Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
Sign in to follow this  
Pandino

Pagani Zonda Revolution 2014

Recommended Posts

Che la Hyuara ne abbia bisogno è vero ma le ultime speciali della Zonda sono state espressamente richieste da clienti su base Zonda e non Hyuara.

Mica lo dico io.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bella è bella...però concordo con quello che disse Jeremy Clarcson qualche anno fa. "La Zonda è bella, va benissimo, e la sognamo tutti...però sembra quasi che non riescano a mettere la parola fine alla sua storia.

Meno uno :timido:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sa che Pagani sta pagando il successo della prima Zonta, e non riesce ad uscirne fuori. Quella nuova, della quale mi rifiuto di scrivere il nome, non ha avuto lo stesso successo ed sopratutto la Zonta domina ancora in modo prepotente. Urge rivisitazione immediata della inpronunciabile.

E poi, va bene mille modelli racing, ma forse è ora di mettere realmente le ruote in pista perchè altrimenti non si diventarà mai "mito".

Insomma, portatela a Le Mans, alettoni in carbonio e versioni da pista, che non richiamano nulla hanno ben poco senso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le competizioni costano, troppo per una piccola realtà come la Pagani. E poi qualche privato ci ha pure provato a portarla a Le Mans, una C12 S mi pare, senza troppa fortuna se non ricordo male

Share this post


Link to post
Share on other sites
Le competizioni costano, troppo per una piccola realtà come la Pagani. E poi qualche privato ci ha pure provato a portarla a Le Mans, una C12 S mi pare, senza troppa fortuna se non ricordo male

Portare una Pagani in pista facendo una operazione commerciale confezionata come si deve, ha un costo che potrebbe essere facilmente ammortizzato dagli sponsor, perchè per quella competizione ci sono. Diverso invece, è portare una Pagani per farla vincere. Ma è questo che divide un costruttore di super car da un costruttore che entrerà nella storia. Mc Laren per esempio la prima cosa che ha fatto è portare le sue auto in pista di petto.

La qualità delle auto Pagani non si discute, ma è un po come le moto MV Augusta, che si facevano pregio del marchio, evitando in tutti i modi il confronto. Dopo anni, si sono accorti che il miglior marketing e la vera storia le fanno le piste, e da quest'anno è stata costretta a rientrare nelle corse. Altrimenti il rischio fallimento era molto vicino e dopo due tre volte ....

Questo cosa significa, che Pagani può continuare certo, a sfornare modelli prettamente pistaioli, ed esporli, ma uno, due tre versioni speciali, poi perde di credibilità perchè di fatto, Pagani non ha mai portato un auto in pista. Ecco che il cambio di rotta con una linea aristrocratica e fighetta della Hyuara poteva, e secondo me volev,a far migrare la percezione del marchio, verso una super-car più aristocratica e meno selvaggia dal punto di vista percettivo del design. Ma Pagani ormai per l'opinione comune è la Zonta, selvaggia e cruda, e scommetto che il prossimo modello tornerà ad essere quello.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fare le versioni speciali ti portano cash e poi non credo che Horacio debba dimostrare niente a nessuno. I dati di vendita parlano già abbastanza da soli.

Sulla tua ultima parte mi trovi d'accordo. La Hyuara difficilmente farà presa come la Zonda

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi piace la discussione. E' vero che Pagani non deve dimostrare nulla a nessuno, ma occorre capire cosa deve dimostrare. Se ci limitiamo a dire che è un ottimo costruttore di Super Car da collezione che vanno anche molto bene, allora mi trovi d'accordo. Se deve dimostrare che è in grado di costruire le migliori super car, per me Pagani non ha dimostrato nulla, nel senso che non ha neanche iniziato a farlo. Ma onestamente se prima pensavo che avesse tirato su un marchio che sarebbe entrato nella leggenda, mi sono dovuto ricredere e per adesso sono convinto che abbia solo tirato fuori un auto, che per altro conosco molto bene, entrata nella leggenda. Purtroppo, con la Hyuara, molto della mia percezione celestiale sul brand è scemata, perchè mi sembra un auto forzata e nel quale si sono voluti incastonare dettagli "forzati" per darle un senso, forse perchè senza di questi, quell'auto sarebbe passata dal via al dimenticatoio in un tempo record. Ci sono spunti interessanti, ma se ci limitiamo anche ai flap aereodinamici, per quanto l'idea sia interessante, penso che il livello di integrazione sia solo superficiale e scenico, e anzi, l'integrazione a livello di design appesantisce in modo troppo drastico.

Sia chiaro, poi, che come Pagani, vi erano decine di costruttori inglesi negli anni 90 che facevano anche di meglio, ma poi tutti sappiamo come è andata a finire.

Ora, io che amo Pagani, o meglio adesso amo la Zonta, spero veramente di vedere non un ennesima Zonta ritoccata e pastrocchiata, ma di vedere finalmente l'inizio di serie speciali della Hyuara per iniziare quel processo di affinamento che serve per portarla ai fasti del marchio. La zonta merita di andare in pensione in maniera onorevole, merita di poter essere messa in fine produzione, senza che tanti iniziano ad avere i conati per via dell'ennesima versione speciale che ingiustamente rovina il ricordo del mito che è.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora continuare a parlarne sarebbe andare OT.

Cercando di rimanere IT si puo' dire che si deve scindere le due cose.

Creare una vettura stradale per poi entrare nel mondo delle competizioni o creare una vettura stradale per la voglia di farlo.

Ad Horacio le competizioni su larga scala non hanno mai seriamente interessato e ha sempre preferito studiare nuove soluzioni che fossero sfruttabili sulla sua auto. A lui, da brillante progettista che è, è sempre interessato cercare di riunire al meglio i due mondi. Poi quello che è successo e che è rimasto vittima della sua stessa creatura.

Questa Pagani Zonda Revolution, e qui torniamo IT, è la diretta evoluzione di quella R che stabili' il record al Nurburgring battendo la Ferrari 599X, una vettura studiata per le competizioni. Ora non sarà mai usata per una competizione, non credo nemmeno sia omologabile per uso stradale ma il ritorno d'immagine perché i clienti conosco già perfettamente le sue potenzialità.

Sarà il canto del cigno? Non lo so, lo si diceva già della Cinque.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mio non era un volere andare OT, ma era una considerazione circa l'immagine che si vuole dare ad un modello di auto che nella sua storia gloriosa non ha mai avuto, con il rischio come giustamente hai detto, di rimanere vittime del proprio ego.

Qua le nostre idee convergono pienamente.

Spero veramente che sia il canto del cigno per non rovinare un mito e che un domani potremo vedere così impacchettata anche la Hyuara per farla decollare e rimetterla in bolla.

Share this post


Link to post
Share on other sites

boh una macchina del genere chi la compera?

Non ha l'appeal di una f40 sembra una mitsubishi evo per miliardari.

Ma un miliardario la vuole una macchina così conciata?

La vedo giusto nel garage di qualche emiro che colleziona macchine da milion+ $ come io tappi d'aranciata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.