Vai al contenuto
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
  • Autopareri era presente al Salone di Ginevra 2019 nelle giornate stampa del 5-6 marzo
  • Guarda le numerose immagini e video sulla nostra pagina Facebook!
lukka1982

 

 

News di NOVEMBRE 2018

 

Focus al triennio 2019-2021

- C-UV: sarà costruito a Pomigliano, da giugno 2020, sull’evoluzione della piattaforma S-USW con tecnologia MHEV e PHEV.

- Giulietta: continuerà ad essere prodotta a Cassino, ma non si specificato in tale data se subirà un restyling o meno, e fino a quando sarà prodotta.

- Giulia: di Giulia verrà eseguito un restyling in questo arco temporale, ma non sono state definite date, ne si è fatta menzione alla versione LWB. In sviluppo versioni PHEV.

- Stelvio: di Stelvio verrà eseguito un restyling in questo arco temporale, ma non sono state definite date, ne si è fatta menzione alla versione LWB. In sviluppo versioni PHEV.

-¬†Specialties: non hanno specificato quale delle due sportive presenti nel piano presentato a giugno ‚Äė18 verr√† prodotta a¬†Modena.

 

Dalle dichiarazioni fatte ai sindacati in data 29.11.2018, il piano 2018-2022 rimane confermato.

 

Messaggio aggiunto da lukka1982

Messaggi Raccomandati

16 minuti fa, lukka1982 scrive:

 

Quindi che si fa? 

Chiudono il marchio?

Tanto a quanto ce¬†le compriamo solo noi... ūü§∑ūüŹĽ‚Äć‚ôāÔłŹ

Mica sono il CEO....il tempo ci dira' cosa faranno. Magari faranno l'Alfiat rev.2.0.

13 minuti fa, gpat scrive:

 

Il punto è questo, il senso (encomiabile) del product plan sarebbe investire soldi in Italia e saturare al meglio gli stabilimenti produttivi... un piano geniale con un piccolo difetto, ovvero che le auto in questione devono piacere e vendere...

Con un piano del genere, ti trovi a pari contenuti e prezzo l'Alfa e la Compass, in EU ovviamente vende di pi√Ļ la seconda, tempo 5 anni "Alfa non ha appeal, vende solo in Italia" come fatto con Lancia e buonanotte a tutti.

Stelvio sta vendendo all'estero per aver distrutto concorrenza molto pi√Ļ costosa e questo ha una risonanza, se la rivista specializzata ti tira fuori la recensione "ok √® uno tra i tanti" (non insufficiente, solo mediocre), un prodotto del genere √® DOA (dead on arrival)

Io quoto. Il problema mi sembra sempre lo stesso. Fiat vende solo con prezzi sotto i 25k, Alfa non ha il brand power dei premium e quindi se gonfi i prezzi, i numeri sono quelli, poco sopra Jaguar.

Dato che qualche numero devono farlo col C Suv, ecco tirata fuori una base plebea a cui faranno qualche tweak e che prezzeranno probabilmente fra VW e BMW.

Modificato da Dodicicilindri
  • Perplesso... 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
9 ore fa, HF integrale scrive:

 

Hai ragione.

Però il cliente medio in giacca e cravatta che non andrà mai su un percorso fuori strada e non traslocherà mai, vuole lo spazio per 18 passeggini pur avendo al massimo 2 figli... perchè non lo so ma è così.

Aspettiamo questo pianale per giudicarlo.

Secondo me il problema non sarà il pianale, mi aspetto una cosa tipo 156/147 con una messa a punto di tutto l'handling che en facciano un TA al top, con tanto di versione Q, il vero problema sarà la tempistica.... arriveranno prima della Crisi economica prevista per metà 2020? arriveranno prima che la moda Suv cominci a scemare? Certo in Italia non scemerà tanto presto visto lo stato manutentivo delle nostre strade

Ma allora Stev66 il tanto vituperato gruppo Fiat era all'avanguardia nella strategia multimarchio....

Sono titubante per quello che hai scritto, perchè 1500 unità in Italia (ha scritto 1,5) non corrisponde al vero... forse è un errore.

Sono fino a novembre 12.000 le Stelvio vendute in Italia, mentre le Giulia di preciso non lo sò ma sicuramente circa 7000 Giulia in Italia

Siamo intonro alle 20.000 annue.

Come dice @4200blu sono il 26% del venduto di Giulia /Stelvio quindi il principale mercato insieme con gli USA.

comunque hai un disprezzo per gli acquirenti italiani che fuoriesce da ogni poro!¬†ūü§£

Oddio √® presto per dirlo, ma di sicuro regger√† pi√Ļ di 200 CV.... caspit√† quello tanto bistrattato di Tipo (evoluto)¬†reggeva i 250Cv della 147 GTA... che facciamo andiamo indietro come i gamberi? impossibile

Italia e Italiani fondamentali per le vendite Alfa Romeo e per qualsiasi ipotesi di nuovo modello dal segmento D in gi√Ļ.

Date agli Italiani una gamma come si deve e loro risponderanno.

Si cerca di comprare Made in Italy compatibilmente con l'offerta.

 

Forse non mi faccio capire :

riprovo .

Alfa Romeo vendute da Gennaio a Settembre in tutto il mondo : 98.000 circa

Alfa Romeo vendute nello stesso Periodo in Italia : 35.000 circa

Alfa Romeo vendute nello stesso periodo fuori dall'Italia  63.000 circa

Giulietta e Mito vendute in Italia nello stesso periodo : 20.000 circa

Giulietta e Mito vendute fuori dall'Italia stesso periodo : 10.000 circa

Quindi Stelvio e Giulia ( non considerando le 4c che sono comunque poche centinaia ) vendute fuori Italia sono circa 53.000.

 

ma 53.000 unità sono circa 1.5 * 35.000 . Quindi Stelvio e Giulia da sole nel mondo fanno 1,5 il mercato italiano complessivo .

 

Quindi è chiaro come fuori dall'Italia Alfa romeo sia Stelvio e Giulia, non Giulietta e Mito .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  • Perplesso... 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
2 minuti fa, stev66 scrive:

 

Forse non mi faccio capire :

riprovo .

Alfa Romeo vendute da Gennaio a Settembre in tutto il mondo : 98.000 circa

Alfa Romeo vendute nello stesso Periodo in Italia : 35.000 circa

Alfa Romeo vendute nello stesso periodo fuori dall'Italia  63.000 circa

Giulietta e Mito vendute in Italia nello stesso periodo : 20.000 circa

Giulietta e Mito vendute fuori dall'Italia stesso periodo : 10.000 circa

Quindi Stelvio e Giulia ( non considerando le 4c che sono comunque poche centinaia ) vendute fuori Italia sono circa 53.000.

 

ma 53.000 unità sono circa 1.5 * 35.000 . Quindi Stelvio e Giulia da sole nel mondo fanno 1,5 il mercato italiano complessivo .

 

Quindi è chiaro come fuori dall'Italia Alfa romeo sia Stelvio e Giulia, non Giulietta e Mito .

 

 

Continui a ripetere questi dati, ma poi per qualche perversa logica finisci per usarli a sostegno di un prodotto Alfiat e non di un prodotto a base Giorgio.. 

Se Alfa nel giro di qualche anno è riuscita a farsi una reputazione tra gli estimatori delle doti stradali, perché fare un'inversione a U e dire che non importa alla clientela? Se Giulia e Stelvio avessero potuto spingere le entry level, sarebbero aumentate anche le vendite estere di Giulietta, giusto? 

E invece... 

  • Mi Piace 1
  • Non d'accordo 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
39 minuti fa, Dodicicilindri scrive:

A parte che ritengo un errore copiare in generale. Audi quando e' partita negli anni '80 non ha copiato Mercedes o BMW, ma ha trovato una strada propria che l'ha condotta al successo commerciale.

Per Alfa si e' in parte voluto prendere una Serie 3 e migliorarla, cosa che non ha pagato completamente.

 

Ad ogni modo, se Alfa e' dietro riguardo cio' che va di moda adesso (infotainment, lucine, ecc) e sara' alla pari riguardo la meccanica, considerando l'appannamento innegabile dell'immagine del marchio (specialities a parte), la scarsa capillarita' dei conce, l'assistenza, i preconcetti, ecc, allora ma dove diamine pensano di vendere? In Italia ok, che gli compriamo anche le Y e le Giulietta, ma per il resto?

 

Scusami ma qua mi cadi sui fondamentali.

Audi parte a metà degli anni '60 con 100, che è derivata dalla vecchia DKW due tempi, e dopo l'acquisizione VW e la sua fusione con NSU con Audi 50 ( poi VW Polo ) che era il progetto K50 di NSU per sostituire la famiglia Prinz .

Prosegue con la 80 B1, sorellina della VW Passat , entrambe basate sull'evoluzione della NSU K70 ( venduta come VW K70 e rivelatasi un flop, pi√Ļ che altro perch√© non spinta dalla casa )

 

L'Audi che ti ricordi, quella degli anni '80', ha alle spalle già vent'anni di ottime vendite di fronti a prodotti dal mediocre al medio .

Le prime Audi degne di nota saranno la quattro, la 100 C3 e la 80 B3. Che però non sarebbero arrivate se non ci fosse stato le stravendite ventennali di auto non certo esaltanti .

Con buona pace di chi dice che il sistema Paese non conta .

 

 

 

 

  • Mi Piace 5

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
1 hour ago, ciraw said:

Davvero son vendute in perdita Giulia e Stelvio?

Ero poco preciso, 'e in perdita Alfa Romeo (durante le ultime press conference era stato detto parecchie volte che Alfa "does not contribute to profit yet" o cose del genere). Non penso sia riferito a Mito e Giulietta, ma chiaramente ai numeri insufficienti di Giulia/Stelvio vs  l' enorme investimento.

Poi, per chi ne capisce un po di economia, sarebbe anche sorprendente se fosse diverso, anche con numeri di vendita piu alti.

  • Mi Piace 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Probabilmente le vendite sono intorno al BEP, ma niente di pi√Ļ.

 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
22 minuti fa, stev66 scrive:

Con buona pace di chi dice che il sistema Paese non conta .

Tutto giusto, ma in Italia, relativamente ai salari medi, mi sembra che abbiano venduto le 33, le 145/6, le 155, le 147/156, vende Giulietta ormai decotta.

Hanno venduto Delta 2 e 3, Y, Lybra, e tante altre.

Cosa altro si dovrebbe fare?

Volvo che mercato interno ha in Svezia, su un paese di popolazione limitata? Eppure fa mezzo milione di auto l'anno.

Perche' vogliamo sempre trovare scuse? I prodotti fatti bene, assistiti bene, venduti adeguatamente, vendono, perche' solo per gli italiani non deve valere? E allora perche' alcune auto Italiane si vendono indipendentemente? Perche' l'Italia primeggiava in tanti generi di lusso o meno?

Ripeto, vogliamo cercare scuse dove non ci sono.

I marchi c'erano, sono stati gestiti male, non hanno avuto continuita', gli investimenti sono stati fatti male o non fatti, e queste sono le conseguenze. Piaccia o meno.

E il fatto di aver avuto tutto in mano Fiat, eliminando de facto la concorrenza interna, ha portato a questo risultato. In Germania c'erano vari gruppi fra loro indipendenti a lottare e dividersi il mercato, a competere. Qui invece si e' dato tutto a Mamma Fiat.

Modificato da Dodicicilindri
  • Mi Piace 1
  • Grazie! 3

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
2 minutes ago, stev66 said:

Probabilmente le vendite sono intorno al BEP, ma niente di pi√Ļ.

 

Aspettavo che ripetessi la tua formula BEP = media dei target sparati dal CEO/direttore vendite (se differenti prendere la media) di turno  - 50% :( Per favore, l abbiamo detto in tanti che nella migliore delle ipotesi 'e una formula troppo approssimativa e semplicistica, e sicuramente non applicabile ad un rilancio con nuova piattaforma. Scusa lo sfogo ma purtroppo sbagli.

  • Mi Piace 4

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
6 minuti fa, schtrunz scrive:

Aspettavo che ripetessi la tua formula BEP = media dei target sparati dal CEO/direttore vendite (se differenti prendere la media) di turno  - 50% :( Per favore, l abbiamo detto in tanti che nella migliore delle ipotesi 'e una formula troppo approssimativa e semplicistica, e sicuramente non applicabile ad un rilancio con nuova piattaforma. Scusa lo sfogo ma purtroppo sbagli.

Ma certo che e' approssimativa, io ancora non capisco come stev possa crederci. Allora tutti sarebbero buoni e non si capisce come gli altri non siano profittevoli con ben altri numeri e margini.

Se davvero si sono spesi 1.5 miliardi di euro per queste due auto, per andare in pari e supponendo un margine di 5000 euro a vettura (che a me sembra molto alto considerando i costi promozionali, di aggiornamento, nuove omologazioni, ecc) dovrebbero venderne 300.000 nel loro ciclo di vita solo per andare a pari.

Modificato da Dodicicilindri
  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Scusate ma è stato esplicitato il motivo per cui il c-suv non è su base giorgio?

A mio parere, pi√Ļ che un problema di costi √® un problema di proporzioni e abitabilit√†, un'architettura TP su dimensioni contenute vincola molto gli spazi interni, soprattutto al posteriore e il bagagliaio, a maggior ragione se usi poi sospensioni raffinate, il che √® un problema se consideri che il c-suv, per quanto sportivo, dovrebbe essere orientato un mimimo alla famiglia.

Non credo che valga il discorso di X1 mk1 a tp, quelli erano "altri tempi" progettuali ed è stato possibile realizzarlo senza renderlo inabitabile. D'altronde 1er f20 non mi pare sia tutto questo successo, perché richiede di fatto troppi compromessi sull'abitabilita

Sicuramente servirà una valida TI per potenze sopra i 250 cv, se previste.

Ad ogni modo, invece quello che mi preoccupa è Pomigliano, nonostante tutto: sarà adesso pronto agli standard di qualità che richiede un marchio (apparentemente) premium?

  • Mi Piace 5

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Ospite
Questa discussione è chiusa.

  • Contenuti simili

    • Da Regazzoni
      Update 16.03.2019
       
      Modelli per il 2020
      - Fiat 500 EV: presentazione ufficiale al GIMS ‚Äė20 e produzione in Italia, nello stabilimento di Mirafiori.
       
       
      Indiscrezioni dall’utente @Marco1975
       
       
      N.B.: Di altri modelli o restyling/MCA per il
      momento lo staff non ne è a conoscenza! 
      Ciò non significa che in programma per Fiat ci sia solo questo, ma quello di cui si hanno avuto conferme ufficiali.
    • Da A.Masera
      Ebbene si, a sorpresa ieri Roberta Zerbi (Head of Alfa Romeo Brand - Europe, Middle East & Africa) durante un'intervista ad AutoExpress ha dichiarato che Alfa Romeo è al lavoro su una nuova entry level crossover che dovrebbe prendere il lascito di MiTo, dopodichè toccare all'E-Suv.
       
       
       
       
       
      https://www.autoexpress.co.uk/alfa-romeo/mito/106219/alfa-romeo-mito-to-be-reinvented-as-crossover-suv
       
    • Da MacGeek
      Alfa Romeo al Salone Internazionale di Ginevra 2019
       
      Il brand √® protagonista dell'evento con un'area espositiva all'insegna della bellezza, della performance e dell'esclusivit√†.¬† Connettivit√† e carattere su ogni modello grazie agli accessori Mopar¬ģ¬†studiati per esaltare le peculiarit√† di Giulietta, Giulia e Stelvio. Spiccano le serie speciali a tiratura limitata Giulia¬†Quadrifoglio¬†e Stelvio¬†Quadrifoglio¬†"Alfa Romeo Racing", che celebrano la leggenda Alfa Romeo nelle competizioni e il ritorno di un pilota italiano in Formula 1, Antonio Giovinazzi nel team "Alfa Romeo Racing" insieme al Campione del Mondo Kimi R√§ikk√∂nen. Contenuti unici e prestazioni: √® Alfa Romeo Stelvio Ti, l'allestimento che si fregia della storica sigla "Turismo Internazionale", da sempre sinonimo delle versioni pi√Ļ ricche, pi√Ļ tecnologiche, pi√Ļ grintose. Sotto i riflettori la nuova Alfa Romeo Giulietta MY19, che evolve mantenendo il suo inconfondibile stile e lo spiccato carattere sportivo. Ulteriori grandi novit√† saranno svelate nel corso della conferenza stampa di marted√¨ 5 marzo. ¬†
      Da oltre un secolo le vetture Alfa Romeo affascinano gli automobilisti per la loro bellezza, il loro stile italiano capace di evocare al primo sguardo le prestazioni, la tecnologia e il piacere di guida pronti a sprigionarsi avviando il motore. Quest'anno il pubblico del Salone Internazionale di Ginevra non potr√† fare a meno di cogliere un'ulteriore evoluzione del brand, in tante direzioni diverse. Nulla meglio del ritorno in Formula 1 avrebbe potuto esprimere l'appartenenza della performance pi√Ļ estrema al DNA di Alfa Romeo, e nella stagione 2019 la squadra garegger√† nel massimo campionato con il nome "Alfa Romeo Racing" riportando al via un pilota italiano, Antonio Giovinazzi, accanto a Kimi R√§ikk√∂nen, gi√† campione del mondo nel 2007. Non mancher√†, sullo stand, la monoposto della scuderia, e dall'indissolubile legame con le competizioni nascono le serie speciali a tiratura limitata Giulia Quadrifoglio e Stelvio Quadrifoglio "Alfa Romeo Racing" con livrea dedicata. Evoluzione anche nel senso dell'esclusivit√†, con il ritorno della storica sigla "Turismo Internazionale" a fregiare Alfa Romeo Stelvio nel nuovo allestimento Ti, che rappresenta il massimo della sportivit√†, accanto alla Giulia Veloce Ti. La nuova Giulietta MY19 si propone al mercato con un approccio sempre pi√Ļ tailored grazie a cinque allestimenti e sei pacchetti di accessori. In questo modo, chiunque potr√† esprimere il proprio carattere attraverso la propria vettura. Sullo stand, un'elegante Giulietta Super in livrea Verde Visconti e la sportiva Giulietta Veloce.
      A proposito di personalizzazioni, non manca un'esposizione di accessori griffati Mopar¬ģ, il brand dedicato ad assistenza, ricambi e supporto al cliente per i veicoli FCA.
      Infine, un ulteriore importante passo verso il futuro sarà illustrato nel corso della conferenza stampa in programma per martedì 5 marzo.
       
      Le serie speciali Giulia Quadrifoglio e Stelvio Quadrifoglio "Alfa Romeo Racing"
      Protagoniste dell'area espositiva saranno certamente le serie speciali Giulia Quadrifoglio e Stelvio Quadrifoglio "Alfa Romeo Racing", in tiratura limitata.
      La serie limitata "Alfa Romeo Racing" celebra la partecipazione e il sempre pi√Ļ profondo coinvolgimento di Alfa Romeo nel campionato mondiale di Formula 1 insieme a Sauber. Da quest'anno, la nuova denominazione ufficiale della squadra √® "Alfa Romeo Racing", e oltre al nome va sottolineato un significativo inciso: "since 1910". √ą il modo migliore per esprimere orgogliosamente come le origini di Alfa Romeo, fondata il 24 giugno 1910, s'intreccino con le competizioni. Infatti, appena un anno dopo la sua fondazione, il marchio debutt√≤ ufficialmente nel mondo delle corse vincendo la Prima Gara di regolarit√† a Modena. Da allora la sua leggenda sportiva si √® arricchita di vittorie e podi nei diversi campionati internazionali, inclusa la Formula 1. La sinergia tra Sauber e Alfa Romeo, Title Sponsor dal 2018, ha condotto il team a continui progressi e a concludere il campionato all'ottavo posto. Oggi la collaborazione tecnica e commerciale tra le due realt√† si rafforza, mantenendo invariate la gestione e la propriet√†. Con Alfa Romeo Racing le due societ√† condividono lo stesso obiettivo: il raggiungimento di risultati ambiziosi guardando con fiducia al vertice nelle competizioni sportive. Il pubblico del Salone di Ginevra potr√† ammirare la monoposto del team, affidata ai piloti Kimi R√§ikk√∂nen, gi√† campione del mondo, e al giovane italiano Antonio Giovinazzi. La sua presenza √® motivo di orgoglio nazionale, visto che sono trascorsi ormai otto anni dall'ultima apparizione stabile di un pilota tricolore al volante di una Formula 1. Accanto alla monoposto, sfoggiano la stessa livrea le Alfa Romeo Quadrifoglio "Alfa Romeo Racing".
      Su questa serie speciale alla esclusiva livrea, che rende omaggio alla monoposto Alfa Romeo Racing C38, si abbinano dettagli di stile unici, come i sedili sportivi Sparco con cuciture rosse e guscio in carbonio, il pomello del cambio automatico con inserto in carbonio firmato da Mopar¬ģ, il volante in pelle e alcantara anche questo con inserti in carbonio. All'interno spicca poi un badge celebrativo dedicato con il logo Alfa Romeo Racing. Le emozioni della competizione nei dettagli tecnici come il tetto in carbonio a vista su Giulia, i cerchi in lega bruniti da 19" su Giulia e da 20" su Stelvio, le pinze freno rosse. Inoltre queste serie speciali sono dotate dell'esclusivo scarico in titanio Akrapovińć, che enfatizza il sound profondo e aggressivo del motore 2.9 V6 Bi-Turbo che, grazie a un tuning specifico realizzato ad hoc dagli ingegneri Alfa Romeo, beneficia di un incremento di potenza. L'adozione dello scarico in titanio, dell'impianto frenante con dischi carbo-ceramici e dei sedili Sparco con guscio in carbonio, inoltre, apporta un significativo risparmio di peso rispetto alle rispettive versioni di normale produzione. L'utilizzo del carbonio √® diffuso e coinvolge anche le calotte degli specchietti retrovisori, la "V" del trilobo frontale,¬†gli inserti sulle minigonne,¬†i battitacco (su Giulia).
      Su entrambe le vetture "Alfa Romeo Racing" non mancano i cristalli privacy, l'Adaptive Cruise Control, il pacchetto audio premium Harman Kardon, il sistema infotainment AlfaTM Connect 3D Nav by Mopar con schermo da 8,8'', Apple CarPlayTM e Android AutoTM e radio DAB.
       
      Sotto la pelle rimane tutto il concentrato di preziosità tecniche e prestazionali di cui sono dotati i modelli Quadrifoglio, simbolo leggendario adottato da Alfa Romeo nel 1923. Ad esempio su Stelvio, per la prima volta, il propulsore 2.9 V6 Bi-Turbo è abbinato all'innovativo sistema di trazione integrale Q4 che garantisce il massimo livello in termini di prestazioni, motricità, piacere di guida e sicurezza in tutte le situazioni. Le vetture sono inoltre dotate dell'unità di controllo AlfaTM Chassis Domain Control che coordina tutta l'elettronica di bordo, per ottenere sempre le migliori prestazioni e il massimo piacere di guida. In particolare, il sistema gestisce e assegna, in contemporanea, compiti specifici ai diversi sistemi attivi quali la trazione integrale Q4 (su Stelvio Quadrifoglio), il sistema AlfaTM Active Torque Vectoring, le sospensioni attive AlfaTM Active Suspension, l'ESC, selettore AlfaTM DNA Pro con funzione Race. La tecnologia Torque Vectoring ottimizza la motricità accentuando il carattere sportivo di Stelvio e Giulia. Le due frizioni, a controllo elettronico contenute nel Torque Vectoring, consentono di controllare separatamente la coppia per ciascuna ruota. In questo modo, la trasmissione della potenza a terra è sempre ottimale anche in situazioni di guida al limite. Ciò permette di condurre l'auto in modo sicuro e sempre molto divertente, senza mai ricorrere a interventi invasivi da parte del controllo di stabilità. Di serie il cambio ZF automatico a 8 rapporti con una calibrazione tale da permettere di effettuare le cambiate in soli 150 millisecondi in modalità Race. La trasmissione è dotata di frizione "lock up" che assicura al guidatore una forte e precisa sensazione di ripresa una volta innestata la marcia. Inoltre, Il nuovo cambio automatico è in grado, a seconda della modalità del DNA, di ottimizzare la fluidità, il comfort e la facilità di guida in tutti gli ambiti di utilizzo, compreso quello urbano, e permette di migliorare ulteriormente i consumi di carburante e le emissioni di CO2.Non solo prestazioni, dunque: sia il SUV sportivo sia la berlina di Alfa Romeo si dimostrano particolarmente efficiente nelle emissioni e nei consumi, anche grazie al sistema di disattivazione dei cilindri a controllo elettronico e alla funzione "sailing", disponibile in modalità di guida Advanced Efficiency. Infine, per massimizzare l'esperienza di guida, entrambe offrono le leve del cambio in alluminio ricavato dal pieno, solidali al piantone di sterzo.
       
      Alfa Romeo Stelvio Ti
      Sullo stand ginevrino spazio anche a un esemplare dello Stelvio equipaggiato con il propulsore 2.0 Turbo benzina da 280 CV, abbinato al cambio automatico a 8 marce e alla trazione integrale Q4. Il motore √® un 4 cilindri costruito interamente in alluminio e con l'albero di trasmissione in carbonio. Alfa Romeo Stelvio 2.0 Turbo benzina da 280 CV (coppia massima di 400 Nm a 2.250 giri/min) √®¬†best in class¬†in termini di accelerazione passando da 0 a 100 km/h in appena 5,7 secondi. La velocit√† massima √® di 230 km/h. Il modello esposto si fregia della storica sigla Ti, "Turismo Internazionale", da sempre sinonimo delle Alfa Romeo pi√Ļ accattivanti e tecnologiche, e i ricchi contenuti non potranno che soddisfare le aspettative pi√Ļ elevate.
      La caratterizzazione estetica del SUV esposto è davvero unica: sulla livrea Blu Misano spiccano i nuovi fanali posteriori bruniti e i prestigiosi dettagli che si caratterizzano per l'ampio utilizzo del carbonio. Sono in carbonio infatti la "V" del trilobo frontale e le calotte degli specchietti retrovisori. Virano sui toni del nero anche altri contenuti come i poderosi cerchi in lega da 20" in combinazione con le sportive pinze freno gialle, le cornici dei cristalli esterni in nero lucido così come i terminali di scarico, i badge "Stelvio" e "Q4" scuri e i vetri privacy.
       
      Alfa Romeo Giulia Veloce Ti
      L'Alfa Romeo Giulia Veloce Ti, equipaggiata con il propulsore turbo a benzina da 280 CV abbinato al cambio automatico a 8 rapporti e alla trazione integrale Q4, rappresenta l'eccellenza tecnica e motoristica della gamma Giulia. La Giulia Ti, presentata in livrea Blu Misano, rappresenta la versione pi√Ļ esclusiva della gamma, capace di unire il flavour sportivo della Giulia Veloce a uno stile accattivante, una ricca dotazione di serie e la tecnologia pi√Ļ evoluta, strizzando l'occhio alla Quadrifoglio con la quale condivide alcuni elementi di stile. Saltano subito agli occhi il cielo nero, la plancia rivestita in pelle con inserti in carbonio, i sedili in pelle e Alcantara con cuciture nere e numerosi dettagli in carbonio firmati Mopar, come i battitacco retroilluminati con logo Alfa Romeo, la "V" del trilobo, l'inserto del pomello cambio, e le calotte degli specchietti retrovisori. Di derivazione Quadrifoglio, invece, le minigonne con inserto in carbonio e lo spoiler posteriore. All'insegna della sportivit√† anche i cerchi in lega da 19" bruniti, con design a 5 fori, dove spiccano le pinze freno gialle.
      Un modello la cui sportività è sottolineata dall'estrema cura per i dettagli e dall'ampio utilizzo della fibra di carbonio. Completano la configurazione il sistema infotainment AlfaTM Connect 3D NAV con schermo da 8,8", Apple CarPlayTM e Android AutoTM e DAB, l'adaptive cruise control i cristalli privacy ed il pacchetto audio premium Harman Kardon.
       
      Alfa Romeo Giulietta Super
      Sullo stand, spicca la nuova Giulietta Super nell'inedita livrea Verde Visconti con interni in pelle Chocolate che caratterizza selleria, pannelli porta e inserto sulla plancia. Si rivolge a chi ricerca il massimo della distinzione e finiture esclusive: "V" calandra satinata come l'alloggiamento dei fari, le calotte degli specchietti, le maniglie, la finitura del paraurti posteriore mentre la cornice finestrini e il badge Giulietta sono cromati. L'abitacolo mostra una chiara vocazione al comfort, che si esprime con la connettività del sistema UConnect Radio-Nav 6,5", il bracciolo posteriore, i sensori pioggia e crepuscolari, lo specchietto retrovisore interno elettrocromico, gli specchietti retrovisori elettrici, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori. Completano l'allestimento il tetto panoramico e i nuovi cerchi in lega leggera da 18" a 5 doppie razze con finitura diamantata e brunita.
      Sotto il cofano, il motore Multijet 1.6 da 120 CV Euro 6D-temp, con cambio automatico Alfa TCT. Grazie al selettore di guida Alfa DNA, è possibile scegliere il comportamento dinamico della vettura, intervenendo sulla coppia del motore, sui freni attraverso il dispositivo Pre-Fill, sulle logiche di cambiata del cambio TCT, sulla risposta dell'acceleratore, sul sistema di controllo ESC, sul differenziale autobloccante Alfa Q2 elettronico e sul controllo della trazione ASR. Il guidatore può attivare tre modalità a seconda delle condizioni stradali e del proprio stile di guida.
       
      Alfa Romeo Giulietta Veloce
      Nuova Giulietta Veloce, massima espressione di sportivit√†, offre un aspetto ancora pi√Ļ aggressivo nonch√© contenuti tecnici per un comportamento su strada senza compromessi. Spiccano all'esterno i nuovi paraurti sportivi e l'impianto frenante maggiorato Brembo color giallo, la finitura nera lucida micalizzata per le calotte degli specchietti retrovisori, maniglie, calandra, cornice dei fendinebbia, doppio terminale di scarico maggiorato. Completano le finiture esterne le minigonne, i cristalli privacy e i nuovi cerchi in lega leggera da 18" a 5 doppie razze color nero lucido. All'interno, la vocazione sportiva della nuova Giulietta Veloce √® confermata dai nuovi sedili in tessuto e Alcantara con cuciture a contrasto gialle e poggiatesta con logo Alfa Romeo, dalla pedaliera e batticalcagno in alluminio, dalle modanature antracite opaco, dal volante sportivo tagliato con cuciture gialle che caratterizzano anche il pomello del cambio e il freno a mano.
      Giulietta Veloce è spinta dal nuovo motore JTDM 2.0 da 170 CV Euro 6D-temp, con cambio automatico Alfa TCT a sei rapporti. Le posizioni "up and down" della leva del cambio, precisa ed ergonomica, sono gestite manualmente dal guidatore, che può anche scegliere di utilizzare gli "shift paddles" al volante.
      Infine il Pack Tech prevede il sistema di infotainment Alfa Connect radio 7" by Alpine con integrazione Apple CarPlayTM¬†e Android AutoTM, telecamera e sensori di parcheggio posteriori, ingresso USB-HDMI e Mopar¬ģConnect. Grazie alla disponibilit√† di Apple CarPlayTM¬†ed Android AutoTM, nuova Giulietta Veloce assicura un accesso totale, semplice e sicuro alle funzioni smartphone direttamente sul display della vettura.
      Android Auto, Google Play e Google Maps sono marchi registrati di Google LLC.
      Apple CarPlay è un marchio registrato di Apple Inc.
       
      FCA Bank
      Anche quest'anno, al Salone dell'automobile di Ginevra, FCA Bank è presente sugli stand dei brand di Fiat Chrysler Automobiles. Grazie a postazioni dedicate e alla presenza di professionisti del finanziamento, i visitatori potranno conoscere le numerose offerte - specifiche per ogni mercato - di FCA Bank e della controllata Leasys in grado di soddisfare ogni requisito di mobilità.
      FCA Bank fornisce prodotti finanziari e assicurativi per supportare le vendite di marchi prestigiosi di auto in 17 Paesi europei e in Marocco, in modo diretto o tramite filiali. In Svizzera è presente con FCA Capital Suisse SA. I programmi di credito, leasing, noleggio e finanziamento della mobilità forniti da FCA Bank sono concepiti specificamente per le reti di vendita, i clienti privati e le flotte aziendali. Maggiori informazioni sono disponibili agli stand del gruppo FCA o sui seguenti siti: www.fcabankgroup.com - www.leasys.com - www.fcacapital.ch.
       
      Licensing
      In un'area dedicata dello stand Alfa Romeo sar√† anche possibile conoscere da vicino alcuni prestigiosi articoli di merchandising realizzati con partner d'eccellenza: un modo per esprimere i valori del brand anche al di fuori dell'automobile. Per vivere ogni secondo all'insegna dell'emozione del "Quadrifoglio", Eberhard & Co. ha realizzato un cronografo in edizione limitata. Contraddistinta come Alfa Romeo da costante ricerca tecnica e cura per i dettagli, la storica maison svizzera ha interpretato lo storico emblema che caratterizza le vetture pi√Ļ prestazionali rendendolo parte integrante del raffinato meccanismo dell'orologio. Il modo migliore per rendere omaggio all'anima sportiva di Giulia e Stelvio e per sintetizzare in un prezioso oggetto di uso quotidiano la tradizione di due marchi storici contraddistinti da tradizione e performance. Chi sceglie Alfa Romeo lo fa per vivere in ogni condizione la migliore esperienza di guida. Grazie alla collaborazione con Compagnia Ducale, potr√† farlo anche in sella alla nuova bicicletta e-MTB Alfa Romeo Dolomiti, che offre semplicit√† d'uso e grande versatilit√†. Coniuga l'agilit√† delle pi√Ļ evolute mountain bike e lo spunto ausiliario del motore elettrico, per pedalate lunghe e coinvolgenti, anche in off road. La batteria da 500Wh √® completamente celata nel telaio, e garantisce grande autonomia. Il migliore tender per ogni Alfa Romeo: un mezzo leggero, pratico, scattante ed eco-friendly per le emozioni del tempo libero. Debutta infine la nuova collezione Alfa Romeo Racing, dedicata alla Formula 1.
       
      Fiat celebra 120 anni di storia al Salone Internazionale di Ginevra 2019
       
      Esordio della nuova famiglia 500¬†"120¬į", la¬†pi√Ļ connessa ed elegante di sempre, che celebra i primi 120 anni di storia del marchio Fiat. Declinata sui modelli¬†500, 500X e 500L,¬†la¬†nuova gamma¬†"120¬į"¬†si caratterizza per l'inedita e¬†raffinata livrea bicolore Tuxedo, novit√† assoluta per la 500X. Tramite Apple CarPlay √® possibile controllare il proprio iPhone¬ģ usando il¬†touchscreen¬†del sistema Uconnect, potendo cos√¨ accedere ad Apple Maps, Apple Music, inviare e ricevere messaggi e fare telefonate e altro ancora attraverso Siri¬ģ o il¬†touchscreen¬†da 7".¬† Disponibile anche Mopar Connect, il sistema di servizi connessi di assistenza su strada e di controllo in tempo reale delle condizioni del veicolo a portata di¬†smartphone. Sotto i riflettori anche la¬†nuova¬†serie speciale Panda Connected by Wind, nata¬†dalla collaborazione tra¬†Fiat e¬†Wind, che¬†si caratterizza per¬†una connettivit√† internet 4G, grazie al "WINDPACK', che consente di collegare contemporaneamente fino a¬†15 dispositivi, e offre¬†50 GB di traffico mensile. Completa l'esposizione una¬†Tipo Sport 5 Porte - la versione top di gamma¬†sviluppata in collaborazione con Mopar - con l'esclusiva¬†livrea bianca e nera.¬† ¬†
      Fiat sceglie il prestigioso palcoscenico di Ginevra, per presentare la nuova famiglia 500 "120¬į", la pi√Ļ elegante e connessa di sempre. Declinata sui modelli 500, 500X e 500L, la nuova gamma celebra il centoventesimo compleanno di Fiat - un traguardo che solo pochissime case automobilistiche nel mondo possono annoverare - e al contempo scrive un nuovo capitolo della "connettivit√†", una dimensione sociale e tecnologica gi√† esplorata nel 2018 con la famiglia 500 Mirror.
      A Ginevra il pubblico potrà dunque conoscere l'idea di connettività che, secondo Fiat, deve essere sempre semplice, democratica, sicura e intuitiva. Del resto, sono proprio questi i tratti fondamentali della tradizione Fiat: offrire a tutti soluzioni tecnologiche innovative, ma fruibili in modo semplice, e che sappiano soddisfare tanto le esigenze moderne della mobilità quotidiana, quanto la crescente sensibilità sociale verso la sicurezza e la comunicazione.
      Certo molto è cambiato da quel lontano 11 luglio 1899, giorno di nascita della "Società Anonima Fabbrica Italiana di Automobili - Torino", ma il suo modo di concepire l'auto, e soprattutto il modo in cui viene vissuta, è rimasto immutato nel tempo, divenendo una caratteristica distintiva del marchio a livello globale.
      Alla rassegna elvetica debuttano, infine, anche le nuove Panda Connected by Wind e Tipo Sport 5 Porte con Pack Wind, nate dalla collaborazione tra Fiat e Wind che rappresentano un ulteriore esempio della "connettività secondo Fiat" e del suo modo di vivere l'auto: sempre connessa, sempre contemporanea e sempre sicura.
       
      La famiglia 500¬†"120¬į", la pi√Ļ connessa ed elegante di sempre
      A Ginevra debutta, in anteprima mondiale, la nuova gamma celebrativa che il pubblico potr√† apprezzare in tre esemplari: 500X "120¬į" 1.0 FireFly Turbo da 120 CV, 500 "120¬į" 0.9 Twin Air da 85 CV e 500L "120¬į" 1.3 Multijet da 95 CV. Tutte e tre le vetture "indossano" una raffinata livrea bicolore Tuxedo (bianco e nero), premi√®re assoluta per 500X.
      La denominazione Tuxedo rinvia al prestigioso abito da cerimonia ed √® abbinata all'esclusivo keycover, ai dettagli color rame e agli eleganti rivestimenti interni. Su questo "abito" elegante spicca il logo creato¬†ad hoc¬†che riporta la scritta celebrativa "120¬į", unita al noto simbolo della connessione o dello¬†streaming. La nuova famiglia 500 "120¬į", infatti, offre di serie il sistema Uconnect 7" HD LIVE¬†touchscreen¬†con predisposizione Apple CarPlay e compatibilit√† Android AutoTM.
      Con il supporto Apple CarPlay √® possibile controllare il proprio iPhone¬ģ usando il¬†touchscreen¬†del sistema Uconnect, potendo cos√¨ accedere ad Apple Maps, Apple Music, inviare e ricevere messaggi, fare telefonate e altro ancora attraverso Siri¬ģ o il touchscreen da 7".
      Disponibile anche Android AutoTM che integra i telefoni Android con il touchscreen Uconnect, assicurando all'utente i vantaggi di una connettività completa, tenendo le mani sul volante in tutta sicurezza.
       
      Nuova Fiat 500X¬†"120¬į"
      Per la prima volta il crossover italiano di casa Fiat indossa una livrea bicolore: l'affascinante Tuxedo (bianco/nero) che, al pari del prestigioso abito da cerimonia disponibile in altre tinte, può anche essere scelto nelle raffinate nuance Perla Tuxedo (Bianco Perla e nero) e Argento Tuxedo (Grigio Argento e nero).
      La livrea Tuxedo si caratterizza, inoltre, per le calotte nere degli specchi retrovisori, le modanature laterali in Nero Cinema, le cornici dei cristalli cromate e il trattamento nero dei cerchi in lega da 16" (a richiesta da 17"). E sul frontale spiccano i proiettori Full Led che assicurano una luce pi√Ļ potente fino al 160% rispetto ai proiettori alogeni, maggiore sicurezza e un minore consumo energetico (-66%). L'impronta di esclusivit√† si ritrova all'interno, dove i sedili, con rivestimento color rame, si abbinano perfettamente ad alcuni pregiati elementi, quali la fascia della plancia nera e gli appoggiabraccia delle porte rivestiti in vinile. Sofisticata e metropolitana, dunque, la 500X "120¬į"¬†√® anche molto confortevole grazie ad una ricca dotazione di serie che include sensore crepuscolare e di pioggia, attivazione automatica dei fari e sistema di ausilio al parcheggio. Inoltre, contribuiscono al comfort di viaggio le diverse motorizzazioni che nascono incrociando quattro propulsori - 1.0 FireFly Turbo da 120 CV, 1.6 E-torq da 110 CV, 1.3 Multijet da 95 CV e 1.6 Multijet da 120 CV, tutti con cambio manuale a 5 o 6 marce. In gamma anche le livree Bianco Gelato, Bianco Perla, Grigio Argento, Nero Cinema, tutte abbinate alla plancia in tinta carrozzeria, e gli esclusivi bicolori Perla Tuxedo e Argento Tuxedo che propongono plancia nera e dettagli specifici.
       
      Fiat 500¬†"120¬į"
      Anche l'iconica 500 si presenta nella nuova caratterizzazione "120¬į",¬†indossando il suo nuovo "abito" bicolore Tuxedo (bianco e nero) con un nuovo taglio a filo cintura ancora pi√Ļ elegante, impreziosito dalla modanatura cromata sul cofano, i cerchi in lega da 16" con finitura color rame e il tetto nero (la stessa tinta per il¬†soft top¬†per la versione cabrio). La stessa eleganza pervade l'abitacolo dove risaltano, sia la fascia nera della plancia, sia l'esclusivo "gessato" dei sedili (tessuto nero con strisce verticali), con la parte superiore in vinile nero e logo "500" ricamato. Equipaggiata con una dotazione di serie completa - include fari fendinebbia, sedile posteriore 50/50 e tappetini specifici - e disponibile nelle versioni berlina e cabrio, la 500 "120¬į" pu√≤ adottare i propulsori 1.2 da 69 CV, 0.9 Twin Air da 85 CV e 1.2 GPL da 69 CV. Sono disponibili anche le tinte Grigio Cortina, Grigio Carrara, Nero Vesuvio, Bianco Ghiaccio (tristrato) e Bianco Gelato.
       
      Fiat 500L¬†"120¬į"
      La nuova famiglia di Fiat 500 si completa con la 500L "120¬į"¬†che si caratterizza per l'elegante livrea bicolore Tuxedo (bianco e nero) arricchita da dettagli in Myron sui paraurti, sulle modanature laterali e sui cerchi in lega bicolore da 17'' in abbinamento al nero lucido, oltre che dai particolari cromati sulla griglia anteriore. Anche l'ambiente interno √® ricercato, come dimostrano l'elegante fascia nera della plancia e gli esclusivi sedili rivestiti di tessuto grigio ed ecopelle nera, impreziositi dalla tinta rame delle cuciture e del logo "500". Inoltre, la Fiat 500L "120¬į" offre di serie i fari fendinebbia, i sensori di pioggia e crepuscolare, oltre ai sensori di parcheggio posteriori. Invece, sono a scelta del cliente le motorizzazioni: il benzina 1.4 Fire da 95 CV con cambio manuale a 6 marce e i propulsori turbodiesel 1.3 MultiJet II da 95 CV, con cambio manuale o robotizzato Dualogic, e 1.6 MultiJet da 120 CV abbinato alla trasmissione manuale. Allo stesso modo, √® possibile scegliere una livrea diversa dal bicolore Tuxedo, avendo a disposizione le tinte Bianco Gelato, Nero Cinema, Grigio Maestro e Grigio Moda, o le vernici bicolore Maestro Tuxedo (Grigio Maestro e tetto nero) e Moda Tuxedo (Grigio Moda e tetto nero).
       
      UconnectTM 7" HD LIVE touchscreen con predisposizione Apple CarPlayTM e compatibilità Android AutoTM * 
      Su tutta la famiglia 500 "120¬į"¬†√® standard il moderno e innovativo Uconnect 7" HD LIVE¬†touchscreen¬†- con predisposizione Apple CarPlay e compatibilit√† Android AutoTM¬†- che rende ogni viaggio un'esperienza unica e coinvolgente. In dettaglio, il sistema di ultima generazione UconnectTM¬†presenta un¬†touchscreen¬†ad alta risoluzione da 7" e si caratterizza per l'interfaccia Bluetooth con vivavoce, streaming audio, lettore di SMS e il riconoscimento vocale, la porta USB con l'integrazione di iPod, i comandi al volante.
      Oltre alla gamma di servizi UconnectTM LIVE, tra le caratteristiche principali del sistema UconnectTM sono l'integrazione di Apple CarPlay (un modo sicuro e smart di utilizzare un iPhone alla guida) e la compatibilità con Android AutoTM.
      Apple CarPlay fornisce tramite Maps indicazioni stradali ottimizzate a seconda delle condizioni del traffico e può essere usato per eseguire chiamate, inviare e ricevere messaggi e ascoltare Apple Music restando sempre concentrati sulla strada. Consente anche l'utilizzo di altre app, come Messaggi, Audiolibri e Apple Podcast e supporta altre app sul proprio iPhone - come le applicazioni audio, di messaggistica e vocali preferite dagli utenti, comprese le applicazioni di navigazione di terze parti come Google Maps e Waze. CarPlay è anche dotato di controllo vocale Siri ed è progettato appositamente per l'utilizzo alla guida. Il sistema è compatibile inoltre con Android AutoTM, che consente di non uscire dall'ecosistema Android nemmeno mentre si è al volante, "proiettando" applicazioni e servizi sul display centrale, ed è progettato per rendere il recupero di informazioni alla guida un esercizio facile e sicuro. Il conducente può utilizzare Google MapsTM o Waze per ottenere indicazioni stradali e accedere con facilità a musica, contenuti multimediali e alle principali app di messaggistica.
      Per ulteriori informazioni sulla compatibilità con Android Auto visita support.google.com/androidauto.
      *Android Auto, Google Play e Google Maps sono marchi registrati di Google LLC.
      Apple CarPlay è un marchio registrato di Apple Inc.
       
      Mopar Connect: connessione remota, protezione massima
      Sempre all'insegna della connettivit√† pi√Ļ evoluta, sulle tutta la famiglia 500 "120¬į" √® disponibile, a richiesta, anche Mopar Connect, il sistema di servizi connessi di assistenza su strada e di controllo in tempo reale delle condizioni del veicolo a portata di¬†smartphone. L'innovazione si integra con i servizi Uconnect LIVE e aggiunge nuove funzioni, come l'assistenza stradale, il soccorso in caso di incidente e la localizzazione del veicolo a seguito di furto. √ą possibile inoltre controllare da remoto alcune funzioni del veicolo, come il superamento di una data soglia di velocit√† o l'uscita da una zona in precedenza definita sulla mappa e attuare il blocco e lo sblocco delle porte. Infine MoparConnect permette di ritrovare facilmente la vettura parcheggiata e di visualizzare sullo¬†smartphone le informazioni sul suo stato.
       
      Con Panda Connected by Wind si celebrano 120 anni di storia Fiat alla velocità del 4G
      A Ginevra debutta anche la nuova serie speciale Panda Connected by Wind, frutto della partnership tra il marchio Fiat e Wind, uno dei brand di Wind Tre, azienda ai vertici del mercato mobile in Italia e tra i principali operatori alternativi nel fisso. Commercializzata in Italia a partire dal mese di aprile, la vettura si caratterizza per un nuovo look dedicato, dotazione completa e, soprattutto, per una connettività Internet 4G grazie al "WINDPACK". In occasione del 120esimo anniversario, il marchio Fiat, in cooperazione con Wind, da 20 anni vicino alle esigenze delle famiglie, offrirà ai clienti della nuova serie speciale la possibilità di essere sempre connessi alla rete di Wind Tre, anche in mobilità, grazie al il router wi-fi e alla SIM dati Wind con 50 GB di traffico mensile.
      La serie speciale Panda Connected by Wind è dotata del router Wi-Fi "Linkzone 4G", che permette di collegare contemporaneamente fino a 15 dispositivi, alla massima velocità disponibile - una peculiarità tecnologica che esalta ulteriormente la dimensione di community insita nel modello Panda. Il router wi-fi mobile rende la Panda Connected by Wind un perfetto hot-spot, senza bisogno di installare alcun software o driver. Una volta attivato, crea una rete senza fili che consente a qualsiasi dispositivo compatibile con la tecnologia Wi-Fi di navigare su Internet, scaricare file e musica, condividere foto e documenti e gestire messaggi di posta elettronica. Inoltre l'hot spot permette di utilizzare l'app Uconnect senza consumare il tuo traffico dati con tutte le sue funzionalità a partire dalla navigazione Waze integrata, streaming musicale e internet radio, sfruttando il traffico dati dell'offerta dedicata alla Panda connected by Wind. Tramite l'interfaccia web, si possono gestire tutte le impostazioni avanzate in modo facile e veloce. Inoltre, è possibile portare il router wi-fi con sé una volta scesi dalla propria vettura, assicurando così una connettività ovunque ci si trovi: al mare, in montagna o in palestra sarà possibile navigare su internet, guardare i film e ascoltare la propria playlist preferita. Il device è dotato di batteria integrata, e può essere ricaricato anche tramite l'apposito cradle fissato nella presa da 12V della vettura. Tra l'altro, in perfetta sintonia con il concetto di libertà insita nella Fiat Panda, sarà possibile navigare in roaming all'interno dell'Unione europea.
      La nuova Panda Connected by Wind prosegue quindi il percorso della tecnologia intuitiva avviato lo scorso anno con la Panda Waze, la city-car pi√Ļ¬†social¬†di sempre e la prima del segmento a proporre l'integrazione della famosa app di navigazione Waze nell'app "Panda Uconnect".
      La Panda Connected by Wind contribuir√† certamente a consolidare la leadership del modello - solo in Italia dal 2012 √® l'auto pi√Ļ venduta in assoluto - e ad ampliare la sua grande community composta da 7.5 milioni di possessori e appassionati che, dal 1980 a oggi, l'hanno scelta come manifesto della "libert√† a quattro ruote".
      Contraddistingue la Panda Connected by Wind il logo specifico con il numero celebrativo "120" e la scritta "Connected by Wind", oltre al trattamento nero lucido per lo skid plate, le maniglie delle porte e i cerchi bicolore da 15". E per evidenziarne l'unicità, l'esemplare esposto al salone "veste" una livrea bianca abbinata a due optionalesclusivi: il tetto nero e le calotte degli specchi arancioni, i colori che caratterizzano il brand Wind.
      Impronta giovane e fresca all'interno - grazie al tessuto nero dei sedili, impreziosito dalle cuciture bianche e verdi a contrasto - dotata di Radio U-Connect Mobile e dell'apposito supporto dove alloggiare il proprio¬†smartphone¬†per essere sempre connessi, ora pi√Ļ che mai.
      Panda Connected by Wind è equipaggiata con il motore 1.2 da 69 CV.
       
      Tipo Sport, pi√Ļ bella e dinamica che mai
      Sulla passerella svizzera sfila anche la Tipo Sport 5 Porte - versione top di gamma sviluppata in collaborazione con Mopar - che porta al debutto la raffinata livrea bianca e con tetto nero a contrasto.
      Equipaggiata con il motore 1.6 Multijet da 120 CV con cambio automatico DCT, a Ginevra la Tipo Sport si presenta con un "abito" elegante dove la livrea in Bianco Pastello viene abbinata al tetto Nero a contrasto (a richiesta). La tinta nera caratterizza anche le calotte degli specchi retrovisori e le maniglie delle porte. Il tutto esaltato da elementi che richiamano il mondo dello sport, come i nuovi paraurti anteriori e posteriori sportivi, le minigonne laterali, il diffusore posteriore, lo spoiler sul tetto e l'inedita cornice dei fendinebbia. A completare il look sportivo, il trattamento Nero Lucido che impreziosisce i cerchi in lega da 18" con finitura diamantata (optional di Mopar) e l'ampia calandra con tutto il frontale e i proiettori che, a richiesta, possono adottare la tecnologia Bi-Xeno garantendo una prestazione superiore del 30% rispetto alla versione standard. L'impronta di esclusività si ritrova nell'abitacolo, grazie alla caratterizzazione Total Black che ben si sposa con i sedili in pelle e tessuto, impreziositi dalle cuciture a doppia ribattitura, e con il rivestimento techno-leather a trama incrociata, che avvolge volante e pomello del cambio. Infine, è di serie il sistema UconnectTM 7" HD LIVE touchscreen con integrazione Apple CarPlay e compatibilità con Android AutoTM.
      Tra l'altro, pochi giorni fa proprio una Tipo Sport √® stata la 500millesima unit√† prodotta, a meno di tre anni dal lancio del modello protagonista nel suo segmento in Italia e nella top 10 in quattro Paesi europei, oltre che seconda vettura pi√Ļ globale del marchio Fiat, con oltre il 70% delle unit√† vendute fuori dall'Italia.
      La nuova gamma Tipo si declina in tre varianti di carrozzeria (4 porte, 5 porte e Station Wagon) e quattro allestimenti (Street, Mirror e le nuove S-Design e Sport), capaci di soddisfare le esigenze di un target eterogeneo per età, gusti ed esigenze di mobilità. La S-Design e la Sport sono dedicate a un cliente giovane e dinamico che in una vettura ricerca personalità spiccata e carattere sportivo, che nella Sport risulta particolarmente esaltato. La Mirror è pensata per un cliente che ha necessità di spazio e modularità e che vuole rimanere sempre connesso, mentre la Street è ideale per i giovani che non vogliono rinunciare a uno stile accattivante, allo spazio e al comfort tipici della famiglia Tipo. Insomma, il modello racchiude in sé i tratti distintivi del marchio Fiat, ovvero funzionalità, semplicità e personalità. Ecco perché ognuna delle 500.000 Tipo prodotte è una sorta di abito di fattura sartoriale capace di soddisfare gusti ed esigenze di mobilità di ciascun cliente.
       
      Accessori Originali sviluppati da Mopar per i modelli Fiat 
      Sullo stand Fiat saranno esposti alcuni Accessori Originali sviluppati da Mopar che si accordano in modo armonioso alle caratteristiche tecniche e stilistiche dei diversi modelli, permettendone la completa personalizzazione. In particolare, tra questi prodotti di altissima qualità spiccano il kit Carbonio Sport, dedicato al modello Tipo con elementi "Piano Black", e il Dark Pack destinato al modello 500X, uno dei Pack estetici realizzati da Mopar per enfatizzare i tratti di eleganza, design e stile sportivo propri del crossover italiano di Fiat. In particolare, il Dark Pack conferisce un tocco intrigante e sportivo alla vettura attraverso la speciale tinta Monster Matte per le calotte specchi, il baffo anteriore, le maniglie, il maniglione posteriore e le modanature interne dei fari posteriori. Include il filtro antipolline Prime Parts, mentre sono a richiesta Mopar Connect e i cerchi da 18" Jet Black.
       
      FCA Bank al Salone Internazionale di Ginevra
      Anche quest'anno, al Salone dell'automobile di Ginevra, FCA Bank è presente sugli stand dei brand di Fiat Chrysler Automobiles. Grazie a postazioni dedicate e alla presenza di professionisti del finanziamento, i visitatori potranno conoscere le numerose offerte - specifiche per ogni mercato - di FCA Bank e della controllata Leasys in grado di soddisfare ogni requisito di mobilità.
      FCA Bank fornisce prodotti finanziari e assicurativi per supportare le vendite di marchi prestigiosi di auto in 17 Paesi europei e in Marocco, in modo diretto o tramite filiali. In Svizzera è presente con FCA Capital Suisse SA. I programmi di credito, leasing, noleggio e finanziamento della mobilità forniti da FCA Bank sono concepiti specificamente per le reti di vendita, i clienti privati e le flotte aziendali. Maggiori informazioni sono disponibili agli stand del gruppo FCA o sui seguenti siti:  www.fcabankgroup.com - www.leasys.com - www.fcacapital.ch.
       
      Lifestyle
      Al salone di Ginevra il gruppo FCA presenta alcune nuove collaborazioni, in ambito licensing, che hanno l'obiettivo di estendere la visibilità dei suoi marchi al di fuori del mondo automotive.  
      Si tratta di prodotti esclusivi che celebrano l'anniversario di Fiat e sono fortemente iconici, tutti capaci di trasmettere i valori fondanti del brand. Sullo stand Fiat è possibile ammirare la Gabs Collection, dedicata all'iconica Fiat 500, che si rinnova con una nuova e coloratissima capsule "SS19", in cui si ritrovano i valori condivisi da Fiat e Gabs: stile, design, colore e riconoscibilità del made in Italy. Spazio anche al tema "500 Happy people" che si concentra su esperienze di viaggio attraverso stampe illustrate stile cartoon.
      Infine, una nuova collezione di prodotti, disponibili presso i dealer Fiat, celebra il famoso acronimo del brand (Fabbrica Italiana Automobili Torino) mentre, in esclusiva per il salone di Ginevra, sarà disponibile la T-Shirt celebrativa "FIAT Centoventi - made in FIAT" prodotta in edizione limitata.
       
      Il marchio Jeep¬ģ al Salone Internazionale dell‚ÄôAutomobile di Ginevra 2019
       
      Sulla passerella svizzera sfileranno le pi√Ļ recenti novit√† della gamma Jeep¬ģ¬†disponibili in Europa. Esclusive personalizzazioni con Jeep¬ģ Authentic Accessories by Mopar¬ģ esaltano le caratteristiche dei SUV Jeep esposti. Sotto i riflettori alcuni modelli Jeep in edizione speciale, come la nuova gamma "S", che esalta l'anima sportiva e prestazionale del brand. Debutta la nuova Cherokee Trailhawk che spicca per le capacit√† off-road estreme e completa la rinnovata gamma Trailhawk.¬† Distintivit√† e aggressivit√†: a Ginevra si svela il carattere di Compass Night Eagle. Jeep Grand Cherokee ha dato vita alla categoria dei SUV premium e continua a esserne il riferimento con la nuova S Limited e gli interni rinnovati.¬† Ulteriori grandi novit√† saranno svelate nel corso della conferenza stampa di marted√¨ 5 marzo alle ore 11.30. ¬†
      Il marchio Jeep¬ģ¬†presenta importanti novit√† di prodotto all'89esima edizione del Salone internazionale dell'automobile di Ginevra. Il 2018 √® stato il miglior anno in assoluto per il marchio Jeep in Europa e la maggior parte dei mercati del continente hanno stabilito record di vendita, tra cui Italia, Germania, Spagna, Francia, Belgio, Polonia, Svizzera, Paesi Bassi e Portogallo. Jeep √® stato il marchio in pi√Ļ rapida crescita nella regione nel 2018 (fastest growing brand) incrementando le vendite del 56% rispetto al 2017. Sono cinque gli anni ininterrotti di incremento dei volumi in Europa, e per il terzo anno consecutivo sono stati oltre 100.000 i SUV Jeep venduti nel continente. A livello di prodotto, Compass √® stato il veicolo pi√Ļ venduto del marchio, seguito dalla Renegade che continua anche a essere uno dei modelli pi√Ļ venduti nel suo segmento. Al terzo posto, la nuova generazione Wrangler ha registrato il miglior anno di sempre nel mercato europeo e vendite in crescita dell'86% rispetto al 2017. Forte di questi straordinari risultati, il marchio Jeep sveler√† a Ginevra nuovi modelli in edizione speciale, per rispondere al crescente desiderio degli appassionati del marchio di poter accedere a nuove esclusive personalizzazioni:
      Gamma "S" - L'edizione speciale S debutta per il pubblico europeo del salone di Ginevra su Renegade, Compass, Cherokee e Grand Cherokee.¬† La nuova Cherokee Trailhawk completa la famiglia dei SUV Jeep che si fregiano del prestigioso badge "Trail Rated", simbolo della capacit√† di affrontare con successo le pi√Ļ impegnative condizioni off road. A esaltare ulteriormente le caratteristiche che sanciscono il successo dei SUV Jeep, le personalizzazioni con Jeep¬ģ Authentic Accessories firmate da Mopar¬ģ, il brand di FCA dedicato ai prodotti e servizi postvendita, che vanta oltre ottant'anni di tradizione nel campo delle performance, della sicurezza e dello stile. Infine, ulteriori importanti passi verso il futuro saranno illustrati nel corso della conferenza stampa in programma per marted√¨ 5 marzo alle ore 11.30 presso lo stand Jeep (padiglione 5).
       
      Jeep¬ģ Authentic Accessories by Mopar¬ģ
      Jeep Wrangler è l'icona del marchio, oggi giunta alla quarta generazione. Mantiene il suo stile autenticamente Wrangler e si conferma regina indiscussa del fuoristrada, offrendo al contempo tutto il comfort e la dinamica di guida di una vettura da utilizzare ovunque e tutti i giorni. Non solo design iconico: la nuova Wrangler è un vero e proprio "concentrato" di tecnologia avanzata, come dimostra la disponibilità dei nuovi sistemi UconnectTM con schermi full-color tattili capacitivi ad alta definizione da 7" e 8,4", per un'esperienza di guida eccezionale e un grande comfort dei passeggeri a bordo.
      Spicca sullo stand il nuovo Wrangler Rubicon con una configurazione 100% street legal, esaltata dai Jeep Performance Parts capaci di esprimere le indiscusse potenzialità off-road del veicolo. Basti pensare al kit con sospensioni rialzate di 2 pollici, allo "snorkel", alle "rock rails", al battitacco nero, al "black fuel door", ai tappetini all weather e allo sticker 1941 che completano la configurazione specifica di questo modello.
      Inoltre, il veicolo è arricchito con i Jeep Authentic Accessories selezionati dalla gamma degli oltre 200 accessori Jeep Wrangler, gli unici in grado di dare il massimo in termini di funzionalità, sicurezza, stile e prestazioni, in quanto creati dallo stesso team che progetta i veicoli. Comprendono griglia frontale Seven Slots, paraspruzzi, luci off-road, calotte specchio tutto in nero opaco in contrasto con la carrozzeria gialla Hella Yella. La personalizzazione by Mopar interessa anche la funzionalità e gli interni: sono infatti disponibili il sun bonnet in rete nera, maniglie di sostegno anteriori e tavolino porta oggetti per il portellone posteriore.
      Al suo fianco una Jeep Wrangler Sahara in allestimento urban, a dimostrazione della versatilità dell'iconico SUV Jeep in termini di personalizzazione. Sulla carrozzeria Ocean Blue spiccano il tappo carburante e i battitacco cromati. Per entrambe nuovo motore benzina 2.0 da 272 CV, abbinato alla trasmissione automatica a 8 marce e ai diversi sistemi di trazione integrale disponibili su Wrangler (Command-Trac e Rock-Trac).
      Gli esperti di Mopar si sono dedicati anche alla personalizzazione della Jeep Renegade. In versione Limited, presentata nell'inedita tonalità di carrozzeria Bikini con interni in pelle chiara Polar Plunge, è anch'essa caratterizzata da un allestimento in chiave urban: battitacco con logo Jeep, finitura per il paraurti anteriore, inedite modanature laterali e protezione battivaligia sono in grigio Subshine, a richiamare la colorazione delle calotte e della griglia anteriore specifiche di questa vettura. All'interno, accessori per organizzare il vano bagagli e sovratappeti in moquette.
       
      Nuova gamma "S"
      Per la prima volta in esposizione presso un salone dell'auto in Europa la nuova gamma "S", che fa emergere con forza l'anima sportiva e metropolitana dei SUV Jeep, ferme restando le proverbiali caratteristiche off road del brand. I contenuti sono dunque ancora pi√Ļ ricchi per rappresentare al meglio i valori del marchio - libert√†, autenticit√†, avventura e passione - anche in un contesto di spostamenti quotidiani.
       
      Nuova Jeep Renegade "S"
      Sullo stand trova spazio la nuova Jeep Renegade S, in livrea Alpine White. Nata sulla base della versione top di gamma Limited, si caratterizza per un look pi√Ļ sportivo dato dal tetto nero e dagli inserti Low Gloss Granite Crystal sui diversi badge ("4x4", "Jeep", "Renegade" e "S") e sulle finiture della leggendaria Seven Slot Grille. Completano gli esterni specifiche barre sul tetto ed esclusivi cerchi in lega da 19" in Granite Crystal. L'impostazione sportiva della nuova serie speciale S continua nell'abitacolo dove spicca l'ambiente All Black, sedili premium con nuove cuciture in tinta tungsteno e volante rivestito in pelle con impunture nere, insieme a contenuti tecnologi avanzati e intuitivi, come l'innovativo sistema UconnectTM¬†8,4" NAV con integrazione Apple CarPlay e compatibilit√† Android AutoTM.
      Non mancano ulteriori contenuti esclusivi per la sicurezza e il comfort, tra cui l'Adaptive Cruise Control, il Forward Collision Warning, il climatizzatore automatico bi-zona, sensori di parcheggio anteriori e posteriori e il Full Pack Led che comprende DRL, proiettori anteriori, fendinebbia e fari posteriori a LED. Sotto il cofano, il nuovo motore 1.3 Turbo T4, da 180 CV con trasmissione automatica a nove marce. Disponibile anche il 1.3 Turbo T4 da 150 CV, il diesel Multijet II da 1,6 litri abbinabile al cambio manuale a 6 marce o all'automatico DDCT a sei velocità e il Multijet II 2 litri 4x4 in abbinamento al cambio automatico a nove marce. Le leggendarie caratteristiche off-road del brand Jeep sono assicurate dal sistema di trazione 4x4 con disconnessione dell'asse posteriore, controllo della trazione Selec-Terrain e dispositivo Hill Start Assist
      Jeep Renegade "S" è già disponibile in Italia e debutterà negli showroom Jeep di selezionati mercati europei nel secondo trimestre dell'anno.
       
      Nuova Jeep Compass "S" 
      Debutto europeo della nuova Compass "S", che arricchisce l'offerta del modello Jeep pi√Ļ venduto. Disegnata per esaltarne l'apprezzato look sportivo e metropolitano, offre uno stile ricercato con particolari specifici ed una dotazione completa, pensata per chi vuole distinguersi con classe. Oltre alla tecnologia off road pi√Ļ avanzata, offre una dinamica di guida su strada eccezionale e oltre 70 sistemi di sicurezza attiva e passiva. A Ginevra sfila un esemplare di Jeep Compass "S" contraddistinto da livrea Pearl White bicolore con tetto nero, di serie su "S", i nuovi cerchi da 19" specifici Low Gloss Granite Crystal; la medesima finitura dedicata √® presente anche su tutti i badge ("4x4", "Jeep" e "S"), la griglia frontale, le cornici dei fari, gli inserti dei paraurti e modanatura dei cristalli laterali (DLO). All'interno, pelle nera con impunture in tinta tungsteno e cornice della consolle centrale Gun Metal anodizzato e il meglio della connettivit√† con UconnectTM¬†8,4" NAV. Inoltre, fanno parte dei contenuti di serie della serie speciale i fari Bi-Xenon, gli abbaglianti automatici, il portellone ad apertura elettrica, l'Adaptive Cruise Control, il sistema audio Beats e i sedili a regolazione elettrica a 8 posizioni. Il motore sull'esemplare in esposizione sullo stand Jeep √® il 2.0 Multijet da 170 CV abbinato al cambio automatico a nove marce e alla trazione integrale, ma sono disponibili per la nuova serie speciale la motorizzazione benzina 1.4 da 140 e 170 CV (cambio manuale a sei marce e automatico a nove marce e trazione integrale), e i Multijet II da 1.6 (120 CV con cambio manuale) e 2.0 da (140 e 170 CV entrambi con automatico a nove marce). Per i paesi extraeuropei si aggiunge il motore benzina 2.4 da 150 e 175 CV con cambio automatico a nove marce e trazione integrale.
      La nuova serie S di Jeep Compass debutterà negli showroom europei nel secondo trimestre dell'anno.
       
      Nuova Jeep Cherokee "S"
      Anche la nuova Cherokee offre la serie speciale S che si aggiunge alla nuova gamma dalla spiccata connotazione sportiva. In questo allestimento, l'evoluzione del SUV¬†best in class¬†per le doti off road, √® ancora pi√Ļ a proprio agio anche nel contesto urbano e presenta un carattere sportivo dato da elementi stilistici esterni abbinati a contenuti interni ispirati al comfort e al lusso. √ą nato dal connubio tra tradizione, tecnologia avanzata, qualit√† artigianale e design, con linee esterne che si ispirano all'anima pi√Ļ premium della famiglia Jeep declinate in modo armonioso e contemporaneo e valorizzate dalla livrea Pearl White nonch√© da specifiche finiture interne.
      Esternamente sfoggia cerchi satinati Granite Crystal da 19 pollici, fascia inferiore e passaruota in tinta, badge "S" dedicato, accenti lucidi Granite Crystal metallic per badge Jeep e 4x4, barre al tetto, griglia, cornice dei fendinebbia.
      All'interno, innovativi contenuti tecnologici e tanto spazio in un ambiente sofisticato e caratterizzato da forme scolpite, materiali di qualità superiore, attenzione al dettaglio: ne sono un esempio gli interni in nappa nera con impunture color tungsteno sul rivestimenti dei sedili, dei braccioli e della console centrale accanto alle dotazioni votate ad un comfort di livello superiore. Non mancano UconnectTM 8,4" NAV con integrazione Apple CarPlay e compatibilità Android AutoTM, Adaptive Cruise Control con funzione Stop & Go, Active Speed Limiter, Forward Collision Warning Plus con riconoscimento di pedoni, Advanced Brake Assist, Lane Departure Warning Plus, Blind Spot monitoring, rear cross-path detection, sistema Keyless Enter-N-GoTM, sensori di parcheggio anteriori e posteriori e sistema di assistenza al parcheggio Parallel & Perpendicular Park Assist. Comfort, sicurezza e potenza, grazie al poderoso motore 2.0 benzina turbo da 270 CV, cambio automatico a nove marce e trazione integrale che completa la gamma propulsori disponibile sulla nuova Cherokee e contraddistingue l'esemplare in esposizione sullo stand a Ginevra.
      In Europa, il lancio commerciale della Cherokee S è previsto nel secondo trimestre dell'anno.
       
      Jeep Grand Cherokee S Limited
      Jeep Grand Cherokee ha dato vita alla categoria dei SUV premium 26 anni fa e dopo oltre 6 milioni di esemplari venduti dalla prima introduzione continua a essere il riferimento nella categoria con la nuova "S Limited".¬†Basata sull'allestimento Limited, si distingue per il suo stile unico, aggressivo e sportivo. All'esterno, il look strizza l'occhio alla Grand Cherokee SRT, il SUV Jeep che abbina prestazioni racing e capability off road in puro stile Jeep. Sulla livrea Bright White, spiccano le fasce paraurti anteriori e posteriori specifiche, che mostrano dettagli Granite Crystal. Non passano inosservate le feritoie sul cofano, mentre le minigonne e le modanature sui passaruota in tinta carrozzeria, iconicamente Jeep, evocano forza ed eleganza. Completano la caratterizzazione estetica i terminali di scarico con finitura brunita e i possenti cerchi in lega da 20" con finitura Low Gloss Granite Crystal e bulloni cromati. Lo stesso carattere sportivo si ritrova all'interno, evocato dall'ambiente nero e dalla nuova consolle centrale Piano Black. I sedili sono specifici, con rivestimento in pelle traforata di colore nero, e riscaldati sia sulla seduta sia sullo schienale. La ricca dotazione di serie include l'impianto audio Alpine con amplificatore digitale, dotato di Active Noise Cancellation, 9 altoparlanti e subwoofer e l'ultima versione del sistema radio e navigazione UconnectTM¬†da 8,4" dotato di dotato di schermo con design "a filo", navigatore, predisposizione Apple CarPlay e compatibilit√† Android AutoTM. L'esemplare esposto sullo stand Jeep a Ginevra, sfoggia esterni Bright White e interni in pelle nera ed √® equipaggiata con motore 3,0 litri V6 a iniezione diretta elettronica Common Rail dotato di tecnologia Multijet II da 250 CV in abbinamento al cambio automatico a 8 marce con palette al volante. L'esordio nelle concessionarie Jeep √® previsto a marzo. In occasione del lancio della nuova serie speciale, si rinnova la gamma del SUV pi√Ļ premiato di sempre con l'introduzione del model year 2019. Oltre agli interni aggiornati con la consolle centrale ridisegnata, nuovi contenuti incrementeranno ulteriormente l'offerta in termini di dotazioni tecnologiche, per il confort e la sicurezza. Le novit√† coinvolgeranno anche gli aspetti estetici, con finiture inedite, nuovi cerchi e tre livree: Slate Blue, Green Metallic e Sting Gray.
       
      Nuova Cherokee Trailhawk
      Il marchio Jeep completa a Ginevra la rinnovata gamma Trailhawk, che si rivolge espressamente agli appassionati dell'off-road pi√Ļ estremo. A pochi mesi dal lancio, la nuova Cherokee Trailhawk si aggiunge alla gamma Cherokee e completa la famiglia di versioni votate all'eccellenza in fuoristrada di cui √® stata modello precursore. Il nome Trailhawk √® garanzia di capacit√† off-road ai massimi livelli e testimonianza del legame diretto e inequivocabile del veicolo con la tradizione del marchio: questi modelli incarnano non solo l'approccio senza compromessi tipico di ogni SUV dalle inconfondibili sette feritoie, ma anche la loro leggendaria capacit√† 4x4, ai vertici di ogni segmento in cui il marchio √® presente. Il primo esemplare Jeep con allestimento "Trailhawk" fu introdotto proprio sulla attuale generazione Cherokee lanciata nel 2014, a cui seguirono la Renegade, la Grand Cherokee e la Compass. La famiglia Trailhawk si fregia dello speciale badge "Trail Rated" che viene assegnato solo dopo aver superato una serie di test durissimi su alcune delle piste pi√Ļ difficili del pianeta.
      Grazie al suo look aggressivo, esprime immediatamente la sua predisposizione all'avventura off-road e le qualit√† di Medium SUV pi√Ļ capace della categoria. L'allestimento Trailhawk presenta dotazioni appositamente realizzate per l'utilizzo in fuoristrada, pneumatici off-road da 17 pollici, aggressivi angoli di attacco e di uscita, esclusive fasce anteriori e posteriori e piastre sottoscocca oltre ad un assetto rialzato di 2 cm. Capacit√† 4x4 di riferimento sono assicurate dal sistema Jeep Active Drive Lock con bloccaggio del differenziale posteriore che consente di massimizzare la trazione quando si affrontano percorsi estremi e dal sistema Selec-Terrain con 5 modalit√†, compresa la Rock esclusiva dell'allestimento Trailhawk. La Jeep Cherokee Trailhawk pu√≤ vantare angoli di riferimento, che comprendono l'angolo di attacco di 29,9 gradi, l'angolo di uscita di 32,2 gradi e l'angolo di dosso di 22,9 gradi. L'altezza da terra √® pari a 22 cm.
      La Jeep Cherokee Trailhawk porta avanti la tradizione del marchio Jeep di realizzare modelli "Trail Rated": il badge sulla carrozzeria di colore rosso chiaro Firecracker Red Clear Coat dell'esemplare esposto a Ginevra indica che la vettura √® stata progettata per superare i percorsi off-road pi√Ļ impegnativi, e testata attraverso cinque categorie: trazione, altezza da terra, manovrabilit√†, articolazione e capacit√† di guado. Equipaggiata con il nuovo motore benzina turbo 2.0 da 270 CV e 400 Nm e cambio automatico a 9 rapporti, la Trailhawk in mostra presenta una ricca dotazione con sensori di parcheggio anteriori e posteriori, Cruise Control adattivo, UconnectTM¬†8.4" con sistema di navigazione, integrazione Apple CarPlay e compatibilit√† Android AutoTM, schermo 7" TFT a colori configurabile e sistema audio Premium con 9 altoparlanti e subwoofer. La ricca dotazione per la sicurezza comprende inoltre Active Speed Limiter, Forward Collision Warning Plus con riconoscimento di pedoni, Advanced Brake Assist, Lane Departure Warning Plus, Blind Spot monitoring, rear cross-path detection, sistema Keyless Enter-N-GoTM, e sistema di assistenza al parcheggio Parallel & Perpendicular Park Assist.
      Il nuovo motore benzina fa il suo debutto europeo sulla versione Trailhawk di Cherokee aggiungendosi al turbodiesel 2.2 già disponibile sulla gamma Cherokee dal lancio. Si tratta di una motorizzazione disponibile trasversalmente su tutte le versioni 4x4 della gamma Cherokee (esclusa la Sport) ovvero quelle dalla spiccata connotazione off-road. Il nuovo propulsore 2.0 benzina sarà l'unica motorizzazione disponibile sulla Cherokee Trailhawk. La commercializzazione presso gli showroom europei Jeep a partire da aprile.
       
      Jeep Compass Night Eagle 
      L'edizione speciale Night Eagle rende ancora pi√Ļ esclusivo il design di Compass, grazie a un aspetto pi√Ļ aggressivo e a una maggiore sportivit√†. Gli esterni sono impreziositi da finiture di colore nero, e l'equipaggiamento offre una dotazione di serie completa. Il look dark, uno dei caratteri distintivi della serie speciale Night Eagle, che ha contraddistinto negli ultimi anni molti modelli Jeep, esalta lo stile distintivo di Compass con finiture ricercate. Il frontale e la griglia di Compass sono di colore Gloss Black, cos√¨ come le cornici dei fendinebbia e le finiture nei fari alogeni, garantendo un aspetto aggressivo all'anteriore della vettura. La caratteristica modanatura di cristalli (DLO) √® di colore nero mentre i badge "Jeep" e "4x4" riprendono il tema "oscurato"¬†che caratterizza gli esterni di questa serie speciale. Il modello Night Eagle √® dotato di pneumatici da 19" con cerchi in lega di alluminio Gloss Black diamantati, che ne potenziano il look. Gli esterni sono completati da un badge Night Eagle dedicato.
      Contraddistinta da esterni Laser Blue con tettino nero ed interni nella combinazione tessuto/tecno-pelle, la Compass Night Eagle sullo stand di Ginevra monta un motore benzina 1.4 da 140 CV con cambio manuale. Il modello in esposizione offre una dotazione completa di serie, tra cui spiccano la radio e il navigatore UconnectTM con touchscreen da 8,4" la telecamera posteriore ParkView con griglia dinamica e il sistema di assistenza al parcheggio posteriore. La Compass Night Eagle è già disponibile nelle concessionarie Jeep.
       
      FCA Bank
      Anche quest'anno, al Salone dell'automobile di Ginevra, FCA Bank è presente sugli stand dei brand di Fiat Chrysler Automobiles. Grazie a postazioni dedicate e alla presenza di professionisti del finanziamento, i visitatori potranno conoscere le numerose offerte - specifiche per ogni mercato - di FCA Bank e della controllata Leasys in grado di soddisfare ogni requisito di mobilità.
      FCA Bank fornisce prodotti finanziari e assicurativi per supportare le vendite di marchi prestigiosi di auto in 17 Paesi europei e in Marocco, in modo diretto o tramite filiali. In Svizzera è presente con FCA Capital Suisse SA. I programmi di credito, leasing, noleggio e finanziamento della mobilità forniti da FCA Bank sono concepiti specificamente per le reti di vendita, i clienti privati e le flotte aziendali. Maggiori informazioni sono disponibili agli stand del gruppo FCA o sui seguenti siti: www.fcabankgroup.com - www.leasys.com - www.fcacapital.ch
       
      Abarth festeggia 70 anni di storia e presenta al Salone Internazionale di Ginevra 2019 le nuove 595 esseesse e 124 Rally Tribute
       
      Debuttano le nuove 595 esseesse e 124 Rally Tribute che rendono omaggio a 70 anni di stile e prestazioni con profonde radici nel motorsport. La nuova Abarth 595 esseesse si ispira al leggendario kit di elaborazione degli anni Sessanta e alla successiva edizione dell'Abarth 500 del 2009.  Sulla passerella svizzera "sfila" anche l'esclusiva Abarth 124 Rally Tribute, la Limited Edition in soli 124 esemplari, che celebra la vittoria della Coppa FIA R-GT 2018.   
      Al Salone di Ginevra il marchio dello Scorpione celebra il suo 70esimo anniversario dalla fondazione, una pietra miliare nella storia dell'automobilismo sportivo. Protagoniste dello stand la nuova Abarth 595 esseesse e la limited edition Abarth 124 Rally Tribute, entrambe espressione autentica dell'anima racing del brand e del suo glorioso passato nel motorsport.
      In particolare, la prima vettura rende omaggio al leggendario kit di elaborazione degli anni Sessanta, ripresentato con successo nel 2009 sulla Abarth 500. Invece, la seconda anteprima √® un tributo all'Abarth 124 rally che, dopo una stagione ricca di successi, culminati con la conquista della Coppa FIA R-GT, del Campionato Europeo Rally e pi√Ļ di 40 successi di categoria in 12 diversi campionati nazionali, nel 2019 punta a rimanere protagonista e difendere i titoli conquistati.
       
      Nuova Abarth 595 esseesse 
      Ritorna la straordinaria Abarth 595 esseesse, il cui nome affonda le proprie radici nella storia del marchio e rinvia direttamente ai suoi albori, quando i kit di trasformazione degli anni Sessanta fecero la fortuna di Carlo Abarth, consacrandolo come l'inventore dell'elaborazione per le vetture di mass production.
      Nel 1964 fece il suo esordio la prima Abarth 595 esseesse,  elaborata mediante un carburatore Solex 34 PBIC e uno speciale collettore di aspirazione fuso in lega leggera in corpo unico con il coperchio delle valvole la cui potenza saliva fino a 32CV. All'esterno si riconosceva per i ganci in gomma che chiudevano il cofano motore al posto della classica serratura, posizionati dove ora si trova il logo Abarth smaltato. Inoltre, sulla "piccola cattiva" dello Scorpione risaltavano le sigle distintive con il monogramma "SS "in lettere maiuscole sui cofani e per esteso in minuscolo, "esseesse", sul cruscotto. E fu subito un successo per gli amanti della sportività italiana.
      Lo stesso successo che riscosse nel 2009 l'inedito kit prestazionale "esseesse" dedicato alla nuova Abarth 500 del 2008. L'elaborazione prevedeva: l'innalzamento della potenza del motore a 160 CV, diverso settaggio delle sospensioni con molle Eibach ribassate, impianto frenante maggiorato e altri contenuti di chiara ispirazione¬†racing. Inoltre, a garanzia del rispetto dei pi√Ļ alti standard di controllo e sicurezza, il kit prestazionale "esseesse" veniva installato esclusivamente dalla rete ufficiale di preparatori Abarth che lo riceveva ancora nella celebre cassa di legno come quella famosa degli anni Sessanta.
      Oggi, a distanza di 10 anni, l'iconica "esseesse" ritorna e si posiziona al top della gamma Abarth, ed √® equipaggiata con il motore da 180 CV, il pi√Ļ performante del marchio. Destinata agli amanti delle performance senza compromessi, la nuova Abarth 595 esseesse coniuga la sportivit√† e l'adrenalina proprie del marchio dello Scorpione con una particolare caratterizzazione di design, stile e connettivit√†.
      Come da tradizione Abarth, ci√≤ che rende davvero speciale questa vettura sono alcune specifiche dotazioni di serie che regalano una eccitante esperienza di guida, sempre accompagnata dal¬†sound¬†profondo e distintivo del sistema di scarico Abarth by Akrapovic che, sviluppato ad-hoc per le vetture dello Scorpione, √® in grado di unire le prestazioni eccellenti con un sound ancora pi√Ļ coinvolgente.
      La nuova Abarth 595 esseesse può contare sul performante impianto frenante by Brembo all'anteriore che assicura alte prestazioni e perfetto controllo di guida, grazie ai dischi freno anteriori forati e autoventilanti e alle dimensioni maggiorate delle pinze freno rosse. In dettaglio, l'impianto è in grado di riallineare le pastiglie con la fascia frenante del disco, permettendo di dissipare rapidamente il calore e di migliorare la reattività dell'auto in frenata.
      Di serie anche lo specifico filtro aria "by BMC" che, rispetto ai filtri tradizionali, consente di migliorare la capacità del flusso d'aria aspirata, con evidenti benefici nella qualità della combustione del motore, nell'erogazione della potenza e, di conseguenza, nelle prestazioni. Completano la dotazione della nuova Abarth 595 esseesse le sospensioni posteriori Koni, con tecnologia FSD (Frequency Selective Damping) che ottimizzano l'esperienza di guida offrendo maggior tenuta di strada, maneggevolezza e stabilità, in totale sicurezza. Infine, è di serie anche il navigatore con sistema Uconnect schermo touch 7" HD, Abarth Telemetry, predisposizione Apple CarPlay e compatibilità Android AutoTM *.
      Al ricco equipaggiamento di serie corrisponde una specifica caratterizzazione estetica. In particolare, all'esterno la nuova Abarth 595 esseesse si contraddistingue per i cerchi in lega Supersport da 17" con la nuova finitura Bianco Racing, la striscia laterale Abarth, le calotte specchi e i DAM anteriore e posteriore coordinati. Infine, la nuova Abarth √® "certificata" dal badge specifico "esseesse" sulla livrea che, insieme al logo "70¬į Anniversario", la rende unica ed esclusiva nel panorama automobilistico sportivo. L'impronta¬†racing¬†dell'Abarth 595 esseesse si ritrova all'interno, come dimostrano i nuovi sedili sportivi "Sabelt 70" con guscio retro schienale in carbonio e la pedaliera in carbonio. Inoltre su 595 da oggi √® disponibile un'intera gamma sedili Sabelt, caratterizzata, in occasione dei¬†70¬†anni di Abarth, dal numero 70 ricamato sulla fodera. Sedili migliorati nelle forme, negli inserti e nelle imbottiture per esaltare l'esperienza di guida.
      *Android Auto, Google Play e Google Maps sono marchi registrati di Google LLC.
      Apple CarPlay è un marchio registrato di Apple Inc.
       
      Abarth 124 Rally Tribute
      In anteprima mondiale, a Ginevra fa il suo esordio la nuova Abarth 124 Rally Tribute che celebra il trionfo della racing car "124 rally" vincitrice - lo scorso anno - della Coppa FIA R-GT e di circa 40 gare di categoria nei 12 campionati nazionali in cui è stata impegnata.
      Realizzata in edizione limitata a soli 124 esemplari, la nuova Abarth 124 Rally Tribute sfoggia contenuti esclusivi che ne fanno un autentico "pezzo da collezione", come dimostrano il badge celebrativo specifico sui parafanghi e, all'interno dell'abitacolo, la targhetta metallica numerata che ne certifica l'esclusività. L'esclusiva caratterizzazione estetica e la dotazione di serie senza pari trasformano quest'auto nell'emblema dei valori portanti del brand: prestazioni, cura artigianale ed eccellenza tecnica.
      Come la 124 Spider da cui deriva, la nuova Abarth 124 Rally Tribute vanta un dinamismo e un'agilità eccezionali, grazie soprattutto all'adozione del differenziale autobloccante meccanico - tra le poche vetture a offrirlo nel segmento - e alle masse concentrate all'interno del passo. Il peso contenuto in soli 1.060 kg garantisce un'agilità elevata con un ottimo rapporto peso potenza di 6,2 kg/CV.
      Sotto il cofano, un potente motore turbo a quattro cilindri da 1,4 litri con tecnologia MultiAir. Omologato Euro6/D, il propulsore eroga 170 CV (ovvero circa 124 cavalli per litro) e 250 Nm di coppia, per una velocità massima di 232 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,8 secondi con cambio manuale a sei marce. Le sospensioni, infine, utilizzano uno schema a quadrilatero alto all'anteriore e una architettura multilink a 5 bracci al posteriore.
      Senza contare che la nuova Abarth 124 Rally Tribute propone il leggendario scarico Record Monza con sistema¬†dual mode¬†che permette di variare il percorso dei gas di scarico al variare del regime del motore e di garantire un'erogazione sempre lineare, generando inoltre un suono intenso e profondo. E sempre al mondo¬†racing¬†rimandano altre dotazioni tecniche, quali i freni sviluppati e prodotti da Brembo e i cerchi OZ in lega ultraleggera da 17" in finitura Bianco Racing, che vantano una riduzione del peso di 4 kg, a tutto vantaggio di una migliore maneggevolezza e di un design ancora pi√Ļ sportivo.
      La nuova Abarth 124 Rally Tribute è disponibile in due colori di carrozzeria, Rosso Costa Brava e Bianco Turini, entrambi abbinati al cofano nero opaco, richiamo alla storica Abarth 124 Rally che adottava questa soluzione per ridurre i riflessi del sole sul pilota. Inoltre, le calotte specchio e il DAM sono in tinta canna di fucile con livrea Rosso Costa Brava oppure Rosso Corsa in caso di carrozzeria bianca Turini.
      Di serie anche preziosi contenuti che contribuiscono al massimo comfort, come i sedili riscaldati in pelle, il Kit in alcantara, i tappetini Abarth e il Pack Radio Plus. Questo pacchetto comprende il sistema d'infotainment integrato, gestibile attraverso una manopola ergonomica e intuitiva sul tunnel centrale. Include un¬†touchscreen¬†a colori da 7 pollici, sintonizzatore digitale DAB, due prese USB, ingresso AUX e connettivit√† Bluetooth. √ą abbinato a un sistema Hi-Fi Bose con 9 altoparlanti di cui 4 integrati nei poggiatesta. Il pack include inoltre il climatizzatore automatico.
      Tra gli Authentic Accessories disponibili a catalogo Mopar per¬†l'Abarth 124 spider¬†spicca l'hard top in fibra di carbonio: tecnico, leggero e sicuro, conferisce alla vettura uno stile da coup√©, ferme restando¬†tutta l'emozione e la gioia di guidare che solo un'autentica roadster pu√≤ offrire.¬†La barra duomi maggiorata garantisce maggiore rigidit√† torsionale a beneficio dell'handling. ¬†Infine una serie di accessori, come il kit porta bevande con anelli silver e il bicchiere in alluminio con logo 124 Spider contribuiscono a rendere gli interni ancora pi√Ļ esclusivi, mentre la retina con logo Mopar per il bagagliaio ottimizza l'organizzazione del carico, per la massima libert√† sulla strada.
       
      Abarth, 70 anni di stile e prestazioni con profonde radici nel motorsport
      La leggenda dello Scorpione inizia il 31 marzo del 1949 quando Carlo Abarth (1908 - 1979) fonda la Abarth & C. con il pilota Guido Scagliarini. E la prima vettura prodotta fu una 204 A, derivata da una Fiat 1100, che vinse immediatamente il campionato italiano 1100 sport e quello di formula 2. Da allora la storia dello Scorpione si √® arricchita continuamente di record sportivi e industriali, seguendo sempre la filosofia del fondatore, ovvero massime prestazioni, cura artigianale di ogni prodotto e costante affinamento tecnico. E proprio grazie alle straordinarie imprese dell'Abarth 124 Rally il pubblico internazionale √® tornato a vivere le grandi emozioni provate a partire dalla met√† degli anni Cinquanta quando, a seguito di una sempre pi√Ļ stretta collaborazione con Fiat, inizi√≤ a formarsi l'impressionante palmares dello Scorpione: 10 record del mondo, 133 record internazionali, pi√Ļ di 10.000 vittorie su pista.¬†Ed √® davvero lungo l'elenco delle vetture Abarth entrate nella storia del¬†motorsport: dalle filanti vetture da record, realizzate in collaborazione con i pi√Ļ importanti carrozzieri torinesi su auto di derivazione Fiat, alla 850 TC, che vinse su tutte le piste internazionali compreso il N√ľrburgring, fino alla 2300 S, che sul circuito di Monza segn√≤ una straordinaria serie di primati. Dal 1971 Abarth diventa a tutti gli effetti di propriet√† di Fiat Auto, e la memoria va alle leggendarie Fiat 124 Abarth, vincitrice del titolo europeo nel 1975, 131 Abarth, campione del mondo di rally nel 1980, e Ritmo Abarth.
      Aldil√† dei trionfi, seppure entrati nella memoria collettiva, le competizioni rappresentano molto di pi√Ļ per gli ingegneri e i tecnici dello Scorpione: sono infatti un severo banco di prova dove testare, nelle condizioni pi√Ļ avverse, le soluzioni tecnologiche pi√Ļ innovative, per poi trasferirle sulle vetture stradali Abarth. Solo cos√¨ √® possibile raggiungere il massimo in termini di prestazioni, sicurezza e affidabilit√†. E le due novit√† presentate a Ginevra non fanno eccezione e certamente contribuiranno a consolidare il successo commerciale raggiunto nel 2018, quando il brand ha registrato il record di vendite in Europa con quasi 23.500 unit√† immatricolate e una crescita del 36,5 per cento rispetto al 2017. I risultati sono stati particolarmente eccellenti in alcuni mercati: ad esempio, in Gran Bretagna Abarth ha segnato il record nazionale con pi√Ļ di 5.600 unit√†¬†vendute e una crescita del 27% mentre in Spagna ha venduto 1.450 unit√† e un aumento del 27%. Inoltre, in Europa gli appassionati del marchio crescono a un ritmo vorticoso, come dimostrano gli oltre 100.000 fan iscritti alla community Scorpionship di Abarth. Per celebrare questi risultati, insieme allo storico compleanno, √® nata la gamma Abarth "70esimo Anniversario", declinata sui modelli Abarth 595, Abarth 124 e da oggi anche Abarth 595 esseesse, tutte riconoscibili esternamente dal logo dedicato che le rende uniche ed esclusive.
      Anche al salone di Ginevra 2019 si festeggiano i 70 anni del mito Abarth: infatti, in uno spazio dedicato e allestito dall'organizzazione della prestigiosa rassegna, sarà possibile ammirare una mostra speciale che accoglierà una serie di vetture storiche di altissimo livello provenienti da diverse collezioni, che racconteranno la storia dell'Abarth dagli albori. FCA Heritage sarà presente con la prestigiosa Abarth 750 Record (1956) che ha stabilito nel giugno dello stesso anno complessivamente 14 primati di velocità e durata per la classe H. 
       
      FCA Bank al Salone Internazionale di Ginevra
      Anche quest'anno, al Salone dell'automobile di Ginevra, FCA Bank è presente sugli stand dei brand di Fiat Chrysler Automobiles. Grazie a postazioni dedicate e alla presenza di professionisti del finanziamento, i visitatori potranno conoscere le numerose offerte - specifiche per ogni mercato - di FCA Bank e della controllata Leasys in grado di soddisfare ogni requisito di mobilità.
      FCA Bank fornisce prodotti finanziari e assicurativi per supportare le vendite di marchi prestigiosi di auto in 17 Paesi europei e in Marocco, in modo diretto o tramite filiali. In Svizzera è presente con FCA Capital Suisse SA. I programmi di credito, leasing, noleggio e finanziamento della mobilità forniti da FCA Bank sono concepiti specificamente per le reti di vendita, i clienti privati e le flotte aziendali. Maggiori informazioni sono disponibili agli stand del gruppo FCA o sui seguenti siti: www.fcabankgroup.com - www.leasys.com - www.fcacapital.ch
       
      Lifestyle
      Al salone di Ginevra il gruppo FCA presenta alcune nuove collaborazioni, in ambito licensing, che hanno l'obiettivo di estendere la visibilità dei suoi marchi al di fuori del mondo automotive.  
      Si tratta di prodotti esclusivi che veicolano i valori del brand e rendono omaggio ai 70 anni dello Scorpione.  In particolare, per celebrare il 70esimo anniversario del marchio Abarth, sono stati realizzati due nuovi prodotti esclusivi che saranno esposti al salone di Ginevra:  il nuovo cronografo Breil interamente in titanio e ricco di richiami al mondo delle auto, tra i quali la rinomata banda Abarth e l'iconico scudo celebrativo dello Scorpione. Riflettori puntati anche sul nuovo impianto audio Ixoost HIFI che integra un sistema di amplificazione BluetoothTM collegato alla replica della famosa marmitta Record Monza.
√ó

INFORMAZIONE IMPORTANTE

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione pi√Ļ funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Termini e condizioni di utilizzo.