Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuti su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori

Recommended Posts

Qualcuno di voi ne sa qualcosa? se ne parla proprio in questi giorni, non mi pare siano stati aperti topic a proposito

La Stampa - Arriva il motore alimentato a urina La soluzione contro il caro-benzina?

Arriva il motore alimentato a urina

La soluzione contro il caro-benzina?

ANSA

La materia prima è a costo zero. E per fare il pieno non c’è bisogno di cercare una stazione di servizio: basta bere un po’ di quell’acqua che “stimola la diuresi” e fermarsi un attimo in una piazzola di sosta. La soluzione al caro benzina è un motore alimentato a urina. Sì, proprio così: l’idea (già sperimentata con successo) è di un ricercatore sardo che ha anche lavorato per la Fiat. Lui si chiama Franco Lisci e il suo motore a basso impatto ambientale ha ottenuto il supporto dell’Università di Sassari e persino l’approvazione di osservatori attenti come quelli di Legambiente.

I motori creati dall’imprenditore sardo, originario di Gonnosfanadiga, sono due ed entrambi rispettano alla lettera tutte le norme in materia. Uno è destinato ai mezzi di trasporto, l’altro è più utile per gli usi domestici: per alimentare la luce ma anche per far funzionare la lavatrice, lo scaldabagno o la lavastoviglie. Con i suoi ultimi accorgimenti Franco Lisci è riuscito ad annullare i problemi che finora avevano impedito l’utilizzo di un motore alimentato dall’urina. Uno dei tanti, la formazione di una condensa e di troppe particelle inquinanti, è stato risolto con l’ impiego di un filtro specifico in pura lana di pecora. Rigorosamente sarda, giusto per rendere ancora più caratteristico il progetto del motore a basso impatto ideato nell’isola.

Sulla svolta verde, anzi gialla, Franco Lisci è disposto a scommettere: «L’energia prodotta dall’impianto a urina è adatta non solo per i consumi domestici ma anche per i motori di automobili, camion e barche che potrebbero così sostituire la benzina e gli altri carburanti. Per lo Stato italiano questo uso è illegale, mentre è consentito l’uso di additivi - spiega l’imprenditore sardo - Per questo infatti abbiamo realizzato i trasformatori che consentono di usare l’urina come additivo nel motore delle automobili. I risultati sono più che incoraggianti: su un’auto a benzina c’è un risparmio del 35 per cento, su una a gasolio del 60 e dell’80 per un mezzo a gas. Un’imbarcazione o un peschereccio, invece, possono ridurre del 65 per cento il costo per il gasolio».

Risparmi a parte, si risolve così anche il problema dello smog: «Alla fine del processo l’urina si trasforma in acqua di pozzo - Daniela Ducato, coordinatrice del progetto “Casa Verde C02.0” - Acqua ricca di sostanze utili a nutrire la terra».


"In questo marchio non c'era da cambiare nulla, dovevamo cambiare noi." Harald Wester, 24 Giugno 2015.

Share this post


Link to post
Share on other sites

"la buona notizia è che ce ne sarà per Tutti, la ctttiva.... " Cit.


Cita

7:32 : Segni i punti coglionazzo !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pare di capire che non si tratti di "motore ad urina" che fa tanto comodo per scrivere un articolo "brillante", quanto la produzione di un additivo per carburanti, derivato dall'urina.

Che è tutta un'altra cosa.

Ma poi quanto costa questo additivo?

E sopratutto, vedo le solite mirabolanti percentuali di risparmio sui carburanti. Che mettono in dubbio subito la credibilità di un potenziale nuovo prodotto perchè vanno subito a toccare limiti da impossibilità fisica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ne so nulla... ricordo solo una vecchia canzone in piemontese che parlava di un aviatore che mancanza di benzina pi§#ava nel motore... ma quanto era avanti!?! :lol::disp:

http://www.youtube.com/watch?v=_gXTLVEIhNA


Some guys they just give up living

And start dying little by little, piece by piece

Some guys come home from work and wash up

Then go racin' in the street

Share this post


Link to post
Share on other sites

complimenti a chi ha scritto l' articolo, veramente molto chiaro ed esaustivo :lol:.

In pratica mi pare di capire che si parli in realta' di utilizzare l' urea, che immagino andrebbe non solo estratta e purificata ma anche miscelata con altro, in modo che funga da substrato per trasformazioni che consentano il metabolismo degli ossidi di azoto derivanti dalla combustione dei cabrburanti.

Non propriamente quanto si dice nell' articolo....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi pare di capire che non si tratti di "motore ad urina" che fa tanto comodo per scrivere un articolo "brillante", quanto la produzione di un additivo per carburanti, derivato dall'urina.

Che è tutta un'altra cosa.

Ma poi quanto costa questo additivo?

E sopratutto, vedo le solite mirabolanti percentuali di risparmio sui carburanti. Che mettono in dubbio subito la credibilità di un potenziale nuovo prodotto perchè vanno subito a toccare limiti da impossibilità fisica.

no in realtà se cerchi altri articolo su internet è un pò più chiaro. lui dice di poter utilizzare l'urina come carburante, risolvendo anche i problemi di condensa. In atto, poichè lo stato vieta di utilizzare carburanti non tassati, pensavano di farne un additivo.


"In questo marchio non c'era da cambiare nulla, dovevamo cambiare noi." Harald Wester, 24 Giugno 2015.

Share this post


Link to post
Share on other sites
no in realtà se cerchi altri articolo su internet è un pò più chiaro. lui dice di poter utilizzare l'urina come carburante, risolvendo anche i problemi di condensa. In atto, poichè lo stato vieta di utilizzare carburanti non tassati, pensavano di farne un additivo.

Per aumentare gli ottani, per i motori più prestanti, basta aggiungere 2 o 3 bicchierini di filu 'e ferru a monte del processo di produzione del carburante :lol:


Alfiat Bravetta senza pomello con 170 cavalli asmatici che vanno a broda; pack "Terrone Protervo" (by Cosimo) contro lo sguardo da triglia. Questa è la "culona".

Share this post


Link to post
Share on other sites
no in realtà se cerchi altri articolo su internet è un pò più chiaro. lui dice di poter utilizzare l'urina come carburante, risolvendo anche i problemi di condensa. In atto, poichè lo stato vieta di utilizzare carburanti non tassati, pensavano di farne un additivo.

Ho letto qualche altro articolo (tutti rigorosamente di siti di notizie, zero tecnica; tutti rigorosamente scritti nelle ultime 24 ore, nessuna informazione precedente, nemmeno indiretta) e si legge tutto e il contrario di tutto.

In uno c'è scritto addirittura che l'urina servirebbe in un processo di elettrolisi, quindi non come carburante.

E anche la storia che dopo il trattamento si otterrebbe "acqua di pozzo" significa che non è affatto un carburante, ma solo una sostanza utilizzata in un processo intermedio.

Anche il filtro in lana sarda aggiunge confusione e dubbi al quadro di insieme.

Così com'è non sembra niente di credibile, ma solo una notizia "curiosa" di quelle che servono a attirare l'attenzione su siti e quotidiani.

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'è anche lo specchietto delle allodole del consumare meno/pagar meno la benza. come se lo stato non aumentasse le tasse quando diminuiscono le entrate

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Davialfa
      Ciao,
      sempre piu’ leggo qui su autopareri che i motori diesel che rispettano le normative euro 6 vengono sconsigliati altamente per coloro che fanno maggiormente percorsi cittadini... non tanto per un discorso di costi di gestione ordinaria, quanto per vere e proprie problematiche tecniche che portano molto spesso a noie e rotture dei motori stessi ( come ad esempio la difficolta’ a finire il ciclo di rigenerazione).

      Quanto di vero c’è.. sono davvero cosi sconsigliati?
    • By mare&monti
      È vero che i motori diesel Euro 6D-Temp, quindi con urea (additivo Adblue), vanno meglio rispetto ai precedenti senza urea?
      Io sapevo che il discorso urea era solo per inquinare meno. Invece, l'altro ieri, un meccanico mi ha detto che non ha solo questa funzione di riduzione inquinanti, bensì anche quella di far andare meglio il motore. Cioè, se non ho capito male, con l'urea sono finiti i problemi di intasamento del FAP (e relative problematiche dovute alle frequenti o inopportune rigenerazioni) rilevati specie da quegli utenti che utilizzavano l'auto in città e che non avevano spesso possibilità di allungare in autostrada o scorrimenti veloci per alcuni chilometri. Sembra che con il discorso urea, il "problema rigenerazione", praticamente, non sussiste più.
      Confermate?
      Grazie
    • By LucioFire
      ho letto questo:
      Articolo completo: http://www.automoto.it/news/bosch-lavora-ad-una-benzina-a-zero-emissioni.html
       
       
       
      che ne dite?


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.