Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

737 MAX  

32 members have voted

  1. 1. Volerai su un 737 MAX quando e se rientrerà in servizio?

    • 5
    • No
      13
    • Vorrei quantomeno attendere abbastanza
      14


Recommended Posts

c'é una certa tendenza da parte di boeing a ridurre i costi di produzione e di controllo sulle parti dei fornitori, si fanno forti del fatto di essere praticamente un'azienda parastatale di quel sistema che di fatto controlla economicamente e politicamente gli stati uniti, quindi quasi intoccabili

già ai tempi del dreamliner se ne erano sentite di ogni, solo non c'era stato il "botto" definitivo e le notizie passavano piú sottotono

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una ricostruzione, di un utente di un forum, che secondo me è realistica rispetto a come si è arrivati a quel design aberrante:

 

Cita

I am still wondering how Boeing was able to let that MCAS design slip through QM.

The aero dynamic guys must have said to the engineers: guys the calculations show that the aircraft cannot be certified because the control colum forces get lighter approaching a stall in certain condidions.

So there was a meeting to find a solution. Some probably said we can change the design of the h-stab and the question was raised how long it takes and it was too long. Luckily someone remembered that there is a pitch augmentation system on the 767 tanker version.

So easy put it on the MAX. But wait, it actually has two sensor input on the 767. That would lead to more training because if the two inputs differ the crew will have to deal with an MCAS off condition.

So someone cane up with the idea to only use one sensor. Why not no training needed then.

After that there were even test flights to see if MCAS was ok and actually it was redesigned to change the deflection rate.

No one did then ask themselfs: Hmm maybe with that big of a deflection rate a single sensor input might be a bit unsafe? Or did someone and the concern was dismissed? Why was the FAA not informed on the changes?

Also how on earth did they miss that the disagree light did not work and when they did they thought: Ah come on we even missed it first, our customers do not need to know!

What else was missed or deliberately hidden? Is this aircraft really safe? Can Boeing and the FAA be trusted?

I dont know, I hope so but the only clarity can come from the criminal investigations. So I think it would be dangerous to let the aircraft fly again before we know if there was no other slip.

 

 

 

Nel frattempo è confermato che l'FAA rivedrà anche le procedure d'uso della rotella dello stabilizzatore anche sul NG, e c'è il problema che i simulatori pare vadano un po' a caso sul carico.

La forzatura nell'ultima versione sta facendo emergere che già negli anni '90 il riciclo delle procedure dal Classic forse era stato fatto ad occhi un po' troppo chiusi...

  • Absurd! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
17 ore fa, Wilhem275 scrive:

Una ricostruzione, di un utente di un forum, che secondo me è realistica rispetto a come si è arrivati a quel design aberrante

 

 

il fatto é che nemmeno il cittadino medio a mericano ha idea del potere di fatto illimitato e non soggetto a controlli abbia il "deep state" del suo paese, perché tutti i "controllori" sono parte del deep state stesso


Edited by shadow_line

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Inizia a sparire l'appellativo MAX dai comunicati stampa sostituito dalle designazioni ufficiali 737-7, -8, -9 e -10

  • Confused... 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
11 ore fa, ISO-8707 scrive:

 

Inizia a sparire l'appellativo MAX dai comunicati stampa sostituito dalle designazioni ufficiali 737-7, -8, -9 e -10

 

https://www.corriere.it/cronache/19_giugno_19/boeing-737-max-giallo-cambio-nome-dell-aereo-fermo-3-mesi-465f0d54-92a8-11e9-8993-6f11b6da1695.shtml

...ed è in svendita😂

 

-Guardando al futuro, riconosciamo che si tratta di un grande velivolo», ha detto Willie Walsh, amministratore delegato di Iag che è anche un pilota di 737. Walsh ha aggiunto di aver testato il sistema di controllo di volo originale e quello aggiornato: «È stato un esercizio molto utile: mi ha dato fiducia sia nell’aereo sia nei cambiamenti proposti da Boeing». Il prezzo di listino dei 200 velivoli si aggira sui 24 miliardi di dollari (21,4 miliardi di euro al cambio odierno, ndr) anche se due fonti stimano uno sconto del 60-65%.-

 

 

 

 

 

https://www.cnn.com/2019/06/19/politics/chesley-sullenberger-boeing-737-max-scenario/index.html

 

 

https://www.npr.org/2019/06/19/734248714/pilots-criticize-boeing-saying-737-max-should-never-have-been-approved?t=1561014932288

Edited by Damynavy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By J-Gian
      E' successo ormai quasi 2 anni fa, perciò molti di voi conosceranno già la storia, ma l'episodio è mio avviso curioso e merita di essere riportato
       
      Il 20 luglio 2012, un Boeing C-17 Globemaster III confuse l'aeroporto Peter O'Knight con la poco distante MacDill Air Force Base. L'errore costò la responsabilità di un atterraggio su una pista che è lunga meno di 1/3 rispetto a quella dell'aeroporto predestinato, per la precisione 1.038 m VS. 3.481 m.
       
      Come potrete apprezzare da questa panoramica su Maps, le due piste sono praticamente allineate e poco distanti (ad occhio non più di 10 km) il che deve aver tratto in inganno il distratto equipaggio del C-17...
       
      L'atterraggio è stato ripreso in diretta da un amatore che alle 13:30 si trovava all'interno del Peter O'Knight Airport. Come sentirete nel video, il cameraman era assai preoccupato dall'episodio in cui era incappato, timoroso che il grosso quadrimotore non potesse riuscire ad arrestarsi in tempo:
       
      Il velivolo è poi ripartito alle ore 20 della stessa giornata, dopo le dovute verifiche tecniche ed essere stato debitamente alleggerito del carico.
      Curiosa la retromarcia autonoma grazie all'inversione dei turboventola, caratteristica che contraddistingue questa interessante aeromobile:
    • By Cibus
      Non pensavo lo sviluppassero ancora, non era morto e sepolto?
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.