Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

il restauro di una alfetta 1600 berlina del 1976


Tipo116
 Share

Recommended Posts

  • Replies 78
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Posted Images

Complimenti, bella l'Alfetta e bello il restauro, molto ben fatto e documentato.
davvero complimenti per la passione, il risultato sarà all'altezza! che meraviglia di auto, il colore le sta particolarmente bene :)

aspetto le altre fasi :pop:

grazie...gentilissimi

Complimenti Tipo116 !

A me l'Alfetta "miope" non è mai piaciuta,o meglio ( è sempre un'Alfetta! :idol:) mi è sempre piaciuta poco rispetto alla 4 fari.

Ma siccome sono per l'originalità assoluta o non la prenderi così o così va' lasciata! :si: Aspetto a veder il risultato finale e intanto ti ringrazio per aver condiviso questo restauro qui.

P.S.= quel colore qui lo chiamavano volgarmente "testa di moro":è un marrone molto scuro,quasi caffè,però ha un tipico riflesso amaranto-violaceo. Colore che donava senza dubbio a questa vettura,anche se per me il top era il "Grigio Indaco" o anche il caciarone "Giallo Piper"

Ciao Roy

alfetta miope :clap

quando ero più giovane non mi era piaciuta così tanto (mi sembrava povera e poco aggressiva). .La mia preferita era la 4 fari seconda serie, 1800, in un bell blu ollandese o pervinca mett.

Con gli anni ho iniziarmi di apprezzare la sua semplicita e la sua rarita. Quando l'ho trovata non era facile di resistere.....ma per dire la verita anch' io la preferirei in un bell giallo piper. ...ma ci sono i questioni di originalita che mi comandano di lasciarla come era.

PS. Avevo l impressione che il testa di moro era un colore Lancia .......... :(

Link to comment
Share on other sites

molto bella ma forse si è un po' esagerato con lo stucco per la carrozzeria anche se capisco che diventa la cosa più semplice, veloce ed economico da fare piuttosto che andare a ribattere le lamiere

ecco appunto.......non ci sono battilastri che hanno la voglia di mettere le mani sul fuoco (in un lavoro cosi meticoloso).E se ci sono.... i prezzi chiesti sono fuori ogni logica.....ma qui si tratta del restauro di una alfetta umile (che in condizioni di concorso non supera il prezzo di 10-12K euro)... mica di una vintage Alfa Romeo Touring:mrgreen:

Link to comment
Share on other sites

Terza parte

Verniciatura finita

yfyd.jpg

vf98.jpg

rhj2.jpg

l5l1.jpg

1n8h.jpg

ora per il montaggio

o93s.jpg

9176.jpg

nkqr.jpg

up7y.jpg

bpwe.jpg

g6tj.jpg

py5o.jpg

19k3.jpg

;)

03e0.jpg

55fc.jpg

cruscotto

t3ba.jpg

575s.jpg

kld6.jpg

pannelli porta senza i buchi (pas mal):D

d5hm.jpg

nuovi pneumatici montati (misura standard del epoca 165x14)

9b1t.jpg

vano bagagli

by97.jpg

ll miope (Roy TM):mrgreen:

79f6.jpg

dzft.jpg

uzvf.jpg

interni

fivj.jpg

45ja.jpg

0rxq.jpg

mission accomplished

on the road again:mrgreen:

t2kd.jpg

tglw.jpg

grazie per il vostro tempo

:D

Link to comment
Share on other sites

la ruggine sui parafanghi posteriori è pochissima, ai tempi la nostra Giulia ne aveva già di più.

complimenti.

Meravigliosa è venuta benissimo, complimenti !

:thx:

Qui si chiude tutto in due pagine , ma quanto tempo hai o avete impiegato per riportarla a nuovo? E soprattutto quali sono i costi dell´operazione? Comunque sia:clap

per fortuna questa piccola storia che ho raccontato in soli due pagine non si riferisce ad un restauro in corso (dopo l'alfetta ed una giulietta 116 non ho la voglia di ripetere mai piu questo tipo di operazione...un' alfetta GTV che possiedo puo rimanere in stato di conservata e non restaurata).

Si tratta di un restauro accaduto tre anni fa,con un durata di 4 mesi ed un costo totale di quasi 4000 euro (ammortizzatori e pneumatici nuovi compresi).ll prezzo di manodopera era amichevole.

Costo totale di quasi 9000 euro che comprende l'acquisto della vettura,il passaggio di proprieta ed il restauro.

Le spese annuali della macchina sono di 200 euro (ora la vettura monta le targhe storiche e non paga tasse e bollo annuale)un costo che si riferisce al assicurazione, il certificato dell originalita della vetura , dell inscrizione al club dei veicoli storici e la carta FIVA.

Ovviamente la uso solo per il divertimento della guida nelle strade deserte di campagna ogni tanto..... qualche Domenica mattina,dove posso godere il rombo del bialbero e sentire l' odore della benzina.Ai raduni non vado piu.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.