Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
Sign in to follow this  
Guest EC2277

I mezzi d'assalto anfibio

Recommended Posts

Guest EC2277

Credevo di aver finito con la carrellata sulle navi da sbarco usate durante la 2ª Guerra Mondiale, ma ho scoperto che ne mancavano due: le navi per lo sbarco della fanteria (LCI: Landing Craft Infantry) e le navi per il supporto d'artiglieria (LCS: Landing Craft Support, in seguito ribattezzate LSS: Landing Ship Support).

Le LCI erano piccole navi capaci di trasportare una compagnia di fanti (non più di 200 uomini), spiaggiarsi e sbarcare i marines tramite due passerelle ubicate ai lati del ponte. Erano armate in maniera piuttosto leggera (un cannoncino a prua) e ben presto si manifestò la necessità di dotarle di un armamento più consistente per fornire un supporto d'artiglieria alla truppa durante l'assalto. Vennero pertanto realizzate varianti dotate di lanciarazzi, mortai o cannoncini supplementari, ma in seguito si optò per la realizzazione di navi espressamente realizzate per tale scopo: le LCS appunto.

http://www.navsource.org/archives/10/15/1015019201.jpg

Una LCI durante lo sbarco in Normandia; non è possibile rendere l'immagine visibile direttamente sul forum.

http://www.navsource.org/archives/10/15/1015007301.jpg

Una LCI dotata di batterie lanciarazzi per il supporto; anche quest'immagine non è visibile.

67LG.jpg

Una LCI dotata di cannoncini supplementari sempre al fine di fornire un supporto d'artiglieria.

lcs.jpg

Una LCS/LSS.

Ovviamente le LCI sono una tipologia di navi oramai obsoleta, poiché l'utilizzo degli elicotteri da un lato e l'evoluzione dei battelli da sbarco e dei blindati anfibi, consentono d'effettuare uno sbarco in maniera più efficace e sicura di quanto era possibile con tale tipologia di navi. Credo che anche le LCS siano oramai obsolete, poiché il loro ruolo può essere svolto dai cacciabombardieri, dagli elicotteri d'assalto e dalle fregate.

Edited by EC2277

Share this post


Link to post
Share on other sites

Polemiche sulle Mistral russe.

Qui l'originale in russo: ???: ??????? ? ??????? «?????????» ??????? ????? ?????? .

La traduzione sotto è di Google Translator, ritoccata rapidamente da me.

MIC: La decisione di acquistare "Mistral" ha danneggiato la Russia

Questo non è l'unico danno che ha causato Serdyukov, il primo vice capo della Commissione militare-industriale sotto il Gabinetto

  • La decisione di acquistare navi francesi della "Mistral" è "ridicola", ha danneggiato l'industria navale e lo Stato, dice il primo vice capo della Commissione militare-industriale, Ivan Kharchenko, riportato da RIA Novosti.
    "Questa iniziativa è di Serdyukov. Questo non è l'unico danno che ha causato all'industria e allo Stato ", - ha detto in una riunione della Lega di Kharchenko per promuovere le aziende della difesa di Mosca.
    Il vice capo del MIC ha confermato che la decisione sulla costruzione del terzo e quarto scafo delle navi di questa classe in Russia ritardata (fino al 2016). Il primo e il secondo sono più facili da costruire, perché altrimenti non ci saranno più perdite. Kharchenko ha spiegato che in futuro dovrà determinare l'efficacia della "Mistral".
    transparent.gif
    Nel giugno 2011, la Russia e la Francia hanno firmato un contratto per 1,2 miliardi di euro in base al quale i francesi dovranno costruire due portaelicotteri versatili "Mistral" per la Marina russa. Nel dicembre dello scorso anno, l'inizio della costruzione è stata rinviata al 2016. Il ministero della Difesa ha spiegato che il rinvio è dettato dalla necessità di valutare la possibilità della portaelicotteri: "E 'necessario in primo luogo definire il ruolo e la posizione delle navi nella battaglia della flotta russa, per capire ciò che è necessario per il loro funzionamento e la manutenzione efficace".
    Nel mese di agosto il Cantiere del Baltico a San Pietroburgo ha annunciato l'inizio del taglio - il primo passo per la costruzione della nave di piombo di un paio di russo "Mistral" - "Vladivostok". Nel maggio del 2013 il taglio della lamiera per la seconda portaelicotteri chiamata "Sebastopoli".
    Nel mese di ottobre, l'allora ministro della Difesa Anatoly Serdyukov ha osservato che l'ordine di difesa dello Stato ha già gettato il denaro per la costruzione delle terza e quarta tipo "Mistral" in Russia.

???: ??????? ? ??????? «?????????» ??????? ????? ??????

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest EC2277

Tra l'altro hanno cancellato l'ordine dei Centauro e del secondo lotto del Lince. Credo che ciò sia dovuto ad una sorta di braccio di ferro tra l'industria bellica russa (almeno quella navale e terrestre) ed il Governo: la prima aveva ridotto gli investimenti per ammodernare i propri mezzi, a causa della penuria di fondi seguita alla fine del regime comunista ed il Governo ha deciso di darle una svegliata, andando ad acquistare all'estero ciò che non trovava in casa.

Almeno questa è la tesi proposta nel seguente articolo: http://m.russiaoggi.it/economia/2013/01/28/il_lince_non_e_piu_amico_della_tigre_21953.html

Edited by EC2277

Share this post


Link to post
Share on other sites

potrebbe anche essere una mossa in seguito alla crisi siriana, che ha visto Francia e Russia sui fronti opposti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest EC2277

Se fosse quello il motivo, avrebbero potuto dichiararsi interessati ad acquistare un paio di Classe Juan Carlos dalla Spagna, ma non mi risulta che lo abbiano fatto.

Ho semmai l'impressione che la Russia abbia intenzione di fare un salto di qualità industriale: trasformarsi da nazione esportatrice di materie prime, in nazione esportatrice di materie prime ed armi, poiché è evidente che non potrà diventare una nazione esportatrice di beni di largo consumo quali auto o frigoriferi ed il primo passo per riuscire in tale strategia è quello di dimostrare di credere nella validità della propria industria bellica.

Edited by EC2277

Share this post


Link to post
Share on other sites

la russia non può costruirsi tutto ciò di cui necessita a livello di forze armate in quanto, in certi settori, ha un gap tecnologico non da poco. dalla francia hanno acquisito le camere termiche della thales, montate sui T-90, e i pod da designazione laser damocles (ora implementati sui mig e sukhoi più moderni) le mistral imho sono state una soluzione tampone ( un'ottima soluzione tampone) in quanto i cantieri russi sono intasati di lavoro... ci sono in costruzione/ordine più di 50 tra navi e sottomarini e la prospettiva di avere LHD moderne in tempi ragionevoli era abbastanza ardua... per quanto riguarda il lince gliene abbiamo venduti più di 300 quindi anche se hanno cancellato il resto dell'ordine resta comunque un signor colpaccio :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

complice anche il forte rallentamento occidentale, ultimamente il gap si è molto ridotto.

Resta soprattutto nell'elettronica ed alivello aeronautico, nei motori ( ma più per la manutenzione/durata che nelle prestazioni )

Non dimetichiamo che il gap era spesso e volentieri voluto in quanto i mezzi militari sovietici prima e russi poi, sono sempre stati progettati

1) per essere costruiti anche da fabbriche e personale non specializzato ( da qui la famosa rivettatura del Mig-21, che tanto fece inorridire gli esperti occidentali ) per garantire volumi grandi ( lo stesso Mig-21 prodotto in oltre 20K esemplari ) ma espandibili su richiesta e non essere penalizzati dalla distruzione da una o più fabbriche.

2) Per durare quanto era previsto durassero sul campo di battaglia ( nel caso di un Mig-21 max 7/10 missioni prima di essere abbattuto :) )

Share this post


Link to post
Share on other sites

- - - - - - - - - - AGGIUNTA al messaggio già esistente - - - - - - - - - -

Tra l'altro hanno cancellato l'ordine dei Centauro e del secondo lotto del Lince. Credo che ciò sia dovuto ad una sorta di braccio di ferro tra l'industria bellica russa (almeno quella navale e terrestre) ed il Governo: la prima aveva ridotto gli investimenti per ammodernare i propri mezzi, a causa della penuria di fondi seguita alla fine del regime comunista ed il Governo ha deciso di darle una svegliata, andando ad acquistare all'estero ciò che non trovava in casa.

Almeno questa è la tesi proposta nel seguente articolo: http://m.russiaoggi.it/economia/2013/01/28/il_lince_non_e_piu_amico_della_tigre_21953.html

La motivazione secondo me è molto più banale... Reverse engineering .... ;) ....

Share this post


Link to post
Share on other sites
complice anche il forte rallentamento occidentale, ultimamente il gap si è molto ridotto.

Resta soprattutto nell'elettronica ed alivello aeronautico, nei motori ( ma più per la manutenzione/durata che nelle prestazioni )

Non dimetichiamo che il gap era spesso e volentieri voluto in quanto i mezzi militari sovietici prima e russi poi, sono sempre stati progettati

1) per essere costruiti anche da fabbriche e personale non specializzato ( da qui la famosa rivettatura del Mig-21, che tanto fece inorridire gli esperti occidentali ) per garantire volumi grandi ( lo stesso Mig-21 prodotto in oltre 20K esemplari ) ma espandibili su richiesta e non essere penalizzati dalla distruzione da una o più fabbriche.

2) Per durare quanto era previsto durassero sul campo di battaglia ( nel caso di un Mig-21 max 7/10 missioni prima di essere abbattuto :) )

tra l'altro i nuovi MIG e Sukhoi della "serie 35" ovvero MIG-35 e Su-35 che nulla spartiscono con i loro predecessori 29 e 27 (rispettivamente) se non la somiglianza estetica, sopperiscono alle carenze motoristiche e di carico trasportabile ( il MIG nella fattispecie passa da un carico di 4.500 kg a oltre 7000 con annesso raddoppio dell'autonomia) ma soprattutto vantano un'architettura avionica completamente aperta che da la possibilità di integrare in breve tempo qualsiasi tipologia di arma o sistema indistintamente dal fatto che essa sia russa, americana, europea, francese o israeliana.. il tutto mantenendo agilità e prestazioni da primato condite da un radar AESA molto avanzato.

un'aeronautica occidentale che volesse un velivolo della stessa generazione del Typhoon e del Rafale potrebbe acquisire il MIG-35 ad un costo molto più basso ed integrare su di esso tutta la panoplia di armamenti e sistemi NATO...

e lo avrebbe pronto e multiruolo fin da subito....

ho già detto che costa un terzo dei corrispettivi occidentali? icon_smile.gif

Edited by JackSEWing

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.