quel genere. Un pandino di quasi 40 anni, che ci ha trasmesso una semplicità d'uso impareggiabile, senza aria condizionata, senza vetri elettrici, ma con sedili e tappetini adatti a costumi bagnati, comoda per 4, piena di posti dove mettere cose, con un bagagliaio onesto, che non ci ha creato nessuna noia al cospetto di un'auto attuale.
       
      Forse la chiusura centralizzata, l'unica cosa.
       
      Non so, è stata un'esperienza strana, che mi ha fatto un po' riflettere sulla necessità di tutti le dotazioni - ormai di serie su quasi tutte le auto - a cui siamo abituati oggi (sensori pioggia, godronature di ogni tipo, touch screen multipli e contachilometri olografici, condizionamento d'aria multizona, aperture bagagliaio automatiche, ecc.), che so essere una spesa esigua nel computo dei costi di un'auto - ormai soprattutto l'elettronica te la tirano dietro - ma che non ha nemmeno un gran valore aggiunto.
       
      Non vorrei trollare scatenare diatribe, soltanto dire che con la nostra Panda non avremmo mai viaggiato con i finestrini chiusi, ma non ci è mancato davvero nulla, mai.
      Forse forse, una macchinetta più semplice, sull'idea della Fiat Centoventi, magari modulare per contenere i costi, non sarebbe davvero una brutta idea per chi ormai si rifugia sempre più spesso sull'usato. Ovviamente con un'attenzione particolare alla situazione italiana; di certo questo ragionamento non vale per i Norvegesi o per chi vede l'auto come uno status symbol.
       
      Vi lascio con una fotina del Mediterraneo dal finestrino posteriore della Panda:

    • By Pandino
      Quattroruote
       
      Prima di una lunga serie di Panda 4x4 by Garage Italia.
      Avrei fatto la fascia blu più sottile, per il resto la trovo bellissima  
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.