Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!
Message added by __P

Aggiornato al 10/06/2021

 

 

  • 2021
    952 MY22 ~ Giulia - 949 MY22~ Stelvio:  otterranno un aggiornamento di gamma a fine 2021

 

  • 2022
    952 MCA ~ Giulia - 949 MCA ~ Stelvio: subiranno un restyling leggero a fine 2022
    Sospeso lo sviluppo delle versioni PHEV.
    ➡️ RUMORS TOPIC - ➡️ RUMORS TOPIC  

 

  • 2022
    965/Tonale ~ C-UV: sarà costruito a Pomigliano, sull’evoluzione della piattaforma S-USW, motori con tecnologia MHEV e PHEV.
    In produzione da marzo 2022, commercializzazione a giugno 2022.
    ➡️ SPY TOPIC
     
  • 2024
    B-UV: SUV di segmento B, disponibile anche in versione BEV che debutterà nel 2023 
    ➡️ RUMORS TOPIC

 

  • Segmento C hatchback 
  • Modello inedito - "D-Cross"
  • Modello coerente con la storia del marchio

Recommended Posts

2 ore fa, leon82 scrive:

1,2 aspirato e turbo sono motori molto diversi a partire dai contralberi per finire all'iniezione diretta, non ha senso confrontarli, sarebbe come dire che il 1,4 multiair è lento e assetato perchè si è provato lo Starjet.

Per la cronaca il frullino arriva a 155cv su C4, DS3 e 2008.

Poi è ovvio che su AR farebbe ridere al pari del firefly

 

Se vai a rileggere il post difatti nella mia premessa c'era scritto che non sapevo quante e quali fossero le differenze tra il 1.2 aspirato e il turbo, ma immaginavo ce ne fossero diverse.

Quanto alla versione da 155 cavalli, da un po' di tempo è fuori produzione, più o meno dall'entrata in vigore dell'Euro 6D "definitivo" (non so se le due cose siano collegate o meno).

Link to comment
Share on other sites

3 hours ago, A.Masera said:

Così, Per fare del male Posto una idea molto

cafona 

C7AC2DCD-99A7-4CDC-83A5-6B3394ECFA3F.jpeg

 

non ho capito in che senso "cafona"

dei fari così, pur non proprio originalissimi (Nissan, Renault) darebbero una svecchiata mica da poco...

  • I Like! 2
  • Adoro! 1
  • Thanks! 2
Link to comment
Share on other sites

Stamattina sono passato davanti lo stabilimento di Cassino e ho notato un camion che portava dentro una DS7 nuova senza targa, probabile stiano facendo già i primi studi. 

  • I Like! 1
  • Wow! 1
  • Haha! 1
  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

On 1/5/2021 at 10:00, AleMcGir scrive:

Via libera per i mini-suv Fiat e Jeep Made in Polonia

Stellantis ha approvato la futura produzione a Tychy di due suv in formato crossover per i marchi Jeep e Fiat; si attende il via libera per Alfa Romeo Brennero

Stellantis, il gruppo automobilistico formatosi dopo la fusione tra FCA e PSA, ha approvato la produzione a Tychy, in Polonia, di due suv in formato crossover per i marchi Jeep e Fiat. Questi sport utility vehicle di piccola dimensione saranno costruiti sulle linee dell’impianto polacco a partire dal novembre 2022 per quanto riguarda il modello Jeep e dall’aprile 2023 per un piccolo crossover con marchio Fiat. Le vetture saranno tutte basate sulla piattaforma Compact Modular Platform (CMP) concepita dagli ingegneri PSA e che già è utilizzata da diversi modelli: Peugeot 208 e 2008, Citroen, C4, DS3 Crossback, Opel Corsa e Mokka. Anche i motori e le trasmissioni saranno derivati da tecnologia PSA.

C’è inoltre un terzo suv Alfa Romeo la cui linea di produzione sempre a Tychy non è stata ancora approvata, secondo quanto riporta Automotive News. Stellantis avrebbe investito 204 milioni di dollari su Tychy per dare vita a un polo industriale in grado di tenere testa a una produzione corposa. L’idea sarebbe di produrre 300 mila auto all’anno a piena capacità, delle quali 130 mila per il crossover Fiat, derivato dal concept Centoventi; altre 110 mila saranno Jeep, pronta a scalare il suo listino con un modello di dimensioni inferiori rispetto a Renegade. Il resto dovrebbe essere destinato alla Brennero, il suv Alfa Romeo che dovrebbe diventare il più conveniente nell’offerta del marchio.

Oggi a Tychy vengono prodotte Fiat 500 e Lancia Ypsilon, modelli datati in termini di piattaforma: con l’arrivo del tris di nuove vetture l’impianto produttivo dovrebbe subire dei cambiamenti molto grandi in termini di macchinari e di riorganizzazione del personale. Questo perché i nuovi modelli avranno componenti per l’elettrificazione. Infatti la produzione della Jeep sarà diversificata in tre fasi; la prima sarà su una vettura a benzina, poi arriverà la versione elettrica dal febbraio 2023 e in seguito quella mild-hybrid nel gennaio 2024. Le batterie saranno CATL, e dal luglio 2023 il contratto verrà concluso in favore del produttore BYD. Per quanto riguarda il progetto Fiat, l’elettrica arriverà nel maggio 2023 con batterie BYD. Ci sarà anche una versione mild hybrid dal febbraio 2024.

Sui piani Alfa Romeo in attesa di approvazione finale, si conoscono alcune date: il piccolo suv con nome di progetto 966 arriverà in versione elettrica nell’ottobre 2023, e poi sarà prodotto come trazione anteriore e mild hybrid nel marzo 2024. Una quattro ruote motrici sarà attesa nel luglio 2024.

 

https://www.formulapassion.it/automoto/mondoauto/approvata-produzione-tychy-polonia-suv-jeep-fiat-stellantis-alfa-romeo-562927.html

 

Non mi pare che l'articolo originale di Automotive News parli di Motori PSA, ma solo di piattaforma.

I motori termici dovrebbero essere tutto ex FCA a quanto ho sentito, mentre la parte elettrica verrà demandata ai colleghi ex PSA, ovviamente nei prodotti già in produzione o di prossima commercializzazione si continuerà con i motori e pianali attuali e relativi sviluppi (immagino quindi MHEV su 1.2 e 1.6 per C4, DS4, 308 etc etc...), perché è troppo costoso andare a cambiare tutti i sottosistemi propulsivi su vetture già in produzione.

 

Il telaio sarà un evoluzione di CMP , ma come da PP non sarà il nuovo SMALL previsto dal 2026 (quando andranno sostituite 208 e co) , si diceva che a Torino ci stanno mettendo le mani già da parecchio tempo.

 

Se poi vedete dalla presentazione di Aprile si evince che i pianali Medium e Large arriveranno più avanti, evidentemente anche su EMP lavoreranno pesantemente per per federalizzarlo e renderlo più duttile ai diversi brand del gruppo, il Large dovrebbe essere sempre qualcosa di derivato da Giorgio (magari con modifiche per renderlo full electric a un costo umano).

 

Dubito comunque escano senza il mildhybrid al lancio, oggi senza sei completamente fuori mercato e i motori puri a benzina sono destinati a sparire nel giro di 1-2 anni. (vedi VW)

 

Rimane comunque una situazione molto fluida e tante cose possono ancora cambiare da qui a fine anno, l'unica cosa certa è che la parola d'ordine è SINERGIA, su tutti i prodotti e tutti i mercati, quindi visto che in LATAM si userà il Firefly (ed è stato confermato), state sereni che lo stesso si farà da noi :D :D 

 

1 ora fa, Stephanus scrive:

Stamattina sono passato davanti lo stabilimento di Cassino e ho notato un camion che portava dentro una DS7 nuova senza targa, probabile stiano facendo già i primi studi. 

O più probabilmente si sarà fermato a prendere delle giulia e stelvio per portarle in rete.... si sta iniziando a gestire in sinergia anche la logistica.

  • I Like! 5
  • Haha! 1

Bisogna guidare straniero per capire il "PIACERE DI GUIDA ITALIANO"

Link to comment
Share on other sites

24 minuti fa, Betha23 scrive:

 

Non mi pare che l'articolo originale di Automotive News parli di Motori PSA, ma solo di piattaforma.

I motori termici dovrebbero essere tutto ex FCA a quanto ho sentito, mentre la parte elettrica verrà demandata ai colleghi ex PSA, ovviamente nei prodotti già in produzione o di prossima commercializzazione si continuerà con i motori e pianali attuali e relativi sviluppi (immagino quindi MHEV su 1.2 e 1.6 per C4, DS4, 308 etc etc...), perché è troppo costoso andare a cambiare tutti i sottosistemi propulsivi su vetture già in produzione.

 

Il telaio sarà un evoluzione di CMP , ma come da PP non sarà il nuovo SMALL previsto dal 2026 (quando andranno sostituite 208 e co) , si diceva che a Torino ci stanno mettendo le mani già da parecchio tempo.

 

Se poi vedete dalla presentazione di Aprile si evince che i pianali Medium e Large arriveranno più avanti, evidentemente anche su EMP lavoreranno pesantemente per per federalizzarlo e renderlo più duttile ai diversi brand del gruppo, il Large dovrebbe essere sempre qualcosa di derivato da Giorgio (magari con modifiche per renderlo full electric a un costo umano).

 

Dubito comunque escano senza il mildhybrid al lancio, oggi senza sei completamente fuori mercato e i motori puri a benzina sono destinati a sparire nel giro di 1-2 anni. (vedi VW)

 

Rimane comunque una situazione molto fluida e tante cose possono ancora cambiare da qui a fine anno, l'unica cosa certa è che la parola d'ordine è SINERGIA, su tutti i prodotti e tutti i mercati, quindi visto che in LATAM si userà il Firefly (ed è stato confermato), state sereni che lo stesso si farà da noi :D :D 

 

O più probabilmente si sarà fermato a prendere delle giulia e stelvio per portarle in rete.... si sta iniziando a gestire in sinergia anche la logistica.

Può essere, comunque era una bisarca con un solo posto, non era il tipo di bisarca che poteva caricare più modelli. Poi tutto può essere, mi aveva colpito solo la cosa. 

Link to comment
Share on other sites

32 minuti fa, defiant scrive:

Non vorrei essere ottimista; ma secondo me qualcuno in Stellants/Alfa Romeo ha fatto un ragionamento di marketing e si sta accorgendo che l'operazione B-SUV clone con meccanica francese potrebbe essere controproducente per un marchio premium come Alfa Romeo. Inutile negarlo, ma l'immagine sportiva Alfa Romeo negli ultimi 10 anni, con prodotto come la 4C e la Giulia Quadrifoglio si è rafforzata e la produzione del B-SUV rischia di bruciare questo. Magari stanno rivalutando di marchiare il nuovo B-SUV come Lancia? Dal mio punto di vista, sarebbe più utile all'immagino del marchio una nuova Mito, con pianale eCMP e motori 1.0-1.3 FF in versione MHEV, PHEV o BEV. Però rimangono opinioni.


Forse vi state scordando questa intervista di Imparato

 

Cita

Tutte le nuove Alfa saranno elettrificate, anche la B-Suv. Rispondendo a una domanda di Quattroruote sulla B-Suv in arrivo, Imparato ha confermato i piani già indicati da Stellantis: "Confermo che stiamo lavorando sulla nuova piattaforma Small e confermo che c'è un'Alfa Romeo prevista a Tychy: ogni nuovo modello sarà elettrificato e full-electric, a partire dalla Tonale nel 20

 

Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, Betha23 scrive:

 

Non mi pare che l'articolo originale di Automotive News parli di Motori PSA, ma solo di piattaforma.

I motori termici dovrebbero essere tutto ex FCA a quanto ho sentito, mentre la parte elettrica verrà demandata ai colleghi ex PSA, ovviamente nei prodotti già in produzione o di prossima commercializzazione si continuerà con i motori e pianali attuali e relativi sviluppi (immagino quindi MHEV su 1.2 e 1.6 per C4, DS4, 308 etc etc...), perché è troppo costoso andare a cambiare tutti i sottosistemi propulsivi su vetture già in produzione.

 

Il telaio sarà un evoluzione di CMP , ma come da PP non sarà il nuovo SMALL previsto dal 2026 (quando andranno sostituite 208 e co) , si diceva che a Torino ci stanno mettendo le mani già da parecchio tempo.

 

Se poi vedete dalla presentazione di Aprile si evince che i pianali Medium e Large arriveranno più avanti, evidentemente anche su EMP lavoreranno pesantemente per per federalizzarlo e renderlo più duttile ai diversi brand del gruppo, il Large dovrebbe essere sempre qualcosa di derivato da Giorgio (magari con modifiche per renderlo full electric a un costo umano).

 

Dubito comunque escano senza il mildhybrid al lancio, oggi senza sei completamente fuori mercato e i motori puri a benzina sono destinati a sparire nel giro di 1-2 anni. (vedi VW)

 

Rimane comunque una situazione molto fluida e tante cose possono ancora cambiare da qui a fine anno, l'unica cosa certa è che la parola d'ordine è SINERGIA, su tutti i prodotti e tutti i mercati, quindi visto che in LATAM si userà il Firefly (ed è stato confermato), state sereni che lo stesso si farà da noi :D :D 

 

O più probabilmente si sarà fermato a prendere delle giulia e stelvio per portarle in rete.... si sta iniziando a gestire in sinergia anche la logistica.

Il dubbio che tutti hanno è che sinergia + buon senso non siano spesso di casa nel mondo automotive. Detto questo, l'introduzione dei firefly sui modelli exPSA in LATAM comporta 2 cose: 1. le spese di adattamento dei motori alle piattaforme francesi sono stati già fatti; 2. in un mercato è stata fatta la scelta Pro-Firefly e nell'ottica di sinergia, dovrbbe far pensare che si prosegua anche altrove (in Europa) su questa strada. Stellantis ha detto che in futuro ci saranno solo 3 piattaforme: STLA Small-Medium-Large; i dettagli non ci sono, ma spero che il buon senso prevalga e che si lavori per ottimizzare il tutto. Giorgio abbandonata? Dalle indicazioni che si hanno qua e non solo, Giorgio verrà evoluto e rivisto per ottimizzarne soprattuto i costi e la logistica della parte elettrica; Tavares sa di avere un ottimo prodotto, ma va ottimizzato e probabilmente reso più economico e trasversale. Per il medium si sa che avrà un evoluzione dell' eVMP, al quale forse si troverà il modo di aggiungere la trazione integrale meccanica; per il futuro small noi qua ci facciamo un sacco di pippe mentali (ed io sono il primo), ma dei dettagli sono si sa molto; probabilmente si sta lavorando per far confluire in unica piattaforma sia l' eCMP che l'attuale eSmall ex-FCA; il che avrebbe senso, perchè rinunciare al segmento A non mi sembra un'idea molto intelligente.

4 minuti fa, __P scrive:


Forse vi state scordando questa intervista di Imparato

 

 

La speranza è l'ultima a morire a volte; il fatto che ogni nuovo modello sarà elettrificato sta a significare che avremo a che fare praticamente solo con auto almeno MildHybrid. 

  • I Like! 1

Facciamo un favore a questo mondo... Meno SUV, più 4C e Lotus...

sony_xperia_u.png

Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)

Comunque, non vorrei dire stupidaggini, ma mi sembra che il trio lescano polacco fosse già programmato dall'ex FCA a Tichy prima della fusione in Stellantis e che PSA avrebbe fornito il pianale, o sbaglio?

Edited by LUCAFUSAR
Link to comment
Share on other sites

18 minuti fa, LUCAFUSAR scrive:

Comunque, non vorrei dirlo ma mi sembra che il trio lescano polacco fosse già programmato dall'ex FCA a Tichy prima della fusione in Stellantis e che PSA avrebbe fornito il pianale, o sbaglio?


Si... ed inizialmente previsti su base eMini “wide”.

Link to comment
Share on other sites

  • nucarote locked this topic
  • __P unlocked this topic
  • nucarote locked and unlocked this topic
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

  • Similar Content

    • By Bare
      https://motor1.uol.com.br/photo/4554615/jeep-de-7-lugares-flagra/
       
      Modelo será lançado em 2021 e terá identidade própria, com nome e visual exclusivos
       
       

    • Guest
      By Guest
      Update 01/05/2021
          Alfa Romeo 965
       
      Informazioni tecniche 
      - SUV di segmento C
      - Lunghezza totale di circa 4,5 m
      - Piattaforma S-USW “Hybrid”
      - Carreggiate (e forse passo) aumentate
      - Sospensioni anteriori e posteriori di tipo
        McPherson
      - Infotaiment sviluppato in collaborazione con
        Harman
      - motori a benzina MHEV
      - versioni PHEV
      - 1.6 diesel aggiornato
       
      Informazioni produttive
      - Stabilimento produttivo di Pomigliano d’Arco
      - Inizio produzione marzo 2022
      - Inizio delle vendite giugno 2022
       

      Immagini della versione produzione che la ritraggono durante un clinic test con altre auto della stessa tipologia (Audi Q3, BMW X2, Range Rover Evoque, Jeep Compass, Nissan Qashqai).
       

       

       

       

       
    • By AleMcGir
      https://www.facebook.com/gabetzspyunit
       

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.